Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Cusano Mutri’ Category

venerdì
Set 5,2014

2

 

Che sapore ha il sapere? Il Cotton Movie tenta delle risposte. Non è un caso che si chiami “Il sapore del sapere” la nuova serie d’incontri dedicati alla cultura pensati dal Cotton Movie di Piedimonte Matese proprio per soddisfare la curiosità di quanti se lo chiedono. Una serie di eventi che cominceranno con la serata del prossimo venerdì, 12 settembre a partire dalle ore 20:00 e proseguiranno con una serata, il 10 ottobre, dedicata al concorso fotografico “Il Matese, persone luoghi e tradizioni” volto alla valorizzazione del nostro territorio attraverso l’obiettivo fotografico.

. Il primo ospite a calcare il palco del Cotton Food sarà il giovane giornalista casertano Stefano Crupi, autore del romanzo “Cazzimma” edito da Mondadori. La serata del 12 sarà caratterizzato dall’incontro con l’autore, durante il quale si alterneranno momenti dedicati alla presentazione del romanzo, a moderare l’intervento sarà la giornalista Adele Consola, a momenti in cui l’attore casertano Pierluigi Tortora leggerà al pubblico qualche brano tratto dal libro. Per le ore 21:30 è invece previsto un aperitivo che chiuderà la serata.

Nelle librerie dal 15 aprile il romanzo di Stefano Crupi sta stuzzicando la curiosità di quanti vogliono scoprire cosa si cela dietro il titolo “Cazzimma”, un termine napoletano sinonimo di cattiveria, furbizia ma spesso anche sinonimo di un atteggiamento che si adotta senza uno scopo. Stefano Crupi tenta di mostrare al lettore una Napoli frenetica e sui generis che forma e deforma le nuove generazioni. I veri protagonisti del suo romanzo sono, infatti, i giovani napoletani e lo fa attraverso il protagonista, Sisto, un diciannovenne che insieme all’amico detto “Profumo” mette in piedi un piccolo traffico di stupefacenti anche se presto dovranno fare i conti con il boss. Solo grazie ad uno zio che fa parte del “Sistema” il protagonista avrà salva la vita ma non senza compromessi. Ma la vita poi il protagonista la riuscirà a vedere con occhi diversi grazie all’incontro con una ragazza che ne cambierà il corso, la direzione.

 

Adele Consola

Giornalista freelance

Mail adeleconsola2@gmail.com

giovedì
Ott 18,2012

 

Fino a domenica un ricco programma che offre tanta musica, escursioni, passeggiate a cavallo e saporita gastronomia autunnale

