Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Senza categoria’ Category

lunedì
Ago 4,2014

1-bis

La giornata di sabato, 2 agosto, è stata per l’intera comunità di Gioia Sannitica scandita dal susseguirsi di tre appuntamenti importanti: i festeggiamenti in onore dei gioiesi nel mondo, il consiglio comunale e la conferenza stampa di presentazione della diciassettesima edizione della Sagra degli Antichi Sapori”.

Una mattinata cominciata con la celebrazione della santa messa. “Ogni cristiano è emigrante, ha recitato nell’omelia il parroco Don Giuseppe Oropallo – ognuno ha portato nel mondo un pezzo delle proprie radici cristiane e la nostra vita di fedeli ci porta a ritornare alle origini”. Parole piene di significato se si considera che la maggior parte degli emigranti gioiesi ritorna a Gioia proprio in occasione delle festività religiose. “La vita è un viaggio che diventa un pellegrinaggio che deve portarci alla continua conversione. Emigrare come fece Abramo e lo stesso Gesù”. Queste le conclusioni di Don Giuseppe. Prima di festeggiare con un aperitivo presso la piscina comunale sono state consegnate 48 pergamene ai gioiesi nel mondo, alcuni emigrati in Canada, altri in Inghilterra ma la stragrande maggioranza dei presenti provenivano da Neuchâtel, in Svizzera. Festeggiamenti conclusi con la consegna agli emigranti del libro “I Territori di Gioia Sannitica”, curato dallo stesso Raccio. “Evento che si presenta come una novità per il territorio, – ha dichiarato l’assessore provinciale all’agricoltura Stefano Giaquinto, presente alla manifestazione – che offre l’occasione per intraprendere un percorso condiviso”.

2 bis

Poi il Consiglio Comunale con 7 punti all’ordine del giorno. In primis il sindaco Raccio ha annunciato un’integrazione della delega dell’ex sindaco Mario Fiorillo, oggi assessore, che proprio in virtù della sua esperienza pregressa ha ricevuto l’incarico di coordinare gli uffici comunali e di curare i rapporti con l’esterno. Altro punto importante è stato quello che ha messo al voto la proposta di aprire alle sponsorizzazioni. Sponsor che potrebbero finanziare opere ed eventi esonerando le casse comunali da ulteriori aggravi finanziari. Tutto questo allo scopo di migliorare la fiscalità locale a vantaggio dei cittadini. L’annuncio poi delle dimissioni volontarie della segretaria comunale Rossetti e il subentro del segretario Merola è stato un altro punto che ha sancito la condivisione di questo servizio con il Comune di san Potito Sannitico. La presentazione delle linee programmatiche di governo sono state un ulteriore momento importante anche e soprattutto per il voto favorevole espresso dalla minoranza rappresentata da Carmine Porto. “Proponiamo un programma già ampiamente annunciato, ha concluso il sindaco Michelangelo Raccio, voluto fortemente e alacremente. Ora è necessario che ognuno lavori per il bene della comunità”.

“Quella di oggi è stata una giornata intensa, – ha dichiarato a fine giornata il sindaco Raccio – caratterizzata da momenti che ci fanno essere orgogliosi di essere gioiesi. Numerose e inaspettate le presenze di stamane per questa giornata dedicata agli emigranti nonostante il fatto che per questa prima edizione avevamo la sola pretesa di lanciare l’iniziativa e spianare la strada alle edizioni future. Durante il consiglio comunale abbiamo tra le altre cose dato il benvenuto ad un nuovo segretario e come ultimo appuntamento abbiamo presentato un evento, la Sagra degli Antichi Sapori, che ci inorgoglisce soprattutto per l’impeccabile organizzazione”. Una giornata conclusa, infatti, con la conferenza stampa di presentazione della Sagra degli Antichi Sapori, in programma dall’11 al 17 agosto prossimo, giunta quest’anno alla sua 17esima edizione e organizzata dalla Pro Loco Gioiese.

 

sabato
Ago 2,2014

1

I VOLONTARI IN FERMA PREFISSATA DEL 2° BLOCCO 2014 hanno prestato giuramento di fedelta’ alla repubblica italiana

Seicentoquarantatrè Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1), appartenenti al 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui” e al 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara”, hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana, nella Caserma “Salomone” di Capua.

Gli uomini e le donne del 2° blocco 2014, al cospetto della Bandiera di Guerra del 17° Reggimento “Acqui”, decorata dell’Ordine Militare d’Italia, di una Medaglia d’Oro, tre d’Argento e una di Bronzo al Valor Militare, e agli ordini del Comandante, Colonnello Iginio Junior Ramundo, hanno gridato all’unisono il loro   “Lo Giuro!”.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito, Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col, erano presenti autorità militari, civili, religiose e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Il 2° blocco 2014 è intitolato al Tenente Domenico Rossi, geniere alpino, caduto sul fronte russo nel secondo conflitto mondiale, decorato con la Croce di Guerra sul campo e insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria.

Il giorno precedente la cerimonia i Volontari si sono uniti a genitori, parenti e amici nella Caserma “Salomone”, dove sono stati accolti per un breve indirizzo di saluto e un incontro informativo, nel corso del quale sono state illustrate le attività didattico-addestrative svolte.

 Tenente Colonnello Antonio GIANNELLI

Capo Sezione Reclutamento

RUA Capua

Caserma “Oreste SALOMONE”

Via Brezza, snc 81043 Capua (CE)

tel. 0823 561257

mil. sotrin 1556257

cell. 347 4780823

mail: casezreclut@rua.esercito.difesa.it

******************************

INTERVENTO DEL COMANDANTE DEL RUA

GIURAMENTO DEI VFP1 DEL 2° BLOCCO 2014

DEL 17° RAV “ACQUI” E 47° RAV “FERRARA”

(Capua, 1 agosto 2014)

MI ASSOCIO AL COMANDANTE DEL REGGIMENTO DI FORMAZIONE NEL RIVOLGERE LA MIA SINCERA GRATITUDINE ALLE AUTORITÀ CIVILI, RELIGIOSE E MILITARI, ALLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D’ARMA, ALLE INFERMIERE VOLONTARIE DELLA CROCE ROSSA ED AI RAPPRESENTANTI DELLA PUBBLICA INFORMAZIONE CHE CI ONORANO, COME SEMPRE, CON LA LORO GRADITISSIMA PRESENZA E CHE CONFERMANO ANCORA UNA VOLTA LA VICINANZA DELLA GENTE E DELLE ISTITUZIONI DELLA TERRA DI LAVORO AL NOSTRO ESERCITO.

