Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Sessa Aurunca’ Category

martedì
Nov 8,2011

Intercultura e legalità,

borsa di studio “in memoria del dott. Giuseppe Mascolo”

mercoledì 9 novembre alle ore 9.45, presso il Salone dei Quadri della Città di Sessa Aurunca(CE), conferenza di presentazione della Borsa di studio per giovani del territorio.
(con il patrocinio del comune di Sessa Aurunca)

La lotta alla camorra deve partire dai giovani e ai giovani deve offrire nuove opportunità.

Per questo il progetto educativo della Onlus Intercultura, che dal 1955 offre a studenti e scuole l’opportunità di confrontarsi con altre culture e riflettere a fondo sulla propria identità, è stato abbracciato dal Comune di Sessa Aurunca da tempo impegnato a creare una sinergia tra le comunità locali nella lotta alle mafie.

Il dott. Luigi Mascolo, infatti, figlio di vittima di camorra, mette a disposizione una borsa di studio intitolata alla memoria del padre dott. Giuseppe Mascolo, per giovani adolescenti che avranno così la possibilità di vivere e studiare all’estero.

La partecipazione al bando è aperta agli studenti iscritti al 3° anno di una scuola superiore di Sessa Aurunca, nati indicativamente tra il primo luglio 1994 e il 31 agosto 1997 (per il dettaglio sulle date di nascita per ogni destinazione, consultare il sito www.intercultura.it).

È possibile iscriversi entro il 16 novembre attraverso il sito di Intercultura, senza specificare la borsa di studio per la quale si intende concorrere.

Il bando per la borsa di studio verrà presentato ufficialmente mercoledì 9 novembre  durante la conferenza stampa, patrocinata dal Comune di Sessa Aurunca, che inizierà alle 9.45 presso il Salone dei Quadri della Città di Sessa Aurunca (CE), che ha offerto il suo patrocinio.

Nel corso di questo incontro verranno presentati i Programmi per vivere e studiare all’estero nell’anno scolastico 2012 – 2013. Verranno illustrate tutte le novità sulle destinazioni e verranno dati maggiori dettagli sulle centinaia di Borse di studio che anche quest’anno vengono messe a disposizione da Enti, Aziende, Banche, Fondazioni e dalla stessa Fondazione Intercultura.

venerdì
Nov 4,2011

Mercoledì sera, nella splendida cornice dell’Hotel San Leo nel centro storico di Sessa Aurunca, la dirigenza provinciale del partito democratico di Caserta ha incontrato iscritti e simpatizzanti della città. Alla riunione erano presenti oltre al segretario provinciale Dario Abbate, del suo vice Ludovico Feole, del presidente provinciale Arcangelo Correra, dei membri della segreteria Giovanni Cusano, Lugi  Munno e Rosa Castrillo, del consigliere regionale Nicola Caputo, vi era una folta schiera di democratici sessani. Una straordinaria partecipazione che ha avviato una necessaria e fondamentale fase di ricostruzione. Ad introdurre l’incontro è stato il vice segretario Feole che ha messo in evidenza la necessità di superare qualsiasi divergenza passata che ha portato ad una spaccatura interna e che, avviata la fase di ricostruzione, non ha più ragione di esistere. È seguito un lungo dibattito dove la quasi totalità dei partecipanti hanno affermato che c’è necessità di superare tutte le controversie  passate per far in modo che il Pd ritorni ad essere protagonista dello scenario politico locale. Il responsabile organizzativo provinciale, Cusano, ha dato il via alla fase di tesseramento che sarà organizzata direttamente dalla segreteria provinciale con la massima trasparenza. Le conclusioni sono state affidate al segretario provinciale Abbate che ha lanciato un accorato appello a tutti coloro che si rivedono nei valori del partito democratico: “chiedo un passo indietro di tutti per superare qualsiasi incomprensione e sostenere la ri-costruzione del partito in quel di Sessa.  Dobbiamo far ritorno allo spirito di militanza tenendo sempre presente le regole scritte nel nostro statuto”.

