Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Aeronautica Militare’ Category

giovedì
Set 25,2014

http://www.cancelloedarnonenews.it/cambio-al-vertice-del-9-stormo-f-baracca-alla-presenza-del-gen-di-d-a-roberto-comelli/

martedì
Ott 30,2012

Nunzio De Pinto

 

CASERTA – Lunedì scorso, 29 ottobre, la Sezione di Taranto dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (UNUCI), ha visitato la Scuola Specialisti A.M. di Caserta retta dal Colonnello pilota Paolo Marco Felli. La delegazione, formata da circa 50 persone e accompagnata dal Presidente della Sezione, Ten. in congedo Francesco Bardarè, ha trascorso una giornata di aggiornamento “tecnico” presso l’Istituto di formazione casertano. La visita ha avuto inizio con un briefing illustrativo sulle attività della Scuola ed è poi proseguita con un toccante momento di raccoglimento a ricordo dei caduti dell’Aeronautica  presso il monumento dei Caduti sul Piazzale delle Bandiere dell’Istituto. La Sezione tarantina dell’UNUCI ha poi visitato i settori di maggior interesse dell’ente, quali le aule didattiche, informatiche ed i laboratori dedicati alla formazione degli Specialisti, dove ha potuto verificare direttamente l’efficienza, la qualità e le caratteristiche delle predette strutture. A margine dell’incontro c’è stato il tradizionale scambio di oggetti ricordo tra il Comandante della Scuola, Colonnello Felli ed il Presidente della Sezione, a suggello dell’intensa giornata trascorsa dal sodalizio a Caserta. In tale contesto, il Presidente della Sezione ha avuto modo di ringraziare il Comandante ed i suoi collaboratori per l’accoglienza ricevuta e ha manifestato la sua ammirazione per l’organizzazione e le attività che vengono svolte presso la Scuola. La SSAM provvede alla formazione militare, culturale, tecnico-professionale e morale degli Specialisti (Sergenti e Volontari di Truppa in servizio permanente), nonché del personale non direttivo di Forza Armata interessato ad un processo di riconversione/qualificazione professionale e dei “Manutentori di Aeromobili” di altre Forze Armate e Forze di Polizia.

giovedì
Ott 4,2012

 

CASERTA – Martedì scorso, 2 ottobre 2012, gli ex allievi del 65° Corso Normale dell’Aeronautica Militare, a distanza di 34 anni dal loro arruolamento, si sono incontrati alla Scuola Specialisti A.M., retta dal Colonnello Pilota Paolo Marco Felli. I 235 radunisti, provenienti da ogni parte d’Italia, la maggior parte dei quali oggi Marescialli in servizio e in congedo, si sono ritrovati per trascorrere una intensa giornata per rivivere le emozioni ed i ricordi del periodo trascorso da giovani che muovevano i primi passi in Aeronautica Militare. Gli ex allievi, fecero il loro ingresso all’allora Scuola Sottufficiali esattamente il 2 ottobre del 1978 dove trascorsero un periodo di formazione e specializzazione, per molti di loro, della durata complessiva di ben 22 mesi. Il raduno ha avuto inizio con la deposizione di una corona di alloro al monumento ai caduti dell’Aeronautica ed è poi proseguita con una Santa Messa officiata dal Cappellano militare e una visita ai settori di maggior interesse dell’Istituto casertano, quali le strutture didattiche dedicate alla formazione degli specialisti. Gli stessi, durante la giornata a Caserta, hanno avuto modo di rivivere i luoghi dove trascorsero, alla fine degli settanta, un intenso ed impegnativo periodo di studio per essere poi impiegati presso i reparti dell’Arma Azzurra. Al termine della giornata, con il saluto del Comandante della Scuola, Colonnello Felli, c’è stato il fatidico “Rompete le righe!!” e l’arrivederci al prossimo raduno. La Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare provvede alla formazione basica militare, culturale, tecnico-professionale e morale degli Specialisti (Sergenti e Volontari di Truppa in servizio permanente), destinati ad essere impiegati presso i Reparti dell’A.M., sia in territorio nazionale, che nei teatri operativi all’estero, nonché del personale non direttivo di Forza Armata interessato ad un processo di riconversione/qualificazione professionale e dei “Manutentori di Aeromobili” di altre Forze Armate e Forze di Polizia. Sono attualmente in corso presso la Scuola, il 16° Corso Allievi Sergenti, alcuni corsi di qualificazione e riconversione professionale, il 6° Corso Manutentori di Aeromobili ed il 14° Corso Statistica.

