Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Politica Amministrativa’ Category

sabato
Set 13,2014

1

 

La Giunta Regionale della Campania con Decreto Dirigenziale n. 261 del 4/9/2014 ha decretato di ammettere a co-finanziamento, sulle risorse del P.O. Campania FESR 2007/2013 – Obiettivo Operativo 6.3 Città solidali e scuole aperte, l’intervento “Lavori di riqualificazione e valorizzazione a fini turistici del centro storico e dei siti di pregio abitato di San Potito Sannitico”. Beneficiario del co-finanziamento il Comune di San Potito Sannitico con un importo previsto per i lavori pari a € 2.500.000,00. Si è approvato, dunque, uno schema di convenzione stipulato tra la Regione Campania e il Comune di San Potito Sannitico atto a regolare i rapporti tra le due parti per l’attuazione dell’intervento.

La Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 89 del 4/12/2013 del Dipartimento della programmazione e dello Sviluppo Economico ha permesso la candidatura di proposte progettuali per le “Iniziative di accelerazione della spesa dei fondi strutturali della Regione Campania”. Grazie a tale possibilità l’Amministrazione Comunale di San Potito Sannitico ha proposto un progetto di riqualificazione e valorizzazione ai fini turistici del centro storico e dei siti di pregio del centro abitato con interventi sulla viabilità e di riqualificazione degli edifici strategici comunali. Un progetto che prevede numerosi interventi quali: Lavori di Riqualificazione della Casa Comunale, dell’Edificio Scolastico e della Palestra annessa alla Scuola senza alterazione dello stato esteriore dei luoghi; Lavori di Riqualificazione sulla viabilità di collegamento per quanto riguarda l’arteria principale che taglia in due il centro abitato, strada Provinciale Piedimonte Matese – Gioia Sannitica; Lavori di Riqualificazione nella parte più pregiata del Centro del paese nei pressi della Chiesa di Santa Caterina; Lavori di Riqualificazione sul tratto viario di ingresso al centro urbano – primo tratto di via Botteghe. Ottimizzare la fruibilità degli spazi pubblici migliorando il transito all’interno del centro abitato e riqualificando gli edifici di proprietà comunale. Questo l’obiettivo del progetto che si avvia a diventare realtà. “Non posso che ritenermi soddisfatto del lavoro che stiamo portando avanti in perfetta sintonia con la Regione Campania che non lascia inappagata la voglia di credere in uno sviluppo possibile”. A dichiararlo il sindaco Francesco Imperadore.

giovedì
Set 4,2014

1

SAN POTITO SANNITICO – Un centro Polifunzionale pensato per accogliere al suo interno servizi e strutture fruibili dai cittadini ma soprattutto dai giovani di San Potito Sannitico. Un ulteriore passo avanti per la comunità sanpotitese che a breve vedrà la realizzazione di un centro polifunzionale pensato per accogliere le numerose attività organizzate nel piccolo comune matesino. A breve l’inizio dei lavori, dopo l’affidamento a seguito di regolare procedura di gara. La realizzazione della struttura è stata formalizzata con Delibera di Giunta n. 62 del 4 luglio 2014, oggetto: “Lavori di completamento struttura ex asilo sito alla via Sala da destinare a Centro Polifunzionale”. Il progetto prevede la realizzazione di un Auditorium fermamente voluto dall’Amministrazione Comunale soprattutto per supportare tutte le attività delle Associazioni del territorio. Date le numerose iniziative tenute in piedi dalle Associazioni di San Potito Sannitico tutti gli spazi sono stati pensati in maniera funzionale agli eventi che ad oggi già si svolgono con una cadenza fissa. Il nuovo auditorium offrirà anche spazi dedicati a conferenze, dibattiti ed eventi culturali in generale. Un luogo che contribuirà alla promozione territoriale, spazi dove poter svolgere laboratori didattici o semplicemente un punto di aggregazione per i giovani.

Dopo l’approvazione del progetto definitivo dei lavori, con delibera di Giunta Comunale del 29 settembre 2011, per un importo pari a euro 795.360,46 si è proceduto alla presentazione dello stesso inserendolo nel POR FESR 2007/2013 Obiettivo Operativo 6.3.. Con la delibera di Giunta n.17 del 19 febbraio si è poi preso atto dell’avvenuto finanziamento che consta di una spesa finanziata per l’80% dal POR FESER e per la restante parte dall’Ente con fondi di bilancio.

