Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Arma dei Carabinieri’ Category

domenica
Set 7,2014

1

di Daniele Palazzo

Il Colonnello Antonio Carideo è il nuovo Capo dell’Ufficio Logistico presso il Comando Carabinieri della Legione Campania. L’alto graduato dell’Arma arriva da Benevento, dove, negli ultimi quattro anni, ha brillantemente soprassieduto all’incarico di comandante provinciale dei Carabinieri. Nei prossimi giorni, la cerimonia di insediamento. Prima di partire alla volta del capoluogo partenopeo, l’interessato ha voluto dare testimonianza dell’affetto che, durante tutto il periodo che lo ha visto al lavoro i terra sannita, ha imparato a nutrire per la gente locale che, ha affermato durante un incontro con la stampa locale, “spesso e volentieri, ha collaborato con l’Arma nel controllo e nella tutela del territorio. Sono molto soddisfatto, ha seguitato Carideo, soprattutto prt il brl clima di fiducia, rispetto e collaborazione che si è instaurato tra i cittadini e l’Arma”. Non sono mancati attestati di ringraziamento agli organi di informazione per la fattiva collaborazione offerta, ai suoi uomini per essere stati sempre vicini e attenti alle fasce più deboli della popolazione, al clero e alle parrocchie per la disponibilità agli incontri con i cittadini e alle istituzioni sannite per l’ottimo clima di cooperazione e reciproca fiducia con il ramo operativo da lui diretto. Insomma, il Sannio lo ha davvero stregato. Il Colonnello Carideo si è detto molto legato al territorio e alla popolazione beneventani. Da queste parti, ha affermato, la gente è onesta e sana e crede ancora nelle Istituzioni”. A rendere completo lo spirito della giornata l’augurio di buon lavoro rivolto al suo successore, Colonnello Pasquale Vasaturo, proveniente da Messina.

 

martedì
Giu 5,2012

NOTA STAMPA

Francolise, 05 –06-2012

“Celebriamo oggi la fondazione di un’istituzione gloriosa, l’Arma dei Carabinieri, da sempre al servizio del Paese ed al fianco dei cittadini. Desidero in questa occasione rinnovare la più profonda riconoscenza e stima  a tutti gli appartenenti all’Arma che con grande professionalità,  senso del dovere e spirito di sacrificio, quotidianamente operano per garantire la sicurezza dei cittadini ed il rispetto della legalità”. Ad affermarlo l’On. Vincenzo Iovine, deputato del gruppo Alde al Parlamento europeo.

“L’Arma dei Carabinieri – ha proseguito Iovine – continua a rappresentare un riferimento imprescindibile per tutti i cittadini italiani che ai suoi operatori si rivolgono con fiducia nella certezza di un impegno ed un’abnegazione assoluti”.

“Il mio pensiero è inoltre rivolto  – ha concluso Iovine – ai tanti rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri che hanno perso la vita nell’adempimento del proprio dovere ed ai loro familiari. Un pensiero doveroso va infine ai nostri Carabinieri impegnati all’estero nelle missioni di pace”.

Ufficio stampa On. Vincenzo Iovine

Antonio Micillo
Addetto stampa
a.micillo@vincenzoiovine.it

Massimo Mercurio Romano
Assistente parlamentare
massimomercurioromano@vincenzoiovine.it

martedì
Mag 15,2012

Caserma dei Carabinieri

 

Nunzio De Pinto

 

SAN NICOLA LA STRADA – L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Pasquale Delli Paoli, con Ordinanza sindacale nr. 29 del 10 maggio, ha deciso di modificare l’attuale assetto della circolazione stradale tutto intorno alla locale caserma dei Carabinieri, posta sotto il comando del Luogotenente Pio Marino. Delli Paoli ha avvertito l’esigenza di disciplinare l’intera area antistante la Caserma dei Carabinieri per ragioni di pubblico interesse inerenti la circolazione stradale, adottando una serie di provvedimenti. Già con propria ordinanza nr. 23 del 22 marzo scorso aveva ripristinata l’isola spartitraffico permanente sull’incrocio Via Milano-Via Benevento-Via Firenze, a causa di molti incidenti che si erano verificati. Dalla realizzazione del predetto spartitraffico, numerosi automobilisti, per immettersi su Via Benevento o Via Milano direzione Piazza della Repubblica, provenienti da Via Firenze, effettuano un’inversione sullo spazio antistante la Stazione dei Carabinieri, ritenuto per legge una “zona militare”. Per questi motivi, Delli Paoli ha ordinato l’installazione di tre paletti dissuasori rifrangenti, di cui il centrale rimovibile, adiacente il parcheggio della stazione dei Carabinieri riservato agli appartenenti dell’Arma dei Carabinieri, atti ad impedire il transito di veicoli; nonché la limitazione della sosta dei veicoli attraverso l’introduzione del disco orario di trenta minuti nei pressi della Caserma, limitatamente al tratto di strada di Via Milano e precisamente dal civico 52 al civico 70, lato destro, in direzione di Via Fratelli Cairoli, ad eccezione degli spazi in prossimità delle intersezioni. Ha, altresì, istituito il divieto di sosta per tutto l’arco delle ventiquattro ore con la rimozione con carri gru su entrambi i lati nello spazio antistante il garage di servizio della stazione dei Carabinieri e, infine, l’istituzione del divieto di sosta permanente sullo spazio transitabile adiacente il Monumento ai Caduti di Nassyria.

