Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Pompei’ Category

lunedì
Set 15,2014

1

 

Giovanni Carnovale: «Il Soprintendente Massimo Osanna ha dimostrato che tutela e valorizzazione dei beni culturali possono andare di pari passo»

 

L’Anfiteatro romano di Pompei «come l’Arena del Mediterraneo che, attraverso la musica, la cultura e lo spettacolo, riesca a far incontrare e dialogare popoli di nazioni e tradizioni diverse. In questo particolare e delicato momento storico sarebbe un segnale importante di distensione e di pace tra i popoli». Così lo immagina il prof. Giovanni Maria Carnovale, presidente della Fondazione “Luigi Carnovale” che, insieme all’Associazione onlus Sviluppo Sinfonico Siciliano del maestro Alberto Veronesi, promuove la prima edizione del “Pompei Festival” nel Teatro Grande (in programma dal prossimo 18 settembre), con artisti di fama internazionale, reduci dai concerti di New York.

 

Grazie alla convenzione sottoscritta con la Soprintendenza Speciale ai Beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, alla Fondazione Carnovale e all’associazione Sviluppo Sinfonico è stata affidata per 4 anni l’organizzazione di spettacoli nel Teatro Grande. Per contro, i due enti di diritto privato (oltre a riconoscere all’ente di tutela una royalty del 10% sui biglietti) sono stati incaricati dalla Soprintendenza di Pompei di redigere a proprie spese uno studio di fattibilità sull’arena pompeiana, con l’obiettivo di assicurarne la messa in sicurezza, la conseguente fruibilità al pubblico e l’ampliamento della capienza a circa 20mila posti. L’obiettivo: organizzare stagioni concertistiche di rilievo internazionale, con artisti di richiamo mondiale. Tra gli architetti che hanno già dato la loro disponibilità a realizzare lo studio di fattibilità sull’Anfiteatro pompeiano c’è Paolo Portoghesi, già collaboratore della fondazione Carnovale.

 

«Il Progetto Arena – continua poi Carnovale – è molto ambizioso e importante per il rilancio di Pompei. Per le sue caratteristiche, riteniamo che l’Anfiteatro potrebbe ospitare spettacoli per tre o quattro mesi all’anno, diventando un punto di riferimento culturale per l’intero Mediterraneo e avvicinando le persone alla cultura e al mondo della lirica. Tantissimi sono gli enti coinvolti in questo progetto, partendo dalla Soprintendenza di Pompei, diretta da Massimo Osanna, alla Direzione del Grande Progetto Pompei, del generale Giovanni Nistri. Vorrei evidenziare l’apertura dimostrata dal soprintendente Osanna, tra i primi in Italia a dimostrare che tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali si possono coniugare perfettamente. Fondamentale, poi, è l’apporto del ministro Dario Franceschini, dell’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese, e del sindaco di Pompei, Ferdinando Uliano, il quale – compresa l’importanza dell’iniziativa – sta facendo tutto quanto nelle sue possibilità per consentire il successo dell’ambizioso e progetto».

 

In attesa di ciò, il 18 settembre nel Teatro Grande si parte con la prima del “La Bohème” di Puccini, eseguita dall’Orchestra del Bellini di Catania, diretta dal maestro Alberto Veronesi ed interpretata dal tenore Vittorio Grigolo (nel ruolo di Rodolfo), dai soprani Maria Carfora (Musetta) e Jessica Nuccio (Mimì). Nove telecamere della Pepito Produzioni di Agostino Saccà riprenderanno l’evento che sarà successivamente trasmesso sui maggiori canali culturali nazionali di Sky e della Rai. Il 20 settembre, invece, appuntamento con la «Carmen» del Balletto del Sud.

 

 

 

  • UNIVERSITA’ DI ROMA LA SAPIENZA – FACOLTA’ DI MEDICINA E CHIRURGIA

 

 

 

 

  • ANNO DELLA CULTURA ITALIANA NEGLI USA”

 

 

  •  “ EXPO Milano 2015

 

 

  • AGENZIA ITALIANA PER IL TURISMO ( ENIT )-                                                  direzione generale e sede di new york

 

 

  • PRESIDENZA DEL CONSIGLIO-MINISTERO DEI BENI CULTURALI

 

 

 

  • THE OPERA ORCHESTRA OF NEW YORK                                                                           MUSIC DIRECTOR:    “ALBERTO VERONESI”

 

       SOPRANO:                   “ MARIA CARFORA”

 

 

 

 

Martedì 10 giugno le eccellenze del made in Italy si incontrano a New York.

