Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Aversa’ Category

venerdì
Nov 23,2012

 Si potrà votare in 3 plessi diversi ad Aversa domenica 25 novembre dalle 8 alle 20 per scegliere il candidato del centrosinistra che guiderà la competizione della prossima primavera. “Scelta voluta per favorire la massima partecipazione di cittadini alle elezioni e per agevolare anche i cittadini delle zone periferiche”, spiega un documento congiunto Pd-Sel.
Simbolicamente individuata anche la sede all’interno della 167: “Un’area degradata –  dichiara Marco Villano- e da anni lasciata nell’incuria più totale”.

Nel dettaglio le sedi individuate sono:

–  Circolo Pd (dove confluiranno gli elettori  che solitamente votano all’Istituto Magistrale Iommelli)

–  Zona 167 (che racchiude le sezioni che fanno riferimento al 3° Circolo “San Giovanni” di via Canduglia; al 5° Circolo di via Saporito ed il 5°  Circolo di via Madre Teresa di Calcutta)

– Zona ex Macello per le sezioni restanti (Istituto Diaz di via Corcioni, 4° Circolo di via Giotto, £De Curtis” di via Amendola, Istituto Parente di via Fermi, Istituto professionale di via D’Acquisto).

“In questo modo- ne è convinto il portavoce Pd, il consigliere comunale Marco Villano- si è ridotta  notevolmente la distanza tra zona di residenza e seggio elettorale”.

Quanto alle primarie: “Si preannunciano come un grande strumento di partecipazione democratica- dichiara Villano – ed un’impareggiabile occasione per recuperare il rapporto diretto con i cittadini. Siamo convinti sia la strada giusta per riportare in città un centrosinistra unito e più forte. Il Coordinamento cittadino, composto anche da Elena Caterino, Mario Romano, Francesca Mandato, ha lavorato per garantire la massima partecipazione popolare nella seconda città della provincia di Caserta”.

Milena Taddia
Resp. Ufficio Stampa
PD prov. CASERTA
Mob.: 347 44 17 972
Email: ufficio.stampa@pdcaserta.it

mercoledì
Nov 21,2012

di Tiziano Izzo

La famosa Ballerina Mariafrancesca Garritano licenziata dal Teatro alla Scala di Milano per la sua denuncia sul problema dei disturbi alimentari, su invito di alcune istituzioni farà visita alla Città e alla Provincia di Caserta Sabato 24 Novembre per partecipare alla trasmissione visibile sul Canale canale digitale 17 e sky 936  “Ti va di Ballare”, dove presenterà il suo libro La Verità, vi prego, sulla Danza. Testo autobiografico che ha suscitato numerose discussioni sui media e nel mondo della danza intorno al problema dei disturbi alimentari e dell’ Anoressia nella formazione tersicorea.
In questa occasione verrà accompagnata dal Prof. Tiziano Izzo suo fedele amico Teologo per cui ha scritto la prefazione al suo libro Hai mutato il mio Lamento in Danza.
Il Giorno successivo in mattinata sarà ospite della Scuola di Daniela Rettore a Santa Maria Capua Vetere per essere assistere come esaminatrice agli esami dell’accademia.
Visiterà poi i comuni di Santa Maria La Fossa e Grazzanise dove s’incontrerà con alcuni rappresentanti dei giovani dei Mazzoni e di Cervinara, da questi ultimi riceverà un’immagine dell’Addolorata venerata in una edicola restaurata da loro.
Infine nel pomeriggio si recherà presso la monumentale Chiesa di San Francesco delle Monache in Aversa dove alle 17 sarà insignita dall’Ordine Sovrano e Militare del Tempio di Jerusalem del titolo di Cavaliere Onorario dell’Unitau (Unione associazioni di cultura templare internazionale). La cerimonia sarà allietata dal Coro della Famiglia Di Cecio di Capua.
In quella occasione vi saranno anche le Investiture Internazionali dei novelli Cavalieri alla presenza dei dignitari dell’Ordine: Pariante, Scaglione, Nappo, Sichenze e Tuccillo.
La Ballerina infatti è persona conosciuta da tutti per il suo carattere forte e tenace e per la sua squisita sensibilità religiosa che ha colpito l’Osmtj tanto da farle visita ed esprimerle solidarietà lo scorso Ottobre a Milano.
Il problema della formazione nell’età giovanile riguarda tutti credenti e non e il rapporto tra estetica, arte ed etica è spesso travagliato da cattivi modelli di informazione. Mary Garret ha pagato sulla sua pelle questa denuncia fatta non in disprezzo al suo teatro che l’ha accolta ancora fanciulla ma per amore della Verità e della Giustizia.
Un vero Spirito di Cavaliere Templare si nasconde dentro questa donna che ha interpretato i ruoli principali all’interno del grande Teatro e continua a ricevere riconoscimenti artistici ed etici come la nomina ad Ambasciatrice dell’Associazione Mi nutro di Vita  che ha in programma la proposta parlmentare d’Istituire la Giornata nazionale contro i disturbi Alimentari e per l’informazione intorno ad essi il 15 Novembre data della scomparsa terrena di una giovane adolescente. Il simbolo di essa sarà una fiocco lillà.
La Danza, di cui la terra Casertana è fiera per aver dato all’Italia numerose eccellenze vantando anche numerose scuole di danza private sul territorio nonchè quella vicina ed autorevole del San Carlo che ha appena compiuto 200 anni, è per  un’arte che  che fa cultura e spinge a guardare alla sana Bellezza che non riduce l’uomo a mera corporeità o ad essere prigioniero di schemi ma lo eleva ad essere impegnato nel mondo per i Valori sopiti.
Mariafrancesca Garritano continua ad essere un modello di danzatrice non angelica (che induce all’anoressia di cui muiono in Italia migliaia di persone) ma profondamente bello ed umano che ha fatto del carisma del dialogo la sua coreografia principale. Dialogo con la Chiesa, con i templari e con le associazioni sul territorio Italiano portato avanti con una sana laicità è una profonda lezione per tutto il mondo giovanile.
L’Unitau che si occupa di risvegliare i Valori della Cavalleria e della promozione umana è profondamente orgoglioso di accogliere Mary Garret e gli altri illustri ospiti che vengono ad invocare lo Spirito degli antichi cavalieri templari e a costruire una società migliore che abbia come spada non una lama ma la forza a doppio taglio della Parola di Dio e di quella dell’Uomo.

