Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘150 Anni Unità d’Italia’ Category

lunedì
Nov 28,2011

COMUNICATO STAMPA

28 novembre 2011

GIFFONI EXPERIENCE CELEBRA I 150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA

Dal 24 al 27 Novembre i giurati di Masterclass hanno girato tre cortometraggi sul tema

Sono terminate ieri le riprese dei tre cortometraggi scritti da 45 giurati di Masterclass giunti a Giffoni Valle Piana in occasione di un evento organizzato dal Giffoni Experience. I ragazzi, divisi in tre gruppi, hanno curato la sceneggiatura di altrettanti corti per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Protagonista sempre l’Italia vista da questi giovani che hanno raccontato la loro versione storica fondendo modernità e rispetto delle tradizioni.

Dal 24 al 27 Novembre il gruppo di Masterclass al completo (cento ragazzi in tutto) è stato ospite a Giffoni per un appuntamento speciale che ha chiuso il percorso che ha coinvolto la stessa “classe” negli ultimi tre anni. In questa occasione i giovani stati coinvolti, tra le altre cose, anche nella prima webserie realizzata dal Giffoni Experience dal titolo “She Died”.

Tre gli episodi della fiction, girati finora tra Salerno e Giffoni Valle Piana, scritti da Luca Apolito e Manlio Castagna (che ne hanno curato anche la regia), rispettivamente responsabile del dipartimento creativo e vicedirettore di Giffoni Experience e prodotta in collaborazione con la Clever Production di Francesco Paglioli. La distribuzione e le strategie di comunicazione sono state affidate alla società Showreel, già coproduttori di Freaks. “SHE DIED”, è una webserie di genere black comedy in 10 puntate (ognuna della durata di circa 10 minuti) che si rifà alle atmosfere del mondo fumettistico dello scrittore Neil Gaiman e allo spirito grottesco-romantico di Tim Burton. Interessante il cast degli interpreti allestito grazie anche alla collaborazione del GFF con la sezione Lab di Officine Artistiche. Dalle ultime “annate” di Officine Artistiche Lab provengono i tre interpreti principali della serie: Nicola Canal, Margherita Laterza e Sara Lazzaro.

Tre, inoltre, i cameo d’eccezione nei primi episodi: le giovani protagoniste della serie-evento “Freaks”: Claudia Genolini (star di youtube con il nome d’arte di Cicciasan), Ilaria Giachi e uno degli autori proprio di Freaks, nonché tra i volti più celebri e amati dal web: Matteo Bruno, conosciuto su youtube come Canesecco (il suo canale ha superato le 12 milioni di visualizzazioni).

La distribuzione della serie avverrà tramite il canale delle produzioni del GFF: “Mathom Projects” (http://www.youtube.com/user/MathomProjects) e sarà proiettato per intero nella prossima edizione di Giffoni Film Festival che si terrà dal 14 al 24 luglio 2012.

L’evento di Masterclass è stato sostenuto e promosso dal Ministero per i  Beni e le Attività Culturali.

Ufficio Stampa – Giffoni Film Festival
Luca Tesauro – Francesca Blasi
comunicazione@giffoniff.it
Tel.: +39 089 8023239

