MOBILITAZIONE “ROSA” PROMOSSA

DALL’AVV. RAFFAELE AMBROSCA

Ven, 29 Gen 2010

Associazioni

CANCELLO ED ARNONE (Di Raffaele Raimondo) – La serata di martedì 26 gennaio ha avuto i tratti, l’entusiasmo ed il sapore di un’epopea sociale e politica per l’ex sindaco Raffaele Ambrosca e per il suo “popolo rosa”. Infatti, l’autorevole esponente del Pdl, aprendo una sequenza di appuntamenti in vista delle prossime elezioni provinciali e regionali, ha voluto riservare il primato alle donne, chiamandole a raccolta in un noto locale cittadino, e la risposta è stata massiccia, vibrante. Oltre 200 donne hanno presenziato all’incontro e, proponendosi all’attenzione di tutti, nella medesima circostanza, una folta rappresentanza dei 70 giovani aderenti alla nascente compagine chiamata Generazione Azzurra, le intercomunicanti sale del ristorante sono state gremite in misura incredibile. Donne e giovani, dunque, i primi interlocutori scelti dall’avvocato Ambrosca, ma non mancavano, qui e là, uomini di mezza età resi molto docili dalla debordante partecipazione femminile. Articolato ed appassionante il discorso tenuto dall’ospite ospitante. In sostanza, egli ha ricamato un teorema studiato per questi passaggi fondamentali: alta valorizzazione delle imminenti consultazioni elettorali; inossidabile convincimento della vittoria del centrodestra in Terra di Lavoro e in Campania; lealtà nella interlocuzione fra candidati e votanti; pragmatismo e lungimiranza delle scelte; rivendicazione dello sviluppo economico ed occupazionale possibile a Cancello ed Arnone e nell’intero comprensorio del Basso Volturno; necessità della concentrazione dei consensi a favore del Pdl e segnatamente del consigliere regionale uscente Angelo Polverino. Ed i ripetuti applausi susseguitisi nei momenti cruciali del caloroso appello hanno inteso testimoniare un’adesione di fondo che lascia pronosticare una forte risposta delle urne, così come avvenne, nella stessa realtà, a favore dell’attuale eurodeputato Rivellini. L’avv. Ambrosca, in qualità di presidente della Lega allevatori bufalini (Lab), ha inoltre ragguagliato la platea sui due decisivi eventi fra i quali andava ad incardinarsi l’incontro: la proposta di una “santa alleanza” fra produttori e trasformatori esternata al mattino presso la XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e la partecipazione, l’indomani, al grande raduno a Strasburgo per rilanciare, in sede europea, l’immagine della mozzarella di bufala campana dop. Ha annunciato, infine, una serie di altri appuntamenti elettorali dedicati a diverse fasce sociali e categorie professionali (anziani, operatori di specifici settori lavorativi, disoccupati). Prendendo il microfono la giovane Lia, portavoce di Generazione Azzurra, ha letto un conciso ma accattivante “manifesto” di presentazione del gruppo ben determinato ad impegnarsi per il “bene comune”. Annunciando l’attivazione di una vera e propria “scuola di formazione”, la portavoce ha affermato “la necessità intima di sviluppare una coscienza sociale e politica intesa nel senso più alto e puro del termine, che insegni ad aderire agli ideali ancor prima che ai partiti”.

Be Sociable, Share!
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Reader