Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Mariglianella’ Category

mercoledì
Mag 11,2011

MARIGLIANELLA. Mamma day, a Mariglianella, all’insegna dell’arte, della
cultura e della sicurezza. L’associazione “Obiettivo famiglia: Federcasalinghe
Donneurope” con il patrocinio morale della provincia e del comune promuove per
il terzo anno 2 giorni all’insegna della sensibilizzazione e della salvaguardia
della propria memoria storica. L’appuntamento è per giovedì 12 nell’aula
consiliare del comune di Mariglianella, alle 19, e per domenica 15 maggio dalle
10 in via Parrocchia. Per l’occasione in collaborazione con l’Inail sarà
promossa una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza in casa  e sui
luoghi di lavoro con l’intervento del camper della medicina del lavoro Cml
Vesuvio srl  e dell’esperto Salvatore Sacchettino. Gadget in regalo a tutti i
partecipanti. In campo anche il mondo scolastico e universitario. Giovedì sera,
infatti, si terrà anche un convegno dal titolo Palazzo Carafa tra arte, storia,
cultura, musica e spettacolo. Modera: la sociologa e giornalista, Anita
Capasso. L’obiettivo è di spingere l’ente locale ad acquisire al patrimonio
comunale il palazzo medioevale appartenuto alla nobile famiglia del venerabile
Carlo Carafa, sostenendo l’opera di sensibilizzazione avviata da circa sette
anni dal laboratorio artistico culturale don Carlo Carafa, associazione
promotrice del prestigioso e omonimo  premio Gallo d’Oro – Città di
Mariglianella ”.  “E’ importante non abbassare mai la guardia sulle tematiche
di grande rilevanza sociale –afferma la responsabile della sede di
Mariglianella Obiettivo famiglia Federcasalinghe, Anna Monda- che incidono sul
sistema culturale e sull’assetto urbanistico di un territorio”.  Interverranno:
il sindaco, Felice Di Maiolo,  il docente di topografia antica presso l’
Università di Napoli, suor Orsola Benincasa, Pierfrancesco Rescio,  Elisabetta
Ilardi, direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici, lo storico
Giovanni Villano,  la pittrice Letizia Caiazzo, autrice di diverse opere su
palazzo Carafa. Per l’occasione saranno premiati per il costante impegno per la
diffusione dei temi della legalità e della giustizia gli studenti del liceo
Cristoforo Colombo, coordinati dalla docente Maria Luisa Sodano. Ad arricchire
la serata che si inserisce nel Maggio della cultura poesie ed intermezzi
musicali con il poeta Leonardo Brunacci, lo scrittore Antimo Ceparano, il poeta
Ignazio Maritato, la scrittrice Sonia Sodano, il poeta Francesco Simioli, il
canzonettista dialettale Pasquale Giannino e una mostra fotografica a cura di
Maurizio Sena e dell’associazione Campania Felix. Domenica, 15 maggio,  III
sfilata  d’auto d’epoca  per le strade della cittadina con il club Asm di
Giuseppe Laudando. .Il camper della medicina del lavoro, invece, effettuerà
esami audiometrici per la misurazione dell’udito gratis.

mercoledì
Mar 9,2011

significato della festa del Carnevale all’insegna della famiglia e dei valori tradizionali. A Mariglianella genitori e figli hanno riflettuto sul Carnevale riscoprendo il senso della cristianità e delle tradizioni locali. L’ occasione è stata offerta dalla manifestazione Carnevale popolare: uagliun lassat a casa a Nintendo Ds.   Ad organizzare l’evento è stato l’apprezzato  operatore culturale Mario Capasso, reduce del successo ottenuto al grande  carnevale di Venezia, in collaborazione del laboratorio artistico culturale  don Carlo Carafa e del Premio Gallo d’Oro. La manifestazione completamente  autofinanziata  è stata realizzata grazie al contributo concreto e fattivo dell’ imprenditore Vincenzo Fontanella che in via Viella Barone ha voluto riscoprire  il senso di una memoria oltraggiata e dimenticata. In uno dei luoghi simbolo  della triste stagione del cemento selvaggio, infatti,  genitori e figli si sono  divertiti  con il pensiero rivolto ai diritti dell’infanzia  e al valore del gioco e del divertimento in una società dove le nuove tecnologie hanno
rivoluzionato gli stili di vita.  E così con giochi e balli di gruppo si è  fatto riscoprire ai bambini il senso dello stare insieme  proprio come avveniva  una volta quando si era tutti più poveri e le consolle non avevano sostituito i  propri compagni. A fare da regina di casa è stata la piccola Donatella che per trasmettere calore a tutti gli intervenuti ha indossato l’abito tipico della  tradizione spagnola. Non è mancato neanche Mario Bros, uscito dalla sua consolle, per gridare a voce:” Alta amo il gioco: abbandoniamo la Nintendo Ds”.
E così i bambini hanno inscenato una forma di protesta pacifica contro l’uso distorto delle attuali tecnologie dando libero sfogo alla fantasia e alla loro grande energia. Ai genitori, invece, è stato ricordato che bisogna dialogare con i propri figli e non  tenerli buoni donandogli una consolle.

