Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Mariglianella’ Category

giovedì
Gen 10,2013

I E S U S
IesuS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali – BrusciaNo na
Napoli – 09/01/2013 – Nasce il Comitato Campano dei Pensionati con l’energica rappresentanza della zona Bruscianese-Pomiglianese-Mariglianese-Nolana.

Nel dicembre appena trascorso ha visto la luce il Comitato Campano dei Pensionati, costituito, per ora, prevalentemente da pensionati della provincia di Napoli, ma che conta, entro la fine del mese, di estendersi alle altre provincie della Campania. L’organizzazione si è costituita per iniziativa dei primi venti componenti: Mattia Montanile (Brusciano); Bruno Di Lorenzo (Nola); Renato Marino (Scampia, Napoli); Antonio Rezzuti (Fuorigotta, Napoli); Mario Vergognini (Napoli); Bonaventura Numerato (Bacoli); Nicola Roncone (Pomigliano d’Arco); Giovanni Nocerino (Marigliano); Francesco Bruno (Sant’Anastasia); Antonio Napolitano (San Giorgio); Orazio Romano (Casalnuovo); Vincenzo De Vivo (Angri); Vincenzo Belforte (Vico Equense); Angelo Salamone (Frattamaggiore); Antonio Tramontano (Mariglianella); Michele Polise (Somma Vesuviana); Domenico Patriciello (Frattamaggiore); Ciro Di Finizio (Napoli); Michele Carpino (Mariglianella); Luigi Tortora (Castel Cisterna).
La prima proposta del neonato Comitato è di sottoporre all’attenzione delle massime autorità dello Stato i cinque punti seguenti:
1) Il ripristino, a partire dal primo gennaio 2013, della rivalutazione automatica per tutti i pensionati, o almeno fino alla soglia di pensioni pari a cinque volte il minimo;
2) l’esonero del prelievo fiscale sui redditi da lavoro e da pensione fino alla soglia di € 15.000;
3) la cancellazione delle tariffe di assicurazione auto di Napoli e provincia (abuso incostituzionale ed inaccettabile che porta i cittadini di queste zone a pagare il triplo rispetto alla media nazionale) e conseguente unificazione alle tariffe nazionali, a parità di responsabilità nella guida;
4) il riconoscimento di un salario sociale, e comunque di inserimento, ai giovani usciti dal circuito della formazione e in cerca di lavoro;
5) la convocazione di un tavolo per superare gli accordi separati in FIAT, per ridiscutere le attuali scelte industriali per L’Italia e per avviare un accurata indagine parlamentare al fine di accertare responsabilità individuali ed aziendali di una gestione che riteniamo fuori dal quadro dei diritti costituzionali e statutari; l’avvio di una politica economica e sociale alternativa a quella attuale, centrata sul sostegno ai consumi, sulla redistribuzione del lavoro, sulla riduzione delle mostruose diseguaglianze, sull’uscita da tutte le precarietà, invertendo, così, la scelta degli ultimi governi, che ha portato alla riduzione dei diritti del lavoro.
Su questi punti è stata scritta una lettera/appello con conseguente raccolta di un consistente numero di  firme, in calce alla stessa, che continuerà nei prossimi mesi e che sarà consegnata ai candidati leader delle coalizioni in campo per le prossime elezioni politiche e poi a Parlamento insediato notificato alle più alte cariche istituzionali del paese.