 

La Fondazione Carnovale in collaborazione con l’Enit, l’Agenzia Nazionale per il Turismo con l’Universita’ di Roma La Sapienza e con la Direzone Generale del Ministero della Cultura e del Turismo in occasione delle manifestazionei previste per l’EXPO 2015,  a partire dalle ore 17:00, propone un seminario sulla cooperazione universitaria Italia-Usa, presso la prestigiosa “Italian Academy”, nella sede della Columbia University.

 

Il ruolo di privilegio dell’Università italiana di Roma “La Sapienza” a New York sarà il tema portante dell’incontro, si discuterà poi della creazione di centri d’eccellenza per la musica lirica, per la medicina, l’ingegneria e la  storia antica, fiori all’occhiello dell’immagine italiana nel mondo. Lo scopo è la creazione di corsi di eccellenza per  studenti italiani ed americani e l’organizzazione del  turismo studentesco-universitario e professionale tra il Belpaese e la Grande Mela.

Titolo ufficiale : “ ITALY and EXPO Milano 2015”

The Ultimate Experience for Youth Travelers and College Students

 

Alle ore  20,00  seguirà la cena di gala durante  la quale  verranno conferiti due premi di musica lirica offerti e finanziati dalla prestigiosa organizzazione di Luciana Querel Martelli e selezionati dal maestro Alberto Veronesi che a new york e’ di casa

 

Maria Carfora sarà premiata miglior soprano vincitrice del concorso della NewYork  Opera Orchestra diretta dal maestro Alberto Veronesi che accompagnerà la cantante in una selezione di famose arie d’opera.

 

L’università italiana “La Sapienzadi Roma è presente da anni a New York ed ha avviato un progetto di ricerca e di formazione in collaborazione con la Columbia University, indirizzato a studenti italiani che vogliono e meritano di  studiare  in America.

L’iniziativa e’ bilaterale per cui possono partecipare anche studenti americani. L’Università più grande d’Europa, inoltre, promuove e sostiene periodi di studio finalizzati allo svolgimento di tesi di laurea, tesi di dottorato, post-dottorato, stages, docenze di giovani ricercatori e corsi brevi presso la Columbia e le Università italiane.

Il progetto che sta riscuotendo grandi successi nell’ambito della storia antica ( ci sono gia’ da due anni una decina di ricercatori universitari americani presenti nel territorio di pompei e di tivoli, che percepicono importanti crediti validi per la loro unversita’ di origine ) da quest’anno sara’ esteso a studenti di musicologia

 

Il prof. Giovanni Carnovale, Presidente dell’omonima fondazione, è il responsabile delle relazioni internazionali della Facoltà di Medicina dell’Università di Roma La Sapienza e segue da anni i protocolli accademici con le Università newyorkesi.

Ogni anno la fondazione contribuisce ad organizzare a New York e a Roma alcune cerimonie di promozione del progetto, come quella organizzata in questa occasione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

mAESTRO ALBERTO VERONESI

 

 

Alberto Veronesi è un compositore e direttore d’orchestra italiano. Music Director della Opera Orchestra of New York, Direttore Artistico della Fondazione del Festival Pucciniano. Direttore Artistico della Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna. Direttore Principale della Shanghai Opera House. Primo Direttore Stabile della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. Fondatore della Guido Cantelli Orchestra e suo direttore artistico e musicale. È stato inoltre, direttore artistico e musicale della Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo.

Alberto Veronesi ha studiato al Conservatorio Giuseppe Verdi (Milano) Pianoforte con Ely Perrotta, Composizione con Renato Dionisi e Adriano Guranieri, Direzione D’Orchestra con Gabriele Bellini. È diplomato in Conservatorio di Piano, Composizione e Direzione d’Orchestra. Secondo italiano, dopo Arturo Toscanini alla Direzione Musicale di un’importante istituzione di New York. Esecutore Pucciniano per antonomasia, ha diretto tutte le opere di Giacomo Puccini al Festival Puccini.Vanta una ricca discografia e numerosi premi e riconoscimenti.