mercoledì
Nov 21,2012

Un’opera del pittore Domenico Napolitano

Una veduta firmata dal maestro Domenico Napolitano

 

 

Prof. Raffaele Raimondo
cronista free lance
Via A.Diaz, 33
81046 GRAZZANISE (Caserta)
tel 0823-96.42.12 – 340-500.67.64
e-mail: raffaeleraimondo1@virgilio. it

COMUNICATO-STAMPA del 21 Sabato prossimo inaugurazione della Mostra di Pittura di Domenico Napolitano

AVERSA: “GENIUS LOCI” DAL 24 AL 29 NOVEMBRE ALLA CASA DELLA CULTURA

L’evento artistico promosso dall’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione guidato da Nicla Virgilio

AVERSA (Raffaele Raimondo) – Sabato 24 novembre – alle ore 18,30 -, presso la Casa della Cultura (ex Macello), in Via Lennie Tristano, si terrà l’inaugurazione di “Genius Loci”, personale di pittura del maestro Domenico Napolitano promossa dall’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione guidato da Nicla Virgilio, Number Two dell’Ammistrazione Sagliocco. Annunciando il vernissage, Rosaria Capone, responsabile dell’apposito Ufficio-Stampa, spiega: “Questo giovane eppur affermato artista casertano, la cui ricca biografia lo vede passare attraverso molteplici esperienze e numerose esposizioni, personali e collettive, in giro per l’Europa, presenterà la sua ultima ‘fatica’ – quindici dipinti di grandi dimensioni – che costituisce un ulteriore approfondimento del suo ‘percorso di senso’, alla continua ricerca di risposte nell’intricata matassa dei problemi dell’uomo contemporaneo, con uno sguardo puntato sensibilmente al nostro territorio”. Sarà dunque molto interessante ascoltare l’intervento del critico Massimo Sgroi – curatore del Museo d’Arte Contemporanea di Caserta – chiamato ad illustrare al pubblico la più recente produzione del pittore di Maddaloni “alla sua prima volta nella città normanna”. Ancora la Capone fa acutamente osservare: “Il connubio, fra realtà  esterna e rielaborazione  interiore, che Domenico Napolitano pone in essere si rende attraverso tratti pittorici che rimodulano insieme il vissuto esteriore, la propria personale prassi biografica (vedi l’innesto di appunti, commenti, riverberi di brani fotografici sotto manti di pittura) e l’aspirazione verso vie di fuga che, mentre esplorano percorsi altri, risultano – agli occhi dello spettatore – pesanti macigni il cui andare è greve: sommergibili, dirigibili, ghiacciai che si dissolvono in liquido quasi organico, gabbie che preludono alla presente costrizione di un tempo che non sboccia in romantica realizzazione, ma che implode nel cuore di un uomo assordantemente assente in queste tele”. E, fornendo con particolare acume ulteriori ragguagli stilistici, aggiunge: “La ricerca cromatica che riverbera, pur nel suo sofferto approfondimento, nella ‘consumazione’ della tela che sfuma oltre i contorni della cornice, nel logorio delle gocce di colore sovrasparse  che trasmettono l’erosione del ‘kronos’, sembra librarsi – al termine di ‘nuances’ disgiunte dalla sequenza sin qui partecipata, ove domina il bianco – in un tunnel oltre il quale si intravede un nucleo vitale, un embrione che schiude alla speranza che un altro mondo è possibile.  Una metafora dai forti connotati mediterranei, trova – pur nella fatica dell’andare – la ‘strada’, elemento riproponente in molte tele” del maestro Napolitano. Complessivamente “In una liturgia laica del tempo, di un ‘kronos’ che lacera e consuma, Napolitano indaga e approfondisce il senso della storia di cui è parte e lo ritraduce nella sua personale riconfigurazione  artistica”.