Il Comitato Pensionati Campania

Antonio Castaldo

**************

Lettera Appello di pensionati della Campania
Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Consiglio
Ai Presidenti di Camera e Senato
Sottoponiamo alla Vostra attenzione sei nostre proposte: 1) su FIAT e diritti del lavoro; 2) sull’adeguamento automatico delle pensioni, 3) sulla tassazione dei redditi medio-bassi da lavoro e da pensioni; 4) sulla unificazione delle tariffe assicurative a parità di responsabilità nella guida; 5) sulla disoccupazione giovanile; 6) sulla politica economica.
PREMESSA
I sacrifici imposti ai  lavoratori e pensionati contenuti nel decreto cosiddetto “Salva Italia”, in particolare, i provvedimenti  di allungamento dell’età lavorativa oggettivamente sono destinati ad aumentare la disoccupazione giovanile, il blocco per due anni dell’adeguamento delle pensioni di 1405 euro lorde (corrispondenti a 1150 euro al netto delle trattenute)- considerando anche il contestuale aumento del costo dei carburanti, e quindi delle bollette del gas edell’energia elettrica -nonché il raddoppio della tassa sulla casa e l’incremento ovunque di IRPEF comunale e regionale finiscono per accompagnare milioni di famiglie, già in difficoltà, a situazioni di autentica disperazione e di povertà. E ciò specialmente nel Mezzogiorno, con famiglie all’80% monoreddito; e in modo particolare qui a Napoli, città che vanta anche i costi assicurativi della Polizza auto, la tassa sulla rimozione rifiuti e gli interessi bancari per prestiti e mutui tra i più alti d’Europa.
Il Ministro Fornero, si è fatto scaricare sul suo dicastero, e quindi unicamente sul lavoro, su chi produce e su chi ha lavorato e prodotto per una intera vita, l’intero peso della manovra. Quando il suo volto fu attraversato dalle lacrime pensavamo che davanti ai suoi occhi si stagliasse la figura dolente dell’onesto operaio dell’industria e dei servizi, sessantacinquenne, con moglie casalinga e con reddito di 600 euro procapite, nel caso di pensione netta di 1200 Euro mese, tanto più che dopo quaranta anni di lavoro quel pensionato si trova facilmente con qualche figlio trentenne disoccupato a carico, e perciò con un reddito  procapite di 400 euro al mese.
Ma è proprio a famiglie così che si è avuto il coraggio, con il blocco della rivalutazione automatica delle pensioni, di tagliare il reddito del 6%! E si è fatto questo, mentre tutti i privilegi e le disuguaglianze restano in piedi più forti che mai, mentre permangono insopportabili differenze di salario e di reddito. Tra chi lavora e chi dirige (magari sovente senza particolari meriti) esiste ormai una differenza di reddito di 20, 50, 100, 200 e persino di 400 volte! Il governo, ha escluso la tassazione dei patrimoni, si è dichiarato indisponibile all’uso di sanzioni penali e del carcere per i grandi evasori fiscali, non ha proceduto sulla necessaria e drastica riduzione dei parlamentari e del costo della politica, non ha varato misure efficaci e risolutive in materia di corruzione, non ha messo all’asta le rete televisive, non si è mosso percolpire fiscalmente i capitali illegalmente accumulati da italiani disonesti, speculatori ed evasori nei paradisi fiscali.
Tanto premesso
1)    alla luce della manovra correttiva al decreto di stabilità, che è stato modificato e peggiorato dalla cancellazione delle misure di riduzione dell’IRPEF, che rappresentava un concreto, benché del tutto insufficiente, alleggerimento delle tasse sui lavoratori e sui pensionati;
2)    considerando che l’attuale dibattito parlamentare è tutto teso a lanciare messaggi  di facciata, elettorali e corporativi, in particolare a liberi professionisti, piccole imprese e artigiani, con la promessa generica di una non meglio precisata riduzione dell’IRAP dal 2014, e di una non quantificata eventuale ulteriore copertura per gli esodati finanziata da un eventuale prolungamento del blocco della rivalutazione delle pensioni oltre il 2013;
3)    viste le condizioni drammatiche delle famiglie in questo periodo di crisi, con la precarietà generalizzata e livelli drammatici di disoccupazione, col peso insopportabile dei costi di casa, tariffe e servizi, con la riduzione sconcertante del ruolo dello Stato nel campo dell’assistenza;
4)    rilevato che, la manovra correttiva, già socialmente pesantissima, è stata ulteriormente peggiorata in Parlamento e colpisce di fatto proprio la struttura delle famiglie, sia per la mancata riduzione dell’IRPEF, sia per l’operazione a saldo negativa per le famiglie che ha tolto a nonni e genitori per fare un operazione propagandistica sugli assegni familiari, sia col blocco della rivalutazione delle pensioni superiori ai 1150 euro netti;
5)    considerato che una famiglia a reddito medio basso , non ha risorse per sostenere cure mediche di 3000 euro anno e che parte delle risorse recuperate con il mancato calo dell’IRPEF sono state destinate proprio per la cancellazione del tetto di 3000 euro agli oneri deducibili, operazione dai connotati elettoralistici destinati a liberi professionisti e ai redditi medio alti e per sostenere l’abbassamento del prelievo fiscale su produttività e straordinari. Questo meccanismo finirà per redistribuire maggiori carichi produttivi sui lavoratori già occupati nelle poche aziende in crescita di ordinativi, aggravando così ulteriormente la crisi occupazionale;
6)    preso atto che il prelievo del 5% dalle pensioni altissime, che fu presentato come elemento di equità per compensare il blocco dell’adeguamento automatico a difesa dal processo inflattivo delle pensioni, è stato cancellato perché ritenuto incostituzionale;
Rivolgiamo a Voi, onorevoli Presidenti, il presente APPELLO
Noi firmatari, pensionati ultra-sessantenni e ultra-settantenni, per lo più usciti anticipatamente dal lavoro non per scelta propria, ma in conseguenza delle politiche concertative degli anni novanta, che affrontarono la crisi industriale inseguendo le aziende sul terreno del drastico ridimensionamento della base occupazionale, e penalizzando in particolare i lavoratori a ridotta capacità lavorativa e quelli  più impegnati sul piano sindacale e più attenti al tema della tutela della salute e della sicurezza.
Vi sottoponiamo le seguenti questioni: Anzitutto la situazione della FIAT, dove l’accordo separato, su cui Marchionne ebbe il sostegno del governo Berlusconi, della grande stampa e di buona parte delle forze politiche, fu imposto anche alla base attraverso un ricattatorio referendum. I fatti si sono incaricati di dimostrare che quell’accordo ha consentito di assumere in un nuovo contenitore d’azienda solo 2000, (dei 5000 operai della Fiat di Pomigliano), comunque sottoposti alla collocazione periodica in cassa integrazione, dimostra che i carichi di lavoro riescono a saturare, ancora per poco tempo, solo 1000 lavoratori. In sostanza, si è dato lavoro ad un terzo di quanti hanno votato SI al referendum. Contemporaneamente è stato abolito il diritto alla mensa (in deroga allo statuto dei lavoratori), sono state abolite le pause, è stato compromesso il diritto di sciopero e i diritti sindacali e delle persone, si è estromessa dalla fabbrica l’organizzazione sindacale più rappresentativa, cioè la FIOM. Vi segnaliamo inoltre che  la FIAT ha determinato nei luoghi della produzione un clima di minacce, ricatti e intimidazioni che collocano l’universo FIAT fuori dal quadro dei diritti costituzionali e siccome i pensionati Campani considerano i trentenni attualmente in produzione come propri figli chiedono l’apertura di un accurata indagine Parlamentare.
Vi chiediamo, quindi, di mettere tutti intorno ad un tavolo: governo azienda e sindacato, col fine di riportare in fabbrica tutti i lavoratori, superando l’accordo separato e impegnando la FIAT all’elaborazione di un nuovo piano industriale, eventualmente con la riduzione dell’orario di lavoro ed i contratti di solidarietà per gestire la fase transitoria di crisi mercato.Vi sottoponiamo, in secondo luogo, la questione della rinuncia alle riduzioni del prelievo fiscale sui redditi bassi, la necessità urgente della rimozione del blocco dell’adeguamento automatico a partire da gennaio 2013 per i pensionati a reddito medio,e più in generale il nodo dell’indirizzo economico complessivo del Paese.
Chiarito in partenza che noi sottoscrittori del presente appello non ci stiamo ad essere considerati (da certa stampa, dal governo e da talune parti politiche soggetti passivi) privilegiati e un peso per la società
Vi chiediamo di impegnarvi concretamente:
1) per ripristinare, a partire dal primo gennaio 2013, la rivalutazione  automatica per tutti almeno fino alla soglia di pensioni pari a cinque volte il minimo;
2) per ridiscutere la  rinuncia a ridurre L’IRPEF sui redditi medio bassi, da lavoro e da pensioni, già largamente insufficienti a garantire una dignitosa sopravvivenza, e oggi scandalosamente tassati ancor più delle rendite finanziarie, defiscalizzando i primi quindicimila Euro di reddito da pensione e da lavoro;
3)per sottoporre alle forze parlamentari, la necessità urgente di una legge adeguata di democrazia del lavoro, per porre al governo la convocazione di un tavolo per superare gli accordi separati in FIAT e per ridiscutere le attuali scelte industriali per l’Italia, ed infine per l’avvio di un accurata indagine parlamentare al fine di accertare responsabilità individuali ed aziendali di una gestione che riteniamo fuori dal quadro dei diritti costituzionali e statutari;
4) per riconoscere un salario sociale, e comunque di inserimento, ai giovani usciti dal circuito della formazione e in cerca di lavoro;
5) per avviare una politica economica e sociale alternativa a quella attuale, centrata sul sostegno ai consumi e sulla ridistribuzione del lavoro.
Restiamo in attesa di un riscontro a questo appello.