 

 

 

 

 

SOPRANO MARIA CARFORA

 

 

 

 

Maria Carfora ha compiuto i suoi studi a Perugia, diplomandosi in Conservatorio con il massimo dei voti.

Entra giovanissima a far parte del coro del teatro verdi di Salerno dove partecipa alle relative stagioni liriche. Nel concerto ”Viva Verdi” al teatro Morlacchi di Perugia è Luisa nella Luisa Miller di Giuseppe Verdi. Successivamente interpreta il ruolo di Mimi nella Boheme a Trento diretta dal maestro Daniele Agiman. Ha il piacere di collaborare con il direttore Marco Boemi in un concerto sulle musiche di Bernestein e Gershwin a Riva del Garda.Vanta alcune partecipazioni televisive tra cui la trasmissione” Mettiamoci all’Opera“ trasmessa su Rai 1.

Nell’ anno 2013 ha fatto parte dello spettacolo itinerante di prosa “Puccini” che vede protagonista il Maestro Giorgio Albertazzi, interpretando e cantando alcune delle eroine pucciniane. La sua formazione musicale spazia anche al jazz e al pop opera dove ha il piacere di collaborare con il musicista Romano Musumarra per una nota casa discografica in Germania. Sarà interprete nella prossima stagione lirica del festival in Catania nella Carmen nel ruolo di Micaela sotto la direzione del Maestro Veronesi.

 

 

 

 

 

 

sabato
Set 13,2014

1

PRESS MEETING

PROGETTO “ORCHESTRANDO YAMAHA”

PRESSO IL CENTRO COMMERCIALE LA CARTIERA

Il giorno Venerdì 12 settembre alle ore 11.00, ha avuto luogo un incontro con la stampa presso gli uffici della direzione del Centro Commerciale La Cartiera per la presentazione ufficiale del progetto musicale “OrchestranDo”, iniziativa realizzata in collaborazione con Yamaha Music Europe GmbH branch Italy.

Durante l’incontro sono stati esposti in modo dettagliato il concept dell’iniziativa, il timing per la partecipazione e le finalità sociali e commerciali di “OrchestranDo”.

Valeria Lubrano, responsabile marketing e comunicazione Centro Commerciale La Cartiera, e Riccardo Anglani, consulente Music Edition per Yamaha music Europe GmbH – Branch Italy, sono intervenuti spiegando l’anima del progetto, quale possibilità per i bambini, che non abbiano le risorse economiche familiari, di avvicinamento alla musica mediante il metodo didattico veloce ed intuitivo impartito da Yamaha Music.

Il Centro Commerciale La Cartiera ha già sostenuto iniziative di alto livello quali il Festival della Carta nel 2013, che aveva come protagonista l’arte, l’Italian Movie Award nel 2014 con perno centrale il cinema, ed ora, con OrchestranDo, si accinge a sostenere la musica.

Riccardo Anglani ha specificato l’unicità del progetto nell’ambito dei Centri Commerciali.

OrchestranDo – La Cartiera”, infatti, è l’unico, di oltre duemilacinquecento progetti in Europa, finanziato da un Centro Commerciale.

Il direttore del Centro Commerciale La cartiera, Piergiorgio Cesaro, ha proseguito definendo le modalità di partecipazione mediante bando pubblico, a cui è possibile accedere secondo specifici requisiti scolastici e reddituali, nonché il termine ultimo per l’adesione, fissato per il giorno 18 ottobre 2014. Il Direttore ha concluso il proprio intervento svelando la location in cui si terranno le lezioni settimanali, ovvero la Parrocchia di San Francesco sita in Scafati, grazie alla cortese collaborazione del parroco Don Peppino.

Prima della conclusione e dei saluti finali, è intervenuta Maria Aiello, docente specializzata Yamaha, per elencare le modalità ed i vantaggi del metodo di studio brevettato dalla casa musicale giapponese, il quale si basa su di un approccio pratico, che prevede il passaggio dalla musica alla teoria, anziché, come nei metodi tradizionali, dalla teoria alla musica.

I bambini potranno essere sufficientemente preparati per un’esibizione già dopo tre mesi. Essi nel corso del tempo diventeranno Ambasciatori della musica, diffondendo OrchestranDo e La Cartiera con concerti in tutta la Campania.