Caserta 04 Novembre 2011

martedì
Nov 1,2011

Si terrà giovedì 3 novembre ore 18.00 presso l’Hotel San Leo, sito nel centro storico di Sessa Aurunca, un’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti del locale Partito Democratico. Un incontro organizzato dalla segreteria provinciale del Pd con il dichiarato obiettivo di ricostruire a Sessa una organizzazione forte, coesa e solidale in grado di superare le divisioni e le lacerazioni che hanno condotto alla ingiusta caduta della giunta Di Meo ed alla recente scottante sconfitta elettorale. Presenzieranno all’incontro il segretario provinciale Dario Abbate, il suo vice Ludovico Feole e il responsabile degli Enti Locali Vincenzo Cappello.
“La classe dirigente locale – spiega Abbate – deve rimboccarsi le maniche in modo responsabile e saper affrontare, con spirito di servizio, la sfida della ricostruzione del Pd a Sessa Aurunca nel tentativo di aiutare l’intero centrosinistra al governo della città. Un governo perso più per imperdonabili errori interni che per incapacità amministrative. Proporrò perciò l’apertura di una fase rifondativa, di un percorso aperto alla società e ad una discussione plurale. Metteremo in campo, insieme a quanti decideranno di offrire il loro contributo, un percorso politico condiviso e unitario, condizione indispensabile non solo per rafforzare il partito, ma per ritornare ad essere una forza affidabile nel panorama politico locale. Ci sono a Sessa Aurunca donne e uomini capaci di dare linfa vitale al PD ed è nostro compito rimotivarli, far rinascere in loro l’orgoglio e l’entusiasmo di sentirsi riformisti e democratici nell’interesse esclusivo del bene pubblico. Con questo spirito chiederò a tutti uno sforzo organizzativo straordinario a partire da quanti guardano ancora con fiducia e convinzione al Partito Democratico ovvero a una forza politica realmente  riformista e democratica: un partito che dovrà  essere in condizione di ascoltare e di  confrontarsi con le istanze della società sessanta e che dovrà essere capace di elaborare e  rendere praticabile la sua visione e il suo progetto per la Città”.
Dopo una lunga fase di stallo il partito democratico tenta di ritornare protagonista nello scenario politico sessano e l’incontro organizzato da Abbate annuncia una fase nuova. Saranno affrontati sicuramente molti temi, ma l’ordine del giorno sarà: “riorganizzazione e consolidamento”, due fasi che il Pd di Sessa Aurunca aspettava da troppo tempo.

Caserta 01 Novembre 2011

sabato
Ott 8,2011

E’ il presidente della provincia in persona che firma il fax di risposta
alla lettera denuncia presentata pochi giorni fa da Legambiente Campania
Onlus e il circolo di Legambiente di Sessa Aurunca, circa lo stato di
abbandono dei due siti con discariche presenti sul territorio del comune di
Sessa A. L’annosa questione: Giulia Casella e Michele Buonomo hanno chiesto
con urgenza la bonifica della discarica La Selva, sulla strada per
Roccamonfina  e quella sulla statale Domiziana, nei pressi di Baia Domizia,
un sito “provvisorio” di stoccaggio per Rifiuti Solidi Urbani, dal 2002-03.
La discarica “La Selva”, coinvolta in un incendio nell’agosto scorso, è
stata oggetto di numerose indagini per aver smaltito rifiuti tossici tra la
fine degli anni ’80 e i primi del ’90, che arrivavano di notte da tutta
Italia, soprattutto dal Nord, e anche dall’estero, fu definitivamente chiusa
con ordinanza del sindaco nel marzo del 1992. Il sito di stoccaggio
“provvisorio” di RSU sulla Domiziana, creato in un ennesimo periodo di
emergenza rifiuti, consta di tre vasche in cui sono state accumulate ben
30mila tonnellate di RSU. ” I due siti rientrerebbero nei siti da bonificare
ma purtroppo non sono indicati nell’elenco previsto dalla Regione, fatto che
resta inspiegabile”. Non bastano le discariche, a preoccupare i
rappresentanti di Legambiente e tutti i cittadini del territorio, c’è anche
la centrale nucleare  del Garigliano il cui sito rischia di diventare non
“provvisorio” ma definitivo e sul quale gravano l’incognita delle operazioni
di smantellamento e il ritorno, entro il 2025, delle barre riprocessate in
Gran Bretagna e Francia. “Da tempo si registra un’escalation di cancri che
stanno decimando la  popolazione del territorio sessano e che rende
improcrastinabile la creazione del registro dei tumori” ha dichiarato Giulia
Casella. La provincia ha prontamente risposto, dichiarando la piena
disponibilità alla creazione di un tavolo tecnico con il Sindaco della
città, l’assessore regionale all’ambiente e i rappresentanti di Legambiente
per discutere delle problematiche in vista di possibili e tempestive
soluzioni. Nel contempo è il sindaco Tommasino che deve dare segnali
immediati di riscontro imponendo la messa in sicurezza dei siti da parte
delle società proprietarie degli stessi e accogliendo al più presto l’invito
della provincia e di Legambiente. Intanto il Circolo di Sessa Aurunca, con
proposte concrete alla mano, ha chiesto al primo cittadino un incontro
aperto a tutti a fine ottobre per ridurre la produzione dei rifiuti,
favorire e controllare la raccolta differenziata e il compostaggio
domestico.