giovedì
Set 27,2012


 

Il Comandante del NATO “Communications and Information Systems Group” ha
visitato il 2° NATO Signal Battalion rischierato presso l’aeroporto
dell’Aeronautica Militare di Grazzanise

26/09/2012 – Martedì 25 Settembre, presso il 9° Stormo “F.Baracca” di
Grazzanise (CE), il Major General Thomas Franz delle Forze Armate
Tedesche, Comandante del NATO Communications and Information Systems Group
(C.I.S.), ha effettuato una visita conoscitiva al dipendente 2° NATO
“Signal Battalion” che opera all’interno dell’aeroporto dell’Aeronautica
Militare.
La visita, iniziata con un’introduzione alla realtà operativa del 9°
Stormo da parte del Comandante, Colonnello Maurizio Cocci, è stata
l’occasione per verificare lo stato dei lavori per l’insediamento del
Reparto NATO nell’ambito della realtà logistico-operativa del Reparto
campano.
Il rischieramento del 2° NATO “Signal Battalion South”, infatti, deve
essere completato entro il primo semestre del 2013 e, in previsione di
tale esigenza, presso la Base di Grazzanise sono state realizzate
importanti opere infrastrutturali al fine di consentire una funzionale
rilocazione del Battaglione multinazionale.
Tale riassetto comporterà per il 9° Stormo un incremento significativo
delle propria attività operativa in quanto assicurerà anche la nuova
funzione di “Host Nation Support” in favore della NATO.
Il rischieramento del 2° NATO “Signal Battalion South”, che svolge
funzioni di Centro Operativo Mobile per le telecomunicazioni della NATO,
fa parte di un più ampio piano di ristrutturazione della prontezza
operativa dell’Alleanza Atlantica che vedrà lo spostamento delle
componenti alleate di Verona e Bagnoli presso la Base di Grazzanise, la
cui missione sarà quella di fornire il supporto alle Operazioni e al
personale NATO nei Teatri Operativi.
Il 9° Stormo con i suoi assetti di volo, elicotteri AB212, e terrestri,
Fucilieri dell’Aria, svolge operazioni di ricerca e soccorso (SAR) di
personale sia in Italia che nell’ambito delle missioni internazionali,
fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in
presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza:
ben 14 sono stati i feriti recuperati negli ultimi due anni,
Inoltre la realizzazione della nuova pista semipreparata, di recente
inaugurata, consentirà all’Aeronautica Militare di garantire agli
equipaggi in procinto di operare Fuori Area un addestramento efficace in
un contesto che riproduce l’ambiente e i requisiti operativi tipici delle
attività fuori dei confini nazionali, a costi molto ridotti e in
condizioni di massima sicurezza.

mercoledì
Set 5,2012

Il Col. Cocci con la bandiera dello stormo durante una fase della cerimonia

Il Col. Cocci ed il Col. Francavilla in rassegna allo schieramento

Il Comandante della squadra aerea durante una fase della cerimonia

Il Generale S.A. Tosi consegna la bandiera dello stormo al nuovo comandante Col.Cocci

Il Generale S.A. Tosi durante la rassegna

COMUNICATO STAMPA

Passaggio di consegne tra il Col. Pilota Marino Francavilla ed il Col. Pilota Maurizio Cocci.

03/09/2012 – Lunedì 3 settembre si è svolta presso il 9° Stormo “Francesco Baracca” di Grazzanise la cerimonia di cambio Comando tra il Colonnello Pilota Marino Francavilla, Comandante uscente che lascia la base dopo due anni di Comando, ed il Colonnello Pilota Maurizio Cocci Comandante subentrante proveniente dall’Istituto Superiore per la Sicurezza del Volo avente sede a Roma.

La cerimonia del passaggio di consegne, alla quale sono state invitate le più alte autorità civili e religiose cittadine, è stata presieduta, dal Generale di Squadra Aerea Tiziano Tosi, Comandante della Squadra Aerea con sede a Roma.