Anticipazioni, queste, che davvero bastano da sole a spingere gli appassionati delle arti figurative a non mancare alla cerimonia inaugurale a conclusione della quale  i presenti potranno gustare rinomati prodotti tipici preparati per la speciale circostanza dalla nota pasticceria Enrico Mungiguerra. La Mostra, che promette ai visitatori un forte impatto emotivo nonché prevedibili espansioni concettuali di carattere antropologico, poetico e filosofico, rimarrà aperta fino al 29 novembre.

AVERSA – MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA

martedì
Nov 20,2012

domenica
Nov 18,2012


(ANTONIO LUISÈ) – Ancora una vittoria, ancora per 3-0, a ribadire che le volaltine normanne quest’anno hanno le migliori intenzioni di ben figurare in questo campionato di serie C Under. Questo il responso dell’ennesimo sabato vincente delle ragazze aversane che hanno la meglio di un Arzano sceso ad Aversa ben deciso a vender cara la pelle.
L’inizio non è dei migliori, la sosta dello scorso sabato sembra aver messo un po’ di ruggine negli ingranaggi del gioco volaltino. Il primo set è vissuto sul vantaggio iniziale, al primo time out tecnico si arriva 8-4, un “+ 4” che viene confermato anche nella sosta successiva che vede le normanne condurre 16-12. Qui le arzanesi capiscono che è venuto il momento di farsi sentire e si rifanno sotto fino al 22-20. La grande voglia delle normanne, ben guidate da Gargiulo, non regala nulla e sul traguardo si arriva 25-20.
Il secondo set vede le arzanesi mettere per la prima volta il naso avanti: questo è il loro miglior momento che le condurrà in un battibaleno all’11-4. La panchina aversana capisce che  è necessario attingere a forze fresche (Posillipo dà un po’ di respiro a Viscardi) e le volaltine, seppur un po’ nervose, capiscono che è venuto il momento di fare sul serio. Russo e Impagliazzo (buona la loro prova) prendono per mano le compagne e le riportano a ridosso delle napoletane. Il sorpasso si concretizza sul 20-19, il match è vibrante, gli scambi lunghi esaltano la buona difesa delle arzanesi e mettono in evidenza la grande determinazione delle volaltine che sprecano due set point prima di chiudere 29-27. Il terzo set è di segno diametralmente opposto, le aversane prendono subito il comando delle operazioni per non lasciarlo più. Il loro vantaggio è costante ed anzi in conclusione si dilata a confermare la buona prove di tutto il collettivo: 25-16 e fine della contesa.
Quinto successo consecutivo per 3-0, dunque, per le volaltine apparse un po’ troppo nervose forse per la “sosta forzata” dello scorso turno che certo non ha giocato a loro vantaggio. Dello stesso avviso anche il vice-allenatore Balestrieri: ”Non so spiegarmi questo approccio così nervoso alla partita di oggi che ha rischiato di complicarci non poco il buon esito del match. Brave, comunque, le ragazze a reagire a questa situazione.”
Con questi tre punti le normanne continuano a occupare le primissime posizioni della classifica, seppur con una partita in meno delle dirette concorrenti di classifica. Sabato prossimo sono attese da un difficile match in trasferta contro il Molinari Ponticelli, altra squadra che aspira ai quartieri alti della classifica.
Intanto, nella sosta di campionato della serie C, le aversane hanno fatto “l’en-plein” nel campionato Under 18: doppio 3-0 ai danni del Massaro Grazzanise in trasferta e del Dolphin Carinola tra le mura amiche. Prossimo turno mercoledì 21 ancora in casa contro la Gran Volley Capua.