Adele Consola

Giornalista freelance

Mail adeleconsola2@gmail.com

sabato
Dic 22,2012

Antonio Papa

Santa Maria La Fossa – Una durissima lettera è stata inviata dal sindaco di Santa Maria La Fossa Antonio Papa al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, all’assessore regionale alle Politiche sociali Ermanno Russo, al coordinatore dell’Area 18 Antonio Oddati, al coordinatore dell’area 20 e al direttore generale dell’ASL di Caserta Paolo Menduni sulla nuova modifica degli ambiti territoriali e dei distretti sanitari. Con delibera di Giunta Regionale n. 320 del 03/07/2012, infatti, sia il Comune di Santa Maria La Fossa sia quello di Grazzanise, prima assegnati a Capua, dal primo gennaio 2013, passeranno con il Distretto di Santa Maria Capua Vetere.”… con la delibera 320 del 03/07/2012 – si legge nella missiva del sindaco Papa – la Giunta regionale rimodifica l’assetto dei Distretti Sanitari e per la seconda volta in pochi mesi la popolazione del Comune da me amministrato subisce decisioni imposte che non hanno un minimo di razionalità. La popolazione di Santa Maria la Fossa
– lamenta il sindaco -, in particolar modo coloro cha usufruiscono di assistenza domiciliare, e mi riferisco agli anziani, ai disabili, ai neonati, dovranno essere seguiti da personale Sanitario e Socio – Sanitario cha non ne conoscono né la storia clinica né il fabbisogno di salute. A tutto ciò si aggiunge l’allontanamento della sede del Distretto Sanitario da Capua a Santa Maria C.V. che è posto in una zona periferica e non servita da mezzi pubblici. l pochi mezzi infatti si fermano a Santa Maria C.V. in piazza San Francesco e non ci sono circolari interna per raggiungere la sede del D.S. sita in via Avezzana che dista circa 4 km (da “fare a piedi” con gli immaginabili disagi par gli anziani, i bambini, i disabili, ecc.)”. E la missiva si conclude: “… la popolazione da me amministrata non è un giocattolo a cui cambiare la direzione ogni anno”.

domenica
Dic 16,2012

Gabriele Cicala

Nunzio De Pinto

 

SAN MARCO EVANGELISTA – Con la delibera di Giunta comunale nr. 96 del 1° dicembre scorso, l’esecutivo cittadino, diretto dal sindaco Gabriele Cicala, ha conferito all’avv. Luigi Adinolfi, con studio in Caserta, di difendere e rappresentare il Comune nel giudizio contro la sig.ra Caterina Guida, autorizzando, nel contempo, il legale di chiedere la trasposizione del ricorso in sede giurisdizionale presso il Consiglio di Stato in Roma. Con sentenza n. 1854 del 2012, il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania rigettava il ricorso avverso il comune di San Marco Evangelista presentato dalla Sig.ra Guida Caterina per l’annullamento del provvedimento intervenuto sub prot. 140 del 4 novembre 2010. Nel corso della seduta di primo grado il Comune di Via Foresta conferiva incarico all’Avv. Giuseppe Criscuolo per la difesa degli interessi del Comune. Successivamente, in data 26 novembre scorso, è pervenuto al protocollo dell’Ente la nota dell’Avv. Criscuolo avente ad oggetto: Vertenza Comune di San Marco Evangelista contro Guida Caterina –TAR Campania-Sezione VIII-Reg.n.522/11-Deliberazione di incarico della G.C. n. 6 del 19/01/2011Sentenza n. 1854/12-Comunicazione appello.” con la quale comunicava all’Amministrazione comunale il ricorso all’Ecc.mo Consiglio di Stato in Roma, effettuato dalla Sig. Guida Caterina avverso la sentenza del TAR della Campania n. 1854/2012. Visto che il ricorso riguarda la decisione della sentenza del TAR n. 1854/2012 che ha rigettato il ricorso presentato dalla controparte, il Comune sanmarchese ha ritenuto necessario ricorrere al Consiglio di Stato e per questi motivi si è affidato all’avv. Adinolfi, la cui parcella non potrà superare i 2.000 euro.

