Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Solidarietà’ Category

martedì
Set 16,2014

4

di Domenico Logozzo *

 

 

PAGANICA (L’Aquila) – Incontro a Paganica, in occasione della prima messa di don Federico Palmerini, con il simpatico Eusebio Marcocci, un emigrante che a Melbourne ha fatto fortuna, iniziando con una macelleria e creando poi un vero e proprio impero economico e commerciale. Un patrimonio di passione: dalla tradizionale ospitalità italiana all’esperienza condivisa di cibi raffinati. Il suo gruppo è presente da oltre 40 anni nel settore del food-service. Nella pagina ufficiale “University Food Group” si legge: “Il team di gestione si sforza costantemente di capire le esigenze del mercato alimentare-service e mira a fornire concetti innovativi per soddisfare queste esigenze”. Gestione familiare, ottima organizzazione, oculatezza e lungimiranza nel mondo degli affari. Eusebio è rimasto sempre legato alla sua terra. Torna di frequente, per trovare gli amici, i parenti ed in particolare la suocera Maddalena Iagnemma che lo scorso anno ha spento 100 candeline.
La solidarietà italiana per l’Abruzzo, in Australia, ha infatti il volto del baffuto emigrante. Le sue azioni positive con la raccolta di notevoli fondi sono servite a dare una mano ai terremotati in difficoltà. Impegno concreto a tutto campo, da quello umanitario a quello culturale. Con la Dante Alighieri continua a promuovere la lingua italiana. Dallo scorso anno è stata istituita una borsa di studio per studenti meritevoli che possono venire in Italia e migliorare la conoscenza della nostra lingua. Emigrato nel 1956 da Filetto, una frazione dell’Aquila, dopo 4 anni, appena diciottenne, ha aperto la prima macelleria. Un avvio fortunato. Dopo alcuni anni, ha cominciato ad aprire tanti altri negozi. ” Primi risultati di un duro lavoro e di un difficile impegno” . Nel 1965 è tornato a Filetto per sposare una bella ragazza abruzzese, Giovanna Celestini, dalla quale ha avuto quattro figli: Loui, Alex, Maurizio e Joanne.

 

Dall’iniziale attività con un unico negozio al dettaglio su Sydney Road a Brunswick. alla notevole espansione “con la creazione dell’ University Food Group, un business multi-sfaccettato che comprende diversi marchi. Oggi continua questa tradizione fiero con la sua famiglia al suo fianco”, scrivono i giornali australiani. Grazie Eusebio e grazie alla signora Giovanna per i simpatici momenti che abbiamo trascorso assieme a Paganica. Due persone belle, dell’Abruzzo che si fa onore all’estero. Eusebio ci tiene tanto ai suoi baffi . Non passa inosservato. Era con Goffredo Palmerini. Ci siamo avvicinati e gli abbiamo chiesto: “E’ possibile fotograre questi baffi?”  E lui con un largo sorriso: “E come no? Ci tengo molto. Li curo fin da quando ero ragazzo. Volevo dimostrare di avere più anni di quelli che avevo effettivamente. Non li ho mai tagliati”. Da piccolo voleva sembrare grande. E grande è divenuto davvero nel campo degli affari australiani.

 

 

*già Caporedattore del TGR Rai

 

 