giovedì
Dic 16,2010

(Pasqualino in piazza)

MARIGLIANELLA.Ritorna la manifestazione “Aspettando l’Epifania contro le
mafie”. L’evento, giunto alla terza edizione, quest’anno affronterà come tema
la violenza sui minori  e le donne ed  è dedicato alla povera  Sara Scazzi e ad
Yara. L’appuntamento, patrocinato dal comune .di Mariglianella e che rientra
nelle iniziative contro il sistema della camorra, si terrà come da consuetudine
il 5 gennaio e vedrà la partecipazione di personaggi di spicco del mondo dello
spettacolo e della cultura impegnati in prima linea per la salvaguardia e la
difesa dei diritti delle donne e dei minori. L’iniziativa si svolgerà in via
on. Quirino Russo a partire dalle 17.  I protagonisti, dopo i saluti
istituzionali,  saranno gli esponenti del mondo dell’associazionismo e la gente
comune, che potranno dare un proprio contributo con aforismi, declamazione di
poesie, musica e canto. Per l’occasione sarà organizzato anche un mercatino
della befana per rilanciare i consumi e dare l’opportunità alle associazioni di
esporre con propri stand  i lavori e gli elaborati prodotti  nell’ambito dei
laboratori attivati.   Gli inquietanti fatti di cronaca che stanno scuotendo le
coscienze,  non potevano vedere indifferente la locale associazione Donneuropee
Federcasalinghe, diretta da Anna Monda, che da ben 11 anni si batte sul
territorio per la difesa dei diritti dei più deboli e per la salvaguardia
ambientale organizzando iniziative di grande impatto sociale e culturale.  A
fare da scenario all’iniziativa, curata dall’operatore culturale, Mario
Capasso,  sarà uno percorso artistico e artigianale con animazione per grandi e
bambini e il classico arrivo della Befana. Gli interessati, che vogliono
partecipare, possono tramite le pagine di facebook alla voce aspettando l’
Epifania far pervenire la propria adesione.
Aspettando l'Epifania contro le mafie

mercoledì
Gen 6,2010

on-f-barbato-e-la-giornalista-anita-capasso1(On. F. Barbato e giornalista Anita Capasso)


vice-sindaco-v-cerciello-on-f-barbato-cons-n-di-maio(Vice Sindaco V. Cerciello, On. F. Barbato, Con. N. Di Maio)

