Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Danza/Ballo’ Category

venerdì
Set 12,2014

3

 

Lezione gratuita di Tango Argentino di presentazione dei corsi: giovedì 18 settembre, per tutti i livelli.  Ore 20.15 e ore 21.30

 

A Santa Maria Capua Vetere, presso Centro Danze di Daniela Rettore, in via Luigi Sturzo 52.

PRENOTATI su www.casertango.it/home/contatti.html (preferenziale) oppure inviando una email a info@casertango.it

 

Dal 25/09 corsi regolari di Tango Argentino, con gli insegnanti Annamaria Villano e Mauro Más. Tutti i giovedì: – ore 20.15-21.30 livello Principianti (per chi non ha mai ballato) – ore 21.30-22.45 livelli Successivi

Non è necessario essere in coppia ma dobbiamo rispettare un necessario bilanciamento numerico donna/uomo. Quindi, affrettati “realmente” a prenotare il tuo posto! Se ti iscriverai entro l’inizio dei corsi non pagherai la quota di iscrizione!
Da ottobre, dopo le lezioni, serata di tango argentino (milonga, aperta a tutti) presso Bio Spartaco Arena, nello splendido scenario dell’Anfiteatro campano, per ballare, cenare o bere, ascoltando buona musica!
Le indicazioni stradali da ogni provenienza le trovi qui.
Condividi questo evento sulla tua bacheca Facebook. Diffonderai una splendida passione! Grazie:   https://www.facebook.com/events/762003660532210/
caserTango, la storica realtà di tango argentino in provincia di Caserta: – associazione sportiva dilettantistica, affiliata AICS quindi CONI – rilascio di formale Attestato di frequenza a fine anno – 15 anni di attività – circa 530 allievi hanno partecipato ai nostri corsi accademici – vari percorsi di preparazione degli allievi divisi in corsi di vari livelli – maestri con attività internazionali, italiani e argentini – circa 160 serate di milongas (palazzi storici, anfiteatro campano, complesso di San Leucio, teatro comunale, varie milongas in strada) – collaborazioni stabili con musicisti e orchestre, artisti, ballerini, compagnie – presenti nelle milongas in Argentina, Francia, Svezia, Danimarca, Irlanda, Rep.Ceca, Turchia, … – più di 1.500 persone hanno chiesto informazioni via e-mail (oltre facebook) sulle nostre iniziative – 1.020 e-mail (ad agosto 2014) verificate, realmente attive e interessate, costantemente collegate con le nostre attività – convenzioni caserTango con librerie, cinema, negozi, emissione firma digitale e PEC (www.firma-digitale.eu)

– convenzioni AICS-CONI Commerciali e Sportive
Il nostro spirito: “C’è una verità elementare, non conoscendola si uccidono innumerevoli idee e splendidi piani: quando ti impegni a fondo, anche la Provvidenza si muove. Infinite cose succedono, cose che altrimenti non sarebbero mai accadute… Una corrente di eventi ha inizio… e nessuno avrebbe sognato potessero cominciare. Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala. Il coraggio ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso.” (W.J.Goethe)

 

Per altre informazioni, visita: www.casertango.it

giovedì
Gen 3,2013

Comunicato Stampa

Con un fitto calendario di corsi e work-shop a Milano e in molte altre città, arriva in Italia la Danza dei 5 Ritmi, un viaggio alla riscoperta delle emozioni a ritmo di musica

Katarina Prateeksha Thundal – insegnante Danza dei 5 ritmi

 Corso Danza dei 5 ritmi, partecipanti

 

 

Milano, 3 gennaio 2013. Ideata dall’artista, danzatrice e musicista americana Gabrielle Roth – tristemente scomparsa nell’ottobre scorso – arriva anche in Italia con un ricco calendario di corsi settimanali e work-shop a Milano e in molte altre città (a partire dall’11 gennaio 2013) la Danza dei 5 RitmiÒ, una danza alla riscoperta delle emozioni a ritmo di musica in cui ci si muove con ogni parte del corpo, seguendo il proprio sentire, adatto a tutti senza alcun limite fisico o di età.

 

A fare da insegnante sarà Prateeksha Katarina Thundal (www.prateeksha.se), un’istruttrice certificata di Danza dei 5 Ritmi che ha studiato con Gabrielle Roth negli Stati Uniti e che ha deciso di trasferirsi in Italia per far conoscere questa danza anche nel nostro Paese, dopo aver vissuto e lavorato per molti anni a Stoccolma e in Svizzera. “Penso ci sia una grande possibilità per lo sviluppo di questa danza in Italia – ha dichiarato Prateeksha Katarina Thundal – dove non ci sono trainers certificati e corsi regolari. In passato ci sono stati diversi laboratori e la risposta positiva dei partecipanti mi ha incoraggiato a trasferirmi in Italia, paese che amo molto“.