Parte domani la ventottesima edizione della ‘Sagra della castagna’ che fino a domenica 21 ottobre animerà il suggestivo borgo di Civitella Licinio, frazione di Cusano Mutri. L’evento, organizzato dall’associazione culturale ‘Libera.Mente’ con il Comune di Cusano Mutri, si avvale del supporto del Parco Regionale del Matese, del Forum dei giovani di Cusano Mutri, della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, della Pro Loco Civitella Licinio e del K-Rhum.
Protagonista assolute saranno le castagne raccolte nei boschi locali, proposte in svariati modi. L’intento della kermesse è infatti quello di valorizzare la castagna locale, con le tante ricette tipiche, tra cui spicca quella del rinomato “panzarotto”, dolce delizioso ripieno con impasto a base di castagna. L’appuntamento offre, poi, la possibilità per scoprire le bellezze di questo piccolo borgo, passeggiando tra le sua strade lastricate in pietra, assaporando e apprezzando le tante offerte che i numerosi stand offrono al turista.
Ad arricchire l’offerta uno svariato programma di escursioni, tra le suggestive attraversate delle forre di Lavello e le cavalcate lungo suggestivi sentieri ed ancora le camminate all’ombra dei secolari castagneti, con i produttori locali che vendono le castagne che si possono raccogliere direttamente durante le escursioni. Nella giornata di domenica l’offerta si completa con la visita guidate alle belle chiese del borgo.
Gli stand apriranno dalle 19 nella serata inaugurale, con la serata allietata dal duo chitarristico Anzovino-Pagliuca. Nella giornata di sabato l’animazione inizierà alle 16.30, con l’esibizione della ‘Fitness Academy’ di Annalisa De Nigris. Alle 18.30, in piazza Cortiglia la presentazione del gigante ‘Albero alle castagne e cioccolato’. In serata, in piazza Cortiglia, l’esibizione di ‘Quelli tra il palco e realtà’, tribute bande di Ligabue. La giornata conclusiva si parte la mattina, con l’escursione tra i castagneti in fuoristrada, a cura del club ‘Mutria fuoristrada’. Alle 16 l’esibizione della scuola ‘Dance Tesolina’S’. In serata la musica popolare itinerante di ‘Giacomo e gli amici del pop’. A completare la ricca offerta la musica folcloristica itinerante del gruppo ‘San Silvestro e la possibilità di visionare la mostra ‘Madonna delle Neve’, allestita nella suggestiva omonima chiesa e curata dalla scuola dell’Infanzia e Primaria di Civitella Licinio.
“Quest’anno – dichiara Concetta Biondi, presidente dell’associazione ‘Libera.Mente’ – il programma si è ulteriormente arricchito grazie soprattutto all’impegno in prima linea di un nutrito gruppo di giovani. A tenerci insieme è la voglia di operare per far conoscere il nostro piccolo grazioso borgo, le sue ricchezze ambientali e le tante tipicità gastronomiche che ancora conserva. La ‘Sagra’ rappresenta sicuramente il momento migliore per poter apprezzare questo interessante mix, particolarmente intriso di cultura e tradizione”.

lunedì
Ott 8,2012

Comunicato stampa n. 5 – 8 ottobre 2012

Il sindaco Frongillo: “Manifestazione segnata da un grande successo grazie al lavoro di tante persone impegnate per mesi nell’organizzazione”

Cala il sipario su un’edizione da record della ‘Sagra dei Funghi’ di Cusano Mutri (Benevento). Il terzo e conclusivo week-end dell’evento, favorito anche dalle belle giornate, è stato particolarmente animato da turisti e buongustai, richiamati in paese dai funghi e dalla ricca programmazione allestita dall’amministrazione comunale con il supporto delle associazioni attive sul territorio.
L’evento è organizzato dal Comune di Cusano Mutri, con il sostegno della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno e della Comunità montana Titerno-Alto Tammaro e con la collaborazione delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio e del locale Forum dei giovani.
Premiato ancora una volta, dunque, il grande sforzo che l’intera comunità cusanese profonde nell’organizzazione di un  evento dal lungo lavoro preparatorio. Perfetta la macchina dell’accoglienza, con il continuo servizio navetta, assicurato da cinque pullman da cinquanta posti, che non ha trovato un attimo di tregua per assicurare ai turisti il collegamento tra l’area parcheggio della zona del campo sportivo con il centro del paese.
Gremiti, sia a pranzo che a cena, gli stand dei ristoratori titernini, con le loro proposte gastronomiche a base di funghi e prodotti del territorio. Continuo anche il via vai tra i vicoli e le scale del grazioso centro storico, che ospitavano le botteghe dei sapori e dell’artigianato.
“Questa edizione della Sagra – dichiara un soddisfatto Pasquale Frongillo, sindaco del paese titernino – ha fatto registrare un bilancio che è andato oltre le più rosee previsioni. Il successo non è stato solo numerico, con i tantissimi visitatori colpiti soprattutto dalle bellezze ambientali, architettoniche e storiche del nostro territorio, mostrando apprezzamento anche per l’accoglienza ricevuta, l’offerta delle proposte e i servizi garantiti durante la festa. Tutto questo è possibile – aggiunge il primo cittadino – grazie all’impegno e al lavoro di tanti. A cominciare dal corpo di polizia municipale, che durante questi venti giorni è impegnato senza tregua per garantire sicurezza e tranquillità ai turisti. E poi le tante associazioni, a partire dal Forum dei Giovani, sempre in prima linea nella macchina dell’accoglienza. Uno sforzo che premia il lavoro dell’amministrazione, che impegna risorse importanti per far fronte anche alla carenza di contributi extracomunali, tagliati a causa delle difficili situazioni. In prima linea, per quel che concerne il Comune, lavora per tanti mesi l’assessore Antonella Crocco; un grazie per il suo sforzo che quest’anno è stato particolarmente premiato. Un ultima nota – conclude Frongillo – è sulla ricchezza del nostro territorio dal punto di vista ambientale, risorsa al primo posto nel successo di questo evento, anche per quanto concerne l’offerta dei prodotti autunnali come i funghi che quest’anno, grazie alle condizioni meteorologiche, è stata particolarmente abbondante e di qualità”.