UN RIVERENTE OMAGGIO ALLA BANDIERA DI GUERRA DEL 17° REGGIMENTO, SIMBOLO VISIBILE DI QUEI VALORI CHE HANNO GUIDATO I NOSTRI PREDECESSORI E GUIDANO NOI OGGI.

UN COMMOSSO PENSIERO AI CADUTI CHE CI CONTINUANO AD INDICARE LA VIA DELL’ONORE SPINTA FINO ALL’ESTREMO SACRIFICIO, IL CUI RICORDO È TENUTO IN VITA ANCHE GRAZIE ALLA MERITORIA OPERA DELLE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D’ARMA, CHE NUOVAMENTE RINGRAZIO.

UN AFFETTUOSO ABBRACCIO AI NUMEROSI FAMILIARI ED AMICI DEI VOLONTARI CHE GIURANO OGGI, E CHE HANNO VOLUTO ESSERE VICINI AI LORO CARI IN UN MOMENTO COSÌ IMPORTANTE DELLA LORO VITA.

VOLONTARI DEL 2° BLOCCO 2014: GIURARE SIGNIFICA IMPEGNARSI SOLENNEMENTE DI FRONTE AI PIÙ IMPORTANTI RAPPRESENTANTI E SIMBOLI DELLA NAZIONE, CHIAMANDOLI A TESTIMONI DI QUESTO IMPEGNO. LA CERIMONIA DEL GIURAMENTO È LA CONFERMA FORMALE DELLA SCELTA CHE CIASCUNO DI VOI HA FATTO CHIEDENDO DI FAR PARTE DELLA FAMIGLIA MILITARE ED È AL TEMPO STESSO L’INIZIO DI UN PERCORSO DI SERVIZIO A FAVORE DEGLI ALTRI: DELLA PATRIA E DEL POPOLO ITALIANO. IL GRIDO “LO GIURO” CHE AVETE ALZATO FORTE AL CIELO È STATO UNA SORTA DI LIBERAZIONE. UNA LIBERAZIONE NON DA QUALCOSA DI NEGATIVO, MA LA CONFERMA, LIBERAMENTE GRIDATA, DELLA SCELTA DI FEDELTÀ DI CUI POTETE ESSERE ORGOGLIOSI PER IL RESTO DELLA VOSTRA VITA.

LA BANDIERA, LA MEMORIA DEI CADUTI, LE AUTORITÀ ISTITUZIONALI, I VOSTRI PARENTI ED AMICI: CI SONO TUTTE LE COMPONENTI DI QUELLA GRANDE FAMIGLIA CON E SENZA LE STELLETE CHE È L’ITALIA SANA.

IN UN’EPOCA IN CUI SIAMO PERICOLOSAMENTE TENTATI DALLE FACILI STRADE DEL DISIMPEGNO, DELLO SCETTICISMO E DELL’INDIVIDUALISMO, VOI AVETE SCELTO UN PERCORSO PROFESSIONALE E DI VITA RICCO DI VALORI, DI RESPONSABILITà E ALTRUISMO. OGGI AVETE APERTO IL VOSTRO ORIZZONTE E SIETE ENTRATI A FAR PARTE DI UNA FAMIGLIA PIù GRANDE, COMPOSTA DA GIOVANI E MENO GIOVANI (COME ME), SOSTENUTI DAGLI STESSI IDEALI, VINCOLATI DALLA STESSA PROMESSA DI FEDELTà ALLE ISTITUZIONI DEMOCRATICHE. LA CRESCITA PROFESSIONALE ED IL MIGLIORAMENTO PRESTAZIONALE SIANO SEMPRE I VOSTRI, I NOSTRI OBIETTIVI. DA PERSEGUIRE CON UMILTà E DETERMINAZIONE E CON IL RISPETTO SEMPRE DOVUTO ALLA COMUNITà NAZIONALE DI CUI SIAMO SERVITORI. SIATE PORTATORI DI SICUREZZA, PROTEZIONE E SOLIDARIETà. NON FATEVI MAI PRENDERE DALLO SCONFORTO, ABBIATE OCCHI CURIOSI E COSTRUTTIVAMENTE CRITICI, TENDETE SEMPRE A MIGLIORARE CIò CHE VI CIRCONDA. NON SEGUITE SOLO I PERCORSI APERTI DA ALTRI, NON ADAGIATEVI NELLA ROUTINE E NELLA PROTEZIONE DEL BRANCO, SFORZATEVI DI ESPRIMERVI QUALI INDIVIDUI. LA VOSTRA SIA UNA TESTIMONIANZA VIVA FATTA DI ATTENZIONE, PERSEVERANZA E DEDIZIONE, ALTO SPIRITO DI SERVIZIO ALLA NOSTRA ITALIA ED AL NOSTRO POPOLO: è QUESTO CHE CI SI ASPETTA DA VOI, DA NOI TUTTI, E CHE IL BUON DIO CI DIA LA FORZA DI ESSERNE SEMPRE ALL’ALTEZZA. VOI RAPPRESENTATE IL FUTURO DELL’ESERCITO. VOI SIETE, DA OGGI ANCORA DI PIÙ, LE NOSTRE SPERANZE, LE SPERANZE DI TUTTA L’ITALIA SANA.