sabato
Dic 15,2012

Stefano Giaquinto

CAIAZZO – Approvata dalla giunta comunale di Caiazzo la proposta di intitolare il plesso scolastico di Cameralunga alla memoria di Carlo Alberto Dalla Chiesa. Nel corso della seduta di mercoledì 12 dicembre 2012 ha introdotto l’argomento il sindaco Stefano Giaquinto, il quale ha illustrato alla maggioranza, con biografia alla mano, l’idea di dedicare il Plesso della frazione al Generale dei Carabinieri, noto per il suo impegno nella lotta contro il terrorismo delle Brigate Rosse prima e alla mafia poi, di cui sarà vittima. “Ho invitato la famiglia Dalla Chiesa ad essere presente in occasione dell’intitolazione – spiega il primo cittadino – e il professor Nando Dalla Chiesa, figlio dell’illustre Generale, ha già ringraziato l’Amministrazione per l’iniziativa”. “Con una nota – ha continuato Giaquinto – è stato anche informato il Comando Stazione Carabinieri, una comunicazione per ricalcare il fondamentale compito di un’Amministrazione, ovvero quello di cercare di tener viva la memoria dei Cittadini che con la propria vita sono divenuti un esempio per le future generazioni”. Del resto a ricordare alle generazioni il valore civile di questo importante personaggio italiano vi sono oggi in tutto il paese innumerevoli simboli di riconoscenza come monumenti, intitolazioni di scuole, caserme, piazze, vie e parchi.

sabato
Dic 15,2012

Sindaco Del Gaudio

 

Caserta – E’ stata pubblicata all’Albo Pretorio la graduatoria definitiva degli aventi diritto ai contributi fitto per l’anno 2010, già trasmessa dal Comune al Settore Edilizia Residenziale Pubblica della Regione Campania per la relativa copertura dei contributi assegnati. La selezione, come previsto dal bando di concorso del 2010, ha consentito la formulazione di due distinte graduatorie, una per la fascia A e una per la fascia B, in funzione di un coefficiente derivante dal rapporto tra canone e valore Isee.

L’Ufficio Edilizia Residenziale Pubblica del Settore Urbanistica, nel rendere noto quanto sopra, rammenta ai beneficiari delle annualità 2008 e 2009 di confermare (nel caso sia già stato presentato), o comunicare, il codice Iban per consentire al Comune di accreditare le somme assegnate.

La graduatoria è pubblicata al link http://albopretorio.comune.caserta.it/archivio4_atto_0_9288_0_1.html

sabato
Dic 15,2012

Giuseppe Greco, assessore Urbanistica

Caserta – “Procediamo a passo spedito con la nostra attività per definire il Piano Urbanistico Comunale in osservanza dei tempi fissati dai regolamenti regionali. Guardiamo al futuro per affermare il ruolo di Caserta quale protagonista dei processi di crescita del territorio”. Così il sindaco Pio Del Gaudio in riferimento a una seduta di lavoro svolta in Comune con l’assessore all’Urbanistica, alla Progettazione e alla Pianificazione Urbana, Giuseppe Greco; il dirigente coordinatore Maurizio Mazzotti e gli architetti Massimo Pica Ciamarra e Luca Scacchetti, redattori incaricati del Puc.
L’incontro è stato utile ad un confronto sull’avanzamento del lavoro fin qui svolto, anche sulla scorta di un documento che i redattori hanno presentato al Comune sulle linee di indirizzo circa i temi cardini della programmazione messa in campo.
“Centralità importanti – spiega l’assessore Greco – sono la perequazione urbanistica, l’equa distribuzione dei diritti e il recupero degli svantaggi prodotti da procedure e dinamiche finora perseguite in maniera non unitaria. Un Piano che punti a governare il territorio, per noi, deve assumere come fondamentale l’attenzione da riservare alla sua densificazione, all’oculato uso dei terreni, alle zone di alta criticità come quelle delle cave e dei cementifici da sottoporre a riqualificazione ambientale, alla valorizzazione del sistema urbano satellitare costituito dalle frazioni con la necessità di mantenerne i caratteri identitari, all’urgenza di un ruolo preciso per i corridoi ecologici nel territorio cittadino, alla riqualificazione degli accessi della città. In tale ambito, funzione primaria va garantita alla mobilità e alla intermodalità, nel rispetto degli scenari programmatici da tempo definiti nei vari ambiti istituzionali, per i quali siamo attori principali di un’attenta dinamica di cooperazione. Policlinico, Macrico e sistema delle frazioni sono al centro del nostro programma. Abbiamo di fronte ancora mesi di lavoro, ma già una visione completa delle necessità e delle urgenze per arrivare a varare uno strumento utile per la città e per le sue esigenze sociali ed economiche”.

