Voiello è tornata ad incontrare Napoli e lo ha fatto ai primi di luglio a  Città del Gusto-Gambero Rosso per  il terzo appuntamento nazionale,  dedicato questa  volta alla cucina di mare.  Gli amanti della buona tavola partenopea, dove, peraltro, per la precisione a Torre Annunziata, è nata l’Azienda nel 1879, hanno potuto dire la loro, guidati da un  team di esperti che ha selezionato i tre piatti più interessanti tra quelli proposti sul sito internet dell’ azienda e gli autori di queste ricette hanno cucinato i loro piatti in compagnia dello chef, Marcello Zaccaria. Le ricette prescelte sono state: “Trenette al pesce spada e zucchine” di Anna Luisa e Fabio del blog Assaggi Di Viaggio;  “Spaghetti ciccio a mare” di Carmine e “Paccheri con cozze e funghi porcini” di Roberto del blog A cucina e mammà. La mattina sono state preparate le ricette degli chef in erba in cucina,  mentre la sera si sono potute assaggiare i piatti elaborati, sotto la vigile guida di Pepe Moder, responsabile digital marketing e animatore della serata. A lui abbiamo chiesto il perché della scelta di Voiello ad organizzare tali eventi che coinvolgono il pubblico finale. «Il progetto – egli ci ha chiarito – nasce dal fatto che il cibo deve essere mangiato ma anche raccontato. Quello che si è voluto realizzare in questi tre anni in giro per l’Italia è di rendere protagoniste le persone attraverso il racconto delle proprie ricette interpretando la pasta Voiello ».