BUONA FORTUNA 2° BLOCCO 2014

VIVA IL RAGGRUPPAMENTO UNITÀ ADDESTRATIVE

VIVA L’ESERCITO ITALIANO

 

********************************

DISCORSO COMANDANTE 17° RAV “ACQUI” CERIMONIA GIURAMENTO VFP1 2°BLOCCO 2014

 

Signor generale comandante del Raggruppamento unità addestrative, autorità, gentili ospiti a voi tutti il più sincero ringraziamento per aver scelto, in questa calda giornata agostana, di essere al fianco dei giovani soldati del 2° blocco 2014, in un momento che resterà indimenticabile nella loro vita.

 

Ringrazio i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma che con la loro presenza testimoniano e riaffermano sempre i profondi vincoli di amicizia e affetto nei confronti del glorioso 17° “Acqui”.

 

Un saluto particolarmente sentito va a tutti voi famigliari ed amici dei giovani giurandi, a voi che avete affrontato anche lunghi viaggi pur di condividere con loro le emozioni di una cerimonia semplice nella forma, ma che non ha eguali per intensità e significato. Siate orgogliosi dei vostri congiunti  che con il solenne atto di fede di oggi faranno una scelta di vita nobile e coraggiosa. L’emozione che vi apprestate a vivere, sono certo, vi ricompenserà dei sacrifici affrontati per essere qui.

 

I 650 volontari, che sono schierati davanti a noi impeccabili nelle loro uniformi e fieri della loro scelta di vita, chiederanno, con coscienza e assoluta libertà, di essere parte dell’Esercito italiano, di intraprendere cioè la stessa strada che altri con sacrificio ed onore hanno percorso prima di loro, porsi cioè al servizio incondizionato della Repubblica, impegnandosi a servirla con lealtà e dedizione. Con il giuramento, infatti, ogni soldato si impegna formalmente ad assolvere con dignità ed onore il ruolo di uomo dello stato, fedele servitore delle sue istituzioni, si impegna ad adempiere a tutti i gravosi doveri insiti nella condizione di militare, se necessario fino all’estremo sacrificio, così come già  hanno fatto tanti  eroi nella nostra storia.

 

Eroi come il mentore del 2° blocco 2014, il tenente geniere alpino Rossi Domenico, che per le sue azioni esemplari durante il secondo conflitto mondiale ha ricevuto la Medaglia d’oro al valor militare con la seguente motivazione:

 

 

(REGGIMENTO AT-TENTI)

 

“Combattente del fronte alpino occidentale e d’Albania, già avvicendato, chiedeva con insistenza ed otteneva di essere nuovamente assegnato al proprio reparto, che sapeva in partenza per il fronte russo. In oltre sette mesi di aspra lotta, primo tra i primi, si prodigava instancabilmente negli incessanti lavori di rafforzamento a diretto contatto con il nemico, distinguendosi nell’insidioso lavoro sui campi minati ed in arditi colpi di mano, rinunziando a lunga licenza per esami pur di rimanere in linea con i propri genieri alpini. In fase di ripiegamento, alla testa dei suoi uomini già stremati da aspri cruenti combattimenti precedenti, si lanciava arditamente all’attacco di munitissimo caposaldo nemico che ancora sbarrava la via alla grande unità., contribuendo alla distruzione di tre pezzi di una batteria anticarro. Già ferito alla testa e ad un braccio, nel supremo tentativo di eliminare il quarto pezzo, che con fuoco micidiale ostacolava i movimenti del reparto e consentiva al nemico di riunirsi per il contrattacco, cadeva fulminato da un proietto anticarro. Sublime esempio di completa dedizione, di nobile spirito di sacrificio, di animo combattivo degno delle più alte tradizioni della stirpe”.

 

Fronte russo, 20 luglio 1942-26 gennaio 1943.

(REGGIMENTO RI-POSO)

 

 

Giovani volontari del 2° blocco 2014, quali fedeli servitori della Repubblica, voi siete i naturali eredi del Tenente Rossi Domenico e di quanti come lui si sono sacrificati per la Patria. Curate e coltivate, dunque, i valori e i sentimenti che con il giuramento state per professare, ed affrontate il futuro e le sue sfide con la sincera passione ed incrollabile entusiasmo che devono sempre contraddistinguere ogni soldato.

 

Siate cittadini esemplari anche nella quotidianità, nei comportamenti comuni di ogni giorno. In questi comportamenti dovrà emergere sempre la consapevolezza del vostro ruolo nella società, che significa essere orgogliosi del vostro valore e consapevoli delle responsabilità verso coloro che vi circondano.

Noi tutti confidiamo in voi. Siate sempre coerenti con la vostra scelta ed orgogliosi della vostra solenne promessa.

Giovani soldati, la costituzione prevede che il giuramento per essere valido debba avvenire alla presenza del comandante di corpo e al cospetto della bandiera italiana, massimo simbolo della Repubblica.

Ora io sono davanti a voi e la gloriosa e pluridecorata Bandiera di guerra del 17° Reggimento “Acqui”, il reggimento degli eroi di Cefalonia, è al mio fianco. Manca solo il vostro “lo giuro” per dare compimento a questo rito.

Volontari del 2° blocco 2014, vi invito, pertanto, a prestare giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana:

 

 

REGGIMENTO

(AT- TENTI)

(PRESENTAT – ARM)

 

 

“GIURO DI ESSERE FEDELE ALLA REPUBBLICA ITALIANA; DI OSSERVARNE LA COSTITUZIONE E LE LEGGI E DI ADEMPIERE CON DISCIPLINA ED ONORE TUTTI I DOVERI DEL MIO STATO PER LA DIFESA DELLA PATRIA E LA SALVAGUARDIA DELLE LIBERE ISTITUZIONI”

 

VOLONTARI DEL 2° BLOCCO 2014

 

LO GIURATE VOI?

 

(Inno nazionale)

REGGIMENTO

 

FIANC-ARM

 

RIPOSO

 

***************************

1 500

2 500

 3 500

 

 

 

 

 

sabato
Ago 2,2014

4

Caserta – Procedono speditamente i lavori di riqualificazione di largo Amico,   il cui completamento è previsto entro la fine del mese di Agosto. “Già dalla fine della prossima settimana –ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Palmiero – chiuderemo la prima fase consentendo così la riapertura di via Cesare Battisti. Ciò contribuirà sicuramente ad alleggerire il traffico della zona che in questi giorni ha subito inevitabili ripercussioni. Ci scusiamo nuovamente per il disagio ma posso assicurare – ha concluso -che sia il periodo scelto per i lavori che la suddivisione in due fasi sono stati disposti proprio per limitare al minimo le difficoltà per gli automobilisti”.