sabato
Nov 19,2011

Verdile Nadia

CASERTA- Si terrà martedì pomeriggio alle 17, presso il Jolly Hotel di Caserta, la conferenza sul tema “Risorgimento velato. Donne sulle barricate”. L’incontro è stato organizzato dall’Ande (Associazione Nazionale Donne Elettrici), sezione provinciale di Caserta. Relatrice la storica Nadia Verdile. «La nostra associazione – ha detto la presidente Tilde Fusco – ha voluto offrire, a quanti vorranno partecipare, la possibilità di conoscere una parte della nostra storia tenuta fuori dai libri, fuori dai circuiti mediatici». L’Ande, fu fondata nel 1946 a Roma da Carla Orlando Garabelli che aveva conosciuto da vicino, negli Stati Uniti, la “League of Women Voters”. Il fine fu quello di acquisire e far acquisire maggiore coscienza politica agli elettori e soprattutto alle elettrici che ottennero, proprio nel 1946, per la prima volta in Italia il diritto di voto. «Abbiamo voluto che ci fosse il contributo di Nadia Verdile – ha continuato la presidente Fusco – perché è una studiosa di storia delle donne, da anni si occupa del loro ruolo nella società e per questo, proprio qualche mese fa, è stata anche premiata a Napoli. Ha già pubblicato saggi sull’argomento e siamo certe ci aiuterà ad avere una visione rinnovata del nostro Risorgimento». Le donne nella vita del Paese sono state molto attive eppure il loro ruolo è parso inesistente o poco raccontato. L’occasione dei 150 anni dall’unità ha permesso di far luce su alcune figure emblematiche. La Verdile ne tratteggerà alcune mettendo in evidenza non solo quelle che lottarono per l’Italia unita, ma anche quelle che cercarono di difendere il proprio Stato, il Regno delle Due Sicilie. «L’Ande Caserta – ha concluso la presidente – vuole tenere alta l’attenzione sul ruolo femminile nella storia e nella quotidianità e per questo l’impegno della nostra associazione continuerà al fianco di quanti vorranno lavorare per accogliere il contributo delle donne nella società».

domenica
Nov 13,2011

Nunzio De Pinto

TEANO
– La statua dell’artista Fiorenzo Bacci, raffigurante le varie tappe militari che dal 1861 hanno portato all’Unità d’Italia, ha fatto tappa a Teano. L’opera, posta nella piazza antistante il Duomo, sarà oggetto di una manifestazione che si terrà lunedì mattina prima di proseguire il suo cammino per approdare a Bologna, città dove verrà definitivamente allocata. L’opera è formata da due pannelli triangolari in bronzo appoggiati fra loro quasi a formare una sorta di tenda indiana. Sui due pannelli, alti circa due metri e mezzo, l’artista ha scolpito immagini molto belle ed artisticamente di ottima fattura, partendo, dalla cima di uno dei due pannelli, dallo storico incontro fra Garibaldi e Vittorio Emanuele, per proseguire con la presa di Porta Pia da parte dei bersaglieri di La Marmora, e così, via dicendo, raffigurando altre pagine della nostra Storia Patria, come la Prima Guerra Mondiale, la ritirata dell’Armata Italian in Russia, i paracadutisti ad El Alamein, agli Alpini, sino ai giorni nostri. All’interno della struttura, che, a prima vista da l’impressione di una tenda indiana, Fiorenza Bacci ha dipinto, su uno sfondo colorato come una tuta mimetica, tutte i nomi delle missioni effettuate dall’Esercito Italiano dal dopoguerra ad oggi, dalla missione “Albatros” alla missione “Isaf” che è in corso in Afganistan. Alla cerimonia sarà presente il Generale Valotto, comandante dello Stato Maggiore dell’Esercito, il Generale di Divisione, paracadutista, Rosario Castellano, comandante della Divisione “Acqui” di stanza presso il II comando delle Forze di Difesa a San Giorgio a Cremano. Presente inoltre, il sindaco di Teano, Raffaele Picierno, il Vescovo della Diocesi Calvi-Teano, Mons. Arturo Aiello, un picchetto in armi del 17 Reggimento Addestramento Volontari di Capua, i sindaci, con relativi Gonfaloni, di 30 comuni casertani, tutti insigniti di medaglia al Valor Civile, nonché tutti gli studenti degli istituti scolastici presenti sul territorio sidicino. Lo scultore Fiorenzo BACCI è nato a Todi (PG) nel 1940, dove ha imparato i primi rudimenti della scultura dalle botteghe artigiane locali. Laureato in scienze strategiche presso l’Accademia di Modena, ha lasciato la carriera militare nel grado di colonnello dei bersaglieri per perseguire la sua arte. Numerose le opere pubbliche sia in Italia che all’estero. Le più significative sono collocate a: Palazzo Comunale, Senigallia (AN); Rocca, Bergamo; Palazzo dell’Arsenale, Torino; San Giorgio del Sannio (BN); Piazza XXIV Maggio, Ferrara; Cimitero Monumentale di Staglieno, Genova; Duomo di San Marco, Pordenone; Cattedrale di Todi (PG) ; Piazza Goethe, Vicenza; Erba, Milano; Comunità  di San Patrignano (FO); Parco Botany, Sidney (Australia); El Alamein (Egitto); Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, Todi (PG); Oggiono (CO); Centro di Riferimento Oncologico, Aviano (PN); Piazza dell’Unità , Trieste; Palazzo d’Assisi (PG); Caserta, Monastero di Siessen, Saulgau (Germania);.