Il Colonnello Francavilla nel suo intervento, ha espresso la sua personale soddisfazione e il suo più sincero ringraziamento a tutto il personale dello Stormo:“Durante questo indimenticabile periodo di Comando ho avuto modo di apprezzare le vostre qualità umane e professionali che hanno permesso allo Stormo di raggiungere in questi due anni i tanti obiettivi prefissati; a voi tutti.” – ha proseguito il Colonnello Francavilla – “va il mio più sincero ed affettuoso ringraziamento sicuro che, forti del vostro addestramento,  della vostra esperienza e soprattutto delle vostre qualità morali saprete affrontare le sfide future con la determinazione di sempre, ottenendo ancora una volta i massimi risultati”.

Il Colonnello Cocci, a sua volta, ha ringraziato i vertici della Forza Armata per la fiducia a lui concessa nell’affidargli l’incarico di Comandante di un Reparto prestigioso quale il  9° Stormo. Rivolgendosi al personale del suo nuovo Reparto, ha sottolineato che a loro dedicherà massima attenzione: ”Solo con la vostra motivazione e con la vostra determinazione – ha sottolineato – il 9° Stormo potrà continuare a migliorare e progredire e ad arricchire la sua gloriosa storia ”.

Il Generale Tosi, nel ringraziare il Colonnello Francavilla per i risultati conseguiti ha sottolineato l’importanza per la Forza Armata del 9° Stormo che, con la presenza dei Fucilieri dell’Aria, del 21° Gruppo volo e non ultimo con la nuova funzione di  Host Nation Support della NATO, oggi ancor più di ieri, assume un ruolo di fondamentale importanza nell’ambito dei Reparti della Difesa:” Sono qui per esprimervi il mio più vivo apprezzamento per il lavoro svolto. Negli ultimi anni – ha continuato –  siete stati capaci di trasformare la realtà del vostro reparto evolvendo continuamente, sperimentando cose che precedentemente non erano mai state sperimentate in Aeronautica: questo vi fa onore”.

domenica
Lug 8,2012

Il colonnello Francavilla accoglie il generale Tosi

21° gruppo Tiger durante le fasi di rifornimento

Un fuciliere dell’area del 9° stormo garantisce la protezione alle unità cinofile

di Giovanna Pezzera

04/07/2012 – Venerdì 29 Giugno, presso il 9° Stormo di Grazzanise (CE) e le aree addestrative limitrofe, si è svolta l’esercitazione “Scaglia 2012 PRTW”  – Settimana di addestramento al recupero del personale (Personnel Recovery Training Week), con il duplice obiettivo di confermare la capacità della Forza Armata nel “Personnel Recovery”, favorendo l’integrazione tra gli assetti che alimentano il comparto “Operazioni Speciali” dell’Aeronautica Militare e i Reparti di supporto aereo, tattico e informativo, e di addestrarsi mantenendo le capacità operative dei Reparti della 1ª Brigata, ovvero gli elicotteri AB-212 I.C.O. (Implementazione Capacità Operative), i “Fucilieri dell’Aria”, gli Incursori e i Cinofili, spesso chiamati ad operare sinergicamente, anche in Operazioni Fuori dai Confini Nazionali.
La 1ª Brigata Aerea Operazioni Speciali di Roma ha organizzato l’evento coinvolgendo i dipendenti Reparti: il 9° Stormo, il  16° Stormo “Protezione delle Forze” di Martina Franca (TA), il 17° Stormo “Incursori” di Furbara (Roma) e il Centro Cinofili A.M. di Grosseto. L’attività è stata seguita in loco dal Comandante della Squadra Aerea, Generale di
Squadra Area Tiziano Tosi, dal Comandante della 1ª Brigata Aerea, Generale di Brigata Aerea Germano Quattrociocchi e dal Comandante del 9° Stormo, Colonnello Marino Francavilla.
La “Scaglia 2012” si inserisce nell’ambito di un programma di addestramento dei Reparti dell’Aeronautica Militare del comparto “Operazioni Speciali” che, dal 2009 ad oggi, hanno sviluppato una serie di esercitazioni  “Incocca” e “Tende”) che hanno preceduto la stessa “Scaglia”. Tali attività traggono il loro nome proprio dal motto storico della 1ª Brigata, “Incocca, tende e scaglia”.
Il settore delle Operazioni Speciali, relativamente nuovo per l’Aeronautica Militare e orientato alle operazioni terrestri, risulta estremamente importante nel contesto delle missioni internazionali nell’ambito delle quali la Forza Armata è chiamata ad operare.
Nel corso dei vari eventi addestrativi, effettuati di giorno e anche in notturna, i militari dell’Aeronautica hanno perfezionato le capacità di pianificazione delle missioni operative, approfondendo le procedure da adottare in caso di “Special Reconnaissance” (Ricognizioni Speciali), aviolancio, Combat Control (Gestione delle operazioni), trasporto tattico sui velivoli AB-212 e C-130J, atterraggi e decolli dalla nuova pista semipreparata di Grazzanise, Air Landed Aircraft Refuelling Point (ALARP – Stazione di rifornimento a terra dei velivoli) e riconoscimento/disinnesco
di esplosivi (EOR/EOD).
All’attività hanno partecipato numerose componenti di Forza Armata, tra cui gli elicotteri HH-3F del 15° Stormo CSAR (Combat Search and Rescue – Ricerca e Soccorso) di Cervia, i caccia AMX e gli UAV (velivoli a pilotaggio remoto) del 32° Stormo di Amendola, i C-130J e i C27J della 46ª Brigata Aerea di Pisa, l’assetto terrestre ALARP del Comando Logistico epersonale navigante del 4° Stormo di Grosseto.
Il Generale Tosi ha evidenziato come l’esercitazione abbia costituito un’importante occasione per vedere all’opera le varie componenti operative che di fatto esercitano la loro professionalità in un contesto prettamente specializzato ed altamente tecnico quale quello a connotazione aeronautica. Il Generale Quattrociocchi, a sua volta, ha sottolineato l’importanza di condurre operazioni complesse in contesti di crisi internazionale, senza mai perdere di vista la necessità di operare in maniera sinergica. Il Colonnello Marino Francavilla, infine, ha dichiarato di essere orgoglioso di aver ospitato nel proprio Reparto un evento così articolato, capace di accrescere le capacità organizzative, gestionali e professionali di tutto lo Stormo.