mercoledì
Gen 9,2013

Ten.Col. me. Pierpaolo Della Valle

Ten. Col. me. Pierpaolo Della Valle

Il Colonnello Della Valle del Rua ha soccorso un giovane rumeno
(Raffaele Raimondo) CELLOLE – Indubbiamente ha suscitato scalpore misto ad ammirazione il soccorso prestato dal col. Pierpaolo Della Valle al giovane rumeno vittima di un micidiale “investimento da Tir” sulla Domiziana prima dell’alba di lunedì 7 gennaio. Scalpore, perché altri automobilisti di passaggio, dopo il tremendo sinistro costato la vita alla giovane compagna del ferito grave, non avevano avuto il…tempo di fermarsi. Ammirazione, in quanto la solidarietà prontamente scattata nel cuore dell’ufficiale in forza al Raggruppamento unità addestrative (Rua) di Capua ha fatto sì che partissero le dovute e rapide operazioni di ricovero ospedaliero, con immediato intervento chirurgico presso l’ospedale di Sessa Aurunca. Pertanto, mentre si materializzava, nel giro di alcuni frenetici istanti, da un lato l’ennesima manifestazione del freddo egoismo dei più e dall’altro l’umanità fraterna dei pochi, veniva a configurarsi ancora una volta la contraddizione di fondo che caratterizza il vivere delle persone di qualunque longitudine e latitudine: male e bene, spietata violenza e spirito di servizio che s’incrociano, senza sosta, in ogni contrada del mondo. Oltre la secca cronaca dei fatti, va detto che l’uno e l’altro versante non si manifestano a caso o senza motivi. Se quanti hanno visto l’incidente ed il camionista fuggire e non si son fermati, meriterebbero denunce per omissioni di soccorso e rappresentano il peggio della civiltà contemporanea ubriaca di corse e di opportunismi, non si può nemmeno sottovalutare che il gesto “da buon samaritano” di Della Valle è venuto, per converso, da lontano, cioè da una “forma mentis” e da un costume che fanno il paio con il grado, l’attività professionale e la formazione di fondo del colonnello del Rua sl comando del generale di Divisione Antonio Zambuco. Basti dare un’occhiata volante al suo curriculum militare: “Arruolato il 25 settembre 1992, ha frequentato il 25° corso del N.E.A.S.M.I. in Firenze; ha frequentato dal 1998 al 2000 il reparto di Chirugia Plastica del Policlinico Militare “CELIO”; nel primo semestre 2000, il 69° CTA presso la Scuola di Sanità in Cecchignola; trasferito di autorità il 30 Luglio 2000 al 45° Btg “Vulture” di Nocera Inferiore ove ha ricoperto l’incarico di DSS fino al Settembre 2005; da settembre 2005 al febbraio 2006 ha frequentato il 121° corso di Stato Maggiore presso la Scuola di Applicazione di Torino; da marzo 2006 al novembre 2007 ha ricoperto l’incarico di Capo Sezione Logistica e Capo Gestione Materiale presso il 45° Btg “Vulture” di Nocera Inferiore da cui è trasferito al RUA di Capua dal 27.11.2007 ove ricopre l’incarico di Ufficiale Medico con il grado di Tenente Colonnello con anzianità 30.06.2010”. E, soprattutto, al curriculum professionale: “Laureato con il massimo dei voti nel 1998 in Medicina e Chirurgia ed abilitato all’esercizio della professione presso l’Università degli Studi di Firenze; specializzato con il massimo dei voti e lode nel 2003 in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l’Università di Tor Vergata di Roma .
Perfezionato in “Chirurgia Plastica ed Estetica Generale”, “Trattamento dei grandi ustionati” presso il Policlinico Militare “Celio” di Roma per un periodo di cinque anni. Ha frequentato corsi specialistici presso la Clinica Chirurgica Estetica Planas di Barcellona nel 2000, il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale “Percy” di Clamart (Parigi) nel 2001 ed il Centro Ustioni Pediatrico del Meyer di Firenze nel 2002, maturando competenze in Chirurgia Plastica ed Estetica, Medicina Estetica, utilizzo di Laser in Chirurgia Estetica e Medicina Estetica, trattamento dell’ustione e del paziente ustionato”. Di qui una domanda cocente: bisogna rintracciare persone che abbiano queste esperienze alle spalle per aspettarsi aiuto quando si resta moribondi su una strada d’Italia?