domenica
Mag 13,2012

LISTA CIVICA “NUOVI ORIZZONTI”

Piazza Roma – 81046 GRAZZANISE (CE)

Ufficio Stampa – Punti di contatto:

Luigi Pezzera tel 339-35.34.760 pezzera.luigi@alice.it

Giuseppe Tallino tel 338-52.88.848 giuseppetallino@live.it

 

COMUNICATO UFFICIO STAMPA N. 70  – 13 Maggio 2012

 

SOLIDARIETA’ AL COMANDANTE NERO

E ALL’ARMA DEI CARABINIERI

 

Certe circostanze sembrano inverosimili. Ancora una volta sfogliando le pagine di locali quotidiani Grazzanise balza agli onori della cronaca e questa volta per gli attacchi che vengono sferrati contro l’Arma dei Carabinieri e nello specifico contro il comando della locale stazione. Di fronte a questa circostanza, essendo uomini d’istituzione, non è possibile restare impassibili e far passare sotto silenzio l’accaduto, indipendentemente dalla veridicità e gravità dei fatti che andrà discussa nelle sedi opportune. Le Istituzioni vanno rispettate e ne va inculcato il rispetto nelle menti dei nostri concittadini. Il rispetto delle istituzioni è linfa vitale per la DEMOCRAZIA……ma forse è stato proprio questo il problema!!!!

Nuovi Orizzonti, a nome di tutti i cittadini, che certamente non si riconoscono nelle parole apparse sui quotidiani locali ma ne sono solamente offesi, esprime piena solidarietà all’Arma dei Carabinieri egregiamente rappresentata dalla locale stazione, guidata dal comandante Baldassarre Nero, e ringrazia per il quotidiano lavoro che svolge a favore della nostra sicurezza.

Auspichiamo che la situazione che vive oggi la nostra cittadina possa normalizzarsi al più presto per tornare a far splendere il sole nel nostro cielo.

 

Il Gruppo Consiliare 

“Nuovi Orizzonti”

sabato
Apr 28,2012

 

 

CASTEL VOLTURNO. Il comandante di stazione, dell’Arma dei Carabinieri di Castel Volturno, il luogotenente Antonio Izzo, prima di lasciare il suddetto comando è stato omaggiato dalla triade commissariale della città di Castel Volturno, diretta dal dott. Valter Crudo, in rappresentanza della Prefettura di Caserta, con l’Encomio Solenne per l’attività svolta con “riservatezza e serietà, appropriata preparazione professionale, supportata da un comportamento onesto e irreprensibile sotto ogni aspetto”. Nella nota dei commissari si evince anche un altro aspetto, quello, di essere stato “punto di riferimento della popolazione locale che continuamente gli rappresenta problemi ricevendone preziosi consigli tesi alla risoluzione degli stessi”. Tale considerazione del comandante Antonio Izzo, è stata comprovata anche dal fatto che oggi, sabato 28 aprile, lo stesso ha ricevuto una delegazione delle associazioni Pro Loco Volturnum Castri Maris e Sentinelle Onlus di Castel Volturno, nelle persone di Massimiliano Ive, Paola Castelli, Germano Ferraro, che hanno deciso di concedere al rappresentante della Benemerita, una targa-quadretto, quale riconoscimento  per l’attività svolta sul territorio di Castel Volturno nel rispetto del senso del dovere, affianco alle associazioni che si stanno battendo per le annose tematiche ambientali e per la difficile promozione del territorio.

