di Daniele Palazzo
Nell’ ambito di un servizio ad ampio raggio di contrasto all’evasione fiscale, blitz di una squadra di finanzieri, qualche giorno fa, in alcuni esercizi commerciali di Sant’Andrea del Pizzone. Un gruppo specializzato di baschi verdi si è portato in città, facendo irruzione in alcuni locali, soprattutto bar, della più grossa e popolosa frazione del Comune di Francolise, dando corso ad un’operazione di controllo che ha condotto all’elevazione di non poche multe a gestori di attività di vendita  per mancata emissione dei prescritti scontrini fiscali. Sanzionati, in più di un caso, anche i clienti dei commercianti finiti nel mirino degli ageti di Guardia di Finanza intervenuti. Questi, infatti, pur avendone obbligo, avevano “dimenticato” di richiedere i titoli fiscali che dimostravano che la tale merce o il tale servizio fossero stati acquistate nella tale struttura commerciale. Va detto, però, che non si è trattato di una vera e propria stangata. Infatti, state la la grande laboriosità e l’onestà di fondo dell’intera popolazione popolo andreolano, le situazioni di illegalità accertate dai tutori dell’ordine protagonisti della serie di accertamenti posti in essere in città è stata, come, del resto, era nelle previsioni, molto contenuta.