lunedì
Dic 31,2012

COMUNICATO STAMPA del 31 Dicembre 2012 

Anche quest’anno a Mariglianella, nell’ambito delle gradite manifestazione culturali  che allietano il periodo natalizio a fine anno si è svolta la tradizionale “Partita del Cuore” promossa dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Felice Di Maiolo, avente come Assessore allo Sport e Spettacolo, Felice Porcaro il quale, in questa speciale occasione è tornato a vestire i panni giovanili di abile calciatore.
In campo, presso il Centro Sportivo “Marco Cucca” di Via Umberto I si sono ritrovati nel divertente incontro di calcio a 5 le due squadre : “Vecchie Glorie” e “Social Team”.
Presenti, insieme al Sindaco Felice Di Maiolo, vi erano il Presidente del Consiglio, Rocco Ruggiero ed i Consiglieri Comunali, Domenico Ottaiano, Francesco Sansone e Nicola Vallefuoco.
Ecco le formazioni che sull’accogliente erba sintetica dell’efficiente centro sportivo mariglianellese si sono amichevolmente sfidati. Per le “Veccchie Glorie”: Franco Esposito, Raffaele Faicchia, Carmine Iossa, Giovanni Cucca e Aldo Papa, quest’ultimi due con un passato calcistico in serie A quali giocatori dell’Avellino Calcio.
Per il “Social Team”: Felice Porcaro, il quale ha invitato i partecipanti “ad esprimersi al meglio in omaggio allo sport, all’associazionismo, alla solidarietà sociale, tralasciando lo sforzo fisico ma mettendoci il cuore ed il sentimento, come in ogni cosa che facciamo. Buon Anno a tutti, nessuno escluso!”, Franco Cucca, mister dell’U. S. Mariglianella, Giovanni Papa imprenditore della distribuzione di carburante, Saverio Di Palma, operatore sociale, Alessandro Fusco, studente di aeronautica e Nunzio Esposito, impegnato in un positivo percorso di inclusione sociale. Ad arbitrare vi era Angelo Bello e a fare da magazziniere Sebastiano Esposito.
L’incontro non agonistico si è risolto in una sostanziale parità. Il Sindaco Felice Di Maiolo ha detto che “in questa occasione non sono importanti i numeri, non contano i gol fatti o subiti, la vittoria è di tutti come la solidarietà che è universale. In questi momenti di riflessione e di condivisione umana, di passaggio dal vecchio al nuovo anno non vogliamo perdere i giusti valori che guardano all’altruismo come ci insegnano la nostra cultura cristiana e la fede cattolica. Per quanto riguarda la nostra condizione di Cittadini ed Amministratori, in questo viaggio straordinario che è la vita con l’impegno civile e politico, sempre fermo è il rispetto delle leggi e della Costituzione.  E per la nostra amata Mariglianella : Auguro a tutti un Buon Anno”.

COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

mercoledì
Dic 26,2012

 

BUON NATALE A TUTTI I GIORNALISTI E GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE

Comunicato stampa Ordine Militare Santa Brigida di Svezia del 25.12.2012.

A Natale l’Ordine Militare di Santa Brigida di Svezia dona pacchi natalizi ai più bisognosi.

“Mons. Buonavolontà: La reale beneficenza attraverso l’individuazione trasparente delle famiglie più bisognose, destinando fino all’ultimo centesimo quanto è stato raccolto è ciò che ha sempre contraddistinto l’Ordine”

 