martedì
Gen 8,2013

Sindaco F. Di Maiolo-Ass.re F. Porcaro-Sig.ra C. Petecca Famiglia Esposito

Sindaco F. Di Maiolo, Ass.re F. Porcaro, Sig.ra C. Petecca, Famiglia Esposito

COMUNICATO STAMPA dell’8 Gennaio   2013 

E’ stato un successo il “IV Memorial Luigi Esposito” promosso, come ogni anno, dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, quale ultimo appuntamento del variegato programma festivo puntualmente messo in atto, fra il Natale, la fine e l’inizio dell’anno,
come indicato dal Sindaco Di Maiolo, dall’Assessore allo Sport e Spettacolo, Felice Porcaro e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Luisa Cucca nel manifesto alla Cittadinanza.
Venerdì pomeriggio, 4 gennaio scorso, il quadrangolare di calcio presso l’accogliente Centro Sportivo “Marco Cucca” ha visto partecipare i piccoli atleti di 8 anni di età appartenenti alle due squadre dell’ospitante Mariglianella ed alle formazioni invitate del Casalnuovo di Napoli e dell’Atletico Pompei ed è stato seguito da numeroso pubblico con tanti amici e familiari. L’esito finale ha visto meritevolmente classificarsi al primo posto l’Atletico Pompei,  al secondo e terzo posto si sono piazzate le due formazioni del Mariglianella ed al quarto posto la squadra del Casalnuovo. Alle società sportive sono state assegnate le coppe e ad ognuno degli atleti partecipanti la medaglia ricordo. Gli incontri si sono svolti sotto l’attento occhio arbitrale di Franco Lauri ex calciatore di Serie C. e serenamente articolati con la collaborazione della Scuola Calcio Mariglianella e dei suoi dirigenti, Franco Cucca, Antonio Vacca e Antonio Sansone.
Insieme al Sindaco, Felice Di Maiolo, agli Assessori Felice Porcaro e Pasquale Piccolo, ai Consiglieri Comunali, Francesco Sansone e Domenico Ottaiano, era presente,  fra i graditi ospiti del meeting commemorativo, anche l’ex Sindaco Giovanni Russo a seguire il figlio Ubaldo fra i piccoli atleti in campo. La delegazione della famiglia del ricordato “Capitano  Luigi Esposito” era composta dalla moglie, Sig.ra Cira Petecca, il figlio Giovanni, la figlia Francesca con i figli Michele Avino, di sei anni di età che ha dato prova in campo, in una partita fuori gara, del suo voler emulare le gesta atletiche del nonno ed il piccolissimo Luigi, omonimo del nonno, di due mesi appena, ed infine Rosamaria e il nipote Giuseppe.
Nel corso della cerimonia di premiazione, curata dal giornalista Antonio Castaldo, si sono susseguiti gli interventi dei partecipanti ed i saluti istituzionali fra gli scroscianti applausi lanciati dagli spalti.
Francesca Esposito ha espresso il pensiero di ringraziamento a tutti i partecipanti ed a chi ha promosso l’evento sportivo in memoria del papà Luigi il quale “ne ha giocate tante di partite, ma la migliore è quella che ha giocato fino in fondo con la sua malattia. La sua non è stata una partita persa, ma una vittoria vinta per la vita eterna e un esempio per chi come lui vive o ha vissuto l’esperienza della malattia. Purtroppo la sua assenza è per noi una grande perdita, ma il patrimonio di valori che ha lasciato è tanto grande da riempire questo vuoto”.
Il Sindaco, Felice Di Maiolo e l’Assessore Felice Porcaro hanno ringraziato “tutti per la partecipazione a questo evento dedicato alla memoria del nostro caro amico Luigi Esposito, esempio di correttezza e signorilità, bravura e capacità, forza e gentilezza, come atleta e come cittadino. Ai giovanissimi giocatori -ha poi concluso il Primo Cittadino Di Maiolo- dico di continuare a seguire l’educazione delle loro famiglie, la formazione dei loro istruttori e la figura storica di Luigi Esposito e di sicuro diverranno campioni nello sport e nella vita. Insieme a voi familiari, a quanti numerosi sono accorsi ad assistere a questo speciale incontro, rinnovo il commosso ricordo di Luigi la cui esemplarità vogliamo ripetere nei nostri responsabili comportamenti quotidiani e nell’orgogliosa appartenenza alla sana Comunità di Mariglianella”.