giovedì
Ott 4,2012

Comunicato stampa n. 4 – 04 ottobre 2012

 

Grande protagonista la musica: in cartellone i concerti dei ‘SudTerranea’, ‘I musicanti del Matese’ e ‘La finestra’, cover band dei ‘Negramaro’

Cusano Mutri, l’affascinante borgo in pietra che apre le porte sull’area  sannita del Matese, si prepara a vivere l’ultimo week-end della tradizionale ‘Sagra dei Funghi’, evento che richiama in paese decine di migliaia di visitatori. Dopo due fine settimana segnati da presenze da record, grazie anche alle condizioni meteo di una piacevole appendice di estate, la kermesse propone un finale con tanti eventi in  programma.
Spicca un’interessante agenda musicale che propone nella serata di venerdì 5 ottobre il concerto dei ‘SudTerranea’, formazione musicale  che porta in piazza un progetto di musica popolare rivisitata con un “sound” giovanile, capace di fondere strumenti tradizionali con l’energia moderna, con la danza popolare e i ritmi tipici delle aree mediterranee. Sabato 6 ottobre in scena ‘La finestra’, cover band dei ‘Negramaro’, una delle formazioni più interessanti dello scenario musicale italiano. Domenica 7, gran finale con ‘I musicanti del Matese’, che proporranno un repertorio che nasce dalla ricerca e dalla rielaborazione di canti e ritmi popolari della tradizione appenninica, accompagnandosi con strumenti popolari nell’esecuzione di pizziche e tammurriate. Non mancheranno nel fine settimana neanche lo sport e il ballo. Sabato ci sarà l’esibizione del noto maestro di judo Michelangelo Fetto (cintura 6° Dan); domenica si esibiranno le brave ballerine della scuola ‘Tesolina Dance S’.
Le temperature piacevoli rendono ancora più stuzzicante l’ampia offerta di escursioni nel verde matesino, con la possibilità di passeggiare lungo le affascinati Forre di Lavello, di raggiungere le storiche miniere di bauxite o la sommità del monte Calvario e il Salto dell’Orso. Per chi non si accontenta l’offerta propone lunghe passeggiate a cavallo e ancora, per i più audaci, il percorso avventura tra le gole più suggestive scavate dal torrente Titerno.
Dopo tanta fatica è d’obbligo una sosta agli stand gastronomici allestiti nell’area di ingresso al percorso della festa, dove i ristoratori del comprensorio offrono una proposta gastronomica interessante: paste fatte a mano e risotti con funghi protagonisti, ottime zuppe, carni alla griglia e formaggi e salumi locali. Chi intende mangiare in movimento può approfittare delle tante botteghe che si aprono lungo il percorso del gusto che si snoda tra i vicoli e le piazze del centro storico. dove si potranno assaporare le tipicità di salumi, formaggi, prodotti da forno e dolci.
“I due week-end trascorsi della Sagra – dichiara il primo cittadino di Cusano Mutri, Pasquale Frongillo – hanno fatto registrare presenze veramente interessanti anche dal punto di vista dei numeri. Per questo ultimo fine settimana è stato predisposto un programma ancora più stuzzicante, per accontentare tutti i turisti che ancora una volta giungeranno alla kermesse. Tutto il paese ha mostrato grande vocazione all’ospitalità, caratteristica che contribuisce a rendere ancora più suggestiva e calorosa – conclude Frongillo – la sosta in questo piacevole e caratteristico borgo”.