5

Il progetto prevede la sostituzione della pavimentazione in basolato, poco adatta all’intenso traffico della zona, con asfalto. La creazione di due piccole isole spartitraffico con struttura in calcestruzzo, rivestimenti e cordolature in pietra vulcanica e aiuole con essenze arboree e con illuminazione bassa.Una terza lunga isola spartitraffico centrale rispetto alle carreggiate con medesima struttura in calcestruzzo e cordolatura ed illuminazione bassa. E’ previsto poi l’allargamento dello slargo presente in posizione immediatamente prospiciente agli uffici del Banco di Napoli. Su tale zona sarà alloggiato un elemento rivestito sempre in materiale lapileo che diventa una lunga panca dalla quale si eleva anche un grande palo di supporto ad una struttura che illumina l’intero spazio di sosta e gran parte della carreggiata. L’illuminazione pubblica sarà ottimizzata sull’intera area. L’intervento prevede anche l’allargamento del marciapiede (portato a circa 1,20 m) su un lato del cosiddetto “ponte degli americani” lungo il quale sarà anche realizzato un nuovo impianto di illuminazione.

6

“Agli inizi di settembre – ha aggiunto il sindaco Pio Del Gaudio – i casertani potranno apprezzare Largo Amico nella sua nuova veste moderna e funzionale. Sono certo che sarà una bella sorpresa che si aggiunge agli altri interventi di riqualificazione urbana che realizzeremo nel centro storico”.

 

 

sabato
Ago 2,2014

3

XVII EDIZIONE

11-17 AGOSTO 2014

GIOIA SANNITICA (CE)

 

Conferenza stampa domani sabato dei vertici della Pro Loco Gioiese per la presentazione della Sagra degli Antichi Sapori. Con inizio dalle ore 17,30 presso la Sala Consiliare del Comune, il presidente del sodalizio Tiziana Mennone e l’intero Consiglio direttivo della Pro Loco, il sindaco Michelangelo Raccio con gli assessori comunali incontreranno i mass media per illustrare ai giornalisti della televisione e della carta stampata il programma integrale dell’evento che animerà il Ferragosto nel Matese. Una manifestazione quella della Sagra degli Antichi Sapori, in programma dall’11 al 17 agosto prossimo, giunta quest’anno alla sua 17esima edizione e promossa ed organizzata come sempre dalla Pro Loco Gioiese, con il patrocinio della Provincia di Caserta, dell’Ente Parco del Matese, del Comune di Gioia Sannitica, dell’Unpli, dell’Ept di Caserta, della Comunità Montana del Matese e della Regione Campania. Nella piazza retrostante la Casa Comunale, i tanti partecipanti che da anni affollano l’evento ed i turisti che accorreranno dai centri maggiori tanto di Terra di Lavoro quanto del Sannio, avranno l’opportunità di degustare delle pietanze tipiche della lunga tradizione gastronomica del Matese, nell’ottica di riscoprire gli antichi sapori di una volta che il ritmo frenetico della vita prima e la globalizzazione poi hanno finito per confinare in un oblìo che la Sagra organizzata dalla Pro Loco Gioiese punta a cancellare. Una settimana dedicata ai prodotti tipici locali e al cibo genuino di una volta che consentiranno ai visitatori della 17esima Sagra degli Antichi Sapori di assaggiare succulenti piatti con pasta fresca fatta in casa, dagli gnocchi alle pappardelle, dagli scialatielli ai fusilli finendo ai cicatielli, e a base del fungo porcino del Matese, con arrosti misti, trippa soffritto, melanzane ed i classici peperoni imbottiti, senza dimenticare la porchetta, gli abbuoti, gli spiedini, la carne di maiale con i peperoni, i salumi ed i formaggi tipici matesini, le pizze fritte fatte in casa e le bruschette fatte al momento, il tutto condito dall’ottimo olio delle colline gioiesi e innaffiato dai vini locali, tra cui falangina, piedirosso, coda di volpe e pallagrello. Le sette serate saranno allietate da musica dal vivo e tanto divertimento dai bambini ai più anziani, passando per giovani ed adulti che avranno modo di rilassarsi in un paesaggio davvero incantevole.

 

sabato
Ago 2,2014

4

“Il voto di ieri in Campania non è altro che l’ennesimo tentativo – o l’ennesima illusione – di poter fare rientrare nel condono edilizio immobili che non ne hanno i requisiti e che attendono ancora l’evasione delle pratiche da parte dei comuni”.

Così Vittorio Cogliati Dezza e Michele Buonomo, rispettivamente presidente nazionale e regionale di Legambiente, sul maxiemendamento del presidente Caldoro.

“Ora, visto che con il condono del 2003 hanno fallito, i sostenitori degli abusivi ci riprovano con quello del 1994, che fu tra tutti quello più ‘generoso’, e permise di sanare immobili anche in aree sottoposte a vincolo. Riteniamo che le modifiche alla Legge regionale 10/2004 non siano di fatto utili a consentire di allargare le maglie di quella legge ad abusi che ne erano esclusi, se non addirittura che siano passibili di incostituzionalità. E per questo chiediamo al Governo nazionale di impugnare la Legge, anche solo per i profili che mettono in discussione la tutela ambientale e paesaggistica e il rischio per l’incolumità dei cittadini. Legambiente sarà in prima linea affinché anche questa prova di forza si concluda con la riaffermazione del diritto che si cerca di aggirare. L’impressione  – conclude la nota – è che si tratti ancora una volta di uno spot elettorale, un provvedimento degno dei peggiori azzeccagarbugli, per garantire ai politici campani consenso conquistato a danno della legalità e sicurezza”.

