Il FAI è la principale fondazione italiana no profit per la tutela, la salvaguardia e la cura del patrimonio artistico e naturalistico ed è la terza in Europa dopo il National Trust inglese (il modello italiano) e il National Trust scozzese.

Il Fondo per l’Ambiente italiano nasce il 28 aprile del 1975 per volontà di Giulia Maria Mozoni Crespi, Renato Bazzoni, Alberto Predieri e Franco Russoli che consapevoli dell’immensa vastità del patrimonio italiano e dell’impossibilità che la sua tutela potesse gravare su un solo governo o su un ristretto gruppo di persone, decisero di fondre il FAI ispirandosi al National Trust inglese. Pare che non sia stata un’impresa facile ma, grazie alla grande passione e alla totale dedizione dei fondatori, a distanza di trent’anni si possono vantare: oltre 75.000 aderenti; 36 beni sotto la tutela del Fai.

Il fatto che il Fai possieda e gestisca Beni di grandissimo valore, fa sì che venga spesso considerato una fondazione ricca: niente di più sbagliato! Basta pensare a quanto costa mantenere un casa per immaginare quali debbano essere i costi di restauro e mantenimento di un castello medievale. Ogni singola adesione, ogni singola donazione che si riceve e ogni singolo volontario che sceglie di regalare il proprio tempo al Fai è determinante per la crecita della Fondazione. Il Fai ha Beni splendidi, è vero, ma sono di tutti; si lavora affinchè tutti gli italiani ne possano godere ed ammirare le bellezze.

Sulla scia del successo del censimento “I luoghi del Cuore” organizzato dal FAI, è partito il concorso “Le Ragioni del Cuore” che invita gli studenti delle classi III, IV e V della scuola primaria e quelle della scuola secondaria a esplorare e studiare il territorio circostante per scegliere il propio luogo del cuore di arte o di natura. Il progetto è realizzato dalla Fondazione in partnership con Intesa-Sanpaolo.

Si tratta di guidare gli studenti alla consapevolezza dell’ambiente come luogo di un dialogo vivo tra l’uomo ed il territorio, attraverso un percorso di conoscenza e studio che coniuga educazione, sensibilità ai valori ambientali e promozione della crescita socio-affettiva. Questi i punti cardine di “Le Ragioni del Cuore”, il Concorso organizzato dal FAI in partnership con intesa Sanpaolo che invita gli studenti delle classi III, IV e V della scuola primaria e quelle della scuola secondaria a esplorare e studiare il territorio circostante per scegliere il proprio luogo del cuore di arte o di natura.

Il concorso rappresenta un’occaione unica per i giovani per aprirsi al territorio e trovare quei luoghi speciali in grado di parlarci in modo unico, di accoglieci, di suscitare echi o ricordi, di risvegliare un dialogo. Luoghi capaci di comunicare direttamente ai notri cuori.

Dopo aver individuato il proprio luogo del cuore, gli studenti sono chiamati a illustrare le proprie “ragioni del cuore” in un Libro o una presentazione in Power Point. I lavori saranno poi valutati da una giuria nominata dal FAI, che selezionerà 1 primo premio, 2 secondi preni e 30 terzi premi per le due categorie scuola primaria e scuola secondaria di I grado.

Inviando il modulo di partecipazione, la classe riceverà il Kit “Le ragioni del cuore” utile alla programmazione e allo svolgimento del progetto, che contiene un manuale-guida per l’insegnante ricco di attività, appofondimenti e schede di lavoro, e un poster per la classe che illustra in modo chiaro e accattivante il percorso operativo.

Cliccare qui sotto per:

Scarica i moduli.

Per ogni ulteriore informazione contattateci su: redazione@cancelloedarnonenews.com

Tilde Maisto