Da sempre, infatti, il comando stazione di Castel Volturno, è riuscito a sopperire, grazie alla dinamicità del comandante  Antonio Izzo, le annose vicende legate alla questione Riserva Oasi dei Variconi, nonché al supporto logistico e garante dell’ordine pubblico durante le manifestazioni pubbliche della città, nonché alle molteplici problematiche legate alla macro e micro criminalità presente sul territorio cittadino, in un momento storico periglioso. Il comando in questione, avamposto di legalità, in un territorio martoriato e difficile come quello di Castel Volturno, ha rappresentato per le associazioni suindicate un punto di riferimento e una speranza per la cittadina volturnense. Per questi e altri pregevoli motivi, i vertici della Pro Loco Volturnum e delle Sentinelle, hanno deciso di encomiare il comandante che si è sempre distinto per la sua caratteristica, personale, umana e professionale “del buon padre di famiglia”.

Al riguardo anche altre associazioni del territorio, nonché la Senesi e il comando della Polizia Municipale, si stanno apprestando a salutare il comandante Izzo, omaggiandolo con propri riconoscimenti.

 

 

 

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELL’ENCOMIO SOLENNE RICEVUTO DAL COMANDANTE ANTONIO IZZO DALLA TRIADE COMMISSARIALE DELLA PREFETTURA DI CASERTA CHE SORREGGE LE SORTI DI CASTEL VOLTURNO

 

 


 

 

domenica
Apr 22,2012

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

 

di Raffaele Pirozzi

 

Dunque il 04/03/2012 mi hanno rubato la mia macchina che è un Hundai i 10 ed è stata ritrovata il giorno 06/03/2012. Io sono stato avvisato il giorno 28/03/2012 dai Carabinieri di Marano di Napoli.

Nel frattempo ho acquistato una macchina spendendo la bella cifra di 3.500,00 Euro e facendo vari passaggi: dal disconoscimento del possesso circ 100 Euro pagata ad un’Agenzia al riconoscimento del Possesso Euro 37,62 pagati al PRA.

Infine ho scoperto che allorquando avvine un furto non solo non parti dalla classe in cui era incassellato bensì dalla 14 ^ classe con grave danno e beffa per chi riceve un furto.

Vi è di più a Napoli: In questo periodo, non assicurano più le auto usate per cui lo Stato mi obbliga a circolare con L’Assicurazione e non crea le condizioni per mettere i cittadini di pagare il giusto.

Tutto questo è vergognoso per uno Stato. Non è finito , debbo aspettare il perito dell’Assicurazione che viene a periziare la mia macchina. Sono in attesa da una settimana .

 

Raffaele Pirozzi direttore giornaleonline”www.notiziesindacali.com
venerdì
Mar 30,2012


di Raffaele Pirozzi

Domenica 04/03/2012 mi rubano la macchina: una Hunday i10. Dopo mezz’ora mi reco in caserma dei Carabinieri di Marano per denunciare il furto . Fin qui tutto O.K. La macchina viene ritrovata il 06/03/2012 e cioè due giorni dopo la scomparsa. Vengo avvertito dalla Caserma di Carabinieri di Marano il 28/03/2012 e mi reco il giorno 29/03/2012 a ritirare il verbale e vengo a sapere che la macchina è sottopostra al sequestro penale con aggravio di spesa. Io nel frattempo ho comprato un’altra macchina, ho fatto la cancellazione al PRA spendendo circa 80,00 euro e cambiando l’Assicurazione. Delle Spese fatte chi mi rimborserà?

 

Raffaele Pirozzi direttore giornaleonline”www.notiziesindacali.com
sabato
Mar 17,2012

Fierro Nicola
                

  COMUNICATO STAMPA n. 46/2012

Castel Morrone : “Il futuro dei giovani di oggi è sicuramente proiettato nella legalità, nel rispetto della legge. Uno dei primi ambienti dove il bambino, il giovane si trova a dover rispettare le leggi è certamente quello della scuola. Le prime leggi da rispettare riguardano la disciplina scolastica: la scuola rappresenta perciò il luogo più adatto per parlare di legalità. A scuola ognuno comprende di avere diritti e doveri e impara a rispettare gli altri. Perché “legalità” è non solo rispetto delle leggi, ma anche rispetto della libertà e della dignità altrui”  così ha affermato l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Castel Morrone Nicola Fierro (nella foto) nel suo breve intervento tenuto durante l’incontro della Giornata della Legalità, tenutosi nella mattinata di sabato 17 marzo, ed organizzato dal locale Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, rappresentata nell’occasione dal Comandante della sezione radiomobile di Caserta, il Tenente Nunzio Carbone, dal Comandante del locale comando stazione il Luogotenente Fiorentino Corbo e dal Brigadiere Farina. Un incontro rivolto alle tre classi della scuola media iniziato con la visione di un filmato curato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e proseguito con una relazione tenuta dalla stesso Tenente Carbone a cui si sono intervallati gli interventi del dirigente scolastico Prof. Antonio Fusco, della prof.ssa Sara Mattiucci e degli stessi alunni visibilmente interessati alle problematiche trattate. Momenti di riflessione che hanno trattato argomenti quali bullismo, tabagismo, alcoolismo  ed infine del rapporto dei giovani con la droga. Non sono mancate, da parte dei ragazzi, delle domande sulla struttura dell’Arma dei Carabinieri e quelle sull’ingresso nella stessa Arma, per una giornata ed un incontro che, come da intenzione degli organizzatori, si spera lasci un segno positivo nelle coscienze dei giovani studenti.