 

Nella Danza dei 5 Ritmi ci si muove liberamente all’interno dello schema generale fornito dall’insegnante. Il nome della danza deriva dai ritmi delle diverse musiche – fluire, staccato, caos, lirico e silenzio – che corrispondono ad altrettante modalità di movimento e che rievocano le diverse fasi della vita degli esseri umani (nascita/fluire, crescita/staccato, adolescenza/caos, maturità/lirico, morte/silenzio). I ritmi sono inoltre legati agli elementi naturali (terra, fuoco, acqua, aria, etere) e sono correlati al nostro aspetto e comportamento. “I 5 Ritmi ci insegnano che la vita è energia in movimento, liberandoci da concetti rigidi riguardo persone, luoghi, oggetti o opinioni” – dichiarava Gabrielle Roth nell’introduzione ai suoi corsi a Los Angeles e New York.  “Attraverso la Danza dei 5 Ritmi è possibile ritrovare le nostre qualità essenziali e apprezzarne la diversità e la forza, cogliendo l’opportunità per aumentare la propria consapevolezza su chi siamo e su quanto grandi siano le nostre potenzialità”.

 

Per ulteriori informazioni e richieste di materiali:  

 

Daniela de Bartolo, Presidente Associazione The Moving Circle

laviadelladanza@gmail.com

Mob. 328-7073710

lunedì
Dic 10,2012


 

San Prisco – (Salvatore Candalino) – Un Natale speciale in città grazie all’Amministrazione Comunale e all’Associazione Culturale “Rossella Caruso”, che propongono – per sabato 15 e domenica 16 dicembre – un ampio e ben articolato programma di attività natalizie. Il tutto sarà magistralmente coordinato da Anna Luisa Miselli, Presidente dell’Associazione Caruso, e dal suo qualificato staff di collaboratori.
Sabato mattina, alle ore 10.00, apertura degli stand di artigianato e prodotti locali. Contemporaneamente partiranno i bambini dalle scuole cittadine per la “Sfilata degli Angeli” e raggiungeranno piazza Santa Rosalia e Piazza Chiesa Madre dove deporranno letterine, ghirlande di fiori, peluche e giocattoli in ricordo di tutti i bambini e giovani deceduti. I giocattoli e i peluche verranno poi donati, nel giorno di Natale, a bambini meno abbienti. Si intoneranno canti natalizi a cappella e i bambini verranno benedetti dai parroci della Chiesa Madre e della Chiesa di Costantinopoli.
Nel pomeriggio, alle ore 16.00, sarà tenuto, nella Sala Consiliare “F. Zibella”, un corso di cake design sul tema di una torta natalizia. Per prenotazioni: tel 329 – 53.82.450. In serata, artisti di strada e balli tipici popolari proposti dall’Associazione “Bridgeway”.
Domenica 16 dicembre, continuerà il mercatino natalizio. I bambini potranno divertirsi con Babbo Natale e gli Elfi in Piazza Cardella, dalle 16.30 alle 19.30. Nella Piazza Chiesa Madre si terrà “Natale in Danza”, rassegna di diverse discipline di danza e ballo delle categorie juniores e giovani dalle 16.30 alle 18.30; ripresa  alle 20.00 con le categorie seniores.

martedì
Nov 27,2012


 