Marigliano – A rendere un Santo Natale davvero più felice e sereno per tante delle famiglie più bisognose della città di Marigliano, ci hanno pensato i Cavalieri e le dame dell’Ordine Militare del Santissimo Salvatore e di  Santa Brigida di Svezia, capeggiato dal Principe e Generale Gran Maestro, Conte Federico Abbate De Castello Orleans, che tra i propri fini istituzionali, oltre alla difesa e la propaganda della fede cattolica e del culto di santa Brigida, si propone di sostenere le missioni cattoliche, aiutare i poveri, gli ammalati, le vedove e i bisognosi. Attraverso la vendita di biglietti per l’estrazione di un presepe artistico, realizzato dalla dama di commenda, prof. essa La Rocca, l’ordine ha provveduto a consegnare pacchi dono natalizi alle famiglie più bisognose individuate dal Gran Uff. dell’Ordine, Mons. Sebastiano Volontà,  appartenenti alla Parrocchia San Nicola di Marigliano, e alla Casa di Santa Luisa “Le figlie della carità” di Suor Brigida, una comunità molto attiva nelle attività di accoglienza per i figli delle madri lavoratrici e nell’assistenza ai poveri. Presenti alla consegna dei doni, oltre a Mons. Buonavolontà, la contessa Laura Mancinelli, il Preside della sezione  Campania dell’Ordine, Gran Uff. Pierluigi Scarpa, l’aiutante di campo del Gran Maestro, Cav. Uff. Biagio Abbate e il Comm. Vincenzo Esposito, coordinatore dell’attività di beneficenza, che ci ha tenuto a ringraziare il Cav. Alfonso De Falco per la fattiva collaborazione e  tutti i confratelli per la loro sensibilità e generosità. Altri pacchi dono sono stati poi consegnati alla Chiesa di Snta Brigida a Napoli e alla Parrocchia dell’Immacolata al Vomero di Frà Eduardo Anatrella. Questo il commento di Mons. Buonavolontà:”La reale beneficenza attraverso l’individuazione trasparente delle famiglie più bisognose con l’ausilio dei Parroci, destinando fino all’ultimo centesimo quanto è stato raccolto è ciò che ha sempre contraddistinto l’Ordine di Santa Brigida di Svezia nel quale mi onoro si svolgere il ruolo di Gran Priore aggiunto”. Esprime infine soddisfazione il Prof. Scarpa per l’importante obbiettivo raggiunto: “dopo avere aiutato una famiglia vittima del terremoto in Emilia, oggi in Campania aggiungiamo un altro tassello importante sul piano della solidarietà e dell’assistenza umanitaria”.

domenica
Dic 23,2012

venerdì
Dic 21,2012

 

S. Prisco – Dopo la “Sfilata degli Angeli” dei giorni scorsi con i bambini della Marco Polo e dell’Istituto Benedetto Croce, al termine della quale sono stati raccolti  peluche e giocattoli per i bimbi meno abbienti, è iniziata da parte dell’Associazione Rossella Caruso la distribuzione dei pacchi natalizi da donare alle case di accoglienza di tipo familiare e alle comunità che ospitano bambini senza famiglia o con realtà familiari difficoltose, nonché ai bimbi delle famiglie meno abbienti del territorio. Miselli Anna Luisa, presidente dell’Associazione Caruso, si dichiara felice di poter effettuare quest’anno una così grossa distribuzione, resasi possibile grazie alla straordinaria generosità degli abitanti di San Prisco e coglie l’occasione per ringraziarli a nome dell’Associazione e augurare a tutti un Felice Natale di Pace e Serenità.

giovedì
Dic 20,2012

Nunzio De Pinto

 