lunedì
Nov 7,2011

COMUNICATO STAMPA

ISTITUTO FRANCESE DI NAPOLI

MERCOLEDÌ 9 NOVEMBRE

Due proiezioni. ore 10,30 e ore 18

GEORGES MÉLIÈS 150 ANNI

L’Istituto Francese di Napoli commemora i 150 anni della nascita di Georges Méliès con la proiezione

UNE SÉANCE MÉLIÈS  di Jacques Mény

Georges Méliès (18611938) è un regista di film francesi. È famoso per gli sviluppi che apportò alle tecniche del cinema, essenzialmente nel campo dello scenario e dei trucchi  (molto tempo prima che siano ribattezzati effetti speciali).  È il padre degli effetti speciali, il primo regista e creatore del primo Studio di cinema.

« Une séance Mélies » :  al teatro del museo Grévin, dal vivo, Jacques Mény ricostruisce una rappresentazione del cinematografo come poteva svolgersi agli inizi del XX° secolo. Una seduta era animata da tre persone : l’imbonitore, quì Madeleine Malthête-Méliès, che presentava i film e li commentava alcune volte durante il loro svolgimento, il pianista, qui Eric Le Guen, ed un proiezionista che girava la manovella.

Abbiamo l’occasione di (ri)scoprire le opere del maestro : Un homme de têtes ; Le voyage dans la lune ; Le tripot clandestin ; Le Mélomane ; Le chaudron infernal….

Questo film sarà preceduto da una corta proiezione dei lavori di un gruppo di allievi delle classi secondarie della Scuola francese « Alexandre Dumas » di  Napoli, che hanno lavorato con Luca Di Martino alla concezione/realizzazione di film À la façon Méliès

Entrata libera.

giovedì
Nov 3,2011

Il 4 novembre 2011 si celebrerà il 93° Anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, “Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, e si concluderanno le celebrazioni per il “150° Anniversario dell’ Unità d’ Italia”. In tale occasione la Caserma “Raffaele LIBROIA”, sede del Battaglione Trasmissioni “VULTURE” di Nocera Inferiore, sarà aperta al pubblico dalle ore 08:30 alle 12:00.

Considerato che l’ Esercito Italiano fornisce un continuo contribuito alla crescita della società e per questo rappresenta una vera risorsa per il nostro Paese, vogliamo in tale occasione coinvolgere la collettività e rendere partecipe del nostro impegno la popolazione civile, organizzando un evento che possa coinvolgere in particolare i giovani per renderli partecipi di quei valori etici e morali che da sempre contraddistinguono i militari. Porteremo in mezzo alla gente mezzi e strumenti in dotazione alla Forza Armata.

Un evento che avvicinerà la comunità civile e soprattutto i giovani, all’impegno e alle reali attività che quotidianamente svolgiamo per la libertà, la sicurezza, la legalità e la pace. L’occasione sarà, per le giovani generazioni, di conoscere anche una concreta opportunità occupazionale.

sabato
Ott 29,2011

L’aeronautica militare festeggia al Teatro di Corte il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e la giornata delle FF.AA. Con un concerto della banda