S. Maria C. V. – (Salvatore Candalino) – Gli allievi del Centro Danze Daniela Rettore hanno sostenuto gli esami, giudicate da una qualificata commissione esaminatrice. I momenti più significativi sono stati immortalati da un fotografo d’arte d’eccezione, Gerry Marcello, ben noto ed apprezzato autore e promotore di mostre fotografiche pittoriche in tutto il territorio campano.
Mary Garret, già ballerina solista del teatro alla Scala di Milano, autrice del libro “La verità, vi prego, sulla danza”, per i tipi della Hoepli. Recentemente nominata Cavaliere onorario dell’Osmtj, interprete di svariati ruoli principali nei più grandi balletti allestiti alla scala di Milano.
Massimiliano Calandro, di esperienza quasi ventennale nell’ insegnamento della danza classica, repertorio, pas de deux e tecnica maschile. Ballerino solista del balletto di Napoli e di Aterballetto in varie produzioni. Coreografo per le compagnie di a.c.a.b. e n.a.d. docente ospite presso il prestigioso Centro sammaritano.
Manfredi Martino, docente e coreografo di Contemporary modern. Ballerino professionista in varie compagnie come il “Balletto europeo” di Raffaele Paganini, “Danse ensemble” di Amalia Salzano, “Movimento danza” di Gabriella Stazio.
Altri membri della commissione, prof. Stefania Rettore, flautista e docente Scuola media – indirizzo musicale – e dott. Francesca Savy, docente di propedeutica classica e moderna, assistente ai corsi superiori.
Gli allievi, durante lo svolgimento degli esami, hanno avuto l’onore di essere accompagnati da un musicista d’eccezione, il Maestro violoncellista Wladimir Kocaqi.
Graditissimo ospite il prof. Tiziano Stefano Izzo, teologo ed autore del libro “Hai mutato il mio lamento in danza”, Gruppo editoriale Viator. Prezioso il suo intervento rivolto ai giovani allievi con opportune considerazioni  sulla danza e sulla fede.
Mariafrancesca – Mary Garret – dice a proposito del Centro Danze Daniela Rettore: “Sono rimasta positivamente colpita dalla didattica adottata dalla Maestra Daniela Rettore, direttrice del Centro, in quanto tiene conto non solo delle prestazioni tecniche e fisiche degli allievi, ma è attenta a coltivare l’emotività e l’istinto del “danzare” insito in ogni bambino e il suono di uno strumento vivo, come il violoncello rappresenta un gran privilegio per i giovani allievi”.

mercoledì
Nov 21,2012

di Tiziano Izzo

La famosa Ballerina Mariafrancesca Garritano licenziata dal Teatro alla Scala di Milano per la sua denuncia sul problema dei disturbi alimentari, su invito di alcune istituzioni farà visita alla Città e alla Provincia di Caserta Sabato 24 Novembre per partecipare alla trasmissione visibile sul Canale canale digitale 17 e sky 936  “Ti va di Ballare”, dove presenterà il suo libro La Verità, vi prego, sulla Danza. Testo autobiografico che ha suscitato numerose discussioni sui media e nel mondo della danza intorno al problema dei disturbi alimentari e dell’ Anoressia nella formazione tersicorea.
In questa occasione verrà accompagnata dal Prof. Tiziano Izzo suo fedele amico Teologo per cui ha scritto la prefazione al suo libro Hai mutato il mio Lamento in Danza.
Il Giorno successivo in mattinata sarà ospite della Scuola di Daniela Rettore a Santa Maria Capua Vetere per essere assistere come esaminatrice agli esami dell’accademia.
Visiterà poi i comuni di Santa Maria La Fossa e Grazzanise dove s’incontrerà con alcuni rappresentanti dei giovani dei Mazzoni e di Cervinara, da questi ultimi riceverà un’immagine dell’Addolorata venerata in una edicola restaurata da loro.
Infine nel pomeriggio si recherà presso la monumentale Chiesa di San Francesco delle Monache in Aversa dove alle 17 sarà insignita dall’Ordine Sovrano e Militare del Tempio di Jerusalem del titolo di Cavaliere Onorario dell’Unitau (Unione associazioni di cultura templare internazionale). La cerimonia sarà allietata dal Coro della Famiglia Di Cecio di Capua.
In quella occasione vi saranno anche le Investiture Internazionali dei novelli Cavalieri alla presenza dei dignitari dell’Ordine: Pariante, Scaglione, Nappo, Sichenze e Tuccillo.
La Ballerina infatti è persona conosciuta da tutti per il suo carattere forte e tenace e per la sua squisita sensibilità religiosa che ha colpito l’Osmtj tanto da farle visita ed esprimerle solidarietà lo scorso Ottobre a Milano.
Il problema della formazione nell’età giovanile riguarda tutti credenti e non e il rapporto tra estetica, arte ed etica è spesso travagliato da cattivi modelli di informazione. Mary Garret ha pagato sulla sua pelle questa denuncia fatta non in disprezzo al suo teatro che l’ha accolta ancora fanciulla ma per amore della Verità e della Giustizia.
Un vero Spirito di Cavaliere Templare si nasconde dentro questa donna che ha interpretato i ruoli principali all’interno del grande Teatro e continua a ricevere riconoscimenti artistici ed etici come la nomina ad Ambasciatrice dell’Associazione Mi nutro di Vita  che ha in programma la proposta parlmentare d’Istituire la Giornata nazionale contro i disturbi Alimentari e per l’informazione intorno ad essi il 15 Novembre data della scomparsa terrena di una giovane adolescente. Il simbolo di essa sarà una fiocco lillà.
La Danza, di cui la terra Casertana è fiera per aver dato all’Italia numerose eccellenze vantando anche numerose scuole di danza private sul territorio nonchè quella vicina ed autorevole del San Carlo che ha appena compiuto 200 anni, è per  un’arte che  che fa cultura e spinge a guardare alla sana Bellezza che non riduce l’uomo a mera corporeità o ad essere prigioniero di schemi ma lo eleva ad essere impegnato nel mondo per i Valori sopiti.
Mariafrancesca Garritano continua ad essere un modello di danzatrice non angelica (che induce all’anoressia di cui muiono in Italia migliaia di persone) ma profondamente bello ed umano che ha fatto del carisma del dialogo la sua coreografia principale. Dialogo con la Chiesa, con i templari e con le associazioni sul territorio Italiano portato avanti con una sana laicità è una profonda lezione per tutto il mondo giovanile.
L’Unitau che si occupa di risvegliare i Valori della Cavalleria e della promozione umana è profondamente orgoglioso di accogliere Mary Garret e gli altri illustri ospiti che vengono ad invocare lo Spirito degli antichi cavalieri templari e a costruire una società migliore che abbia come spada non una lama ma la forza a doppio taglio della Parola di Dio e di quella dell’Uomo.

