di Nunzio De Pinto

CASERTA – Cambio ieri mattina al comando dell’unità responsabile della sorveglianza dei siti destinati a fronteggiare l’emergenza rifiuti in Campania: il Colonnello Gianpaolo MIRRA, Comandante del 21° Reggimento Genio Guastatori, di Via Ruggiero a Caserta, è subentrato al Colonnello Sergio CUOFANO Comandante del Comprensorio Militare di Persano. Entrambe le Unità fanno parte dell’organico in forza alla Brigata Bersaglieri “Garibaldi”. L’impiego delle Forze Armate quale misura straordinaria per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania è stato disposto dall’autorità di governo con il Decreto Legge n. 90, del 23 maggio 2008. A seguito di tale provvedimento è stata creata una Joint Task Force, composta da militari dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica, che è intervenuta con uomini, mezzi e materiali per fronteggiare la grave emergenza venutasi a creare in Campania. L’impiego delle Forze Armate ha portato, nell’immediatezza , alla rimozione di circa 37.000 tonnellate di rifiuti solidi urbani dalle strade della Regione e, in seguito, alla vigilanza di 13 siti di particolare interesse destinati a discariche, tritovagliatura, stoccaggio di ecoballe e, tra questi, anche il termovalorizzatore di Acerra. A seguito del passaggio di competenza alle autorità locali, attualmente 6 di questi siti sono passati sotto la responsabilità delle autorità civili. La Joint Task Force ha , inoltre, sottoposto a controllo radiologico circa 258.000 automezzi in entrata nei siti di interesse, rilevandone 55 con valori superiori alla norma, che sono stati  segnalati, di conseguenza, alle competenti autorità.