Scuola Specialisti dell’Aeronautica di Caserta, veduta aerea

Nunzio De Pinto

Il Teatro di Corte della Reggia di Caserta farà da sfondo al concerto sinfonico della Banda Musicale dell’Aeronautica Militare. L’evento, organizzato dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica e dalla Scuola Specialisti A.M., retta dal Colonnello Pilota Paolo Marco FELLI, è inserito nel quadro delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e della Giornata delle Forze Armate, e si terrà il 3 novembre alle ore 18.30 nella suggestiva cornice del Teatro di Corte della Reggia Vanvitelliana. Le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e della Giornata delle FF.AA., in varie città d’Italia, con varie cerimonie ed eventi anche a Caserta, si propongono l’obiettivo di avvicinare ancor di più i cittadini al mondo militare e ai valori di coesione e di identità nazionale che esso custodisce. Il Concerto della Banda dell’Aeronautica nella città capoluogo di Terra di Lavoro, rappresenta inoltre il legame indissolubile tra Caserta e l’Aeronautica Militare che dura ormai dal 1926, con l’Accademia Aeronautica prima, e la Scuola Specialisti poi. I 50 musicisti professionisti della Banda, sapientemente diretti dal Maestro Tenente Colonnello Patrizio Esposito, nel concerto del 3 novembre, eseguiranno brani tratti da: Giuseppe Verdi, Eduard Elgar, Amilcare Ponchielli, Georges. Bizet, George Gershwin, Leonard Bernstein, oltre all’Inno di Mameli ed alla Marcia d’Ordinanza dell’Aeronautica Militare. La Banda Musicale dell’Aeronautica Militare, istituita ufficialmente il 10 Luglio del 1937, fu tenuta a battesimo dal M° Pietro Mascagni e alla cui presenza venne effettuato il primo concerto, vanta esibizioni in tutti i più famosi teatri del mondo (New York, Buenos Aires, i teatri d’opera di San Paolo del Brasile, Rio De Janeiro, Chicago, Monaco di Baviera e Ankara), oltre a partecipazioni al Sleswig-Holstein Musik Festival di Berlino, a Mosca in occasione della tournée del 2009 con il “Military Tatoo” (Cremlino e Piazza Rossa, Auditorium del Palazzo del Governo, Comune Bolshoi Manege), al Ravenna festival (teatro Alighieri), al Festival “Settembre Musica” a Torino, al “Roma Europa festival” e “Nuova Consonanza”, al “Festival Internazionale dei Fiati”, al Teatro dell’Opera di Roma, al San Carlo di Napoli, al Teatro alla Scala di Milano e ancora Belgio, Francia, Olanda, Danimarca, Svezia, Bulgaria, Turchia, Spagna, riscuotendo sempre il favore della critica e del pubblico. Oltre all’attività orchestrale, la Banda svolge anche compiti istituzionali che si traducono nel servizio d’onore presso il Quirinale e nella partecipazione alle cerimonie più significative della Forza Armata.

mercoledì
Ott 26,2011


Nunzio De Pinto

TEANO – L’artista Pierina Masucci si è aggiudicata il primo premio del concorso di pittura dal titolo “Teano e l’Unità d’Italia”, indetta in occasione del 150° Anninversario dello storico incontro di Teano fra Garibaldi ed il Re Vittorio Emanuele. La Commissione giudicatrice, presieduta dal professore Mario Ronca e composta da esperti nel campo artistico quali il prof. Mario Zanni, prof. Stefano Ariota, la prof.ssa Carmela Tartaglione, Teresa Antitomaso e Linda Verdolotti, quest’ultima studentessa di Storia dell’Arte presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Seconda Università di Napoli, si è riunita lunedì scorso ed ha proceduto a stilare la graduatoria finale del concorso. Per effetto della predetta riunione, la pittrice Pierina Masucci è risultata vincitrice con l’opera “Veduta di Teano”, al secondo posto Stefania Forte con “Studio di figure”, mentre al terzo posto si è classificata Paola Paesano con l’opera dal titolo “Maialino”. La graduatoria è completata da Laura Messore con “Paesaggio invernale”; Fabio Faella con “Basilica di San Paride”; Giovanni Varone con “Largo San Pietro”; Adriana Todisco con “Paesaggio con albero”; Francesco Zanni con “La Torretta”; Maria Rosaria Cioffi con l’opera “Donna con cappello”; Maria Guarneschella con “Marina dall’alto”, Anna Cesarin con “i Girasoli”; Filipo Schisani con “Composizione, ed, infine, Donatella Tamburrino con l’opera dal titolo “Paesaggio”. Le opere presentate dagli artisti Angela d’Errico e Adolfo Monteforte sono fuori gara. La vincitrice, Pierina Masucci, giunta al primo posto, si è aggiudicata un televisore, mentre i rimanenti un’artistica coppa offerta dalle aziende operanti sul territorio sidicino.