martedì
Nov 20,2012

       

RiCreazione, a Officina il laboratorio per attori e danzatori
Tre giornate di sei ore per lo stage tenuto da Daivde Iodice

Dopo Madrid, Palermo, Milano e Napoli arriva anche a Caserta, nello spazio artistico di OfficinaTeatro diretto da Michele Pagano, Ri-creazione, il laboratorio itinerante per attori e danzatori su sostanza e forme  della creazione scenica diretto da Davide Iodice con il training affidato a Alessandra Fabbri. L’appuntamento è dal 23 al 25 novembre.
Il laboratorio si pone come un allenamento intensivo e vivo alla creazione scenica, un artigianato  che intenda il processo creativo come atto generativo lento, armonico, progressivo; che consideri sostanza prima del fare il senso necessario quanto la forma tenacemente sbalzata, in rilievo da una serialità ‘omologa’; la pura visione quanto la faticosa ‘tecnica’ della sua incarnazione, focalizzando la genesi dell’atto scenico come processo cognitivo ed esperienziale complesso e totale. Muovendo così dal ‘corpo espiatorio dell’attore’ si  giungierà per ‘propagazione’ al ‘corpo cerimoniale’ ed evocativo dello spazio scenico, seguendo la cangianza e le mutazioni delle ‘materie prime’ utilizzate sul banco della SCENA in una minuta opera di costruzione e di trasformazione ‘necessaria’.
La ‘natura dell’attore’, il ‘corpo espressivo’ della persona – del dramma, l’oggetto di scena come ‘anima in forma esterna dell’attore’, lo spazio scenico come‘lamina a sbalzo’ – ‘campo di forze’, l’oggetto trovato e l’oggetto ‘riconosciuto’, la ‘MASCHERA’, saranno alcuni degli orientamenti tematici di questo artigianato totale che si aprirà ai linguaggi come agli esiti realizzativi più diversi.
Il percorso laboratoriale sarà aperto a un massimo di 18 attori – danzatori previamente selezionati.
Ogni giornata di lavoro avrà durata minima di 6 ore e si comporrà di una parte specificamente dedicata alla preparazione fisica e vocale con lavoro individuale e collettivo;
di una sezione incentrata sullo studio scenico individuale e di gruppo del materiale drammaturgico prodotto, e sulla costruzione di ‘partiture’ individuali;
di una fase conclusiva orientata a un lavoro più direttamente finalizzato alla scrittura scenica corale. E’ richiesto abbigliamento neutro.

Domenica 25 alle ore 21, infine, Interno5 presenta “MANGIARE E BERE. LETAME E MORTE”, studio n°1 per danzatrice sola con Alessandra FABBRI.
coreografia Alessandra Fabbri e Davide Iodice
drammaturgia, suono e regia Davide IODICE
residenza creativa alle Scalze, a cura di ALTRAdefinizione – Napoli

mercoledì
Nov 14,2012

 

Si svolgerà il 9 dicembre 2012 presso il teatro Don Bosco di Caserta alle ore 18.30 (via Roma) lo spettacolo di danza “Divertiamoci con l’arte”. Giunto alla ventesima edizione , la rassegna presenta gruppi di danza provenienti da tutta Italia che si alterneranno  sul palco offrendoci dei brevi assaggi di un pò tutti i generi di danza.