COMUNICATO STAMPA del 6 Gennaio 2010

A Mariglianella “Befana contro le mafie” con un omaggio a Falcone e Borsellino ed alle vittime della criminalità organizzata. La partecipazione del Comune di Brusciano.
Una serata molto speciale quella della “Befana contro tutte le mafie” promossa a Mariglianella da un manipolo di coraggiosi operatori sociali e culturali e  dall’associazionismo locale guidato dalla “Federcasalinghe-Donneeuropee” con la professoressa Anna Monda, il “Laboratorio Carafa” e con l’adesione del parlamentare on. Francesco Barbato, il tutto sotto l’accorta regia di Mario Papasso.
Le partecipazioni delle Istituzioni e delle associazioni civili e culturali sono state coordinate e gestite, nel corso della presentazione dal palco centrale in via Quirino Russo, dalla nota giornalista Anita Capasso, promotrice del “Premio Gallo D’Oro”. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Mariglianella, assessorato alle Politiche Sociali con la partecipazione del Vice Sindaco Felice Di Maiolo e gli assessori prof. Michele Rescigno e l’arch. Antonio Rossigno ed il Presidente del Consiglio Comunale Felice Iolo.
Il Comune di Brusciano, guidato dal Sindaco Angelo Antonio Romano, era presente con la  delegazione composta dal Vicesindaco Vincenzo Cerciello, dal Consigliere addetto alle Politiche Sociali, Nicola Di Maio e dal responsabile dell’Ufficio Stampa Antonio Castaldo. Per l’associazionismo territoriale e le rappresentanze culturali ed istituzionali erano presenti: i soci de “I Cento Passi” da San Vitaliano con Peppino Caccavale; da Brusciano “La Casa di Pat” con presiedente Chiara De Sena e “Gli Amici di Storia Patria” con Matteo Vaia e Leonardo Brunacci; Felice De Cicco per l’associazionismo sportivo; da Marigliano il Comandante della Caserma dei Carabinieri, Maresciallo Raffaele Di Donato con la gentile consorte; da Pomigliano D’Arco l’Unità Mobile per le tossicodipendenze Sert con il sociologo Giuseppe Esposito che intervenuto anche come Presidente del Consiglio Comunale di Pomigliano D’Arco; lo scultore Salvatore Nardulli con le sue originali opere in legno. Fra gli artisti e valenti artigiani di Brusciano erano presenti: Davide Ragosta giovanissimo cantante; Zì Mimi o’ falegname testimone di una antica tradizione; il pittore Marco Fratiello e il valente artigiano Domenico Romano.
Il Consigliere comunale di Brusciano Nicola Di Maio nel complimentarsi con Anita Capasso ha rilanciato “l’impegno a proseguire con le attività sociali e culturali a partire dalla prossima riapertura della bella Piazza XI Settembre”. Il Vice Sindaco , dott. Vincenzo Cerciello, ha ricordato “le indimenticabili figure dei giudici Falcone e Borsellino che hanno pagato con il sacrificio della propria vita l’impegno contro le mafie. Un pensiero riconoscente -ha continuato il Vice Sindaco Cerciello- va ai tanti servitori dello Stato che si battono ogni giorno per la salvaguardia delle Istituzioni democratiche. Come amministratori locali e come società civile -ha concluso Cerciello- siamo impegnati in una lotta senza quartiere contro le organizzazioni criminali che attraverso le loro attività tolgono risorse alla nostra regione, non favoriscono l’insediamento e lo sviluppo delle imprese, e che in ultima analisi precludono una sano ed armonico sviluppo sociale e culturale del territorio, mettendo in discussione il futuro dei nostri figli”.  L’Onorevole Francesco Barbato, impegnato in prima linea nella difesa dei posti di lavoro sul nostro territorio, ha dichiarato che “la vera priorità è il lavoro, che è l’unico mezzo attraverso il quale è possibile distogliere i giovani da un seducente quanto ferale richiamo delle sirene della camorra. La camorra e la mafia soffocano il territorio, e non sono più quella della coppola e della lupara, ma si sono evolute in finanza ed  impresa drogando l’economia ed il libero mercato, attraverso l’imposizione di regole criminali, fino ad insinuarsi anche nelle stesse Istituzioni e nelle Amministrazioni locali. Rifiuto con ogni forza -ha concluso con un accorato appello l’on. Barbato- di essere omologato in una politica che si trastulla e vive di chiacchiericcio senza preoccuparsi  dei problemi reali del Paese. La politica deve tornare ad interpretare i bisogni e le ansie del territorio. Prendiamoci per mano  al fine di costruire  un’altra Campania, un altro Sud, un’altra Italia”.
Con Preghiera di Pubblicazione UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BRUSCIANO
Responsabile Antonio Castaldo Tel. 081.5218249 Fax 081.5190191  e-mail:ufficstampabrusciano@libero.it

venerdì
Lug 10,2009

premio-internazioanle-gallo-doro

comitati-due-sicilie-logo1

Mariglianella – Proseguono gli eventi nel circondariato nolano a cura della associazione culturale Vesuvius.
Il segretario nazionale dei Comitati Due Sicilie Fiore Marro sarà tra i relatori del convegno.

– Premio internazionale “ GALLO D’ORO” Città di Mariglianella
– III edizione – 18, 19, 20, 21 Luglio 2009

Onoreficenza istituita dalla presidente Laboratorio Artistico Culturale “ Carlo Carafa ”dott.ssa  Anita Capasso, giornalista e sociologa

Domenica 19 Luglio ore 19.00- Sala Consiliare Casa Comunale –
Convegno di Storia Patria con Mostra e dibattito

Interventi:
•    Dott. Angelo D’Ambra (Associazione Vesuvius): –  Briganti e brigantesse  -“ Uomini e donne che si opposero alla conquista del Sud ”(Circondario nolano:1860-1870)
•     Fiore Marro (Segretario Nazionale Comitati Due Sicilie):- Giovanni D’Avanzo: da gendarme a brigante – Antimo Ceparano, poeta e declamatore ( Associazione Vesuvius)

A cura di Leonardo Brunacci  (Associazione Vesuvius )referenza iconografrica e cartografica  Matteo Vaia  (Associazione Vesuvius)

Categories