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

lunedì
Gen 7,2013

epifania 2013 018
epifania 2013 054

Tutti in piazza contro il femminicidio a Mariglianella. Serata di grandi numeri per “Aspettando l’Epifania” contro la violenza sulle donne.  La manifestazione, giunta alla quinta edizione, ha toccato la massima commozione quando sono stati ricordati tutti i nomi delle vittime dalla furia omicida maschile e i cui carnefici sono in gran parte mariti, conviventi o ex compagni. Un vero e proprio bollettino di guerra con 100 vittime nel 2012, declamato a gran voce per non far calare il silenzio su una tematica così scottante. Tra le vittime commemorate anche Melania Rea e Vincenza Zullo, la mamma di Brusciano freddata con diversi colpi di pistola dal marito guardia giurata mente i figlioletti erano nell’altra stanza. C’era tutta la società civile in piazza per la manifestazione, organizzata dalla responsabile locale delle Federcasalinghe Donneuropee, Anna Monda. Una manifestazione, coordinata dall’operatore culturale Mario Capasso,   che nonostante la tematica affrontata, non ha ottenuto nessun patrocinio  “Non avremmo mai permesso che calasse il silenzio su questa manifestazione che l’anno precedente ha ricordato le vittime di mafia –afferma l’insegnante Anna Monda-  ora più che mai.  Ci siamo autofinanziati. Non possiamo consentire che l’universo femminile venga  imbavagliato”.  Centinaia le persone presenti che hanno sfidato il freddo,  tra cui, soprattutto mamme con i propri bambini al seguito. Ad omaggiare la giusta causa anche il parroco don Ginetto De Simone, sempre sensibile e vicino alle iniziative sociali. Testimonials della serata:  il brillante cantante pop,  star del programma di Rai 2 Social King, Myky Petillo e il cantante avellinese Armando Fusco, in arte Army.  Toccanti le parole del maestro di danza Gaetano Buonaurio, che con gli under 21 della New Generation Crazy Dance,  ha dedicato due balletti alle donne, sfidando anche l’infortunio subito che lo obbliga ad un periodo di fermo di circa 5 mesi.   “Agli uomini voglio dire che ognuno di noi è figlio di una donna – ha detto Buonaurio-  pertanto a loro deve andare tutto il nostro rispetto e la nostra commozione contro ogni forma di violenza e stalking”.  Sono seguiti scroscianti applausi. Il tutto sullo sfondo di diversi elaborati dedicati alle donne per fermare le croci rosa. Intanto a catturare il sorriso dei bambini è giunto mago Tony, che ha strabiliato grandi e piccini con le proprie magie e suggestioni tirando dal cilindro un bellissimo coniglio. E’ stato bello vedere tante donne e piccoli sorridenti e raggianti i quali  nella notte dell’Epifania  con il proprio calore  hanno irradiato di luce gli organizzatori. Per l’occasione è stato allestito anche un percorso di artigianato, arte e prodotti tipici locali con la preparazione della ricotta dal vivo, gli  stand del miele di Benevento e dell’olio e delle  conserve di Pietrelcina. In piazza anche l’associazionismo con  Focus Focolari, che ha promosso l’iniziativa benefica United Worl Project finalizzata a spingere l’Onu a costruire un laboratorio permanente sulla fraternità e la “Settimana Mondo Unito”; la casa di Pat che da sempre si occupa delle categorie più emarginate e meno abbietti con l’instancabile, Chiara Sena. A rendere suggestivo lo scenario dell’evento le splendide opere lignee di arte sacra del maestro, Salvatore Nardulli e la pittura ricca di colori e di giochi geometrici del maestro, Marco Fratiello.

lunedì
Dic 31,2012

COMUNICATO STAMPA del 31 Dicembre 2012 

Anche quest’anno a Mariglianella, nell’ambito delle gradite manifestazione culturali  che allietano il periodo natalizio a fine anno si è svolta la tradizionale “Partita del Cuore” promossa dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Felice Di Maiolo, avente come Assessore allo Sport e Spettacolo, Felice Porcaro il quale, in questa speciale occasione è tornato a vestire i panni giovanili di abile calciatore.
In campo, presso il Centro Sportivo “Marco Cucca” di Via Umberto I si sono ritrovati nel divertente incontro di calcio a 5 le due squadre : “Vecchie Glorie” e “Social Team”.
Presenti, insieme al Sindaco Felice Di Maiolo, vi erano il Presidente del Consiglio, Rocco Ruggiero ed i Consiglieri Comunali, Domenico Ottaiano, Francesco Sansone e Nicola Vallefuoco.
Ecco le formazioni che sull’accogliente erba sintetica dell’efficiente centro sportivo mariglianellese si sono amichevolmente sfidati. Per le “Veccchie Glorie”: Franco Esposito, Raffaele Faicchia, Carmine Iossa, Giovanni Cucca e Aldo Papa, quest’ultimi due con un passato calcistico in serie A quali giocatori dell’Avellino Calcio.
Per il “Social Team”: Felice Porcaro, il quale ha invitato i partecipanti “ad esprimersi al meglio in omaggio allo sport, all’associazionismo, alla solidarietà sociale, tralasciando lo sforzo fisico ma mettendoci il cuore ed il sentimento, come in ogni cosa che facciamo. Buon Anno a tutti, nessuno escluso!”, Franco Cucca, mister dell’U. S. Mariglianella, Giovanni Papa imprenditore della distribuzione di carburante, Saverio Di Palma, operatore sociale, Alessandro Fusco, studente di aeronautica e Nunzio Esposito, impegnato in un positivo percorso di inclusione sociale. Ad arbitrare vi era Angelo Bello e a fare da magazziniere Sebastiano Esposito.
L’incontro non agonistico si è risolto in una sostanziale parità. Il Sindaco Felice Di Maiolo ha detto che “in questa occasione non sono importanti i numeri, non contano i gol fatti o subiti, la vittoria è di tutti come la solidarietà che è universale. In questi momenti di riflessione e di condivisione umana, di passaggio dal vecchio al nuovo anno non vogliamo perdere i giusti valori che guardano all’altruismo come ci insegnano la nostra cultura cristiana e la fede cattolica. Per quanto riguarda la nostra condizione di Cittadini ed Amministratori, in questo viaggio straordinario che è la vita con l’impegno civile e politico, sempre fermo è il rispetto delle leggi e della Costituzione.  E per la nostra amata Mariglianella : Auguro a tutti un Buon Anno”.

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

domenica
Dic 30,2012

 COMUNICATO STAMPA del 29 Dicembre 2012    


 A Mariglianella continua la ricca programmazione delle manifestazioni culturali natalizie promosse dall’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, per le attività dello Sport e Spettacolo dall’Assessore Felice Porcaro e per le Politiche Sociali dall’Assessore Luisa Cucca.