Un appuntamento che ormai si rinnova ogni anno a cui partecipa la compagnia Ballet-ex di Luisa Signorelli che quest’anno debutta proprio al Don Bosco con la nuova produzione “Timeless” dal sapore adrenalinico e di sicuro impatto visivo. Uno spettacolo da non perdere per trascorrere una serata ricca di cultura, arte e divertimento!

Tutte le scuole , i gruppi coreografici e i coreografi indipendenti che volessero aderire alla manifestazione e presentare un loro lavoro possono visionare il regolamento sul sito www.danzaclassica.net

Biglietto per il pubblico: 10/15 euro

Info www.danzaclassica.net

www.balletex.com

mai: info@luisasignorelli.it

martedì
Nov 13,2012


Caserta – Tante le iniziative intraprese dall’Associazione Arabesque e molto varie tra loro, che vedono impegnati allievi, amanti ed appassionati all’arte coreutica. Tutti, indistintamente, con grande entusiasmo, affrontano e superano ogni sorta di ostacolo, dimostrando di essere accomunati dallo stesso sogno e dalla stessa passione: danzare.
Nel mese di novembre si sono già svolte delle master class tenute da Bill Goodson, grande ed atteso ritorno per i danzatori casertani.
Bill Goodson, è un personaggio davvero eccezionale: ha curato le coreografie di Michael Jackson, Renato Zero, Paula Abdul, Diana Ross, Jasmine Guy, Steve Winwood e Gloria Estefan, ha lavorato al Moulin Rouge di Parigi, ha insegnato allo Studio Harmonic di Parigi, al Ballet Academien di Stoccolma e alla  Broadway Dance Center di Tokio. In Italia è conosciuto per i programmi Torno sabato di Giorgio Panariello e al Chiambretti Nigth  di cui cura le coreografie. Uno dei fondatori del Wacking e del Punking, stili di strada vicini ai Funky Styles e all’Hip-Hop che presero forma e importanza negli U.S.A. negli anni ’70.

Nel corso del mese sono programmati altri eventi di pari interesse ed importanza per Caserta: sarà ospite dell’Associazione per la prima volta Pompea Santoro, prima ballerina e divulgatrice del repertorio Mats Ek. Nelle coreografie di Birgit Cullberg interpreta Clara in “La Signorina Giulia” affiancata da Rodolf Nureyev, ed ha interpretato tutti i balletti di Mats Ek creati dal 1978 al 1998. Nel 2000 la sua immagine rappresenta il Cullberg Ballet in un francobollo postale.
Dal 1996 inizia a rimontare i balletti di Mats Ek, in tutti i più grandi teatri europei. Nel 2002 lascia il Cullberg ballet e si stabilisce  a Torino dove  diviene consulente artistica del Teatro Nuovo. Nel 2010 rimonta Giselle al Teatro San Carlo di Napoli, dove ha l’occasione di insegnare a Roberto Bolle il ruolo di Albrecht.
Ha insegnato anche in prestigiose Accademie sia classiche che contemporanee: Conservatoire de Paris,  l’Accadema del Teatro alla Scala di Milano, Académie de Danse Princesse Grace, Codarts, Laban Trinity e Rambert School of Ballet and Contemporary Dance.

Proprio grazie alla costante ricerca di professionalità sempre diverse, ma dotate tutte di grande spessore artistico, l’ Associazione Arabesque può vantarsi di essere il numero uno sia per proposte che per risultati.
Non a caso, tre danzatrici, Alessia Carrillo, Corinna Coppola e Sara Cossentino si sono classificate prime al Concorso Danzadamare, svoltosi al Teatro Mediterraneo, nell’ambito del Villaggio della danza, ma non finisce qui! Le stesse sono state invitate Madrid per due settimane di stage completamente gratuite. La danza le ha premiate!
Certo, grandi successi ma anche tanto sudore, impegno, rinunce sono alla base del percorso di formazione di un danzatore, cioè di coloro che, vogliono dedicarsi alla danza in modo professionale e non di semplice attività del tempo libero.
L’Associazione Arabesque, pur senza tralasciare le attività di formazione di pubblico per la danza e di divulgazione della stessa, attività queste aperte a tutti gli amatori, siano essi bambini o adulti, dedica un percorso di potenziamento e di alto perfezionamento a tutti i danzatori sino essi già diplomati o allievi dei corsi superiori.
Non rimane null’altro da fare: raccogliere le forze, rinvigorire la passione e …”danzare, danzare… e ancora danzare”.

mercoledì
Set 19,2012

COMUNICATO STAMPA

Tango argentino, arrivano le lezioni gratuite a Caserta offerta da caserTango.it

Riprende la “passione tanguera” a Caserta e provincia,

dopo la pausa estiva. Il numero di appassionati

aumenta sempre più e ora arrivano le lezioni gratuite!