Ludovica Ambroselli

mercoledì
Set 28,2011


SESSA AURUNCA
– Con nota del 28 settembre scorso, il Presidente della Provincia, on. Domenico Zinzi, che nei giorni scorsi era stato interessato dal Segreterio Regionale della Cisas, Mario De Florio, rellativamente alla problematica della Centrale elettro nucleare del Garigliano nel comune di Sessa Aurunca, è intervenuto ieri nei riguardi dei Ministeri e dei vari Enti preposti, anche al fine del perdurante pericolo, rappresentato dall’esistenza della Centrale, chiedendo anche un quadro esaustivo del grado di rischio attualmente rappresentato. La Segreteria della Cisas ha preso buona nota dell’intervento del Presidente Zinzi, che ringrazia per il suo immediato intervento.

giovedì
Set 15,2011

Il giorno 17,09,2011, in occasione dell’Anniversario dei

Centocinquanta anni dell’Unità d’Italia, l’Amministrazione Comunale della Città

di Sessa Aurunca nella persona dell’ instancabile Assessore alla Cultura, Italo

Calenzo, organizza, una giornata di celebrazioni solenni. Più nello specifico, con

la collaborazione, della storica e sempre propositiva e fattiva Proloco di

Sessa Aurunca e del’Associazione Culturale Il “Risveglio” di

Sessa Aurunca, famosa per organizzare, nel Borgo di Valogno, l’annuale manifestazione

artistico/culturale “I colori del grigio,” durante la quale il Maestro Salvo

Caramagno, pittore e muralista catanese realizza Murales sulle facciate

di alcune abitazioni dell’incantevole Borgo sessano, la Citta di Sessa

Aurunca diventerà il Centro di un’importante giornata di

celebrazione. Collante dell’evento, al quale parteciperanno tutte le Scuole di ordine e

grado del Comune, con il contributo fattivo delle opere realizzate durante

l’anno, dell’Istituto per le Reali Guardie del Pantheon, dell’Associazione

Filatelia Oro, dell’Associazione Turismo Equestre, dell’Associazione delle

Guide Garibaldine, saranno la rappresentanza militare fornita dallo storico 80° Reggimento

RAV “Roma” in stanza a Cassino ma soprattutto la partecipazione

straordinaria della Fanfara dei Bersagleiri della gloriosa Brigata “Garibaldi” di

Caserta. Il programma di massima della manifestazione che si svolgerà tra Sessa

Aurunca ed il Borgo di Valogno, sarà così articolato. Si inizierà alle ore nove

della mattina nella cornicie incantevole di Piazza Mercato, con

l’apertura ufficiale, tenuta dal Sindaco di Sessa Aurunca dottor Luigi

Tommasino, seguirà l’esecuzione dell’Inno Nazionale accompagnato

dall’inconfondibile ed emozionante Fanfara della Brigata “Garibaldi” e

dall’esecuzione di canti risorgimentali ad opera degli alunni dell’ISISS “Taddeo da

Sessa” seguito dalla deposizione solenne della corona d’alloro al monumento ai caduti.

Ci si sposterà, poi nel Borgo di Valogno, ove è prevista, nella tarda

mattinata, sempre alla presenza delle più alte cariche del Comune, delle

Associazioni, della Fanfara dei Bersaglieri con la rappresentanza Militare dell 80°

RAV “ROMA”, ma soprattutto della popolazioni e dei bambini, la

commovente cerimonia di deposizione di un’altra corona d’alloro al

monumento ai caduti di tutte le guerre, e l’inaugurazione ufficiale di un Murale di grandi

dimensioni (circa 40 mq), eseguito dal Maestro Salvo Caramagno, nel quale tra un

trionfo di bandiere tricolori e più di 46 personaggi dipinti, si evoca la

Partenza da Quarto e l’Incontro a Teano. Unicità di questo secondo momento

valognese sarà sicuramente il doveroso e commovente tributo, voluto

dall’Amministrazione Comunale, dall’Associazione il “Risveglio” di Valogno ma

soprattutto da tutta la popolazione, DI DEDICARE la pregevole opera d’arte alla Brigata