SAN NICOLA LA STRADA – Anche quest’anno si terrà una nuova edizione dell’iniziativa benefica dal titolo “Babbo Natale all’Ospedale”, promossa dal noto presentatore televisivo e radiofonico Krassym (al secolo Fabrizio De Luca) e dal primario del reparto di cardiochirurgia pediatrica professor Carlo Vosa. L’iniziativa benefica, giunta quest’anno alla ottava edizione, si terrà il prossimo 21 dicembre 2012, presso l’Ospedale Nuovo Policlinico di Napoli. Attorniato da uomini di cultura, politici ed artisti che contribuiranno personalmente all’evento, l’evento è stato anticipato di alcuni giorni in quanto l’artista campano (è di San Nicola La Strada in provincia di Caserta) partirà per la Colombia dove è stato ingaggiato per alcune puntate di uno spettacolo televisivo.  Dunque, ancora una volta Krassym si vestirà da Babbo Natale per regalare un sorriso ai bambini meno fortunati del reparto di cardiochirurgia pediatrica. L’evento è nato nel 2005 da un’idea dello stesso Krassym, in accordo col primario di Cardiochirurgia pediatrica il Prof. Carlo Vosa. Krassym si vestirà da Babbo Natale per portare (su vari bus messi a disposizione dal generoso Claudio) doni ai bambini ricoverati presso il reparto di cardiochirurgia pediatrica nel Nuovo Policlinico di Napoli, retto, dal Dr. Vosa. E se poi alla innata generosità si aggiunge la capacità dell’artista di rendere belli e da vivere, anche momenti particolari e riflessivi, beh, allora siamo di fronte ad un esempio inimitabile Babbo Natale all’ospedale è nato così. Con la spontaneità di un ragazzo, Krassym, il cui impegno nel mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo si manifesta attraverso innumerevoli iniziative e che da anni, riempie di gioia e sorrisi una platea internazionale in vista del suo giro sud americano. Babbo Natale all’ospedale è una perfetta sinergia tra la generosità di Krassym e quella del Prof. Prof. Carlo Vosa, primario di cardiochirurgia pediatrica, Medaglia d’Oro alla Sanità Pubblica. L’iniziativa è già partita. Avvalendosi del fondamentale appoggio del Dr. Vosa, della collaborazione degli alunni di numerose scuole del napoletano come il 20° Circolo Didattico-Villa Fleurent e l’Istituto Paritario Domus Pueri di Calata Capodichino. Krassym sta lanciando ripetuti appelli per la realizzazione di un monte-regali il più fornito possibile. Poi, il 21 Dicembre 2012, egli si vestirà da Babbo Natale e si recherà nel reparto cardiochirurgo-pediatrico dell’ospedale Nuovo Policlinico di Napoli, dove sono ricoverati tantissimi bambini che lì, purtroppo, passeranno le sante feste. Ma per essi, grazie a Krassym e ai suoi amici, sarà un Natale diverso.

domenica
Dic 9,2012

Paolo Mesolella

12 ore per la vita

Caserta – “CARISSIMI, sono il preside Paolo Mesolella,  responsabile provinciale e vice-presidente SUD Italia del movimento referendario no194, Vi ricordo che Caserta è stata inserita tra le città che parteciperanno all’evento 12 ore per la vita che si terrà SABATO 5 GENNAIO 2013 dalle ore 9.00 fuori la Clinica Sant’Anna a CASERTA. Alla manifestazione che ha il patrocinio del Vescovo di Caserta mons. Pietro Farina,  del cancelliere vescovile mons. Pietro De Felice e del Direttore dell’Ufficio Salute della Diocesi di Caserta dott. Antonio Iazzatta e del parroco canonico di Sant’Anna don Giovanni Gionti, sono invitati tutti gli iscritti ed i simpatizzanti al movimento – associazione NO194.E’ inutile ribadire che è fondamentale la presenza di TUTTI per la buna riuscita della manifestazione che è la seconda ufficiale ma di Grande impatto pubblico. Durante la mattinata verranno esposti tabelloni e distribuiti volantini Pro Life. Ho provato e riproverò anche a telefonare a tutti, ma in pochi hanno risposto al Telefono pertanto mi farebbe piacere anche una conferma di presenza, attraverso la risposta a questa email o per telefono . E se potete, portate con voi qualcun altro, FATELO, Dobbiamo essere almeno una ventina. NOTTE Paolo Mesolella per eventuali informazione contattatemi pure: 0823 – 652639 e cell. 339 – 2594842”.

venerdì
Dic 7,2012

 