Nel suo tredicesimo anno di attività caserTango offre

lezione introduttive gratuite per Principianti Assoluti il

19 e il 26 settembre, con i sempre più apprezzati

insegnanti Mauro Más e Annamaria Villano e con la

collaborazione dei ballerini argentini professionisti di

fama internazionale José Vazquez e Anna Yarigo.

Ore 21.15-22.30. Sede Comitato Civico rione Tescione-Aldifreda, in p.za Camillo Benso conte di Cavour.

Necessaria prenotazione su www.casertango.it/home/contatti.html

Il corso Principianti proseguirà con le lezioni regolari per Principianti tutti i mercoledì a partire dal 3 ottobre dalle ore 20.00.

Per gli appassionati già un po’ “navigati” i corsi ci saranno tutti i giovedì, dal 12 settembre, sede palestra Azzurra (due sale), parco Cerasola, Via G.Paisiello 17:
– ore 20.15-21.30 corso livello Intermedi
– ore 21.30-22.45 corso livello Avanzati

Per altri dettagli e per le indicazioni stradali dettagliate visitare il sito www.casertango.it oppure scrivere a info@casertango.it
Cell: tre-tre-cinque-7561582 oppure 328-4696622

lunedì
Set 17,2012

Caserta – L’associazione di danza Arabesque inaugura i corsi accademici all’insegna della grande professionalità che l’ha contraddistinta nel corso di un ventennio di operatività nella provincia di Caserta.
Ospite del Centro è il danzatore e coreografo Markus Zmoelnig, già ospite nel 2009, che è stato chiamato ad elaborare coreografie e soli per allievi particolarmente dotati e candidati a concorsi ed audizioni nel corso dell’anno accademico 2012 – 2013.
Markus Zmoelnig insegna attualmente a Riga tecnica contemporanea e contact-improvisation, ed ha tenuto seminari e stages a Parigi, in Corsica e a Zurigo e, in Italia a Nervi,Genova, Torino…Collabora in qualità di coreografo con squadre italiane di nuoto sincronizzato, diventando direttore tecnico della co.”Octapus
“Sì, ormai, dopo tanti anni di duro lavoro e mirati esclusivamente alla qualità, si cominciano a raccogliere i frutti”, dice la direttrice artistica dell’Arabesque, Annamaria Di Maio, laureata di II livello dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, orgogliosa dei sui allievi, posizionati in note accademie e teatri Italiani, e danzatori affermati sia in teatro che in televisione. “Ad oggi, sono fiera di aver costituito una compagnia di danza, unica a Caserta, che lavora e offre ai giovani danzatori casertani lavoro, occasioni di crescita e maturazione artistica, a contatto con noti coreografi italiani ed internazionali ed ospiti in noti teatri italiani.”
Quest’anno la proposta formativa si arricchisce di nuovi corsi, di classi aperte a tutti, perché come afferma la Di Maio, la Danza è di tutti, sia per coloro che ne faranno una professione ma è aperta e fa bene a tutti gli amatori sia dal punto di vista fisico, educativo, formativo, artistico- comportamentale.
Sia i corsi professionali che quelli amatoriali saranno tenuti da docenti altamente qualificati, per proseguire nella migliore tradizione e al tempo stesso avvicinarsi al pubblico giovanile, oggi, sempre più esigente ed in continua evoluzione.
Nel corso dell’anno, si terranno seminari, stages e spettacoli sia della scuola che della compagnia, per fornire un’adeguata pratica di palcoscenico agli allievi.
La danza si studia in sala, di fronte ad uno specchio, ma si svolge in palcoscenico, ed è questa concezione artistica della Di Maio, che spinge gli allievi a fare di quest’arte il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento con la compagnia?
A Roma al teatro Greco nell’ambito della rassegna di compagnie “Che danza Vuoi” il 12 ottobre  prossimo
A tutti un proficuo anno accademico in nome della Danza.

Categories