Un’altra peculiarità dell’iniziativa è lo scopo di aggregazione sociale; difatti, lo studio della musica è rinomatamente uno studio “privato” e solitario che non ha margini di socializzazione. OrchestranDo, invece, proponendo lo studio in una classe, costituisce un’occasione di aggregazione tra i bambini: aspetto di enorme rilievo sociale.

Vi invitiamo a visitare il sito www.cclacartiera.it nella sezione dedicata ad OrchestranDo e scaricare il bando ed il form di partecipazione.

Per eventuali chiarimenti ed informazioni il personale della Direzione del Centro Commerciale La Cartiera è a Vostra completa disposizione.

 

martedì
Set 9,2014

1

PRESS MEETING

PROGETTO “ORCHESTRANDO YAMAHA”

PRESSO IL CENTRO COMMERCIALE LA CARTIERA

Venerdì 12 settembre alle ore 11.00, avrà luogo un incontro con la stampa presso gli uffici

della direzione del Centro Commerciale La Cartiera per la presentazione ufficiale del

progetto musicale “OrchestranDo”, iniziativa realizzata in collaborazione con Yamaha

Music Europe GmbH branch Italy.

Durante l’incontro sarà esposto il Programma Completo dell’iniziativa, che prevede la

formazione di una classe di educazione musicale per fiati completamente gratuita.

Saranno, inoltre, esposte le modalità di adesione attraverso il relativo bando che verrà

ufficialmente presentato.

“OrchestranDo” è un’iniziativa unica nella realtà dei Centri Commerciali, che, avvicinando

bambini meno abbienti ma meritevoli alla musica, mira a formare una vera e propria

orchestra LA CARTIERA.

All’incontro interverranno: Riccardo ANGLANI Responsabile progetti scuole e bande

giovanili Consulente Music Education Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy,

Piergiorgio CESARO direttore Centro Commerciale La Cartiera, Valeria LUBRANO

LAVADERA responsabile marketing e comunicazione Centro Commerciale La Cartiera,

Maria AIELLO, docente Yamaha, Antonio D’ARIENZO, docente Yamaha.

Appuntamento da non perdere Venerdì 12 Settembre alle ore 11.00 presso il Centro

Commerciale La Cartiera, uffici di direzione, secondo piano.

Per info, contattare al numero 081/8502138.

 

giovedì
Gen 3,2013

Comunicato stampa

I più grandi successi di Battisti riletti in chiave jazz: l’omaggio di Deidda e Vigorito
Appuntamento a Pompei domani alle 20.45 nella tensostruttura di piazza Bartolo Longo

POMPEI (NA), 3 GENNAIO 2013 – Pompei rende omaggio alla musica di Lucio Battisti, grazie alla performance dei “6 in Jazz”, in programma domani, venerdì 4 gennaio, alle 20.30 nella tensostruttura di piazza Bartolo Longo. Il concerto, a ingresso gratuito, rientra nell’ambito del cartellone di eventi natalizi promosso dall’amministrazione comunale e dall’assessorato al Turismo di Pompei.

Il “Tributo a Lucio Battisti” è un omaggio alla canzone d’autore, con un lungo viaggio nel repertorio battistiano all’insegna dell’improvvisazione. Ai “6 in Jazz” il compito di trasmettere le emozioni che si muovono nel mondo della canzone in quel solco tracciato da Battisti, capace di coniugare spessore artistico e impatto popolare. Battisti, infatti, che ha messo d’accordo tante generazioni, incarna la tradizione musicale italiana ed è tra gli artisti più amati dal grande pubblico.

“6 in Jazz” è una band particolarmente affiatata in un sound di ricerca con arrangiamenti originali e mette insieme alcuni tra i migliori musicisti campani unendo la scuola salernitana di jazz, con Sandro Deidda (sax tenore & soprano), Guglielmo Guglielmi (pianoforte), Pierpaolo Bisogno (vibrafono, vibrandoneon e percussioni) e Aldo Vigorito (contrabbasso), all’espressione della musica jazz napoletana con Alessandro Castiglione (chitarra) e Giuseppe La Pusata (batteria). Emozioni, Perché No, I Giardini di Marzo, Prendila Così, Con il Nastro Rosa, Sì Viaggiare, Aver Paura di Innamorarsi Troppo, sono alcuni dei tanti successi di Battisti, rivisitati in chiave jazz dalla band.