Volalto Aversa – M. Guerriero Arzano 3-0 (25/20 – 29/27 – 25/16)

Prossimi appuntamenti:
Under 18: Mercoledì 21/11, ore 20,30, Palestra Pascoli – via Ovidio – Aversa
Volalto Aversa – Gran Volley Capua

Serie C Under: Sabato 24/11, ore 18,30, Palestra Meriggioli (PalaVesuvio) – Ponticelli (NA)
Molinari Ponticelli – Volalto Aversa.

lunedì
Nov 12,2012

 

AVERSA – Scongiurato, per il momento, lo sciopero dei lavoratori addetti alle pulizie e dipendenti dalla Ditta Milone, in servizio presso la sede dell’Università di Aversa, grazie all’intervento della Segreteria Provinciale della Cisas, a seguito dell’incontro con la Rsa-Cisas, guidata da Antonio Tartaglione. I motivi del malcontento, fra tutti i dipendenti, sono da ricercarsi nel mancato pagamento degli arretrati contrattuali e dei ritardi nel pagamento della retribuzione mensile. I lavoratori aderenti alla Cisas, come anche quelli di altre sigle sindacali, saranno costretti ad astenersi dal lavoro qualora non si dovesse provvedere a regolarizzare i pagamenti.

mercoledì
Nov 7,2012

CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA

 

Nella mattinata di oggi, il presidente del Consiglio regionale Paolo Romano ha ricevuto, presente l’amministratore unico dell’Eav Nello Polese, il Sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco ed una delegazione del comitato pendolari che gli ha consegnato un folto elenco di firme raccolte per protestare contro la soppressione di diversi treni da parte di Trenitalia, nonostante la città normanna sia il secondo snodo ferroviario del Sud Italia, dopo Napoli. L’incontro è stato voluto dal primo cittadino di Aversa, Sagliocco, che ha accolto le proteste dei pendolari, i quali, in meno di uno anno, hanno subito la soppressione dei treni principali per raggiungere Roma e Napoli, nonché l’aumento ingiustificato di biglietti ed abbonamenti. “Da parte nostra- ha detto il presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano- attiveremo tutte le iniziative di nostra competenza affinché Trenitalia adotti misure concrete per restituire ai pendolari il diritto di un viaggio quantomeno dignitoso per raggiungere il posto di lavoro. Aggiungo che siamo vicini al comitato e a quanti, quotidianamente, sono costretti ad una vera e propria odissea per adempiere un loro elementare diritto-dovere: andare a lavorare. La crisi economica- ha concluso Romano- impone una gestione dei costi rigorosa, tuttavia i tagli indiscriminati risultano inaccettabili, soprattutto quando a pagarne le conseguenze sono cittadini incolpevoli”. “Il diritto al lavoro- gli fa eco il sindaco Sagliocco- può essere considerato il primo diritto sociale. E’ un dovere aiutare i cittadini a raggiungere i posti di lavoro nelle migliori condizioni possibili. Il trasporto ferroviario ha aggiunto il sindaco- presenta ancora notevoli criticità nella qualità del servizio offerto, nonostante in Italia la mobilità sia aumentata del 60% in 15 anni”.

 

COORDINAMENTO AVERSANO COMITATI ADESSO RENZI

sabato
Nov 3,2012

A seguito degli incontri dei giorni scorsi, ma soprattutto dell’inesauribile passione ed entusiasmo dell’Ing. Nicola Diana, del Dott. Gennaro Falco e di Carlo Corvino, si è costituito il Coordinamento Aversano dei “Comitati Adesso! per Matteo Renzi”.