CASERTA“Scuola e solidarietà”: un binomio molto stretto presso la scuola elementare “Giuseppe Lombardo Radice” di Via Roma a Caserta, dove è stata promossa l’iniziativa “Sorrisi di Solidarietà” con un sottotitolo emblematico – La bontà d’animo è una luce soffusa e discreta che irradiandosi accarezza tutto quello che tocca – dell’opportunità che l’Istituzione Scolastica si faccia carico non solo dell’istruzione ma anche dell’ “educazione” al rispetto dell’altro e alla solidarietà nei confronti di chi ha bisogno di aiuto. È questa la prospettiva con cui gli alunni della scuola d’infanzia e della scuola primaria, la Dirigente Dott.ssa Emilia Nocerino e le docenti hanno accolto gli operatori della casa famiglia “Il sorriso dei bimbi” di Vitulazio; piuttosto che con la semplice retorica e con le belle parole, non c’è modo migliore per apprendere la solidarietà che vivere in prima persona l’esperienza del “dare”. Tra lezioni, interrogazioni e compiti in classe, ogni tanto la scuola si riappropria della propria funzione sociale e del proprio ruolo cardine nell’educazione dei giovani. Una sensibilità realizzata non a parole ma nel fare: quella dei piccoli alunni del Secondo Circolo Didattico di Caserta che hanno rinunciato a qualcosa per loro per donarlo a bambini un po’ meno fortunati. Le classi, secondo un ordine preciso, si sono recate nell’aula Magna della scuola dove è  stato allestito un centro di raccolta e un punto informativo con gli operatori; qui, tra canti, poesie, realizzazioni grafiche e nello spirito della condivisione dell’ esperienza,  gli alunni hanno “toccato con mano” che  donare un po’ del proprio tempo può  aiutare a migliorare la società di domani ed è un atto di responsabilità che darà forza a quell’idea di mondo che vogliamo e che auspichiamo per le generazioni future.Un ringraziamento particolare va al promotore dell’ iniziativa, il Sig. Valletta, che si è prodigato affinché l’iniziativa potesse realizzarsi facendo da tramite tra la Comunità educativa e la scuola “Giuseppe Lombardo Radice”. Quest’ultima in questo modo ha potuto consolidare una prospettiva di formazione globale attenta nei confronti di chi è più “debole”  che già in passato aveva realizzato organizzando una raccolta fondi a favore della Carlo Liviero Home – Embu Kenya.

venerdì
Dic 7,2012

 

CALVI RISORTA La Piccola Libreria 80mq ha un doppio invito per il 15 dicembre.La mattina ci incontreremo tutti a Capua per il corteo lanciato dal movimento No Gas per ricordare che Terra di Lavoro ha un’idea diversa per la gestione dei rifiuti. Terra di Lavoro dice No all’incenerimento e Si a Rifiuti Zero.

Il pomeriggio, alle 15.00, a Calvi Risorta avrà inizio la terza edizione del Mercatino di Natale Equo Solidale. Uno spazio tradizionale e popolare, ma non un comune mercatino di Natale; qui infatti associazioni, ong, cooperative etiche, artigiani e realtà territoriali si incontrano per promuovere un’economia etica, che contrappone all’idea di consumo la solidarietà equa senza distinzione di razza e cultura.

Uno spazio fatto anche di musica popolare ma anche folkloristica, teatro delle marionette ma in una visione sociale, letteratura emergente e di qualità, cibi tradizionale delle nostre terre e arte del riuso. Tante le realtà che saranno presenti: Emergency, Be Yourseld, Legambiente, La Città del Sole, La Cooperativa sociale Monticello, l’associazione Melagrana, l’associazione Resistenza anticamorra, Amnesty International e tanti altri.

Uno spazio sarà dato anche a quegli artigiani che riutilizzando materiali di scarto producono beni fruibili a tutti; una cultura del riuso che fa da base per dare una risposta netta al consumismo smisurato tipico di questi tempi che produce uno dei problemi annosi di queste terre, i rifiuti.

Facciamo del 15 dicembre un giorno di lotta e solidarietà.

Categories