mercoledì
Giu 27,2012

 

Nunzio De Pinto

 

CASERTA – Lunedì scorso, gli ex allievi del 73° Corso Normale Bis – ex Categoria “Governo” Specialità “Uffici”, dell’Aeronautica Militare, si sono incontrati di nuovo a Caserta, presso la Scuola Specialisti, retta dal Colonnello Pilota Paolo Marco Felli, per ricordare il loro arruolamento, avvenuto 25 anni orsono. Gli Allievi di quel corso, fecero il loro ingresso alla Scuola, esattamente il 9 marzo 1987 dove trascorsero un periodo di formazione della durata complessiva di 12 mesi suddiviso in due fasi, di cui una a Caserta, e l’altra presso l’Aeroporto Militare “L. CONTI” di Cadimare. Sotto un sole cocente, i circa 40 radunisti, ora Marescialli, si sono ritrovati sul Piazzale delle Bandiere, a distanza di un quarto di secolo, si sono ritrovati per trascorrere una giornata insieme e rivivere le emozioni ed i ricordi del periodo trascorso da giovani che si avvicinavano per la prima volta alla vita in Aeronautica Militare. Il Raduno ha avuto inizio con la deposizione di un omaggio floreale alla Statua della Madonna di Loreto, Patrona degli Aviatori, ed è poi proseguita con un briefing illustrativo sulla Scuola con particolare riguardo alla componente didattica e formativa. I radunisti hanno poi visitato i settori di maggior interesse dell’Istituto casertano, quali le strutture didattiche dedicate alla formazione degli specialisti, ma anche i luoghi dove ebbero modo di trascorrere un intenso periodo della loro vita nell’Arma Azzurra. Dopo la Santa Messa c’è stato il sentito “Rompete le righe!!” con l’arrivederci al prossimo raduno. La Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare provvede alla formazione basica militare, culturale, tecnico-professionale e morale degli Specialisti (Sergenti e Volontari di Truppa in servizio permanente), destinati ad essere impiegati presso i Reparti dell’A.M., sia in territorio nazionale, che nei teatri operativi all’estero, nonché del personale non direttivo di Forza Armata interessato ad un processo di riconversione/qualificazione professionale e dei “Manutentori di Aeromobili” di altre Forze Armate e Forze di Polizia.