venerdì
Dic 14,2012

Stefano Giaquinto

CAIAZZO – Il Comune di Caiazzo cede al Gal Consorzio Alto Casertano un locale posto al piano terra del palazzo municipale. Ospiterà per tre anni uno sportello informativo, attività senza scopo di lucro sancita da uno schema di convenzione sottoscritto dal primo cittadino Stefano Giaquinto e il legale rappresentante del Gal Ercole De Cesare. Un servizio, nell’ambito della misura 41 – sottomisure 411 Azione 2.2, che sarà posto al piano terra, adiacente all’ufficio Anagrafe (ex ufficio assistenza). “E’ intenzione dell’Amministrazione comunale – sostiene il sindaco della città di Caiazzo e assessore provinciale – favorire, come già fatto in passato, iniziative atte a promuovere il territorio attraverso attività informative per la popolazione e attori economici, in particolare sulle opportunità offerte dalle politiche di sviluppo locali, regionali, nazionali e comunitarie. L’attivazione di uno sportello informativo con sede nella casa comunale – conclude la fascia tricolore – sarà un punto di riferimento per il comprensorio caiatino ed i comuni limitrofi”.

mercoledì
Dic 12,2012

 

TEANO – L’Amministrazione comunale del Comune sidicino, ha pubblicato un avviso relativo ai Passi Carrabili, a firma del Responsabile dell’Area “AA.GG., Legale, Urp” e Tributi, Fernando Zanni. Il documento, consultabile sul sito internet del Comune di Teano, ha il seguente testo: “Si rende noto ai proprietari di aree di accesso alle pubbliche vie, idonee al transito di autoveicoli (“passi carrabili”), che devono munirsi di regolare autorizzazione comunale e relativo cartello stradale. Le domande, indirizzate al responsabile dell’Area Tecnica -Ufficio Edilizia Privata – dovranno essere compilate su modello prestampato disponibile presso l’Uff. URP e Ufficio COSAP, ovvero anche sul sito del comune: www.comune.teano.it (home page – avvisi – passi carrabili) e dovranno essere presentate in marca da bollo (14,62 euro), presso l’Ufficio del Protocollo (orario di sportello aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 -il lunedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00). Si invitano gli interessati a provvedere, tempestivamente, facendo presente che in assenza di autorizzazione sono applicate sanzioni amministrative e tributarie in sede di accertamento. Gli accertamenti, saranno attivati su tutto il territorio comunale nel corso del 2013”.

martedì
Dic 11,2012

Nunzio De Pinto

 

SAN MARCO EVANGELISTA – Il Consorzio Unico di Bacino (C.U.B.) è in liquidazione e versa in un grave stato di disagio economico che non consentono allo stesso il regolare pagamento delle retribuzioni al personale dipendente presso i diversi comuni della provincia di Caserta, come è esplicitato dalle note del Commissario Liquidatore del CUB. Per questo motivo, il personale dipendente dal CUB ed operanti sul cantiere di San Marco Evangelista hanno nuovamente rappresentato all’Amministrazione comunale il grave stato di disagio dovuto al mancato pagamento degli emolumenti che sta compromettendo il soddisfacimento delle esigenze primarie delle rispettive famiglie, motivo per il quale hanno deciso di intraprendere lo stato di agitazione che, qualora sfociasse nell’interruzione del servizio arrecherebbe gravissimi disservizi al regolare funzionamento del servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio casagiovese, riducendo le percentuali di raccolta differenziata da raggiungere nel corso del 2012. Infatti, in data 4 dicembre scorso, i dipendenti del CUB, del cantiere di San Marco Evangelista, si sono presentati presso la casa comunale per informare il Sindaco Cicala del grave stato di disagio che stanno attraversando e dovuto alla mancata corresponsione degli stipendi del mese di novembre 2012, nonché alcune indennità salariali pregresse, annunciando che avrebbero intrapreso lo stato di agitazione che avrebbe aggravato sicuramente la già precaria situazione dei rifiuti sul territorio sammarchese. Nel verbale d’incontro, il Sindaco ha concordato con gli operatori, che si impegnano a non intraprendere alcun stato di agitazione e ad assicurare sul territorio cittadino i necessari servizi, il pagamento di una anticipazione salariale di una somma variabile da 700 euro a 1700 euro secondo l’ammontare netto dello stipendio dei dipendenti e di una somma pro-capite di 1.000 euro da valere quale acconto sulla tredicesima mensilità, il tutto per un ammontare netto pari a 36.200 euro che verrà decurtata dall’importo del canone mensile che l’Amministrazione comunale versa al Consorzio Unico di Bacino.

Categories