Garibaldi” di Caserta, al suo passato ed al suo presente, vivificamente eroico,

sia fuori che dentro il Territorio Nazionale. Una targa dipinta dal Maestro

riporta già a monito di tutti i passanti la seguente dicitura “Valogno e il

Popolo Sessano alla gloriosa Brigata “Garibaldi” ” .Nel pomeriggio,

alle ore 18, presso il Palazzo di Città, “Salone dei Quadri” si terrà un importante

conferenza sul Risorgimento, moderata dal Dottor Giovanni Casale, Presidente

dell’Associazione Culturale “Il Risveglio” di Valogno, dal

titolo:”Importanza e valore del Risorgimento Italiano nella lettura degli avvenimenti, dell’arte e dei documenti storici”, relatori d’eccezione saranno il Dottor

Rocco Cassandri, esperto in storia postale e documenti risorgimentali e

dell’Avvocato Francesco del Mercato, storico. La proiezione di alcuni video realizzati in

maniera mirabile da alcune scuole, impreziosirà, questo importante momento di

confronto. Prevista a conclusione di questo corposo programma sarà la proiezione,

in Piazza Mercato del film “Noi Credevamo” del Regista Mario

Martone. Durante le tre giornate del 17/18/19 settembre, in uno dei saloni del Castello Ducale

di Sessa Aurunca, altro fiore all’occhiello di tutti festeggiamenti, sarà

l’allestimento ad opera del giovane ma instancabile ed entusiasta sig. Carmine

Cerimoniale, laureando in Conservazione dei beni Culturali, di una mostra di

documenti cartacei risorgimentali, di inestimabile valore e provenienti dalla

collezione privata del Dottor Rocco Cassandri a cui farà da cornice

un’esposizione di tutti gli elaborati fatti dalle scuole del Comune. Nel ringraziare tutti

coloro che vorranno, al di la delle sacrosante differenze, ideologiche e

politiche, festeggiare uniti questo importante “compleanno” Nazionale,

e nel rispetto della memoria dei vinti, si riportano le parole dette da Francesco II

(ultimo re di Napoli) alle sue truppe: “Obbligo di re e di sovrano mi

impone di rammentarvi che il coraggio ed il valore degenerano in brutalità e in

ferocia quando non siano accompagnati dalle virtù e dal sentimento

religioso. Siate dunque, generosi dopo la vittoria, rispettate i prigionieri che non

combattono e i feriti e…”

SESSA JAZZ 2011

lunedì
Ago 1,2011

Città di Sessa Aurunca

Assessorato alla Cultura e Spettacolo

Associazione Culturale

ARS NOVA O.N.L.U.S.

Sessa Aurunca

Sono lieti di presentare la XIV Edizione di

SESSA     JAZZ

Domenica 07/08/2011

Presso il Teatro Romano di Sessa Aurunca ore 21,00

Con Ingresso gratuito

sandro deidda | guglielmo guglielmi | aldo vigorito

| vincenzo di donna | gerardo morrone |  luigi de maio | antonio di francia

Presentano

“Trio di Salerno & Solis String Quartet”

“LUNA NUOVA LIVE 2011”

Presentazione di Carlo Pecoraro

Dopo l’ottima prova discografica, prodotta dall’etichetta di Pomigliano d’Arco Itinera, il disco “Luna Nuova” (Egea distribuzione) diventa un tour, che unisce il Trio di Salerno e il prestigioso Solis String Quartet.

Il tour, a differenza del disco, mette insieme brani del Trio di Salerno e brani del Solis, il quartetto d’archi noto per le sue collaborazioni con artisti del calibro di Terea Salgueiro, Noa, Jimmy Cliff, Dulce Pontes, Pat Metheney, Richard Galliano, Andreas Vollenweider, Maria Joao, Omar Sosa, Hevia, solo per citarne alcune.

Una tracklist per palati fini che sa unire la tradizione jazzistica ad un moderno sapore cameristico.