 

 

L’ufficio stampa: 06.86268379 – 76

sabato
Ago 2,2014

2

Arthemisia Group / 1 Agosto 2014

Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985

17 settembre 2014 – 1 febbraio 2015Palazzo Reale, Milano

La mostra Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985 che si aprirà il 17 settembre a Palazzo Reale di Milano è la più grande retrospettiva mai dedicata in Italia a Marc Chagall, con oltre 220 opere – prevalentemente dipinti, a partire dal 1908, data in cui Chagall realizzò il suo primo quadro, Le petit salon, fino alle ultime, monumentali opere degli anni ‘80 – che guideranno i visitatori lungo tutto il percorso artistico di Marc Chagall, accostando, spesso per la prima volta, opere ancora nelle collezioni degli eredi, e talvolta inedite, a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo, quali il MoMa, il Metropolitan Museum di New York, la National Gallery di Washington, il Museo Nazionale Russo di S. Pietroburgo, il Centre Pompidou, oltre a cinquanta collezioni pubbliche e private che hanno generosamente collaborato. All’interno di un rigoroso e completo percorso cronologico, la mostra si articolerà in sezioni, partendo dalle opere degli esordi realizzate in Russia; durante il primo soggiorno francese, e il successivo rientro in Russia fino al 1921; con l’autobiografia scritta da Chagall al momento del suo definitivo abbandono della Russia, si aprirà il secondo periodo del suo esilio, prima in Francia e poi, negli anni ’40, in America dove vivrà anche la tragedia della morte dell’amatissima moglie Bella; con il rientro in Francia e la scelta definitiva di stabilirsi in Costa Azzurra Chagall ritroverà il suo linguaggio poetico più disteso, rasserenato dai colori e dall’atmosfera del Midi. La mostra Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985 è promossa dal Comune di Milano-Cultura, è organizzata e prodotta da Palazzo Reale, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, Arthemisia Group e GAmm  Giunti,  è ideata da Claudia Zevi & Partners e curata da Claudia Zevi con la collaborazione di Meret Meyer. La  mostra  partecipa  a  Milano  Cuore  d’Europa,  il palinsesto culturale multidisciplinare  dedicato  all’identità  europea della nostra città anche attraverso  le figure e i movimenti che, con la propria storia e la propria produzione  artistica, hanno  contribuito  a  costruirne  la  cittadinanza europea e la dimensione culturale. Il catalogo sarà pubblicato in coedizione da GAmm Giunti e 24 ORE Cultura.

Escher 20 settembre 2014 – 22 febbraio 2015 Chiostro del Bramante, Roma Con oltre 130 opere, arriva a Roma una mostra interamente dedicata all’artista Maurits Cornelis Escher, incisore e grafico olandese, che racconta l’annodarsi di universi culturali apparentemente inconciliabili che, grazie alla sua arte e con la sua spinta creativa, si armonizzano in una dimensione artistica decisamente unica.

Prodotta da Arthemisia Group e DART Chiostro del Bramante e curata da Marco Bussagli, la mostra Escher vuole sottolineare l’attitudine di questo intellettuale – perché il termine artista, nell’accezione con cui siamo abituati a usarlo, pare in parte inadeguato – a osservare la natura in un altro modo, con un punto di vista diverso, tale da far emergere in filigrana quella bellezza della regolarità geometrica che talora diviene magia e gioco. Il percorso della mostra vuole seguire letteralmente lo sguardo di Escher, che ha preso le mosse dall’osservazione diretta e puntuale della natura, sull’onda del fascino che esercitò su di lui il paesaggio italiano. Così, gli occhi del grande artista si sono posati tanto sulle meraviglie offerte dagli scorci del nostro paese, quanto sulle piccole cose, dai soffioni agli scarabei, dalle foglie alle cavallette, dai frattali ai gechi, egli osservava come tutto fosse una straordinaria architettura naturale.

“Sono andato nei boschi di Baarn, ho attraversato un ponticello e davanti a me avevo questa scena. Dovevo assolutamente ricavarne un quadro!” Con queste parole, Maurits Cornelis Escher, allude alla litografia dal titolo Tre mondi, in cui superficie, profondità e riflesso sono poste su un unico piano, quello dell’acqua, che accavalla mondi reali e mondi riflessi fra sogno e geometria, invenzione e percezione visiva, fantasia e rigore. Hans Memling 10 ottobre 2014 – 18 gennaio 2015Scuderie del Quirinale, Roma

A distanza di quasi 600 anni, il trittico del Giudizio Universale di Hans Memling, conservato al Museo di Danzica, destinato dal pittore fiammingo all’Italia, toccherà il suolo italiano per la prima volta, per essere esposta dal 10 ottobre alle Scuderie del Quirinale di Roma nella mostra “Hans Memling”, organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo con Arthemisia Group. L’opera più famosa di Memling artista che seppe operare una sintesi armoniosa, complessa e sommamente originale delle conquiste dei grandi fondatori dell’arte fiamminga, sarà all’interno di una monografica mai prima realizzata nel nostro Paese, che si inserisce nel solco delle grandi monografie apprezzate dagli specialisti e dal grande pubblico della sede espositiva romana, e che finalmente darà ragione delle qualità eccelse di questo artista che visse 59 anni, lasciando due figli, o forse due apprendisti e una cospicua eredità. Si suppone fosse nato in Baviera dove ancora oggi si trova la cittadina che ha gli ha dato il cognome Mömlingen. Il progetto espositivo di Till-Holger Borchert, curatore del Memling Museum di Bruges, studioso di livello internazionale dell’arte fiamminga del XV secolo, da Van Eyck a Van der Weyden, riunisce una lunga serie di olii su tavola – che necessitano non solo di trasporti eccezionali, ma anche di essere preservate all’interno di speciali teche climatizzate e di cui è difficilissimo il prestito per mostre temporanee -, tra cui i capolavori assoluti di Memling, di raccolte pubbliche e private, e provenienti, tra gli altri, dal Groeninge Museum di Bruges, dalla Royal Collection di Londra, dal Museo del Louvre nonché dalla Frick Collection di New York, dalla National Gallery of Art di Washington, dal Metropolitan Museum di New York, dal Museu Nacional de Arte Antiga di Lisbona e dal Koninklijk Museum voor Schone Kunsten di Anversa.