Sabato 5 gennaio, sempre alle ore 20.45, ultimo appuntamento con la musica natalizia in piazza Bartolo Longo a Pompei con il concerto “Note di Natale” della Corale Polifonica.

RON IN CONCERTO A POMPEI

venerdì
Dic 28,2012

Comunicato stampa

Ron in concerto a Pompei: una suggestiva performance acustica per salutare il 2012

Appuntamento sabato 29 dicembre alle 20.45 nella tensostruttura di piazza Bartolo Longo

 

POMPEI (NA), 28 DICEMBRE 2012 – Tanti eventi in programma a Pompei per dare l’addio al 2012 e accogliere il nuovo anno, grazie al ricco calendario di iniziative messo a punto dall’amministrazione comunale e dall’assessorato al Turismo. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

 

A chiudere in bellezza l’anno “vecchio”, infatti, sarà la voce inconfondibile di Ron: il cantautore si esibirà in piazza Bartolo Longo – in una suggestiva e inedita performance acustica – sabato 29 dicembre alle ore 20.30 e si brinderà al 2013 con alcuni dei suoi più grandi successi, di una carriera ultratrentennale: da “Un momento anche per te” a “Il sole e la luna”, da “Vorrei incontrarti tra cent’anni”, il brano con cui a ha vinto il Festival di Sanremo nel 1996 (in coppia con Tosca), ai pezzi dei suoi ultimi album, realizzati in collaborazione anche con tanti artisti italiani e internazionali. Un concerto da non perdere, così come gli altri grandi appuntamenti musicali del Natale 2012 a Pompei.

 

Domenica 30 dicembre, sempre alle 20.30, la tensostruttura di piazza Bartolo Longo ospiterà il musical “Nei vicoli di Napoli”, portato in scena dall’associazione culturale “Magicamente Musical” per una serata interamente dedicata al teatro, alla musica e all’allegria.

 

Martedì 1° gennaio, inoltre, sempre alle ore 20.30, in piazza Bartolo Longo ci si scambierà gli auguri in compagnia del soprano Marielle Bozzaotre accompagnata dal quartetto d’archi “Harmonia” (composto da Giancosimo Smaldone, Giuseppe Noto, Salvatore Padovano e Arnaldo Smaldone) che eseguirà arie d’opera e canti natalizi.

domenica
Dic 16,2012

Fissato per Mercoledì 19 Dicembre 2012 il tradizionale incontro di AUGURI per le Festività Natalizie. Il Presidente m.stro Gerardo Capoluongo incontrerà tutti i ragazzi dell’Associazione e partecipanti ai diversi Laboratori nella Sala Meeting della Parrocchia S.Cuore di Gesù in Via Colle S. Bartolomeo a Pompei. Doverosi ringraziamenti al Parroco Don Antonio , sempre molto disponibile in questi incontri Associativi che non mancano di risaltare ed esaltare il Sociale. Una cerimonia suggestiva che vuole portare avanti la mission dell’Associazione Tennis Amico Handicap Onlus che coglie ogni opportunità per lanciare messaggi per la Solidarietà , il Sostegno , esaltare il Volontariato ed accrescere la FEDE. Obiettivi che sono radicati

nell’Organismo che intendono dare Luce e Voce ai Ragazzi in crescita per arricchirsi e arricchirci di quel Valore aggiunto che fa ben sperare in un migliore Futuro per tutti.

Appuntamento Mercoledì 19 Dicembre 2012 alle ore 17:00  a Pompei . Invitiamo anche te, se hai sete di Fraternità ed Amicizia nonchè Amore per il prossimo.