Gli ultimi due appuntamenti, assai apprezzati dalla cittadinanza, hanno riguardato le famiglie nel giorno del Santo Patrono, Giovanni Evangelista, mentre a Santo Stefano ci si è dedicati alla ricreazione degli anziani.

Giovedì 27, in una gremita Chiesa San Giovanni Evangelista, grazie alla bella ospitalità del Parroco, Don Ginetto De Simone, l’Amministrazione Comunale ha portato ancora una volta, a grande richiesta,  a Mariglianella l’applauditissima “Corale Polifonica Palma Campania” con i musicisti, i cantanti del coro ed i solisti, tutti bravissimi, diretti dal maestro Francesco Sorrentino con l’abile attività manageriale della musicista Tarsia Napolitano.

Mercoledì, 26 dicembre, presso l’Istituto Comprensivo “G. Carducci”, sede di Via Torino, c’è stata la tradizionale “Tombolata Spettacolo” organizzata nel pomeriggio dal Circolo Sociale Anziani con tutti i soci ed il Presidente Giovanni Perroni in febbrile attività. Fra una estrazione e l’altra, nell’attesa dall’ambo alla tombola, ci sono state le incursioni di  “Pulcinella” impersonato da Angelo Iannelli dell’Associazione “Vesuvius” e la promettente voce di Giuseppe Caccavale che ha proposto brani del repertorio classico napoletano e di quello nazionale.

Insieme agli anziani, ai loro familiari e nipotini al seguito, vi erano il Sindaco Felice Di Maiolo, gli Assessori Luisa Cucca, Felice Porcaro e Pasquale Piccolo, il Consiglieri Comunali Francesco Sansone, con delega all’Associazionismo e Domenico Ottaiano con delega agli Anziani.

In questa occasione il Sindaco Felice Di Maiolo, ha sottolineato “la performance del giovane cantante Giuseppe Caccavale, mariglianellese, la cui voce ricorda quella di Massimo Ranieri, lo stesso che sarà seguito in concerto dai nostri anziani domenica 30 dicembre, al Teatro Gesualdo di Avellino. Nell’armoniosa cornice natalizia, grazie all’impegno degli assessori Cucca e Porcaro, dei Consiglieri Sansone e Ottaiano stiamo portando avanti una serie di iniziative che sono rivolte all’animazione sociale e culturale di Mariglianella in tutte le fasce di età senza trascurare chi, per momenti di debolezza e solitudine, rischia restare ai margini, indietro e dimenticato. Noi, Amministrazione comunale e cittadinanza, chiesa, scuola ed associazionismo ci sentiamo essere una sola grande famiglia e per questo vogliamo stare uniti tutelando ogni singolo componente. Per parte nostra assicurando l’efficiente ed efficace funzionamento dei servizi comunali. Quindi, colgo l’occasione – ha concluso il Primo Cittadino Di Maiolo – per rinnovare a tutti un Felice Anno Nuovo. Un grato pensiero di ringraziamento rivolgo ai dirigenti e collaboratori dei servizi comunali, agli Assessori e Consiglieri comunali della Maggioranza per questo intenso anno di lavoro. Grazie anche a chi, dai banchi della Minoranza,  ha espresso una sensibile condivisione in vari momenti della nostra responsabile costante azione amministrativa. Infine un pensiero speciale vorrei esprimere per il convalescente Assessore Michele Rescigno con l’augurio di una pronta guarigione. Buon Anno 2013 a tutta Mariglianella!

Lunedì 31 Dicembre 2012, alle ore 11.00, la “Partita del Cuore”, tra gli Amministratori Comunali e le vecchie glorie, presso il Centro Sportivo “Marco Cucca” in Via Umberto I.

 

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

venerdì
Dic 28,2012

 

Processione Santo Patrono Giovanni Evangelista a Mariglianella 27.12.2012

 

COMUNICATO STAMPA del 28 Dicembre 2012    


Il 27 dicembre, nel gioioso periodo dedicato al Natale, la Comunità di Mariglianella raddoppia i festeggiamenti per il giorno dedicato al suo Santo Patrono, San Giovanni Evangelista.

La giornata è iniziata con la Processione di San Giovanni Evangelista guidata dal Parroco, Don Ginetto De Simone, a seguire il Sindaco, Felice Di Maiolo, insieme agli Assessori Felice Porcaro ed Arcangelo Russo, i Consiglieri Comunali, Esposito Vincenzo, Domenico Ottaiano, Pasquale Mautone e Nicola Vallefuoco. Erano presenti il Comandante della Polizia Municipale, Ten. Andrea Mandanici ed il Comandante della Caserma dei Carabinieri di Brusciano, Maresciallo Marco Di Palo. Il servizio di vigilanza della Polizia Municipale ha avuto la collaborazione dell’Associazione di Protezione Civile “La Mangusta”.

Insieme  alle autorità  vi erano i fedeli, le Suore Domenicane della Chiesa della Madonna della Sanità, l’Associazione Cattolica, l’Associazione della Madonna dell’Arco che hanno partecipato con preghiere e canti, mentre la sacra colonna sonora è stata prodotta dalla banda tradizionale.

Il percorso del corteo religioso che ha interessato l’intero paese, dal centro storico alle periferie, dopo lo spettacolo pirotecnico ha fatto ritorno presso l’Insignita Chiesa Parrocchiale San Giovanni Evangelista, dove a celebrare la Santa Messa è stato chiamato Don Vito Cucca, un figlio di Mariglianella, Parroco a Marzano di Nola.

In serata, sempre presso la Chiesa di San Giovanni Evangelista, si è tenuto il Concerto di Natale promosso dall’Amministrazione Comunale, alla presenza del Sindaco Felice Di Maiolo e l’Assessore allo Sport e Spettacolo, Felice Porcaro.

La performance della Corale Polifonica di Palma Campania presentata dalla musicista e manager, Tarsia Napolitano e diretta dal maestro Francesco Sorrentino, ha riscontrato l’alto gradimento dei mariglianellesi. Lo stesso Parocco, Don Ginetto De Simone, anch’egli musicista compositore, ha apprezzato il lavoro artistico svolto ricordando a tutti i presenti “la missione della cultura che migliora i popoli e di generazione in generazione testimonia l’impegno a volare alto, come l’aquila che affianca San Giovanni Evangelista il nostro Santo Protettore, campione di fede e nostro esempio quotidiano”.