giovedì
Set 27,2012

Comunicato stampa n. 3 – 27 settembre 2012

Il ricettario del cusanese “don Bartolo”, formatosi nel laboratorio Caflish,
sarà presentato sabato 29 settembre, con i curatori Capati e De Maria

Alla trentaquattresima edizione della ‘Sagra dei funghi’ di Cusano Mutri (Benevento) è il momento del secondo e ricco week-end. Il programma propone in questo fine settimana il suo appuntamento più “dolce”, con la presentazione del volume ‘Taccuino di pasticceria’, della casa editrice Calliope. Si tratta di un libro in cui sono raccolte le ricette, ritrovate per caso, di Bartomoleo D’Agostino, detto don Bartolo, pasticcere nato il 13 luglio 1890 proprio a Cusano Mutri, dove morì il 27 luglio 1964. Don Bartolo era il penultimo figlio di Agostino, medico chirurgo molto stimato in zona, che rifiutò la carriera medica a cui sembrava destinato e scelse di diventare pasticciere. Il padre lo assecondò, mandandolo a studiare a Capri, all’epoca sede di una importante scuola dolciaria napoletana. In seguito, a Napoli, completò il suo curriculum dagli eredi del noto pasticciere svizzero Luigi Caflish. Dopo la prima guerra mondiale, aprì a Cusano una pasticceria che per quarant’anni fu la letizia del paese. Il suo personale taccuino rivive nelle pagine del libro che sarà presentato sabato 29 settembre, alle 18.00, nella cornice di Palazzo Santagata. All’appuntamento interverranno i due curatori del libro, Massimiliano Capati e Grazia Maria De Maria, che ripercorreranno, attraverso un’intervista condotta dalla professoressa Gioconda Fappiano, il percorso del rinomato pasticciere. Toccherà al sindaco, Pasquale Frongillo, e all’assessore alla cultura Antonella Crocco, accogliere gli ospiti e portare il saluto della terra natìa di don Bartolo. A seguire spetterà ai giovani allievi dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Turistici ‘Giovanni Salvatore’ di Castelvenere servire alcuni dolci realizzati dal maestro pasticcere Carlo Maturo, titolare de ‘La dolce sosta’, seguendo proprio le ricette di “don Bartolo”. Il tutto accompagnato dalla degustazione dei liquori aromatici della nota azienda Strega-Alberti di Benevento.
Ad arricchire l’offerta gastronomica, con gli stand allestiti in piazza Orticelli e le varie botteghe dei sapori che si incontrano lungo il percorso nel suggestivo centro storico, come sempre ci saranno le visite guidate alle tante bellezze storico-architettoniche che impreziosiscono il borgo cusanese.

Interessante, poi, l’offerta di escursioni nel verde, tra cui spicca la spettacolare passeggiata lungo il percorso delle Forre di Lavelle. Durante il fine settimana, inoltre, in piazza Orticelli si potrà ammirare la mostra di funghi veri del Matese, una vera e propria lezione sulle qualità dei funghi, per imparare a conoscerli da vicino e distinguere le più comuni specie  commestibili da quelle velenose.
In agenda diverse proposte musicali, con il cartellone che propone per domani la notte bianca scandita dalla musica di Gigione, Jo Donatello e Menayt.
La Sagra, in programma fino a domenica 7 ottobre, è organizzata dal Comune di Cusano Mutri, con il sostegno della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno e della Comunità montana Titerno-Alto Tammaro e con la collaborazione delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio e del locale Forum dei giovani.