VAN GOGH. L’uomo e la terra 18 ottobre 2014 – 8 marzo 2015Palazzo Reale,Milano

Van Gogh. L’uomo e la terra che aprirà a Palazzo Reale di Milano dal 18 ottobre è un viaggio nel mondo dell’arte, ma soprattutto nella filosofia esistenziale del grande olandese che si pone a perfetto corollario del tema di Expo 2015 – Nutrire il pianeta. Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la mostra è promossa dal Comune di Milano-Cultura, prodotta e organizzata da Palazzo Reale, Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in collaborazione con Kröller-Müller Museum di Otterlo e realizzata anche grazie al sostegno del Gruppo Unipol e partecipa a  Milano  Cuore  d’Europa,  il palinsesto culturale multidisciplinare  dedicato  all’identità  europea della città anche attraverso  le figure e i movimenti che, con la propria storia e la propria produzione  artistica, hanno  contribuito  a  costruirne  la  cittadinanza europea e la dimensione culturale. Il corpus centrale dell’esposizione – patrocinata dall’Ambasciata del Regno dei paesi Bassi a Roma e inserita negli eventi ufficiali del Van Gogh Europe – è costituito da opere provenienti dal Kröller-Müller Museum di Otterlo a cui se ne aggiungono altre provenienti dal Van Gogh Museum di Amsterdam, dal Museo Soumaya-Fundación Carlos Slim di Città del Messico, dal Centraal Museum di Utrecht e da collezioni private normalmente inaccessibili. Mummie. I segreti delle tombe 23 ottobre 2014 – 2 febbraio 2015 Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla, Roma I segreti dell’antico Egitto esercitano da sempre un fortissimo fascino sull’immaginario collettivo. Motivo per cui le collezioni di arte egiziana, all’interno dei grandi musei internazionali, sono in assoluto le più visitate.  Quella del British Museum è senza dubbio una delle più note e prestigiose; ogni anno milioni di visitatori si affollano nelle sale dedicate ai reperti egizi ed in particolare nella “Sala delle Mummie”, magneticamente attratti dal mistero della vita eterna. E proprio quei reperti e quelle Mummie arriveranno il prossimo ottobre a Roma, generosamente concessi in prestito dal British Museum, per la prima mostra in Europa dal titolo “Mummie. I Segreti delle Tombe”. L’esposizione, che risponderà finalmente ad alcune delle tante domande che da sempre ci si pone sui segreti delle antiche tombe, aprirà le porte al pubblico il 23 ottobre, nelle sale del Museo Fondazione Roma – Palazzo Cipolla. La mostra è unica nel suo genere, rappresenta una prima assoluta anche dal punto di vista espositivo, ed è al contempo culturale, artistica, scientifica e didattica. Tra oggetti eccezionali, esperimenti e filmati emozionanti, presenta un viaggio virtuale tra i segreti delle mummie egizie celati per secoli sotto le loro bende.

TUTTE LE IMMAGINI DELLE MOSTRE SONO SCARICABILI DA QUI Ufficio Stampa Arthemisia Group

Adele Della Sala – ads@arthemisia.it – M +39 345 7503572 Anastasia Marsella – am@arthemisia.it – T +39 06 69380306 Giorgia Avaltroni – press@arthemisia.it

giovedì
Lug 31,2014

7

 

Procedono i preparativi per la seconda edizione di di Maestri in Fiera, la mostra dedicata all’artigianato che si terrà dal 5 all’8 e dal 12 al 14 dicembre 2014 nel polo fieristico A1 Expo – uscita A1 Capua (Caserta).

Quest’anno una delle tante novità è il salone dedicato al mondo del wedding, Nozze in Fiera, un vero evento nell’evento che occuperà oltre 5mila metri quadri del padiglione espositivo. I suoi tanti espositori presenteranno le nuove collezioni e le novità per quello che riguarda gli abiti, le bomboniere, le liste nozze, il ricevimento, l’autonoleggio e tutto quant’altro riguarda il settore delle nozze.

Intanto, come sempre accade per le fiere ospitate dal polo fieristico A1 Expo, particolare importanza è data all’aspetto dell’internazionalizzazione, nell’ottica di voler affrontare con successo un mercato che, a tutti i livelli, è sempre più concorrenziale.

6

«La partita si gioca proprio qui – ha affermato il presidente dell’A1 Expo, Antimo Caturano – Perché il futuro appartiene alle aziende che investono su web, e-commerce, innovazione e, soprattutto, internazionalizzazione. D’altra parte lo confermano i recenti dati del Rapporto 2014 dell’Osservatorio sulle Pmi. Le nostre fiere non mirano a essere “autoreferenziali”, ma lavoriamo per offrire alle aziende una reale opportunità di crescita, una vera finestra sul mercato globale». Oltrepassare i confini, insomma. «Coerentemente con questo obiettivo, stiamo lavorando affinché durante la manifestazione ci sia un considerevole numero di rappresentanze di Paesi esteri interessati ai nostri prodotti di eccellenza», ha detto invece Francesco Geremia, segretario della CNA, la quale ha fin da subito dato il proprio sostegno alla manifestazione.

«Il nostro obiettivo è favorire collaborazioni a elevato valore aggiunto tra le nostre imprese e quelle estere e attualmente abbiamo un dialogo aperto con alcune aziende portoghesi – ha proseguito Geremia – Mai come ora per le nostre imprese competitività significa anche far conoscere i propri prodotti, i territori, la cultura e le tradizioni che danno vita alle eccellenze Made in Italy. Grazie alla rete CNA, faremo in modo che A1 Expo diventi un punto di riferimento per tutte le imprese italiane e non solo campane».