NELLO SALZA IN CONCERTO A POMPEI

sabato
Dic 15,2012

Nello Salza

Comunicato stampa
13 dicembre 2012

Il Natale a Pompei inizia sulle magiche
note della tromba di Nello Salza
Appuntamento domenica 16 dicembre alle 20.45 nella tensostruttura di piazza Bartolo Longo

Il Natale a Pompei inizia sulle magiche note della tromba di Nello Salza. Domenica 16 dicembre, alle ore 20.45, nella tensostruttura allestita in piazza Bartolo Longo, il “trombettista del cinema italiano” aprirà la kermesse musicale invernale interpretando, insieme alla sua band, le melodie natalizie più celebri e apprezzate nel mondo.
Oltre ai classici brani del Natale, riletti in chiave moderna e adattati al suono della sua tromba, Salza proporrà alcune delle musiche più famose del “grande schermo”, tratte da film come “La vita è bella”, “C’era una volta in America”, “La leggenda del pianista sull’Oceano”, “Nuovo cinema paradiso” e “La Piovra”. Dal 1984, infatti, l’artista ha inciso oltre 300 colonne sonore come prima tromba solista, sotto la direzione di maestri come Morricone, Piovani, Trovajoli, Ortolani, Piccioni, Bacalov, Pregadio e tanti altri.
Il concerto è a ingresso gratuito e rientra nell’ambito della rassegna musicale natalizia promossa dall’Amministrazione comunale di Pompei e dall’Assessorato al Turismo.

lunedì
Dic 3,2012


Comunicato stampa

Pompei, 3 dicembre 2012

Abiti da sposa in passerella: a Pompei Expo scatta l’ora della moda e dello spettacolo
«iMore»: lo show di gala in programma domani alle ore 19

Luci puntate sulla passerella: a Pompei Expo scatta l’ora della moda, dello spettacolo e della cultura con “iMore”, lo show in cui le collezioni autunno/inverno 2013 degli stilisti Nino Lettieri, Nunzio Russo e Vito Aramo sfileranno alternandosi con momenti dedicati alla musica ed alla letteratura. L’appuntamento è per domani, martedì 4 dicembre, a partire dalle ore 19.00, presso la sala “Marianna De Fusco”, nell’area espositiva del Santuario di Pompei. Presenta l’attore Gabriele Blair, con la partecipazione straordinaria di Ciro Torlo (Mister Italia 2011).

La “colonna sonora” della serata è affidata al sound di Street Planet, alle esibizioni di Maria Rosaria Cenni e dei Barock Ensemble. Per la sezione arte e letteratura saranno premiati, tra gli altri, le scrittrici Paola Bosca e Dora Della Corte; le poetesse Tina Piccolo e Rosaria Cerino; lo scultore e pittore Massimo Paciello; gli attori Giuseppe Covino e Anna Calemme; il fotografo Thomas Esposito e Luisa Serdonio, del centro artistico “Nuova Arcadia”.

«iMore – spiega l’ideatore dello show, Pasquale Guerrieri – si inserisce all’interno di un contesto fieristico collaudato come Pompei Expo, con l’obiettivo di proiettare insieme il “sofisticato” e scintillante mondo della moda con quello della cultura. “iMore”, appunto, vuol dire “oltre” e propone un connubio insolito, ma capace di esprimersi al meglio per vocazione naturale e di essere pioniere di un importante momento di spettacolo e di promozione culturale. L’arte è l’espressione di se stessi: dunque ognuno degli ospiti della serata sarà capace di regalare sogni».

Mercoledì 5 dicembre alle ore 20, sempre nella sala “Marianna De Fusco” dell’area espositiva del Santuario di Pompei, appuntamento invece con il fascino e il talento di “Magma Festival” e “Miss Magma”, rispettivamente un concorso canoro e di bellezza.

La città di Pompei, ogni anno romantica cornice per centinaia di «Sì», ospiterà fino a domenica 9 dicembre Pompei Expo, la rassegna annuale – ad ingresso gratuito – che punta i riflettori sulle eccellenze campane coinvolte nell’organizzazione di cerimonie nuziali. Wedding planner, floral designer, stilisti, istituti di bellezza, hair stylist, pasticcerie, cake designer, autonoleggi, fotografi, artigiani della ceramica e della pietra lavica, ristoratori, albergatori e agenzie di viaggio presenteranno al pubblico tutte le novità del settore, rese originali dall’esperienza nella cura del particolare maturata da aziende e professionisti.

venerdì
Nov 30,2012

Comunicato stampa
Pompei, 29 novembre 2012

Matrimonio: tra musica, eventi e sfilate si presentano a Pompei le tendenze del 2013
Sabato il taglio del nastro per la VI edizione di Pompei Expo

Tanti stand da visitare, eventi musicali e sfilate di moda sono in programma a Pompei Expo 2012 (dal 1° al 9 dicembre in via Roma a Pompei, nell’Area espositiva del Santuario) per presentare in anteprima assoluta le principali tendenze del 2013 in fatto di matrimonio: dall’abito da sposa alla cerimonia, dall’arredamento al viaggio di nozze. Ecco alcune delle proposte più interessanti per il nuovo anno che saranno illustrate nel corso della rassegna (come sempre a ingresso gratuito).