Una combinazione felice, quella tra i tre salernitani e i quattro napoletani, per una musica che guarda alla matrice melodica, all’armonia, alla memoria, alla poesia, soprattutto attraverso il legame imprescindibile con il proprio territorio, con un lavoro ricercato negli arrangiamenti, che sa unire al processo moderno dell’esperienza Nord Europea, una cifra stilistica personale che ha il suo baricentro proprio nella melodia, nella “cantabilità”

Tracklist:

1 Luna Nuova 2 Metti una Sera a Cena 3 Mozartango  4 Una Fata Argentina 5 Nella Pioggia 6 Song for Carolina 7 Promenade 8 Arabico 9 Alambra 10 Life Portrait 11 Joy Spring

Formazione:

Sandro Deidda sax tenore e soprano | Gugliemo Guglielmi pianoforte| Aldo Vigorito contrabbasso

Solis String Quartet: Luigi De Maio violino – Gerardo Morrone viola – Vincenzo Di Donna violino – Antonio Di Francia violincello

I POSTI SONO AD ESAURIMENTO

La manifestazione fortemente voluta dall’Associazione Culturale ARS NOVA O.N.L.U.S. di Sessa Aurunca, e con il contributo del Comune di Sessa Aurunca, Assessorato alla Cultura e Spettacolo è giunta alla XIV^ Edizione ed ha visto nelle precedenti edizioni la partecipazione di artisti di calibro come Rava, Uri Caine, Dawe Weickel, Rea, Stefano Di Battista; Giovanni Amato, Giuliana Soscia e Pino Jodice;

La rassegna di jazz, si svolge nella splendida cornice del Teatro Romano di Sessa Aurunca, che perfettamente conservato offre circa 1500 posti a sedere sui marmi originali di 2000 anni fa.

L’Associazione, una O.N.L.U.S., per lo spettacolo ha deciso di attuare l’ingresso gratuito ad esaurimento dei posti nonostante abbia la partecipazione di sandro deidda | guglielmo guglielmi | aldo vigorito | vincenzo di donna | gerardo morrone | luigi de maio | antonio di francia,

di cui allegano le relative schede personali.

Lo Spettacolo, organizzato dall’Associazione suddetta è intenta a valorizzare i luoghi della città come appunto il teatro romano.

Nel ringraziarVi dell’ospitalità e della diffusione del presente comunicato, il sottoscritto Gennaro Marotta, Presidente dell’Associazione, porge distinti saluti e resto in attesa di un Vostro inviato alla manifestazione per il resoconto della manifestazione.

Per contatti:

339/6338201 rino –

e.mail: gennaromarotta66@yahoo.it

www.sessajazz.blogspot.com

Di seguito si inviano curriculum degli artisti

Fermo restando che i loro siti ufficiali sono:

www.solis.it/

http://www.myspace.com/triodisalerno

http://www.facebook.com/triodisalerno#!/profile.php?id=100001111185367

Biografie:

GUGLIELMO GUGLIELMI, pianista, tastierista, compositore e arrangiatore, è stato il fondatore del Campania Jazz Quartet,  storica formazione che, negli anni ’80,  allineava musicisti di punta di Caserta, Salerno e Napoli, collaborando spesso anche con M.P.De Vito. Con quella formazione partecipò al Festival Nazionale  del Jazz di Forlì, classificandosi al primo posto. Ha successivamente collaborato con James Senese e Roberto De Simone, Tony Esposito, Alan Sorrenti, Karl Potter, la cantante Joy Garrison e Tullio De Piscopo, nel cui gruppo suona attualmente. E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

ALDO VIGORITO , nato a Salerno, ha studiato il contrabbasso al Conservatorio  S.Cecilia di Roma. Nella capitale ha le prime significative collaborazioni jazzistiche, con Eddy Palermo, Marcello Rosa, Cicci Santucci.  Dopo la formativa esperienza con Romano Mussolini diventa un affermato sideman al fianco di Daniele Sepe, Pietro Condorelli, D. Moroni, G. Basso, E. Pierannunzi, e tra gli stranieri Miles Griffith, Lew Tabackin, Jim Snidero, Lester Bowie, Eddie Daniels, Helen Merrill. Ha al suo attivo numerosissime incisioni, di cui 2 come leader: “DO IT” per la Ariston e “NAPOLITANIA” (2003). E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

SANDRO DEIDDA , sassofonista e compositore è diplomato in clarinetto ed è laureato al D.A.M.S. di Bologna.  Musicista impegnato spesso come turnista televisivo, non ha mai tralasciato lo studio e la pratica jazzistica, realizzando progetti a proprio nome (Special 5, Bossaband), Tra le sue collaborazioni, Hilton Ruiz, Claudio Roditi, Carl Anderson,