Bartolomeo D’Agostino

‘TACCUINO DI PASTICCERIA’

 

a cura di Massimiliano Capati e Grazia Maria De Maria

 

IL PERSONAGGIO – IL LIBRO

Una torta che rappresentava la cupola di San Pietro, appositamente realizzata nel 1931 per la visita del principe Umberto di Savoia, fu a lungo il dolce più ricordato dai cittadini di Cusano Mutri di cui l’artefice, Bartolomeo D’Agostino, detto “don Bartolo”, non amava parlare in quanto convinto repubblicano e antifascista. Il pasticciere cusanese, classe 1890, cultore di Garibaldi, che mal sopportava Mussolini, cresciuto all’ombra dello spirito liberale di Benedetto Croce, studiò l’arte pasticciera a Capri, all’epoca sede di un importante scuola dolciaria napoletana, dove il padre, Agostino, medico condotto di Cusano Mutri, lo mandò per assecondare la sua passione. A Napoli, in seguito, completò il suo curriculum dagli eredi del noto pasticciere svizzero Luigi Caflish.

Diverse le tappe che portarono all’apertura e alla gestione della pasticceria che Bartolo D’Agostino aprì a Cusano dopo la guerra del 1915-18 e che, per quarant’anni, fu la letizia del paese.

Il libro – che come sottolineano i curatori si può leggere come un compendio dolciario che rimanda ad un’epoca pre-consumistica, priva di additivi e snack nocivi- evoca un mondo di ragazzini golosi col naso schiacciato sulla vetrina del pasticciere, un mondo in cui il dolce della festa poteva essere un evento felice e un gioioso appuntamento.

Ancora oggi, qualche anziano ricorda come i dolci di quell’uomo schietto e burbero, pronto però ad appagare la golosità dei più giovani con ciambelline ed altre delizie in cambio anche di pochi soldini, avessero il potere di “cambiare la prospettiva sul mondo”.

 

LE 52 RICETTE

DOLCI E BISCOTTI

Taralli ritorti – Paste a fiore – Babà al rum – Orsoline – Meringhe – Raffaioli – Glassa – Pasta di – mandorle – Savoiardi – Piccoli desserts di nonno Bartolo – Quaresimali – Dolcetti del Divino Amore – Pastiera – Schiumette alla vaniglia – Schiumette alla pignolata – Pasta genoise – Pasta choux 1 -Pasta choux 2 – Cartucci buonissimi – Croccantini – Torta margherita – Mostacciuoli – Sosamelli alla sapienza – Sfogliatella – Torrone bianco – Monachine – Lingue di gatto – Dolcetti burro e mandorle – Croccante – Biscottini ricci al burro – Zuppette – Biscotti all’anice – Brioches – Madeleines – Dessert Renato – Biscottini di nonno Bartolo – Biscotti alla napoletana – Sosamelli di nonno Bartolo -Panettone – Zeppole di San Giuseppe – Pasta sfoglia – Biscotti al burro speciali – Pasta frolla

CREME
Crema pasticciera –  Crema al burro – Zabaione – Crema alle mandorle tostate

CONSERVE
Conserva di albicocche – Conserva di pesche – Cocozzata – Conserva di prugne – Conserva di fragole

 

LA CASA EDITRICE

Calliope è una società cooperativa nata nel 2011.

Come recita lo Statuto, “nell’esercizio dell’attività editoriale e di quella tipografica, si presterà il massimo rispetto per la natura e per tutte le risorse naturali”.

I primi quattro libri della casa editrice sono stati stampati su carta certificata FSC, in attesa che la tecnologia industriale torni a usare su vasta scala tipi di carta che non prevedono l’abbattimento di alberi.

lunedì
Set 24,2012

Comunicato stampa n. 2 – 24 settembre 2011

Tra gli ospiti la comitiva di ‘Viaggiando si incontra’, progetto di scambio
di buone prassi organizzato dalla rete giovanile del Distretto n. 9  