Il Sindaco, Felice Di Maiolo, ha ringraziato “i concittadini per la gentile presenza, la Corale Polifonica per l’accurata esibizione artistica e l’Assessore Porcaro per l’impegno profuso. Nel  rinnovare gli auguri a tutti voi – ha concluso il Sindaco Di Maiolo – invito a confidare in un domani migliore, alla luce della nostra fede cattolica, del messaggio di salvezza che ci viene in questi giorni di Natale, dei coerenti comportamenti in società e dei meritati frutti dei tanti sacrifici che stiamo facendo in questo periodo di crisi economica generale. L’Amministrazione Comunale, nell’assicurare momenti di lietezza come in questa occasione, grazie anche all’ospitalità del nostro caro parroco Don Ginetto, non distoglie la massima attenzione nella missione quotidiana a garanzia dell’interesse generale per la nostra amata Mariglianella”.

 

 

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

lunedì
Dic 24,2012

Il Sindaco di Mariglianella FELICE DI MAIOLO

COMUNICATO STAMPA del 24 Dicembre 2012   

Il Primo Cittadino, Felice Di Maiolo, con un questo messaggio ha espresso “Ai Concittadini tutti, i più fervidi auguri per il Santo Natale da trascorrere con gioia e letizia assieme ai propri nuclei familiari così come nei festeggiamenti di fine e di inizio anno. Con l’augurio di un Felice Anno Nuovo da affrontare con speranza di miglioramento e di un fruttuoso positivo auspicio dei tanti sacrifici che tutti noi stiamo affrondando, in Italia e nel mondo.
L’anno che sta per chiudersi, per quanto riguarda le attività di questa Amministrazione Comunale, nonostante le limitate risorse finanziarie, dovute prevalentemente ai tagli dello Stato centrale, ha visto compiere da parte nostra tutto quanto era possibile fare per onorare l’alta missione che ha come unico scopo la realizzazione del Bene Comune.
Voglio, per questo, ringraziare tutti i componenti della Maggioranza che mai hanno fatto mancare il corale e convinto sostegno alle decisioni che di volta in volta sono state necessarie nell’amministrare la cosa pubblica. In tale senso desidero ringraziare i Consiglieri Comunali che si sono, di volta in volta, prodigati nel sostenere dai banchi della Maggioranza e in qualche occasione da quelli dell’Opposizione nell’accompagnare il buon andamento dell’Amministrazione Comunale che ho il piacere e l’onore di guidare, accogliendo critiche costruttive, apprezzando intelligenti suggerimenti, condividendo la convinzione di ben fare per la soddisfazione della nostra amata Comunità di Mariglianella.
Un pensiero speciale voglio rivolgerlo, con la più grata riconoscenza, alla Chiesa ed alla Scuola. A Don Ginetto De Simone, Pastore di anime e uomo di grande spessore culturale, nostro caro parroco della Chiesa di San Giovanni Evangelista, il Santo Patrono che tutti insieme festeggeremo il prossimo 27 dicembre, per tutte le attività messe in campo, in modo particolare quelle caritatevoli e di sostegno ai più bisognosi. Alla dottoressa Gianna Afrodite Zarra, lungimirante dirigente scolastico, per le numerose iniziative educative e formative con varie attività extrascolastiche, esemplare è stato l’appuntamento solidale con Telethon, dell’Istituto “Giosuè Carducci”.
Sono tante le iniziative che nel corso dell’anno condividiamo e sosteniamo con piacere con queste stimatissime istituzioni. Credo che in modo intelligente insieme abbiamo superato un difficilissimo anno guardando con ottimismo a quello che verrà.
Per quanto riguarda le giovani generazioni, con piacere, rivolgo l’augurio al neonato Forum Comunale dei Giovani di Mariglianella, al Presidente Gaetano Martone. Questo organismo dovrà svolgere un lavoro a carattere universalistico per tutto il mondo giovanile senza discriminazione alcuna e senza indebolire la  preziosa risorsa collaborativa in sterili divisioni e contrapposizioni come spesso avviene nel mondo della politica. Loro sono la nostra linfa vitale e confido sulla capace azione di rinnovamento che sapranno innescare con questa nuova attività.
La mia vicinanza voglio esprimere, nel cogliere il messaggio di amore e pace per  tutta l’umanità che ci viene dal Natale di Nostro Signore Gesù Cristo, alla nostra piccola Comunità di immigrati a Mariglianella, nel rispetto delle fedi religiose di ognuno e delle culture di appartenenza.
In queste ore illuminate dalla Nascita di Gesù  rivolgo un grato pensiero di ringraziamento per la costante instancabile e coesa azione a tutti i soggetti, Cittadini, Enti, Istituzioni, Associazioni, Circoli, famiglie e gruppi sociali di Mariglianella va il nostro, mio e dell’Amministrazione Comunale, cordiale saluto ed il caloroso Augurio di Buon Natale e Buon Anno. Tutti noi attendiamo un futuro migliore che sono certo verrà. Perché ognuno di noi, nessuno escluso, saprà fare la sua parte, per il Bene di tutta Mariglianella !

IL SINDACO DI MARIGLIANELLA     Felice Di Maiolo
         COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

domenica
Dic 23,2012

Relatori  Evento Formativo Tutela della Famiglia – Mariglianella 22.12.2012 

Intervento del Dott. Ciro Capasso P. M. Procura di Nola

Platea Evento Formativo Tutela Famiglia – Comune Mariglianella 22.12.2012

 

 COMUNICATO STAMPA del 23 Dicembre 2012    

Nella Casa Comunale di Mariglianella l’evento formativo sulla tutela della famiglia promosso dall’Associazione Forense del Mandamento di Marigliano.

 

Sabato 22 dicembre, nella Sala Consiliare del Comune di Mariglianella, si è svolto, condivo dal Sindaco Felice Di Maiolo ed autorizzato dal Presidente del Consiglio Comunale Rocco Ruggiero, l’evento formativo sul tema “La tutela della famiglia” promosso dall’Associazione Forense del mandamento di Marigliano ed organizzata dall’avvocato Carmelina D’Eliso.