martedì
Ott 25,2011

ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE REGINA ELENA

Nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario della proclamazione del Regno d’Italia, il 17 marzo 1861, l’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus ha conferito a numerosi enti ed autorità il quadro commemorativo creato per l’evento. L’ultima cerimonia si è svolta oggi a Roma, a Palazzo Madama, con la consegna al Senatore del Lazio Avv. Luigi Zanda, Vice Presidente vicario di gruppo, membro della Giunta per il regolamento e della commissione Lavori pubblici del Senato, già Presidente dell’Agenzia per il Giubileo dell’Anno Santo 2000. Il Sodalizio benefico, presente in 56 Paesi è stato fondato 26 anni fa in Francia nel ricordo di Elena del Montenegro, Regina d’Italia, Rosa d’Oro della Cristianità (concessa da Papa Pio XI nel marzo 1937). Il Presidente Nazionale della delegazione italiana, Gen. Ennio Reggiani, era rappresentato dal Cav. Uff. Rodolfo Armenio e dal Cav. Orazio Ugo Mamone Tra i Comuni che hanno ricevuto il Quadro commemorativo: Bagnaria Arsa (UD), Bicinicco (UD), Bonneville (Alta Savoia), Brindisi, Chiopris-Viscone (UD), Cuneo, Gonars (UD), Napoli, Novalesa (TO), Palmanova (UD), Perdifumo (SA), Pompei (NA), Porpetto (UD), Sant’Antonio Abate (NA),  Santa Maria La Longa (UD), Scafati (SA), Susa (TO), Torino, Trivignano Udinese (UD), Visco (UD).     Responsabile Cav Armenio Rodolfo 348 5183624 Cav. Mamone Ugo
martedì
Ott 25,2011

Un prestigioso evento sui 150 anni dell’Unità d’Italia, in collaborazione con “Le Piazze del Sapere”, GIT Banca Etica, si terrà il 26 ottobre alle ore 16,00 nell’Aula Magna del Liceo “A. Manzoni” di Caserta, al quale interverranno autorevoli personaggi, quali il Dott.  S. Saccardi, Direttore della rivista “Testimonianze”, il Dott. B. Schettini, vice Preside Facoltà di Psicologia, SUN, il Dott. C. De Michele (Carta 48), Francesco Garibaldi (pronipote del fu Giuseppe), il Dott., P. Iorio, Aislo, Comitato Pro Teano.
A portare i suoi saluti il Sindaco di Caserta, Dott. Pio Del Gaudio, e la dott. ssa F. De Negri, Assessore Comune di Caserta.
Aprirà i lavori il Dirigente Scolastico del “Manzoni”, la Dott. ssa Adele Vairo, promotrice di una sensibilizzazione storica, culturale e capillare, che coinvolge non solo le diverse realtà sociali, ma soprattutto gli animi dei nostri studenti.
La rivista dal titolo “Testimonianze” fu fondata nel 1958 da Ernesto Balducci, una delle personalità di maggior spicco nella cultura del mondo cattolico italiano nel periodo che accompagnò e seguì il “Concilio Vaticano II”. Fu legato a Giorgio La Pira, David Maria Turoldo, Lorenzo Milani e molti altri cattolici democratici, vissuti a Firenze tra gli anni cinquanta e gli anni novanta. Ordinato sacerdote il 26 agosto 1944, incoraggiò il dialogo fra culture diverse, nel superamento di un’ottica puramente rivolta all’Europa e alla cultura occidentale, conciliando l’assistenza di tipo caritativo a una forte attenzione ai problemi politici e sociali, nonché ai temi teologici e spirituali.
Il nome della rivista si richiamava a una fede fondata sul valore della testimonianza, secondo il modello spirituale dei “Piccoli Fratelli” di Charles de Foucauld.
La rivista “Testimonianze” vuole promuovere un vero “umanesimo planetario”,  basato sul rafforzamento di una nuova cultura della pace, dei diritti umani, del rispetto dell’ambiente, della cooperazione, della solidarietà, in una frontiera culturale che coinvolga veramente tutti, un obiettivo perseguito tenacemente nel nostro Liceo dalla Preside Vairo, attenta com’è ai molteplici mutamenti, che costantemente si avvicendano nel nostro quotidiano divenire.
a cura della Prof. ssa Alessandra Natale- Referente Rassegna Stampa – Liceo “A. Manzoni”- (Ce).