 

 

Info:

Mariarosaria Di Cicco

cell. +39 331 4103277

e-mail: ufficiostampa@a1expo.com

 

 

giovedì
Lug 31,2014

1 bis

 

 

Dopo cinque anni ritornano gli ARCHINUE’

già due volte vincitori a Sanremo

In radio il nuovo singolo TUTTO L’ORO DEL MONDO

Il video: http://youtu.be/oSUFvWmUU6I

Esce “Tutto l’oro del Mondo”, il nuovo singolo (e video) firmato Archinué, ovvero  Francesco Sciacca e la sua band, che hanno fra l’altro vinto due volte al Festival di Sanremo: primi nella sezione giovani nel 2001 e insigniti del premio della critica nella sezione Big l’anno successivo. “Tutto l’oro del mondo”, che anticipa il prossimo lavoro discografico a  5 anni da “L’Uscita dell’uomo dalla tangenziale”, è anche la colonna sonora di uno spot per la  Fondazione ÉBBENE (www.ebbene.it) che si dedica ad attività di servizio e di solidarietà sociale, in uscita a fine settembre con la regia di Nino Giuffrida.

“Tutto l’oro del mondo” è un brano musicalmente scanzonato che si contraddistingue per l’ironia dissacrante, come sempre per gli Archinué. “Un insieme di consigli e avvertimenti – spiega l’autore, Francesco Sciacca – che mi ripeteva sempre mio padre e che ora ogni tanto tramando, per così dire, a mio figlio: verranno a chiederti l’impossibile e qualcuno ti assicurerà che quella nel pozzo è davvero la luna”.

Il brano sarà presentato dal vivo il 3 agosto, in occasione del “Carnevale Estivo” di Acireale, nel corso del live in piazza Duomo, alle ore 22.

ARCHINUE’ IN PILLOLE

Il nome “Archinué” è una parola del siciliano antico (letteralmente “Arco di Noè”) che indicava l’arcobaleno.

Vincitori di Sanremo Giovani (novembre 2001) con la spregiudicata “Lo Sfratto di Tarzan”;

Premio della Critica e Premio “Sala stampa Radio TV” con il brano “La Marcia dei Santi” al Festival di Sanremo 2002;

Sanremo Top (aprile 2002);

Un Disco per l’Estate (giugno 2002);

Nel 2006 esce sui network nazionali il singolo intitolato “Radiofonico”, prodotto dalla Arts promotion per l’etichetta catanese Suoni diVersi che, dopo aver esordito nel programma di Fiorello e Baldini “Viva Radio Due”, ottiene uno ottimo successo.

A marzo del 2009 partecipano alla X edizione del Festival della canzone siciliana, ottenendo il Premio della Critica per il miglior testo con il brano “Dulcinea” ispirato al Don Chisciotte di Cervantes. Il titolo del disco è “L’Uscita dell’uomo dalla tangenziale”.

TESTO

Tutto l’oro del mondo (Testo e musica Francesco Sciacca)

Verranno a chiederti la luna per insegnarti a volare

Verranno  a chiederti la luna  e il suo riflesso sul mare

 

Verranno a chiederti la vita quasi senza tremare

Verranno chiederti la luna e a venderti parole

 

Verranno chiederti la luna da cogliere in cielo

Indicandoti la strada più buia ed il pozzo più nero

Verranno a chiederti parole buone per volare

Buone per chi ha troppi sogni da sfamare

 

E non ci basterà più tutto l’oro del mondo

Per chiedersi quanto vale quanto costa un momento

E non ci basterà più tutto l’oro del mondo

Per chiedersi quanto costa fermarsi un momento

 

E noi rimaniamo a guardare

A guardare il mare

Perché  la nostra vita è come navigare

Se avremo il vento alle spalle guarderemo le stelle

Se invece dovremo remare perderemo anche quelle

 

E naviga navigante su questa vita che è affittata

Passante per la luna a Melissa che l’ha data

E il mare anziché   azzurro è una tavola imbandita

Da gente che non capisce un cazzo e gente che è partita

 

E non ci basterà più tutto l’oro del mondo

Per chiedersi quanto vale quanto costa un secondo

E non ci basterà più tutto l’oro del mondo

Per chiedersi quanto costa fermarsi un momento

 

E non ci basterà più tutto l’oro del mondo

Per chiedersi quanto vale quanto costa un momento

Per chiedersi quanto vale quanto vale  fermarsi un  momento

Per chiedersi quanto vale quanto vale  fermarsi un  momento

Per chiedersi quanto vale quanto vale  fermarsi un  momento

Ufficio stampa: SdC – Strategie di Comunicazione Daniela Esposito.

Cell. 338 87 82 983 – Mail: strategie.de@gmail.com

 

giovedì
Lug 31,2014

1

 

Sabato 2 agosto, a chiusura della tre giorni di spettacolo finalizzata alla valorizzazione del Sito UNESCO: “Jesce Sole, finalmente l’estate” organizzata dall’Associazione Corpo di Napoli e promossa dai ristoratori di Piazzetta Nilo, nel cuore di Spaccanapoli, dalle ore 21, in attesa della imminente ritrovata Festa di San Gaetano, i napoletani ed i turisti potranno rivivere tutte le suggestioni e le atmosfere musicali tipiche della Piazzetta di Capri con la Marechiaro Band che trasformerà la tipica Piazzetta Nilo in “taverna per una notte”.

 

E’ la prima volta che si prefigura una sorta di “gemellaggio” tra la famosa piazzetta isolana e quella caratteristica dei Decumani; questa volta per dare il benvenuto ad una pur tardiva estate 2014 con un omaggio del tutto originale alle eccellenze musicali del Golfo.

 

Piazzetta Nilo accoglierà con lo stile tipico partenopeo di sempre, gli spettatori attesi anche questo sabato in grande numero, dopo il grande successo registrato il 25 e 26 luglio scorsi dove, per assistere ai due spettacoli rispettivamente di musica popolare e di musica classica napoletana, sono arrivate diverse centinaia di persone  che hanno completamente occupato ogni spazio disponibile della piazzetta!