Il Sindaco Felice Di Maiolo, fuori sede per precedenti impegni, ha inviato il suo saluto “agli organizzatori , ai relatori, all’Associazione Forense ed alla Procura di Nola  e a tutti i partecipanti al nuovo evento formativo. Nel formulare gli auguri di Buon Natale rivolgo l’apprezzamento per il lavoro svolto sul fronte del diritto a garanzia dell’integrità e della continuità della famiglia e dei soggetti che la compongono quale cellula base della nostra società. Ed in questi giorni di ricorrenza del Natale del Signore mi fa piacere – ha concluso con il suo messaggio il Sindaco Di Maiolo – condividere il senso ed il valore della famiglia così come illuminati dal messaggio cristiano che rinnoviamo ogni anno in questa speciale occasione. Buon Natale a tutti”.

L’Avvocato Antonio Guercia, Presidente dell’Associazione Forense di Marigliano, all’apertura dei lavori ha ringraziato il Sindaco, Felice Di Maiolo, per la gentile ospitalità data all’iniziativa formativa del Mandamento, ed ha sottolineato “il collegamento che c’è tra l’ambiente, il territorio e la famiglia. Desidero complimentarmi con il Sindaco Di Maiolo per essersi adoperato nella soluzione dell’annosa problematica dell’Agrimonda, atteso che sono stati assegnati per tale risanamento euro 962.090,90 e presto inizieranno i lavori. Una sana famiglia ha il diritto di vivere in un ottimo ambiente”.

Il saluto del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, Francesco Urraro è stato portato dal consigliere Avv. Umberto Caccia il quale ha ricordato che “ il 21 dicembre è stata promulgata la nuova legge forense. Dopo decenni  vi è stato l’intervento del legislatore il quale, anche se in  un modo non molto gradito all’avvocatura, ha  comunque apportato un contributo al cambiamento dei tempi e all’adeguamento alle nuove esigenze. Purtroppo negli ultimi tempi il legislatore si è accanito contro l’avvocatura costringendoci a tanti sacrifici, e noi solo perché legati ai valori della famiglia sopportiamo queste vessazioni. Purtroppo l’unica rinuncia dei politici è quella di non fare sacrifici”.

L’ Avvocato Carmelina D’Eliso, introdotto e poi moderato i lavori dando una definizione  della famiglia “quale nucleo fondamentale che nasce prima dello Stato e che lo Stato difende   con politiche di sostegno  oltre che  tutelando i membri che ne fanno parte garantendo loro protezione e lavoro”.

II primo relatore, Avv. Maria Masi, componente nazionale  dell’Osservatorio sul diritto di famiglia, ha fatto un  excursus giurisprudenziale  sulle riforme  riguardanti la tutela della famiglia, evidenziando la difficoltà pratica di realizzazione delle fattispecie concrete. L’Avvocato Masi ha segnalato la recente legislazione sull’equiparazione tra i figli naturali e quelli illegittimi, nati fuori dal matrimonio, che “ha dato lo stop ad una distinzione di status concretizzando una conquista di civiltà. Purtroppo gli effetti della normativa ricadono sulle strutture. Il Foro di Nola è sottodotato come organico di operatori e di magistrati per cui le difficoltà non mancano”.

A questo punto è intervenuto il Dott. Ciro Capasso,  P. M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola, a significare la presenza dello Stato che attraverso le Istituzioni tutela la famiglia e le fasce deboli. “Dal Codice Rocco in poi  – ha affermato il Dott. Capasso – la famiglia assume una concessione autonoma come nucleo basilare della società. La Costituzione indica la famiglia con i suoi tre capisaldi: il matrimonio; la monogamia e l’eguaglianza tra i coniugi. Poi c’è la Cassazione che dagli anni ’80 in poi  pone attenzione verso il riconoscimento giuridico della famiglia di fatto”. Quindi “il collante della famiglia non è il titolo ma il legame familiare stabile, la convivenza, matrimonio o no, prole legittima o no”.

Il Dott. Capasso è poi passato al tema dell’assistenza e dei maltrattamenti, articoli 570 e 572 del Codice Penale, e poi trattando la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale ha accennato alla legge n. 172 del 2012 di ratifica ed esecuzione della Convenzione di Lanzarote.  Il P. M. Dott. Ciro Capasso ha concluso la sua ampia ed esauriente relazione esprimendo insieme al suo saluto e all’augurio di Buon Natale anche quello del Procuratore Dott. Paolo Mancuso.

A seguire c’è stato l’intervento dell’Avvocato Carmine Panarella, dell’Ordine degli Avvocati di Nola, Presidente della Camera Penale che ha relazionato sul reato di mobbing nei luoghi di lavoro, sul mobbing familiare inteso come “comportamento silente contro l’emancipazione di un altro soggetto”, sui reati di maltrattamento all’interno della famiglia.

L’Avvocato Panarella ha ricordato che “il peso della denuncia è portato dal soggetto passivo che viene sottoposto a continua verifica. Prima di accedere alle vie penali si tenga conto che l’effetto è dirompente sia che il soggetto denunci realmente, sia falsamente”.

       COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

venerdì
Dic 21,2012

 COMUNICATO STAMPA del 21 Dicembre 2012 

   

Mariglianella: Scambio di auguri tra Sindaco Amministrazione e dipendenti Comunali. Presentazione programma festivo Natale-Santo Patrono-Anno Nuovo.

 

Questa mattina nella Casa Comunale il Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, Assessori, Consiglieri e dipendenti comunali, dirigenti e collaboratori di tutti i servizi, si sono ritrovati per il tradizionale scambio di auguri di Buon Natale.

Con il Sindaco Di Maiolo erano presenti il Segretario Comunale,  Dott.ssa Rosa Pizza, gli Assessori, Pasquale Piccolo, Arcangelo Russo, Felice Porcaro, Luisa Cucca, i Consiglieri comunali, Domenico Ottaiano, Pasquale Mautone e Nicola Vallefuoco ed il Revisore dei conti, dott. Michele Di Maio.