martedì
Ott 25,2011

In questi giorni – in occasione del 150 anniversario dello storico incontro che sancì l’unità d’Italia – nella nostra provincia vengono organizzati tanti eventi molto ricchi ed intensi (da Caserta a Teano, da Capua a S. Maria CV, da Caiazzo  a Vairano P. ed in altre città), che segneranno il contributo offerto da Terra di Lavoro al nostro Risorgimento
Nella data del 26 Ottobre 2010 è stato celebrato il 150° anno dello storico incontro in Terra di Lavoro tra Garibaldi e Vittorio Emanuele, che ha sancito di fatto la nascita dell’Italia.  “Più che di una unione si trattò di un’annessione, e sappiamo che il Mezzogiorno ebbe a patire per il modo con cui l’Unità d’Italia si realizzò. Ma oggi siamo altrettanto convinti che questa Unità è irrinunciabile e va rilanciata” – così si legge nella Carta di Teano, un vero e proprio manifesto per rilanciare i valori di un nuovo patto unitario, di coesione sociale e
Di fronte alla portata di questi eventi, a mio parere va superata ogni visione di tipo localistico, a partire dalle vecchie polemiche sul luogo preciso dove avvenne lo storico incontro. In una fase politica ed economico-sociale molto grave per il Paese, in cui si rischiano pericoli di dissesto e di rottura, mi sembra molto stucchevole la polemica che oggi viene riproposta sul luogo preciso dove avvenne lo storico incontro. Purtroppo ad alimentarla ci si mettono anche autorevoli esponenti delle istituzioni (come l’on Giuliano Amato) e della cultura, come la Treccani.
Se l’intento deve essere quello di ricerca della verità storica e di una nuova riconciliazione nazionale, appaiono  meschine le rivendicazioni e separazioni tra i due comuni. In questo senso lo storico Gianni Cerchia ha tentato in diverse occasioni di lanciare un ponte con la proposta di unificare le iniziative rivolta ai  due sindaci. Ahimè, senza alcun esito.
Per il futuro vorrei lanciare una proposta al sindaco di Teano e a quello di Vairano (ma anche al Presidente della Provincia di Caserta e agli altri comuni): costruiamo una sede unitaria in cui far coinvolgere i programmi ed i progetti per fare rete, creare sinergie per continuare il notevole lavoro di ricerca e di elaborazione messo in campo in questi mesi. Usciamo dalla retorica delle celebrazioni, delle marce e delle fanfare per puntare a coinvolgere il meglio della cultura e della ricerca storica, economica e sociale del nostro Paese (ma anche a livello europeo e mondiale). Cominciamo a mettere insieme i materiali prodotti nei vari eventi e continuiamo a lavorare su un progetto, su un percorso condiviso: dall’unità alla rinascita democratica di Terra di Lavoro, in cui far emergere il contributo di tanti protagonisti e fatti. In tal senso la casa editrice Altreconomia sta lavorando per pubblicare un Quaderno sulla parte storica degli incontri di Teano, con i contributi dei massimi esperti a livello nazionale ed europeo (con il patrocinio del comune di Teano e della Presidenza della Repubblica).

Altre idee ed iniziative si possono sviluppare insieme a partire dalle principali tematiche della realtà produttiva ed economica, sociale e culturale della nostro territorio, del mondo del volontariato e del terzo settore, del sapere, delle scuole e dell’università.
Far emerge il volto di un Sud che resiste e che vuole riscattarsi con la valorizzazione delle sue produzioni di eccellenza, dei migliori talenti, delle preesistenze storiche e culturali: questo mi sembra la migliore risposta in una fase di grettezza e di imbarbarimento del dibattito politico ma anche sociale nel nostro Paese, che tende a dividere e non a unificare le risorse migliori nella competizione globale.

Caserta, 25 ottobre 2011
Pasquale Iorio
Comitato Promotore Pro Teano
Vice Presidente Aislo

Categories