Bill Mays, Gegè Telesforo, Gianni Ferrio e soprattutto i Manhattan Transfer, con cui ha effettuato più di 40 concerti nel corso di tre differenti tour, unico europeo del progetto. E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

SOLIS STRING QUARTET Il quartetto si forma nel 1991, dall’incontro di quattro giovani talenti assoluti diplomatisi al Conservatorio di San Pietro a Maiella di Napoli. Compositori e arrangiatori, i quattro, unendosi hanno dato vita ad una delle più significative esperienze artistiche mai prodotte dalla città di Napoli. In quasi venti anni di attività, i Solis hanno sviluppato una personalissima cifra artistica in grado di spaziare dal pop al jazz, dalla world music fino alla migliore musica contemporanea. Questa caratteristica li ha presto messi in relazione artistica con talenti ed artisti dall’altissimo profilo internazionale.

martedì
Lug 19,2011

Città di Sessa Aurunca

Assessorato alla Cultura e Spettacolo

Associazione Culturale

ARS NOVA O.N.L.U.S.

Sessa Aurunca

Sono lieti di presentare la XIV Edizione di

SESSA     JAZZ

Domenica 07/08/2011

Presso il Teatro Romano di Sessa Aurunca ore 21,00

Con Ingresso gratuito

sandro deidda | guglielmo guglielmi | aldo vigorito

| vincenzo di donna | gerardo morrone |  luigi de maio | antonio di francia

Presentano


“Trio di Salerno & Solis String Quartet”

“LUNA NUOVA LIVE 2011”

Presentazione di Carlo Pecoraro

Dopo l’ottima prova discografica, prodotta dall’etichetta di Pomigliano d’Arco Itinera, il disco “Luna Nuova” (Egea distribuzione) diventa un tour, che unisce il Trio di Salerno e il prestigioso Solis String Quartet.

Il tour, a differenza del disco, mette insieme brani del Trio di Salerno e brani del Solis, il quartetto d’archi noto per le sue collaborazioni con artisti del calibro di Terea Salgueiro, Noa, Jimmy Cliff, Dulce Pontes, Pat Metheney, Richard Galliano, Andreas Vollenweider, Maria Joao, Omar Sosa, Hevia, solo per citarne alcune.

Una tracklist per palati fini che sa unire la tradizione jazzistica ad un moderno sapore cameristico.

Una combinazione felice, quella tra i tre salernitani e i quattro napoletani, per una musica che guarda alla matrice melodica, all’armonia, alla memoria, alla poesia, soprattutto attraverso il legame imprescindibile con il proprio territorio, con un lavoro ricercato negli arrangiamenti, che sa unire al processo moderno dell’esperienza Nord Europea, una cifra stilistica personale che ha il suo baricentro proprio nella melodia, nella “cantabilità”

Tracklist:

1 Luna Nuova 2 Metti una Sera a Cena 3 Mozartango  4 Una Fata Argentina 5 Nella Pioggia 6 Song for Carolina 7 Promenade 8 Arabico 9 Alambra 10 Life Portrait 11 Joy Spring

Formazione:

Sandro Deidda sax tenore e soprano | Gugliemo Guglielmi pianoforte| Aldo Vigorito contrabbasso

Solis String Quartet: Luigi De Maio violino – Gerardo Morrone viola – Vincenzo Di Donna violino – Antonio Di Francia violincello

I POSTI SONO AD ESAURIMENTO

La manifestazione fortemente voluta dall’Associazione Culturale ARS NOVA O.N.L.U.S. di Sessa Aurunca, e con il contributo del Comune di Sessa Aurunca, Assessorato alla Cultura e Spettacolo è giunta alla XIV^ Edizione ed ha visto nelle precedenti edizioni la partecipazione di artisti di calibro come Rava, Uri Caine, Dawe Weickel, Rea, Stefano Di Battista; Giovanni Amato, Giuliana Soscia e Pino Jodice;

La rassegna di jazz, si svolge nella splendida cornice del Teatro Romano di Sessa Aurunca, che perfettamente conservato offre circa 1500 posti a sedere sui marmi originali di 2000 anni fa.

L’Associazione, una O.N.L.U.S., per lo spettacolo ha deciso di attuare l’ingresso gratuito ad esaurimento dei posti nonostante abbia la partecipazione di sandro deidda | guglielmo guglielmi | aldo vigorito | vincenzo di donna | gerardo morrone | luigi de maio | antonio di francia,

di cui allegano le relative schede personali.