Il “cuore” del matrimonio è sempre l’abito da sposa. «Per il 2013 – spiega lo stilista Aramo – si prediligono linee “scivolate” su abiti in pizzo con gonne ampie in seta pura e corpetti impreziositi da cristalli Swarovski. Il colore predominante resta il bianco-seta, ma molto dipende anche dalla location del ricevimento: c’è chi propende per il nero o sceglie colori vivaci come verde, fucsia, rosa o azzurro chiaro».

È profondamente cambiato anche il modo di organizzare il ricevimento nuziale. «Si preferiscono le location all’aperto, con un party all’americana in una villa, un castello, in un giardino con piscina o in riva al mare» conferma Valentina Servillo, wedding planner di Eden Banqueting. «Il ricevimento diventa così un’occasione per divertirsi, un vero e proprio evento, con spettacoli e interventi musicali. L’allestimento punta molto all’essenziale, rispolverando atmosfere rétro e ispirate al vintage: predominano i colori tra marrone e beige, si recuperano oggetti come abatjour e mobilio francese. Il cibo? Assolutamente “finger food”, in stile Usa, ma con prodotti della tradizione campana».

Dopo le “fatiche” del matrimonio, gli sposi nel 2013 dove andranno in viaggio di nozze? «Sono sempre di più quelli che scelgono una crociera» dice Emilio La Scala di MSC Crociere che tra le mete preferite indica «le Antille Francesi ed il Mar Rosso. Nel 2013 si approderà pure in Martinica, Guadalupa e Repubblica Domenicana, ma c’è chi preferisce un viaggio ricco di storia in Egitto, Israele o Giordania. Il 24 marzo salperà da Genova la nuova ammiraglia, “Preziosa”, che andrà alla scoperta del Mediterraneo Occidentale, toccando Francia, Spagna e Tunisia».

Martedì 4 dicembre, alle ore 19.00, a Pompei Expo scatterà l’ora della moda e dello spettacolo: l’attore Gabriele Blair, con la partecipazione straordinaria di Ciro Torlo, presenterà “iMore”, lo show in cui sfileranno le collezioni autunno/inverno 2013 degli stilisti Nino Lettieri, Nunzio Russo e Vito Aramo. Tra gli altri, saranno premiati gli scrittori Nino Amato, Paola Bosca e Dora Della Corte; le poetesse Tina Piccolo e Rosaria Cerino; lo scultore e pittore Massimo Paciello; gli attori Giuseppe Covino e Anna Calemme; il fotografo Thomas Esposito.

giovedì
Nov 15,2012

Comunicato stampa

Pompei (NA), 15 novembre 2012

La Fondazione Bartolo Longo III Millennio: Al momento non esiste un sistema a rete dei flussi informativi in campo sanitario cui poter accedere per scopi epidemiologici

 

«Bonificare i territori campani inquinati dai rifiuti tossici sversati dalla criminalità organizzata e attivare una rete informativa a scopi epidemiologici, per monitorare le patologie oncologiche in Campania e per aiutare i malati a superare ostacoli e disservizi».

Sono questi, secondo la Fondazione “Bartolo Longo III Millennio” di Pompei, le principali linee d’intervento da attuare con urgenza per affrontare il drammatico incremento di forme tumorali sul nostro territorio. «Qui la probabilità di contrarre un cancro è maggiore del 47% circa rispetto al resto d’Italia» dice il presidente della Fondazione, il dr. Sergio Amitrano, citando un recente dossier dell’Istituto “Pascale” di Napoli. “Il dato è certamente impressionante – continua Amitrano – ma la tendenza non è nuova. Gli scienziati e ricercatori napoletani Antonio Giordano e Giulio Tarro da anni infatti lanciano l’allarme, con denunce che spesso, però, sono cadute nel vuoto».