Il Sindaco Felice Di Maiolo nel suo caloroso saluto, trasmettendo l’augurio di Buon Natale, ha avuto parole di stima e ringraziamento per tutti “alla dottoressa Rosa Pizza, valente segretario comunale ed ai dipendenti comunali, agli assessori, di cui al convalescente professore Michele Rescigno è stato indirizzato  uno speciale augurio per la sua pronta guarigione. Nelle ristrettezze che attanagliano ognuno, data la persistente crisi economica generale, facciamo sempre il nostro dovere fino in fondo e ringrazio tutti voi – ha concluso il Primo Cittadino Di Maiolo – per la costante collaborazione, lealtà e spirito di servizio che ci permette il raggiungimento delle finalità istituzionali, del programma amministrativo e della soddisfazione generale a Marigianella.A voi tutti ed alle vostre famiglie il più cordiale augurio di Buon Natale”.

Nella stessa mattinata è stata presentata la programmazione delle manifestazioni istituzionali per queste feste natalizie  e per l’animazione sociale e culturale di Mariglianella nei i giorni di fine anno 2012 e di inizio anno 2013.

L’intero calendario delle iniziative, con protagonista il mondo dell’associazionismo artistico, culturale, civile e religioso è stato comunicato all’intera Cittadinanza con un manifesto pubblico, firmato dal Sindaco Felice Di Maiolo e dagli Assessori Felice Porcaro, allo Sport e Spettacolo e Luisa Cucca, alle Politiche Sociali.

Ecco quanto programmato:  Sabato 22 e Domenica 23 dicembre 2012, alle ore 17,30, “Mercatini di Natale” in Piazza “I Ragazzi di Oggi”; Mercoledì 26 Dicembre, ore 16.00, “Tombolata Spettacolo”, organizzata dal Circolo Sociale Anziani presso l’Istituto Scolastico di Via Torino; Giovedì 27 dicembre, “II Concerto Natalizio” in onore di San Giovanni Evangelista, Patrono di Mariglianella, con la “Corale Polifonica Palma Campania” , presso la Chiesa in Via Parrocchia; Lunedì 31 Dicembre 2012, ore 11.00, “Partita del Cuore” tra Amministratori e vecchie glorie, presso il Centro Sportivo “Marco Cucca” in Via Umberto I; Mercoledì 2 e Giovedì 3 Gennaio 2013, “Torneo di scopone e tressette” presso il Centro Sociale Anziani in Via Dante, 1; Venerdì 3 e Sabato 4 Gennaio 2013, ore 14.30, IV Memorial in onore di Luigi Esposito, in collaborazione con la Scuola Calcio presso il Centro Sportivo “Marco Cucca” in Via Umberto I.

 

 

       COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

giovedì
Dic 20,2012

COMUNICATO STAMPA  

Il Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, appena 15 giorni fa aveva partecipato alla conferenza stampa presso l’assessorato all’Ambiente della Regione Campania, nelle competenze dell’On. Giovanni Romano, insieme al sindaco di Marigliano, Antonio Sodano, al Parlamentare On. Paolo Russo, all’assessore regionale Ermanno Russo e all’ assessore provinciale Giuseppe Caliendo per comunicare l’avvenuto stanziamento da parte del Ministero all’Ambiente di un milione di euro per la bonifica del’ex deposito di fitofarmaci Argimonda incendiatosi il 18 luglio del 1995.
In questi ultimi mesi c’è stato, da parte della Pubblica Amministrazione, il massimo impegno a voler instradare la propria azione verso la volata finale, con traguardo la bonifica del sito Agrimonda, per la piena soddisfazione della Cittadinanza locale e della popolazione dell’intera zona. Proprio questa settimana, a Roma presso il Ministero dell’Ambiente, c’è stata la sottoscrizione dell’Accordo di Programma in cui è fissata l’effettiva somma destinata alla specifica opera di risanamento ambientale, pari a € 962.090,90
L’atto è stato sottoscritto dai rappresentanti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con la dottoressa Pulsoni; della Regione Campania, con l’Assessore all’Ambiente, Giovanni Romano; del Comune di Mariglianella, con il Sindaco Felice Di Maiolo.
Erano presenti alla cerimonia istituzionale l’On. Paolo Russo, Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati; con il Sindaco Di Maiolo, l’Assessore all’Ambiente Pasquale Piccolo, il Consigliere Comunale Vincenzo Esposito ed il Comandante della Polizia Municipale, Ten. Andrea Mandanici, del Comune di Mariglianella.
L’ex deposito Agrimonda, inserito nel sito di bonifica di interesse nazionale “Litorale Domizio Flegreo e Agro Aversano”, secondo il citato Accordo di Programma verrà sottoposto nei limiti dei previsti € 962.090,90 di finanziamento ai seguenti interventi urgenti “A. Predisposizione di un piano di smaltimento dei rifiuti; B. Prelievo, trasporto e smaltimento dei rifiuti; C. Predisposizione del Piano di Caratterizzazione dell’area impronta dei rifiuti;  D. Esecuzione delle indagini di caratterizzazione ed analisi di cui al precedente punto C”.
Il Sindaco di Mariglianella Felice Di Maiolo, ha espresso  «la soddisfazione nel cogliere questo importante risultato che premia il lavoro svolto dell’Amministrazione Comunale che ho il piacere di guidare in una condivisa azione a garanzia dell’interesse della Comunità locale. Desidero ringraziare le Autorità competenti, gli Enti  provinciale  e regionale e l’On. Paolo Russo per la loro costante vicinanza e attivazione risolutiva di questa problematica a tutela della salute generale. Desidero inoltre ringraziare, per il loro instancabile impegno, l’Assessore Piccolo, il Consigliere Esposito ed il Comandante P. M. Mandanici, responsabile di settore. Infine un pensiero di gratitudine al mondo dell’associazionismo culturale, civile e religioso che in questi anni ha prodotto diversi momenti di attenzione e riflessione. Ora che abbiamo portato a casa questo magnifico risultato, per la felicità di tutta la Cittadinanza a Mariglianella -ha concluso il Sindaco Di Maiolo- l’Amministrazione Comunale è già al lavoro per lo sprint finale verso la realizzata bonifica del sito Agrimonda».

       COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

Categories