Un week-end all’insegna del sole e di temperature quasi estive ha caratterizzato l’avvio della trentaquattresima edizione della ‘Sagra dei funghi’, evento ospitato nel suggestivo centro storico di Cusano Mutri (Benevento).
Tra gli appuntamenti che hanno animato questo primo finesettimana è da evidenziare la partecipazione alla kermesse, nella serata di venerdì 21 settembre, della folta carovana di ‘Viaggiando si incontra’, il primo progetto di scambio di buone prassi tra giovani campani che per tre giorni ha animato l’intera Valle Telesina. I giovani sono stati accolti nel paese titernino dal presidente del locale Forum Giovani, Marco Orsino, dai rappresentanti dell’organizzazione dell’evento e dalla delegata alle politiche giovanili dell’amministrazione comunale, l’assessore Lucia Pascale. La carovana di ‘Viaggiando si incontra’ è stata poi ospite della Pro Loco Cusanese per la cena a base di funghi e prodotti tipici titernini.
Interessanti anche i momenti musicali proposti durante le serate, con l’esibizione dei bravi musicisti di ‘Via Toledo’, con il loro repertorio folk partenopeo  e la performance itinerante de ‘I Bufù’, folto gruppo di musicisti che hanno allietato gli angoli più suggestivi del centro storico con il repertorio popolare matesino accompagnato da strumenti artigianali, tipici del mondo contadino delle località di montagna.
Piatto forte della kermesse, come vuole la tradizione, è stata la gastronomia. I funghi e le carni locali, con la pasta fatta a mano, la proposta ai tanti stand gastronomici allestiti in piazza Orticelli e curati dai ristoratori del comprensorio titernino: ‘Frascati’, ‘Lo svago’, ‘La Fattoria’, ‘Da Franco’, ‘Mastrillo’, ‘La roccia’ e la ‘Perla del Mediterraneo’, a cui si unisce quello curato dalla Pro Loco Cusanese. Particolarmente affollate dai buongustai le botteghe, allestite lungo il percorso nel centro storico, che ospitano aziende produttrici di salumi, formaggi, prodotti dolciari e da forni, insieme alle delizie del sottobosco. Ad arricchire ulteriormente l’offerta, la collaborazione con  il Consorzio Gal Titerno, protagonista dell’operazione di promozione delle tipicità dell’intero comprensorio.
“L’avvio di questa edizione della ‘Sagra’ – dichiara l’assessore Antonella Crocco, in prima linea nell’organizzazione dell’evento – ha fatto registrare una notevole partecipazione, grazie anche alle condizioni meteorologiche. La ‘Sagra’, che continua tutte le sere, attende ora altri momenti importanti che scandiranno soprattutto le giornate dei prossimi due fine settimana. In agenda non solo musica e spettacoli, ma anche spazi dedicati alla cultura gastronomica, con un appuntamento che vedrà anche la collaborazione dell’Istituto alberghiero ‘Giovanni Salvatore’ di Castelvenere”.
La kermesse, in programma fino a domenica 7 ottobre, è organizzata dal Comune di Cusano Mutri, con il sostegno della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno e della Comunità montana Titerno-Alto Tammaro e con la collaborazione delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio e del locale Forum dei giovani.
Per informazioni e per il programma completo: www.comunecusanomutri.it – 388.7877444 – 0824.862003

lunedì
Set 17,2012


Passata edizione

Comunicato stampa n. 1 – 17 settembre 2012

La grande macchina organizzativa è alle prese con gli ultimi dettagli per l’ospitalità dei turisti che giungeranno in uno dei ‘Borghi più belli d’Italia’