Questi temi scottanti per la salute pubblica saranno affrontati nel corso del dibattito “Il percorso del malato oncologico in Campania” in programma sabato 17 novembre, alle ore 18, nel teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei, promosso dalla Fondazione “Bartolo Longo”, operante da più di un anno in maniera no profit sul territorio.

 

Giulio Tarro, primario emerito del “Cotugno” di Napoli e chairman della commissione sulle Biotecnologie della Virosfera, Wabt – Unesco a Parigi e Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di Philadelphia, negli Usa (che sarà presente all’incontro di sabato) nel volume “Campania, terra di veleni” hanno affrontato le tematiche legate alla salute in Campania, soffermandosi tra su indagini epidemiologiche che mostrano quanto il territorio sia stato danneggiato dal dramma dei rifiuti.

«Ma dove sono i numeri di questo fenomeno?» si chiede Amitrano: «E quali sono le forme di cancro più frequenti? Qual è l’iter giusto da seguire nel momento in cui ci si trova di fronte ad una diagnosi  di cancro, il più delle volte raggiunta dopo enormi difficoltà, districandosi tra i vicoli bui di un Servizio Sanitario allo sbando?».  Per il presidente della Fondazione uno dei maggiori problemi è che «Al momento in Campania non esiste un sistema a rete dei flussi informativi in campo sanitario cui poter accedere per scopi epidemiologici. Nella pratica corrente della registrazione oncologica si fa riferimento a due tipi di flussi informativi: principali (in cui figurano l’anagrafica della popolazione, le schede di dimissione ospedaliera, i dati dei referti delle anatomie patologiche ed il registro delle cause di morte); secondari (in cui figurano il file farmaceutica, le prestazioni ambulatoriali specialistiche, le esenzioni ticket per invalidità e per patologia oncologica)». Ecco perché «È necessario realizzare un piano di interventi per la bonifica dei territori inquinati dai rifiuti tossici sversati dagli anni ‘80 in poi dalla camorra; evidenziare i numeri che sono nelle carte degli unici attuali 2 registri tumori in Campania (ex Asl Napoli 4, l’attuale Asl Napoli 3 Sud, e della Provincia di Salerno) che attualmente coprono appena il 30% della popolazione regionale (pari a 5,8 milioni di persone); attuare, infine, il Registro dei Tumori (istituito dalla Regione col decreto n. 104/12, fortemente voluto dal presidente Stefano Caldoro) organizzato su base provinciale (Caserta, Benevento, Avellino, Salerno) e sub-provinciale (Napoli 1 centro, Napoli 2 nord e Napoli 3 sud). Tale piano prevede anche un unico Registro Tumori infantili per la registrazione dei casi di cancro nella fascia di età 0-19 anni».

 

 

Convegno:

Il percorso dei malati oncologici in Campania

 

Sabato 17 novembre 2012, ore 18.00

Teatro “Di Costanzo – Mattiello”, via Sacra, 39 – Pompei (Napoli)

 

Interverranno al dibattito gli esperti Antonio Acquaviva, Augusto Iazzetta, Nunzio Tufano, Pietro Caldarella, Martino Triumfo, Tonino Pedicini e Mario Fusco, che affronteranno la problematica “Ambiente e tumori” con i responsabili dei Registri Tumori in Campania.

Interverrà anche l’on. dr. Carmine Sommese, componente della V Commissione Sanità della Regione Campania.

Prevista la presentazione del libro “Campania, terra di veleni” scritto dai professori Giulio Tarro e Antonio Giordano (dello Sbarro Institute for Cancer Research of Philadelphia, Usa). Il prof. Giordano, in particolare, si soffermerà sui dati allarmanti relativi al disastro ambientale in Campania, per anni divenuta sversatoio di rifiuti tossici.

Il dibattito sarà moderato da Enzo Agliardi, caporedattore del quotidiano “il Denaro”.

Nel corso della serata si esibiranno gli artisti Giusi Del Pezzo (voce narrante e canto), Michele Di Martino (piano), Alfredo Di Martino (fisarmonica), Domenico Andria (contrabbasso) e Fausto Mesolella, chitarrista, autore e compositore degli Avion Travel.

Categories