Al suindicato Coordinamento aderiscono i neo Comitati di Casal di Principe, Casapesenna, Villa di Briano, San Cipriano d’Aversa, Villa Literno e Parete.

Come prima uscita il Coordinamento ha organizzato per Sabato 10 Novembre p.v., un incontro pubblico per presentare alla cittadinanza i Comitati di zona, nonché per illustrare le regole per la partecipazione alle Primarie del 25 Novembre, che dovranno indicare il candidato premier della coalizione di Centro Sinistra alle Politiche del 2013.

A farsi carico dell’organizzazione dell’evento sarà il Comitato –  pro Renzi  di Casapesenna, uno dei primi a costituirsi insieme ai due di Casal di Principe. Quello che ad oggi è certo è che l’incontro si terrà a Casapesenna, nel Centro Sociale di Piazza A. Petrillo. E’ prevista la presenza, oltre ai soci dei comitati promotori, anche degli altri comitati che, in questi giorni, si stanno costituendo sull’intero territorio provinciale.

A fare gli onori di casa, insieme all’Ing. Nicola Diana, portavoce del Comitato di Casapesenna, ci saranno Carlo Corvino, già candidato al consiglio comunale di Caserta nella lista del Partito Democratico, e il Dott. Gennaro Falco, componente della Direzione Regionale PD; ma soprattutto Carlo Marino, di fatto leader provinciale del movimento nato attorno al Sindaco di Firenze, e Giovanni Sticco, responsabile organizzativo provinciale dei Comitati Renzi.

La manifestazione sarà anche l’occasione per un confronto aperto con le associazioni e i cittadini sulle problematiche, ma anche le prospettive di sviluppo dei territori interessati.

 

                                                  Il Coordinamento Aversano dei Comitati Adesso! per Matteo Renzi

mercoledì
Ott 31,2012

 

Con gli Ultimi due itinerari termina Caccia ai Tesori di Terra di Lavoro.

 

Sabato 3 Novembre  alla scoperta della Cultura Normanna e dell’Asprinio di Aversa DOC, Domenica 4 Novembre un viaggio tra Mozzarella di Bufala Campana Dop e i Siti Unesco di Caserta.

 

 

Si avvia alla conclusione l’iniziativa Caccia ai Tesori di Terra di Lavoro, promossa da S.IN.T.E.S.I., Azienda Speciale della Camera di Commercio di Caserta, che ha offerto ai turisti e cittadini prenotati, un viaggio attraverso piccoli e grandi giacimenti culturali del casertano, con largo spazio dedicato alla visita delle attività produttive del comparto agricolo ed enogastronomico della provincia. Circa 600 le persone che hanno preso parte alle scorse 6 tappe e alla “caccia al tesoro”, attraverso la risoluzione di enigmi su testi di carattere storico-culturale. L’iniziativa, infatti, è anche un‘attività di marketing esperienziale, volta a concepire il visitatore non come elemento passivo ma attore che interagisce con il genius loci del territorio.

 

Il gran finale propone per  Sabato 3 Novembre l’ “Itinerario Normanno e dell’Asprinio”, con visita del centro storico e del ricco patrimonio artistico di Aversa, per poi proseguire con una degustazione di prodotti tipici e un percorso di conoscenza, in una rinomata azienda vitivinicola di Lusciano, del celebre Asprinio di Aversa Doc.

 

La giornata terminerà presso il Museo Archeologico dell’Agro Atellano di Succivo, custode della cultura millenaria della zona.

 

Domenica 4 Novembre sarà la volta dell’“ Itinerario Reale del ‘ 700 e dell’Oro Bianco”.

La giornata inizierà con una visita ad un Allevamento Bufalino di Marcianise, con degustazione di Mozzarella di Bufala Campana Dop, seguirà la visita guidata al Complesso Museale del Belvedere di San Leucio, approfondendo la conoscenza dell’ arte della seta, per poi degustare i piatti della tradizione leuciana.

 

Nel pomeriggio si terrà la visita guidata agli appartamenti storici della Reggia di Caserta, omaggio al grande attrattore culturale della città capoluogo.