Dal 20 settembre al 7 ottobre ritorna il colorito e gustoso appuntamento di inizio autunno con la ‘Sagra dei funghi’ di Cusano Mutri (Benevento), quest’anno alla trentaquattresima edizione. La manifestazione è organizzata dal Comune di Cusano Mutri, con il sostegno della Regione Campania, della Provincia di Benevento, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno e della Comunità montana Titerno-Alto Tammaro e con la collaborazione delle Pro Loco Cusanese e di Civitella Licinio e del locale Forum dei giovani.
Gli organizzatori sono alle prese con gli ultimi dettagli di una ricca programmazione, mentre è frenetico il lavoro della macchina dell’accoglienza per assicurare ottima ospitalità ai numerosi turisti che, come sempre, animeranno la kermesse autunnale cusanese, che registra decine di migliaia di visitatori, soprattutto in occasione dei ricchi week-end.
La sagra offre la possibilità di degustare i sapori autunnali della terra titernina presso gli attrezzatissimi stand che saranno allestiti nella centralissima piazza Orticelli dai ristoratori del comprensorio. L’offerta gastronomica, che vede come protagonisti indiscussi i prodotti del sottobosco, si completerà con le carni, i salumi, i formaggi ed i prodotti da forno. Sempre la gastronomia sarà protagonista del caratteristico percorso che si snoderà nel suggestivo centro storico, tra botteghe e cantine che offrono i prodotti tipici del comprensorio matesino. Percorso che quest’anno sarà ancora più ricco e gustoso grazie alla collaborazione messa in piedi tra l’amministrazione comunale cusanese e il consorzio Gal Titerno, che sarà da supporto alla presenza alla kermesse di dieci importanti realtà produttive.  Secondo una formula ben collaudata, lungo questo percorso, le botteghe dei sapori saranno intervallate da quelle dei bravi maestri artigiani che esporranno le loro opere in legna, pietra e ferro battuto.
Altro piatto forte dell’offerta sarà costituito dalle tante escursioni  che si potranno effettuare in ambienti naturalistici di rara bellezza, per osservare da vicino la flora e la fauna dell’area matesina. Oltre alle escursioni i visitatori potranno ammirare le bellezze storiche ed architettoniche del centro storico di Cusano Mutri, con le sue tante chiese ed i palazzi in pietra, le piazzette ed i vicoli ricchi di fascino, dove il tempo sembra essersi fermato.
A completare il tutto ci saranno momenti di spettacoli, gli spazi culturali, con la presentazione di libri e l’allestimento di interessanti mostre, e la possibilità di visitare il locale Museo civico del territorio ed il Palo-Lab con il parco geopaleontologico della non lontana Pietraroja, la patria del cucciolo di dinosauro Ciro.
“Nelle ultime due edizioni – dichiara il primo cittadino cusanese Pasquale Frongillo – la Sagra dei Funghi ha registrato un’affluenza particolarmente significativa, importante per la comunità dal punto di vista sociale ed economico. Tanti cittadini e operatori in questi giorni sono particolarmente impegnati per allestire una kermesse durante la quale Cusano Mutri apre le sue porte ai turisti che giungono da tutta la Campania e da diverse regioni limitrofe. Grazie al lavoro di tanti ci prepariamo ad una nuova invasione di visitatori, attratti dalle bellezze e le ricchezze di uno dei Borghi più belli d’Italia”.

mercoledì
Ago 1,2012

Cusano Mutri

venerdì
Lug 20,2012

Domenica 22 Luglio 2012 nell’ambito dei solenni festeggiamenti in onore di San Nicola aCusano Mutri (Bn), verrà indetto un “Salotto culturale” a partire dalle 20.30 sulla riapertura della chiesa dedicata a San Nicola, sulla “Vita di Totò” e sulla reazione all’occupazione piemontese del 1860.
giovedì
Lug 19,2012
Invito

Quale Bellezza salverà il mondo?

Siamo lieti di invitarLa alla IV edizione del Cusano Talk Festival 2012 che si terrà Venerdì 3 e Sabato 4 AGOSTO  a Cusano Mutri. Qui di seguito il programma dell’iniziativa.

Venerdì 3 e sabato 4 agosto 2012 a Cusano Mutri parte il Cusano Talk festival. Arrivata alla sua IV edizione, la kermesse di arte, cultura e musica quest’anno si sviluppa attorno a due grandi temi che da sempre attirano l’attenzione di scrittori e intellettuali: la bellezza e la legalità.  Cogliendo l’occasione della commemorazione del Ventennale della morte di Giovanni FALCONE e Paolo BORSELLINO, l’Associazione Barak ha stilato un programma incentrato sul concetto di “legalità” dal punto di vista della bellezza. Riprendendo la celebre frase dell’Idiota di Dostoevskij parte la prima serata di conferenze.

Venerdì 3 Agosto 2012

Alle ore 19:30, in Piazza Roma, parte la Conferenza stampa di presentazione della IV edizione del Cusano Talk Festival. Modera: Gioconda Fappiano. Segue la premiazione del Concorso fotografico Quale bellezza salverà il mondo?