martedì
Giu 26,2012

 

 

Nunzio De Pinto

 

CASERTA – Lunedì scorso, gli ex allievi del 73° Corso Normale Bis – ex Categoria “Governo” Specialità “Uffici”, dell’Aeronautica Militare, si sono incontrati di nuovo a Caserta, presso la Scuola Specialisti, retta dal Colonnello Pilota Paolo Marco Felli, per ricordare il loro arruolamento, avvenuto 25 anni orsono. Gli Allievi di quel corso, fecero il loro ingresso alla Scuola, esattamente il 9 marzo 1987 dove trascorsero un periodo di formazione della durata complessiva di 12 mesi suddiviso in due fasi, di cui una a Caserta, e l’altra presso l’Aeroporto Militare “L. CONTI” di Cadimare. Sotto un sole cocente, i circa 40 radunisti, ora Marescialli, si sono ritrovati sul Piazzale delle Bandiere, a distanza di un quarto di secolo, si sono ritrovati per trascorrere una giornata insieme e rivivere le emozioni ed i ricordi del periodo trascorso da giovani che si avvicinavano per la prima volta alla vita in Aeronautica Militare. Il Raduno ha avuto inizio con la deposizione di un omaggio floreale alla Statua della Madonna di Loreto, Patrona degli Aviatori, ed è poi proseguita con un briefing illustrativo sulla Scuola con particolare riguardo alla componente didattica e formativa. I radunisti hanno poi visitato i settori di maggior interesse dell’Istituto casertano, quali le strutture didattiche dedicate alla formazione degli specialisti, ma anche i luoghi dove ebbero modo di trascorrere un intenso periodo della loro vita nell’Arma Azzurra. Dopo la Santa Messa c’è stato il sentito “Rompete le righe!!” con l’arrivederci al prossimo raduno. La Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare provvede alla formazione basica militare, culturale, tecnico-professionale e morale degli Specialisti (Sergenti e Volontari di Truppa in servizio permanente), destinati ad essere impiegati presso i Reparti dell’A.M., sia in territorio nazionale, che nei teatri operativi all’estero, nonché del personale non direttivo di Forza Armata interessato ad un processo di riconversione/qualificazione professionale e dei “Manutentori di Aeromobili” di altre Forze Armate e Forze di Polizia.

lunedì
Giu 25,2012

Successo dell’iniziativa che coinvolge oltre sessanta ragazzi per una intensa settimana di attività all’aria aperta

Attività dimostrative

La consegna del gagliardetto al Colonnello Felli da parte del Presdente De Simone