 

Gli Itinerari sono gratuiti, con Bus in partenza da Napoli ( 9.00 Piazza Garibaldi) e Caserta  (9.30 Stazione FS) con prenotazione obbligatoria attraverso :

il sito web  www.cacciaitesoricasertani.com  o telefonando fino a venerdì alle 20 al

numero 3338219424

martedì
Ott 30,2012

Charlotte Ferrandini

Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa

“Martarossa” di Marta Charlotte Ferradini

si aggiudica il primo premio assoluto

 

Si è abbassato il sipario sull’ottava edizione del concorso “Sono un’isola: io, donna per una canzone d’autore” – Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa, con la vittoria del brano “Martarossa” di Marta Charlotte Ferradini.

Il Premio della Critica assegnato dai giornalisti presenti in sala, è andato ex aequo ai brani “L’occasione” di Cassandra Raffaele (Vittoria – RG – Sicilia) e “Ballata piccola” di Paola Rossato (Gorizia – Friuli Venezia Giulia) che si è aggiudicata anche la targa come Miglior Composizione. La targa per il Miglior Testo è stata consegnata a “100 grammi” di Roberta Gulisano (Enna) mentre la targa per la Miglior Interpretazione è andata a “Il contrario” di Valeria Crescenzi (Terni).

 

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori e del direttore artistico Fausto Mesolella per questa due giorni di manifestazione che ha visto avvicendarsi sul palco, quelli che ormai di diritto sono “Gli amici e le amiche di Bianca” ovvero Nada, madrina di questa edizione, Mariella Nava, Rossana Casale, Elena Ledda, Brunella Selo, Fausta Vetere, Tricarico, Bungaro, Tricarico, Mario Incudine, Kaballà, Patrizio Trampetti e Piero Viti.

I momenti migliori del Premio Bianca d’Aponte Città di Aversa il “più importante festival in Italia che valorizza il cantautorato femminile” saranno disponibili nei prossimi giorni sul web grazie ai media partner d’eccezione: RAI MUSIC e ROXI BAR TV. Inoltre i brani premiati saranno i protagonisti di una puntata speciale di “SOS Talent – A caccia di Talenti” il programma radiofonico dedicato alla musica emergente, prodotto da Top1 Communication che andrà in onda nelle prossime settimane su diversi circuiti radio regionali e sul web.

 

Il primo premio assoluto è stato assegnato al brano “Martarossa” proposto da Marta Charlotte Ferradini autrice del testo su musica di Bungaro. Marta Charlotte Ferradini è figlia d’arte, suo padre è Marco Ferradini autore di “Teorema”. Nella sua famiglia si respira musica. A soli quattro anni inizia lo studio di pianoforte e solfeggio e a sedici comincia quello di canto cimentandosi in vari generi.

Assecondando la sua natura eclettica, allarga al teatro la sua formazione artistica, con un corso che comprende danza, recitazione e canto presso il Centro Teatro Attivo di Milano. Nello stesso anno inizia il suo percorso artistico come unica voce femminile in un gruppo acustico, i “Sessantitaly”, di cui fanno parte anche lo stesso Marco Ferradini e Ricky Belloni (New Trolls). Da quel momento le esperienze si susseguono e le consentono di ricevere numerosi riconoscimenti come testimoniano l’inserimento di un suo brano “Rosso Amarena” nella compilation cantautorale “Anatomia Femminile” (2011) voluta dal critico musicale Michele Monina per raccontare il copro della donna. Nello stesso anno partecipa alla XXIII edizione di Musicultura ed al Premio Lunezia, dove figura tra le finaliste con il brano “A fior di pelle”. Di lì a poco l’incontro con Tony Bungaro da cui nasce un progetto a metà tra Francia e Italia, dalle sonorità minimal-elettroniche. Ad aprile 2012 è uscito anche un doppio cd tributo ad Herbert Pagani “La mia generazione: Marco Ferradini canta Herbert Pagani” in cui Charlotte interpreta alcuni brani del geniale cantautore accanto ad importanti artisti come Ron, Eugenio Finardi, Alberto Fortis, Fabio Concato, Fabio Treves e Moni Ovadia.

 

Il Premio della Critica è stato assegnato ex aequo ai brani “L’occasione” di Cassandra Raffaele (Vittoria – RG – Sicilia) e “Ballata piccola” di Paola Rossato (Gorizia – Friuli Venezia Giulia) che si è aggiudicata anche la targa come Miglior Composizione.

