coisp web

In un’estate che di caldo, finora, ha avuto solo l’escalation criminale che ha messo a dura prova la sicurezza in città, gli operatori della Polizia di Stato in servizio non si sono certamente risparmiati le forze per adempiere al proprio dovere portando a termine brillanti operazioni di Polizia Giudiziaria che hanno visto assicurare alla giustizia diversi individui dediti ad attività criminali più o meno violente –

E’ infatti del 30 luglio u.s. l’operazione che, dopo un pomeriggio di terrore, con spari fra la folla nel quartiere di Miano ed inseguimento, ha portato al sequestro di una pistola e dei relativi colpi ed all’arresto di cinque malfattori, sui quali sono in atto indagini, –

Operazione che, ancora una volta, ha visto gli operatori attivarsi con coraggio ed acume investigativo che li ha condotti nell’appartamento dove i “cow boys” si erano nascosti per sfuggire all’arresto –

Ed è, invece, di ieri 5 agosto l’altra brillante operazione nella zona di San Ferdinando che ha assicurato alla giustizia un rapinatore seriale che, fingendosi un appartenente alle Forze dell’Ordine, operava perquisizioni su cittadini rapinandoli di quanto in loro possesso –

Nell’appartamento del reo sono stati rinvenuti soldi, probabile provento di rapine, una pistola con munizioni e due placche di riconoscimento fasulle –

Operazioni, entrambe, che meritano qualcosa in più di un semplice e sentito compiacimento o una stretta di mano da un’Amministrazione che si pregia essere rappresentata sul territorio da validi professionisti, mai stanchi

Questa Organizzazione Sindacale, dichiarandosi orgogliosa della volontà e del coraggio di questi operatori che continuano quotidianamente a porre al servizio della sicurezza della città la loro professionalità, li ringrazia sinceramente per l’impegno profuso nonostante le profonde delusioni –

Delusioni che derivano dalla sordità di un Ministero rispetto alle grida di un Comparto allo sfacelo e dal mutismo di un Governo patrigno che continua, imperterrito ed impunito, a pugnalare alle spalle gli unici operatori demandati alla sicurezza di un Paese di cui, Essi in primis, ne risultano cittadini

Napoli, 6 agosto 2014

                                                                                                    La Segreteria Provinciale