CELLOLE – Il cattivo tempo non ha fermato i vacanzieri dei giorni della Pasquetta, così come non li ha fermati il vento ed il freddo, che avevano programmato la gita fuori porta verso il litorale domitiano. Grandissima, però, è stata la delusione di quanti si sono recati nella zona balneare del Comune di Cellole (Baia Domitia), che – al contrario del centro cittadino – non ha affatto dato l’accoglienza desiderata. Anche a Pasquetta, dunque, vi è stato dovunque il tutto chiuso, tranne l’ex alimentari Cerrito ed il bar Cosita-Sim. Parecchi vacanzieri, dopo un faticoso e prolungato guidare, si sono dovuti dirigere verso le più ospitali cittadine del basso Lazio, fra cui Scauri, Formia, Gaeta e Sperlonga, dove tutti gli esercizi commerciali erano aperti e funzionanti, tra l’altro con prezzi molto accessibili. Si spera ora, anche in attuazione delle disposizioni comunali, che gli operatori economici turistici, balneari ed i vari pubblici esercizi con sede nella zona si mettano all’opera per assicurare che tutto sia pronto e funzionante per i prossimi ponti di fine Aprile ed inizio Maggio, senza pensare ai soli 2 mesi di super affollamento, di Luglio ed Agosto. Anche per favorire le brevi vacanze, oltre ai vari residenti o domiciliati nella zona mare, alcuni esponenti della Cisas, su sollecitazione di vari interessati, hanno visitato la zona per documentare le diverse esigenze, elencando tutta una serie di problemi, che – se risolti in tempo dalle varie Istituzioni competenti – eviteranno disagi e disservizi agli ospiti occasionali, ai villeggianti ed ai turisti italiani e stranieri, sin dall’inizio della stagione balneare, che – proprio in Provincia di Caserta – incomincia sempre con notevole ritardo. Tra i problemi più importanti e sollecitati, vanno elencati per favorire quanti abilitati a risolverli: Disinfestazione e derattizzazione (Asl), Guardia Medica e Potenziamento Trasporti (Regione), Pulizia Strade, Rete Fognaria, Acquedotto, Verde ed Illuminazione Pubblica (Comune), Stazione Polizia Stradale al Borgo Centore (Ministero), Potenziamento Presidi di Vigilanza Statale, Provinciale e Locale (Prefettura), Apertura pubblici esercizi e negozi (Comune), Iniziative Turistiche e Gazebo Informazioni (Regione – Ept), Controllo Sanitario e dei Prezzi (Asl, Finanza e Polizia Locale), Sistemazione Stradale Cavalcavia Ferroviario Strada di Accesso a Cellole (Provincia). Alla luce di quanto sopra, la Segreteria Cisas provvederà a sollecitare le varie Istituzioni competenti. Intanto, invita le varie Associazioni ed Organismi zonali a vigilare per il rilancio del turismo di Baia Domitia, particolarmente l’Ascom e la Confesercenti, che hanno sede locale anche a Cellole. Devono intervenire sui propri associati affinché, nel loro stesso interesse, contribuiscano ad offrire maggiori e migliori servizi a prezzi del tutto compatibili, in modo che i villeggianti siano sollecitati a restare e non a traslocare, come spesso avvenuto negli anni passati.