Cassandra Raffaele, siciliana, ama definirsi cantautrice “buzz” indipendente, suona l’ukulele, la chitarra e il kazoo. Nasce artisticamente come interprete blues, jazz e come vocalist per progetti pop-dance internazionali. I suoi spettacoli live alternano palchi veri e propri (Blue Note di Milano) ad esperienze buskers ed eclettiche come il “Buzz Tour”, ovvero concerti in luoghi non convenzionali (negozi di ceramica, di abbigliamento vintage, gallerie, etc…). Scelta da Elio e Le storie tese, partecipa alla trasmissione televisiva XFactor 4, su Rai2. Conclusa questa esperienza e dopo l’uscita del singolo “Cipria e rossetto” prodotto da Mara Maionchi e Alberto Salerno nell’estate del 2011, partecipa come ospite alla trasmissione Social King (Rai2), “Parla con me” (Rai3) di Serena Dandini. Attualmente collabora con i Baciamolemani, una realtà della scena underground italiana con i quali condivide spesso il palco e sta realizzando il suo primo album da lei definito un “pocket album” dal titolo “La valigia con le scarpe”.

 

Dalla Sicilia ci spostiamo in Friuli Venezia Giulia dove a Gorizia vive Paola Rossato che oltre al Premio della Critica si è aggiudicata la targa come Miglior Composizione con il brano “Ballata piccola”. Tanti i riconoscimenti ottenuti in questi anni con i suoi brani ai festival ai quali ha partecipato (Premio della Critica Bianca d’Aponte 2010, Canzoni di Confine, Premio Lunezia, Premio Donida, Area-Sanremo, Sanreno Lab, ecc…). Nel 2004 viene scelta, tra i giovani artisti friulani, per interpretare “Aria di neve” di Sergio Endrigo all’interno dell’album “Cjantant Endrigo” (Azzurra Music). Attualmente continua il lavoro di scrittura dei nuovi brani e le serate dal vivo.

 

Alla siciliana, di Enna, Roberta Gulisano la targa per il Miglior Testo per il brano “100 grammi” sul tema dell’anoressia. Nel suo percorso musicale troviamo la tradizione folklorica e una continua ricerca musicale del patrimonio culturale attraverso stage di danza tradizionale ed etnocoreologia conseguendo il diploma UISP di primo livello. Diversi i suoi spettacoli e le sue partecipazioni a manifestazioni ed eventi live tra cui la Settimana del Festival Art & Wine a Gharb (Malta), il Festival Internazionale del FolKlore, il concerto per il trentennale della morte di Peppino Impastato a Cinisi (PA), solo per citarne alcuni. Roberta Gulisano si cimenta in diverse forme musicali, partendo dal rock per approdare al jazz, aprendo nuove strade verso la composizione e l’arrangiamento e ad una cifra stilistica personale. Già nel 2010 si aggiudicò la Targa Speciale SIAE per il Miglior Testo e sempre nello stesso anno vince il Premio World Music Andrea Parodi.

 

Ed infine, la targa per la Miglior Interpretazione è andata a “Il contrario” di Valeria Crescenzi (Terni). Diplomata in flauto traverso presso il Conservatorio “G. Briccialdi” di Terni, si affaccia alla carriera musicale professionale nel 2006 partecipando alle selezioni di Sanremolab. Successivamente apre il concerto di Gatto Panceri, si aggiudica due premi al festival “Musica Controcorrente” e vince il primo premio al Festival di Solarolo. Il 2011 è un anno ricco di soddisfazioni in quanto partecipa come ospite al “Premio Giustiniano alle arti e alla cultura” assegnato a Gigi Proietti, si esibisce per il “Teatro Valle Occupato” e viene scelta come interprete protagonista femminile del musical “L’amore quello vero” (ed. Paoline Audiovisivi). Attualmente Valeria Crescenzi sta preparando un progetto musicale di brani inediti, partecipa a stage di perfezionamento con autori e compositori del panorama musicale italiano, si dedica all’attività di insegnamento del flauto traverso e si esibisce i concorsi e manifestazioni in tutta Italia.

 

 

 

 

La manifestazione ha i patrocini di Regione Campania, Comune di Aversa e SIAE.

Informazioni: www.biancadaponte.itwww.sonounisola.it

Ufficio Stampa Nazionale del Premio Bianca d’Aponte: Top1 Communication

e-mail: segreteria@top1communication.eu

web: www.top1communication.eu

Categories