Lo Spettacolo, organizzato dall’Associazione suddetta è intenta a valorizzare i luoghi della città come appunto il teatro romano.

Nel ringraziarVi dell’ospitalità e della diffusione del presente comunicato, il sottoscritto Gennaro Marotta, Presidente dell’Associazione, porge distinti saluti e resto in attesa di un Vostro inviato alla manifestazione per il resoconto della manifestazione.

Per contatti:

339/6338201 –

e.mail: gennaromarotta66@yahoo.it

WWW.sessajazz.blogspot.com

Di seguito si inviano curriculum degli artisti

Fermo restando che i loro siti ufficiali sono:

www.solis.it/

http://www.myspace.com/triodisalerno

http://www.facebook.com/triodisalerno#!/profile.php?id=100001111185367

Biografie:

GUGLIELMO GUGLIELMI, pianista, tastierista, compositore e arrangiatore, è stato il fondatore del Campania Jazz Quartet,  storica formazione che, negli anni ’80,  allineava musicisti di punta di Caserta, Salerno e Napoli, collaborando spesso anche con M.P.De Vito. Con quella formazione partecipò al Festival Nazionale  del Jazz di Forlì, classificandosi al primo posto. Ha successivamente collaborato con James Senese e Roberto De Simone, Tony Esposito, Alan Sorrenti, Karl Potter, la cantante Joy Garrison e Tullio De Piscopo, nel cui gruppo suona attualmente. E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

ALDO VIGORITO , nato a Salerno, ha studiato il contrabbasso al Conservatorio  S.Cecilia di Roma. Nella capitale ha le prime significative collaborazioni jazzistiche, con Eddy Palermo, Marcello Rosa, Cicci Santucci.  Dopo la formativa esperienza con Romano Mussolini diventa un affermato sideman al fianco di Daniele Sepe, Pietro Condorelli, D. Moroni, G. Basso, E. Pierannunzi, e tra gli stranieri Miles Griffith, Lew Tabackin, Jim Snidero, Lester Bowie, Eddie Daniels, Helen Merrill. Ha al suo attivo numerosissime incisioni, di cui 2 come leader: “DO IT” per la Ariston e “NAPOLITANIA” (2003). E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

SANDRO DEIDDA , sassofonista e compositore è diplomato in clarinetto ed è laureato al D.A.M.S. di Bologna.  Musicista impegnato spesso come turnista televisivo, non ha mai tralasciato lo studio e la pratica jazzistica, realizzando progetti a proprio nome (Special 5, Bossaband), Tra le sue collaborazioni, Hilton Ruiz, Claudio Roditi, Carl Anderson,

Bill Mays, Gegè Telesforo, Gianni Ferrio e soprattutto i Manhattan Transfer, con cui ha effettuato più di 40 concerti nel corso di tre differenti tour, unico europeo del progetto. E’ docente della scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica Statale”G. Martucci” di Salerno.

SOLIS STRING QUARTET Il quartetto si forma nel 1991, dall’incontro di quattro giovani talenti assoluti diplomatisi al Conservatorio di San Pietro a Maiella di Napoli. Compositori e arrangiatori, i quattro, unendosi hanno dato vita ad una delle più significative esperienze artistiche mai prodotte dalla città di Napoli. In quasi venti anni di attività, i Solis hanno sviluppato una personalissima cifra artistica in grado di spaziare dal pop al jazz, dalla world music fino alla migliore musica contemporanea. Questa caratteristica li ha presto messi in relazione artistica con talenti ed artisti dall’altissimo profilo internazionale.

lunedì
Lug 18,2011

Il prossimo 22 luglio il gruppo musicale pignatarese Carbonifero sarà tra gli ospiti della tappa di Sessa Aurunca nell’ambito del “Festival dell’Impegno Civile”, organizzato dall’associazione contro tutte le mafie “Libera” e dalla cooperativa “Le terre di don Peppe Diana”, in collaborazione con la cooperativa sociale “Al di là dei sogni” che opera sul bene confiscato “Alberto Varone” di Sessa.