Il Portavoce del Sindaco
Giuseppe Di Fonzo

martedì
Gen 3,2012

Le manifestazioni vanno presentate al comune di Caiazzo entro il 31 alle 12
Il progetto preliminare dei lavori è stato approvato da giunta e consiglio

CAIAZZO – C’è tempo fino al 31 gennaio 2012 a Caiazzo per presentare la propria manifestazione d’interesse per la concessione e gestione delle attività e dei servizi connessi alla realizzazione in via Caduti sul Lavoro di una Caserma da destinare a comando stazione carabinieri con annessi alloggi di servizio. L’importo dell’investimento è pari a euro 2.580.500,00 – di cui euro 800.000,00 a carico dell’Ente mediante Mutuo a contrarre con la Cassa Depositi e Prestiti, ed euro 2.050.500,00 con oneri finanziari a carico di privati mediante un piano economico finanziario. “Un progetto preliminare dei lavori di realizzazione – spiega il primo cittadino Stefano Giaquinto – approvato con deliberazione di giunta il 13 luglio del 2011 e di consiglio comunale lo scorso 30 novembre. Ricordiamo inoltre – continua il sindaco – che il Ministero dell’Interno il 14 febbraio del 2008 ha concesso il nulla osta con clausola di stipula di comodato gratuito di 6 anni e, alla scadenza del sessennio, stipula del contratto di locazione al canone annuo di euro 44.408.,10 fissato dall’Agenzia del Demanio”: Gli interessati potranno rispondere all’avviso con un plico chiuso entro le ore 12 del 31 di questo mese, anche a mano. L’istanza va presentata presso l’Ufficio Protocollo del primo terra del municipio di piazzetta Martiri Caiatini.

giovedì
Nov 24,2011

La patrona dell’Arma è stata ricordata con una Santa Messa nella Cattedrale
Non dimenticate la Battaglia di Culqualber e la Giornata dell’Ofano

CAIAZZO – E’ stata celebrata mercoledì 23 novembre ore 10.30 nella Chiesa Cattedrale di Caiazzo la ricorrenza della Virgo Fidelis, proclamata Patrona dell’Arma dei Carabinieri l’11 novembre 1949 da papa Pio XII. Alla cerimonia religiosa, officiata da don Antonio Chichierchia, hanno presenziato il maresciallo dei carabinieri della stazione locale Giuseppe Oliva e i suoi uomini, i membri della sezione di Caiazzo dell’Associazione Carabinieri in Congedo presieduta da Antonio Mirto, il primo cittadino e consigliere provinciale Stefano Giaquinto, accompagnato dall’assessore con delega al Servizio Idrico e un passato nell’Esercito Stefano De Matteo, cittadini, alunni delle scuole e familiari dei militari caduti in servizio o scomparsi prematuramente. Un rito religioso nel corso del quale è stato commemorato il 70esimo anniversario della “Battaglia di Culqualber”, avvenuto durante la seconda guerra mondiale in Africa orientale, che vide il sacrificio di un intero battaglione di carabinieri che, così, impedirono l’avanzata nemica su Gondar. Per quell’epica resistenza di Culqualber la Bandiera dell’Arma è stata insignita di una Medaglia d’Oro al Valor Militare. Con la Virgo Fidelis l’Arma ha celebrato anche la “Giornata dell’orfano”, dedicata agli orfani dei militari dell’Arma e all’Onaomac (Opera nazionale assistenza orfani militari Arma Carabinieri). “I Carabinieri mettono a repentaglio la propria vita ogni giorno, per tutelare la sicurezza dei cittadini – sostiene il sindaco Giaquinto – Quello compiuto da quei carabinieri, nel lontano 1941 in terra d’Africa al termine di un aspro e prolungato combattimento con il nemico, è stato un gesto eroico, hanno tenuto fede al proprio giuramento, si fecero uccidere ma non si arresero e non abbandonarono il caposaldo a cui erano stati posti a difesa”. Al termine della Santa Messa è seguita una breve rassegna di canti del Risorgimento Italiano a cura degli allievi della Scuola Primaria e degli allievi della Scuola Secondaria ad indirizzo musicale.

Categories