Dalle ore 21:30, presso la Villa Comunale, parte l’esibizione de “La zattera della medusa” e degliA Toys Orchestra”.  

A Toys Orchestra è un gruppo musicale italiano di musica pop rock, formatasi nell’estate del 1998 ad Agropoli in Campania. Dal 21 marzo 2012 sono impegnati come “resident band” nella trasmissione di Fabio Volo Volo in diretta, trasmessa su Rai Tre in seconda serata. Nel 2010 vincono lo stesso premio (P.I.M.I. Premio Italiano Musica Indipendente) per la categoria “Migliore band” conquistando una posizione sul podio dei primi tre anche per il “Miglior disco” ed il “Miglior tour”.

Sabato 4 Agosto 2012

 

Alle ore 19:30 si svolge la conferenza stampa “Quale bellezza salverà il mondo?” Parole e idee contro le mafie. INTERVERRANNO: TOMMASO SODANO, VICESINDACO DI NAPOLI, ANNAMARIA CHIARIELLO, GIORNALISTA MEDIASET, DON LUIGI MEROLA, PRETE ANTICAMORRA, DON PINO STRANGIO, IL SACERDOTE CORAGGIO, GIOVANNI TARTAGLIA POLCINI, SOSTITUTO PROCURATORE DELLA REPUBBLICA  DI BENEVENTO. MODERA ENRICO COCCIULILLO

 

Ore 19.30 – ArchFestival. Rassegna di arte, architettura e design – Via Roma

Quest’anno inoltre nel Centro storico si svolgerà l’apertura dell’“Archifestival”, esposizione di design e architettura, per valorizzare e creare rete tra i professionisti del mondo dell’artigianato e dell’arte, promuovendo la creatività quale espressione socio-culturale, il lancio e consolidamento delle capacità artistiche giovanili. La partecipazione è gratuita e analizzata secondo criteri di originalità e opere prodotte dall’Associazione Barak.

 

Ore  21.00 – Il Paniere delle qualità. Rassegna enogastronomica a cura di Good Sannio.

Promuovere i prodotti tipici del territorio con una rassegna in cui alla degustazione offerta da aziende agroalimentari ed operatori della ristorazione di qualità si affianchi una maggiore consapevolezza delle risorse agricole ed enogastronomiche del Sannio. È questo l’intento del Progetto il Paniere delle qualità, l’evento organizzato a Cusano Mutri, dall’Associazione Good Sannio nell’ambito della IV edizione del Cusano Talk Festival 2012.  La degustazione organizzata sabato 4 agosto alle ore 21.00 nella suggestiva location di Piazza Roma vuole essere un autentico percorso del gusto tra le eccellenze agro alimentari del nostro territorio. Dai vini sanniti, all’olio extravergine di oliva passando per salumi, pane, taralli e formaggi del posto, l’evento intende stimolare la conoscenza e la valorizzazione degli aspetti più virtuosi della cultura materiale del nostro territorio. L’iniziativa è rivolta alle aziende agro alimentari che vogliono far conoscere il proprio prodotto di qualità a gli ospiti e al pubblico del Cusano Talk Festival.

Ore 22.00 – CONCERTO LIVE I POSTEGGIATORI TRISTI – Piazza Roma

 

 

I Posteggiatori Tristi – formazione di musicisti che riprende in chiave comico-clownesca una tipica espressione dell’arte di strada napoletana, la “posteggia”. Il gruppo riprende la tradizione rinnovandola con l’inserimento di elementi teatrali.

 

CONTATTI Associazione Culturale Barak           

                                            

Direzione Artistica    Antonella Vitelli     328.59.48.821   –  info@cusanotalkfestival.com  www.cusanotalkfestival.com

Cristiano Biondi     320.77.52.613

Ufficio Stampa           Giulia Deseri           329.02.50.167       –     info@cusanotalkfestival.com

Antonietta Vitelli     340.52.80.422

 www.cusanotalkfestival.com

 

 

 

 













Ideophilia di
Dr. Antonella Vitelli
Ufficio stampa e Project management
P.Iva 01514280625

Categories