Foto di Gruppo

Il Presidente De Simone con il Col.  Felli ed il Sindaco Del Gaudio

Gli interventi del presidente De Simone, del sindaco Del Gaudio e del comandante della Scuola Specialisti col. Marco Paolo Felli- Lunedì 2 luglio parte il secondo turno
Sessanta giovanissimi tra i 9 e i 14 anni hanno dato il via alla prima edizione dell’Educamp, organizzato a Caserta dal Comitato Provinciale Coni nella splendida cornice del Centro Sportivo della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, prospiciente la Reggia e il Parco Reale.
Significativa la cerimonia di apertura, caratterizzata dall’esecuzione dell’inno tricolore e introdotta dagli interventi del presidente del Comitato Provinciale Coni Michele De Simone (“Siamo tra le 27 città italiane prescelte dal Coni e dal Ministero dell’Istruzione per l’organizzazione dell’Educamp e la location utilizzata, grazie alla comprensione della Scuola Specialisti dell’Aeronautica, è stata ritenuta tra le più prestigiose ed efficienti d’Italia”), del sindaco Pio Del Gaudio (“Aprire alla città, attraverso il coordinamento di un Ente qualificato come il Coni, gli impianti dell’Arma Azzurra, è stata una operazione da noi immediatamente condivisa, perché serve a integrare sempre di più le strutture militari con il territorio di riferimento”), del comandate della Scuola col. Paolo Marco Felli (“Il nostro impegno nei confronti dei giovani alle armi punta sempre all’eccellenza dei servizi e poter offrire anche ai ragazzi dell’Educamp l’opportunità di verificare le nostre capacità organizzative e la bellezza dei luoghi in cui ci troviamo ad operare è sicuramente un modo per avvicinare le famiglie alle forze armate”).
Dopo gli interventi del vicepresidente del Coni Geppino Bonacci e del colonnello Giuliano Petrungaro, componente della giunta Coni e coordinatore dell’Educamp, a nome dell’Ufficio Scolastico Provinciale ha rivolto il saluto la coordinatrice di Educazione Fisica Clementina Petillo, che ha sottolineato la collaborazione tra Miur e Coni per l’Educamp, finalizzato alla continuità didattica secondo il progetto “Scuole aperte per ferie”.
E’ stata quindi la volta del direttore tecnico dell’Educamp Antonio Balzanella, docente di educazione fisica e tecnico federale, ad illustrare ai genitori presenti in gran numero ed accolti da un simpatico “welcome coffee” ai bordi della piscina, le modalità organizzative, insieme con gli educatori Pina Desiato, Nunzia De Lucia e Claudio Parretta ed il segretario Eugenio Berni Canani, ai quali si affiancheranno, nell’ambito del programma della prima settimana, numerosi istruttori federali per le varie discipline praticate, e cioè nuoto, tennis, calcio, basket, pallavolo, atletica leggera, ginnastica artistica, baseball, danza sportiva, karate, tchoukball.
A integrare l’aspetto sportivo è previsto anche quello didattico con una serie di lezioni tra gioco e apprendimento con i seguenti argomenti: educazione stradale con il capitano Lorenza Ferraiuolo del Corpo della Polizia Municipale di Caserta, conoscenza del verde a cura del delegato Lipu Matteo Palmisani, il fascino del volo a cura dell’Associazione Arma Aeronautica guidata dal generale Elia Rubino, educazione ambientale (riciclaggio e risparmio energetico) a cura dell’Associazione Cruna, educazione alimentare a cura della Federazione Medici Sportivi Italiani.
La prima settimana dell’Educamp si concluderà venerdì 29 con la cerimonia di chiusura e lunedì 2 luglio prenderà il via la seconda, per la quale le iscrizioni sono in corso presso la sede del Comitato Provinciale Coni in via Colombo 50 a Caserta.

mercoledì
Giu 13,2012

Caserta – E’ stata una gioia rivedersi, un toccante rivivere mai dimenticati ricordi, mai sopite emozioni. Lo scorso lunedì 11 giugno, gli ex allievi del 1° Corso Basico Elettronica – 23° Normale dell’Aeronautica Militare, si sono incontrati di nuovo a Caserta, presso la Scuola Specialisti per ricordare il loro arruolamento, avvenuto  50 anni fa, era esattamente il 12 giugno del 1962, qui trascorsero un periodo di formazione della durata di 18 mesi.
Lunedì, sul Piazzale delle Bandiere, a distanza di mezzo secolo, i 30 radunisti, ora in pensione, accompagnati da alcuni familiari si sono quindi di nuovo ritrovati per trascorrere una giornata insieme e rivivere le emozioni ed i ricordi del periodo trascorso presso la SSAM. Tra di loro anche il Colonnello in congedo Raffaele Luisè, oltre trenta anni di servizio presso la Scuola, impareggiabile memoria storica dell’Istituto oltreché invidiabile esempio di fedeltà e appartenenza alla grande famiglia azzurra. Luisè, da giovane tenente, Luisè in quegli anni ebbe il compito di fare da “inquadratore” ai quei giovani che si avvicinavano per la prima volta alla vita in Aeronautica Militare.

Il Raduno ha avuto inizio con la solenne deposizione di una corona d’alloro al monumento ai Caduti dell’Aeronautica sul Piazzale dell’Istituto ed è poi proseguita con un briefing illustrativo sulla Scuola con particolare riguardo alla componente didattica e formativa.
La delegazione ha poi visitato i settori di maggior interesse della Scuola, quali le aule didattiche, informatiche e i laboratori dedicati alla formazione degli specialisti, dove ha potuto verificare direttamente l’efficienza, la qualità e le caratteristiche delle predette strutture, ma anche i luoghi dove ebbero modo di trascorrere un intenso periodo della loro vita nell’Arma Azzurra.
Dopo la Santa Messa c’è stato il fatidico “Rompete le righe!!” con l’arrivederci al prossimo raduno.

Categories