 

E’ la dimostrazione che il Centro Antico di Napoli – dichiara Gabriele Casillo, Presidente dell’Associazione Corpo di Napoli – mantiene viva la sua vocazione di accoglienza ed è sempre centro d’interesse per il grande ed inimitabile patrimonio culturale anche Intangibile che custodisce; un patrimonio di Beni Culturali forse ancora sottovalutato da chi dovrebbe occuparsi meglio di turismo nella nostra Città.

Confidiamo che la recentissima approvazione della Legge Regionale sul Turismo, possa costituire l’avvio di una  inversione di tendenza rispetto a questo tema e che il Centro Antico di Napoli possa ricevere, in termini di sostegno alle attività di accoglienza e di valorizzazione che oggi vedono protagonisti i soli piccoli imprenditori locali e le Associazioni come la nostra, una maggiore attenzione da parte delle Istituzioni pubbliche, a fronte di quanto finora invece è stato dato.

Noi continuiamo, nel frattempo, le nostre attività di sostegno alle piccole imprese commerciali ed artigianali locali; sabato 2 agosto per il “gemellaggio” virtuale tra la Piazzetta di Capri e Piazzetta Nilo, oltre a tanta bella musica napoletana e l’allegria che la Marechiaro Band distribuirà a piene mani con il coinvolgimento diretto degli spettatori, la piazzetta si vestirà a festa con tante luci colorate per fare da ulteriore cornice all’evento, insieme allo scenario di arte e di bellezza che già caratterizza il piccolo e palpitante cuore della Città antica.

Ti offriamo un’emozione millenaria: il centro Antico di Napoli”: il motto che l’Associazione Corpo di Napoli ha adottato per sintetizzare quanto i Decumani offrono, anche sabato 2 agosto dalle ore 21, si concretizzerà in una serata di grandi emozioni con bella musica, allegria e tanta Napoletanità!

L’ Ufficio stampa

 

Per maggiori informazioni: www.corpodinapoli.it

 

giovedì
Lug 31,2014

7

 

DAL 28 LUGLIO AL 3 AGOSTO 2014

L’ISOLA di ISCHIA ospita il raduno/evento di auto storiche

“IL TRIANGOLO D’ORO” gemellato con il

raduno di FERRARI “ISCHIA IN ROSSO”

 1

Tornano i due appuntamenti ischitani organizzati dal CLASSIC CAR CLUB NAPOLI

 

Un doppio appuntamento firmato dal club che ha totalizzato ben 19 primati nazionali tra il 2000 e il 2013

e che ha conquistato 10 volte il Premio Manovella d’Oro

 2

Due appuntamenti con il Classic Car Club Napoli, il club che negli ultimi 13 anni ha totalizzato 19 primati nazionali e conquistato 10 volte il prestigioso Premio Manovella d’Oro assegnato ai più attivi e autorevoli club di collezionisti di auto d’epoca federati all’ASI – AutoMoto Club Storico Italiano.

 

DAL 28 LUGLIO AL 3 AGOSTO 2014oltre 90 vetture tra Ferrari – dagli anni Ottanta ai giorni nostri – e auto d’epoca – dagli anni Venti agli anni Novanta – saranno assolute protagoniste del ‘doppio’ raduno/evento dedicato agli appassionati di motori del passato.

I raduni “Ischia In Rosso”, giunto alla sua XII edizione e dedicato alle rosse di casa Ferrari e “Il Triangolo d’Oro”, alla sua XVII edizione e dedicato alle auto storiche più belle di sempre si saranno al centro di una sei-giorni di sfilate, mostre e gare a cronometro con alcune delle più belle automobili di tutti i tempi…

Gli appassionati non possono perdere la rombante invasione delle più belle auto d’epoca sull’isola verde!

 3

Sono attesi rarissimi esemplari tra cui la DeSoto Torpedo del 1928 e la Bugatti T57 del 1934… ma non solo: accanto alle vetture che parteciperanno al Triangolo D’oro – edizione 2014 sfileranno numerosi esemplari di Ferrari tra cui la 458 SPECIAL del 2014.

Le ‘signore a quattro ruote’ sono già pronte a sfilare e a partecipare a gare di regolarità su un tracciato elaborato dal Classic Car Club Napoli in collaborazione con i cronometristi della FIC – Federazione Italiana Cronometristi.

4

Il programma prevede la partenza lunedì 28 luglio 2014 dal Porto di Pozzuoli, direzione Ischia. Dalle ore 18.30 alle 24.00 si svolgerà la mostra dei veicoli al Piazzale del Soccorso di Forio.

Mercoledì 30 luglio 2014 dalle 17.30 i bolidi saranno in esposizione in Piazza S. Restituta, a Ischia. Ma il raduno entrerà nel vivo venerdì 1 agosto 2014 con il giro turistico e le prove di abilità a cronometro. Si ritorna a Napoli domenica 3 agosto 2014.

5

 

Lo spirito che caratterizzerà questa manifestazione, secondo i dettami dell’ASI – Automotoclub Storico Italiano, è quello di favorire i rapporti tra appassionati e di porre in risalto le bellezze, la cultura e le tradizioni italiane” afferma Geppino Cannella, Presidente del Classic Car Club Napoli. Un evento che vuole coniugare la passione per i motori con le bellezze che la Campania ha da offrire.

 

Imperdibile appuntamento con due raduni d’auto d’epoca firmati Classic Car Club Napoli, club dei record che ha superato gli 8.000 iscritti, collocandosi ai vertici dei club italiani ed europei per numero di tesserati.

 6

DAL 28 LUGLIO AL 3 AGOSTO 2014

XVII edizione “TRIANGOLO D’ORO” e XII edizione “ISCHIA IN ROSSO”

CLASSIC CAR CLUB NAPOLIwww.classiccarclubnapoli.it club federato ASI – AutoMoto Club Storico Italiano

II traversa Via Augusto Righi – 80125 Napoli   tel. 081.5709679 | tel. 081.5707180 – info raduni | 339.6683726  www.classiccarclubnapoli.it | info@classiccarclubnapoli.it

 

 

ufficio stampa

MICHELANGELO COMUNICAZIONE

di Michelangelo Iossa

info _ 338.8545610 | info@michelangelopress.com

Categories