La band casertana, che lo scorso gennaio ha pubblicato il proprio primo ep, presenterà in versione acustica il pezzo “La Svizzera dei Clan”, canzone di denuncia dell’omertoso e drammatico fenomeno della camorra presente da anni a Pignataro Maggiore. Col testo tragicomico della canzone, il gruppo da mesi sta portando avanti un progetto di sensibilizzazione e informazione del fenomeno verso giovani e meno giovani che assistono ai concerti dei Carbonifero. Nel corso del tour che sta andando avanti da febbraio, la band ha presentato la storia di Pignataro Maggiore in moltissime città, tra le quali Roma, Bari, Napoli e Caserta, ricevendo sempre apprezzamenti dal pubblico per la forte volontà di trasmettere, nel piccolo, una cultura nuova, alternativa, della legalità e non esibire musica fine a sè stessa.

L’auspicio di Carbonifero è che questa unica importante rassegna italiana realizzata esclusivamente nei beni confiscati alla camorra possa, nei prossimi anni, svolgersi anche a Pignataro Maggiore, allo scopo di continuare – o iniziare – a dare segnali, anche simbolici, di legalità in un paese in cui la camorra vive ed impera ancora oggi.

Esprimiamo, dunque, la nostra profonda soddisfazione per la partecipazione del gruppo ad una rassegna così importante, a testimonianza del fatto che stiamo davvero agendo, nei limiti delle nostre forze, per cercare di smuovere e cambiare la situazione nel nostro territorio; speriamo, inoltre, di ricevere meritoria visibilità anche nel nostro paese in cui, invece, fino ad ora siamo passati molto più inosservati di tanti altri “complessi musicali” di dubbio impegno civile.

COMUNICATO STAMPA CARBONIFERO

TESTO: LA SVIZZERA DEI CLAN

la vita di città scorre tranquilla
l’omertà è alla base della sopravvivenza
se c’è dov’è è invisibile

è consuetudine chiamarla svizzera dei clan
un paradiso dove agire in luminosa oscurità
amano gestire la vita economica
sono tra noi tra voi oi oi chi sei che vuoi

tutti pronti, poi il vecchio così dirà:

“lascia stare
fa del bene in fondo al cuore
non fa male
non parlare
possono poi lor reagire
minacciare”

prevalere
violentare
lascia stare

tutti noi ne sappiamo almeno 3 di clan
fungono da regina torre e re
riempie l’abissale vuoto dello stato
è il deterrente alla giusta condizione della gente

tutti pronti, poi il vecchio così dirà:

“lascia stare
fa del bene in fondo al cuore
non fa male
non parlare
possono poi lor reagire
minacciare”

prevalere
violentare
devastare
ingannare
minacciare
lascia stare

non ho voglia più
di scherzare sai
un contesto che
lascia inorridito e se
penso a come poi
regna qui da noi
un sistema ahimè
che atterisce tutti e 3

venerdì
Giu 10,2011

CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA
Commissione Bilancio e Finanze, Demanio e Patrimonio
Il Presidente, Massimo Grimaldi

SESSA AURUNCA– “Dal Nuovo Psi pieno sostegno al Sindaco, Gino Tommasino. Non ci sono, né ci sono mai state ragioni per mettere in discussione una decisione presa con consapevolezza alla vigilia delle elezioni amministrative. Da quel momento, il gruppo dirigente del partito, insieme ai consiglieri comunali eletti, lavora al fianco del Sindaco, perseguendo un unico obiettivo: interpretare al meglio l’esigenza di rinnovamento messa in luce dal voto popolare”. Massimo Grimaldi, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania e leader del Nuovo Psi a Caserta chiarisce i rumors (infondati) di presunti contrasti con il neosindaco di Sessa Aurunca, Gino Tommasino, alle prese con la nomina dell’esecutivo. “Con il primo cittadino aurunco- spiega- i rapporti sono molto cordiali, abbiamo già avuto modo di ribadire che il Nuovo Psi contribuirà in maniera fattiva e determinata a garantire che il Sindaco eserciti in totale serenità le proprie prerogative,a cominciare dalla nomina degli assessori. In questo momento-osserva ancora Grimaldi- a Sessa Aurunca, come in altre realtà territoriali, è auspicabile che il ruolo dei partiti sia il meno invasivo possibile. E’ per questo che, da parte sua, l’intera squadra del Nuovo Psi, quella locale insieme a quella che svolge incarichi istituzionali in Provincia e Regione si impegna a fornire tutti gli strumenti necessari affinché il Sindaco di Sessa Aurunca inauguri la stagione di crescita e rinnovamento, che i cittadini si aspettano”.

Categories