Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Sport’ Category

giovedì
Set 25,2014

http://www.cancelloedarnonenews.it/aversa-ugm-un-altro-anno-al-fianco-della-volleyball-aversa-2/

martedì
Set 23,2014

http://www.cancelloedarnonenews.it/tennis-e-champagne-venerdi-26-settembre-2014-il-tennis-club-vomero-di-napoli-ospita-un-recital-di-mimmo-di-francia/

martedì
Set 23,2014

http://www.cancelloedarnonenews.it/campus-3s-e-a-caserta-martedi-alle-1000-in-comune-la-presentazione/

martedì
Set 23,2014

http://www.cancelloedarnonenews.it/ci-sara-anche-la-volalto-caserta-alla-terza-edizione-campana-del-campus3s/

domenica
Set 21,2014

 1

Aversa – Manca poco meno di un mese al fischio d’inizio che inaugurerà il prossimo campionato di B1, ed in casa Exton il lavoro continua duro ed incessante. Si è appena conclusa la terza settimana di preparazione all’ insegna di allenamenti giornalieri suddivisi tra palestra e parquet; stanno via via aumentando i carichi di lavoro e, dalla prossima tranche settimanale, l’Exton Aversa sarà impegnata anche in una serie di amichevoli precampionato che costituiscono una tappa fondamentale del percorso che porta alla migliore condizione per l’esordio in campionato. Venerdì 26 Settembre, alle h 19.00, infatti, arriveranno al PalaJacazzi i cugini campani della Gis Pallavolo Ottaviano, avversaria dell’Exton, in più di un’occasione durante lo scorso campionato di B2 che, quest’anno, mira ad avere un ruolo da protagonista nella corsa ai playoff della prima serie nazionale. Il confronto con altre squadre, in questa fase della stagione, diventa di fondamentale importanza, così come può confermare uno dei nuovi arrivi rossoblu, Diego Figliolia:

Le amichevoli costituiscono un punto di riferimento per l’allenatore, anche se questa sarà la nostra prima partita, per noi, sarà importante iniziare con il piede giusto”.

Figliolia, napoletano classe 80’, schiacciatore – ricevitore, lo scorso anno è stato uno dei protagonisti della promozione in A2 della Pallavolo Tuscania guidata dall’ ex azzurro Paolino Tofoli, quest’anno torna a giocare in Campania dopo ben quattordici anni:

Nonostante sia cresciuto pallavolisticamente all’ombra del Vesuvio, ho avuto la fortuna di giocare in tutta Italia, dopo tanto tempo non mi sarei mai aspettato di tornare, mi fa un po’ strano ma sono molto contento – continua il giocatore con il sorriso sulle labbra – Aversa è una città vivace, è stata una piacevolissima sorpresa, inoltre, sono approdato in una società ben organizzata che ha tanta voglia di crescere, questo per me, non può che essere un ulteriore stimolo”.

Città diverse come Cosenza, Pineto e Potenza nel suo curriculum, lo stesso, che gli permette di dare una valutazione oculata sui gironi di B1 dell’imminente stagione:

“Ogni anno è storia a se. Ci sono state stagioni in cui il livello di gioco dei gironi del centro-nord è stato molto alto, quest’anno invece, il girone sud, quello nostro, si presenta molto più competitivo, il livello è cresciuto tanto, ci sono quattro o cinque squadre molto forti, una tra tutte Civita Castellana”.

Lo schiacciatore napoletano non arriva ad Aversa da perfetto sconosciuto. Durante la sua carriera ha già incontrato Scialò, Libraro A. e lo stesso coach Draganov:

“La squadra mi ha accolto benissimo, con quelli che già conoscevo è stato un piacere ritrovarsi, con gli altri e stato facile legare, soprattutto con i ragazzi di Aversa. – Prosegue riferendosi al Mister – Sono stato con lui a Potenza, è un allenatore che pretende poche cose ma fatte bene, è una persona scrupolosa che tiene molto alla serenità del gruppo, E’ la persona giusta al posto

giusto, un riferimento non solo per la squadra ma per tutta la società”.

Parole, quelle di Diego, che fanno ben sperare per il futuro targato Exton e che ben si riassumono in un’unica frase:

“Speriamo di divertirci, voglio vedere il palazzetto pieno ogni settimana!”.

sabato
Set 20,2014

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

2

 

Doppio oro per i giovani tiratori casertani Tammaro Cassandro (GS Forestale) e Domenico Simeone (GS Fiamme Oro) a Granada in Spagna in occasione del 51° Campionato del Mondo di Tiro a Volo per la specialità skeet. I due portacolori del Gruppo Sportivo Falco di Capua hanno contribuito egregiamente con le loro prestazioni individuali al successo dell’Italia nella classifica a squadre, sia a livello assoluto che tra gli juniores.

Tammaro Cassandro (16°), nipote ed erede di Ennio Falco, ha vinto la classifica a squadre tra gli assoluti con gli altri due azzurri Luigi Lodde (6°) e Riccardo Filippelli (12°) con un totale di 362 punti, precedendo gli Usa a 359 e la Francia a 358; Domenico Simeone, casertano di Baia e Latina, ha vinto la classifica a squadre tra gli junior con gli altri due azzurri Gabriele Rossetti e Christian Benet.

“Un grande successo per i due giovani tiratori casertani -sottolinea il Delegato Provinciale Coni Michele De Simone- che conferma la bontà di una scuola abituata a produrre campioni e quindi in grado di garantire il futuro di una disciplina in cui la nostra provincia da Angelo Scalzone a Ennio Falco, oltre a centrare l’oro olimpico, ha sempre conquistato titoli assoluti a livello nazionale, europeo e mondiale. Una garanzia per i prossimi Giochi di Rio de Janeiro, dove bisognerà centrare la partecipazione con la conquista delle carte olimpiche nei prossimi appuntamenti indicati dalla Federazione internazionale”.

giovedì
Set 18,2014

  2                                                                                  

 (Antonio Luisè) – “Decisamente un test interessante. Un incontro che ci è servito per capire su cosa e come dobbiamo lavorare. Nel complesso sono soddisfatto e fiducioso”. Così il coach della Volalto, Massimo Monfreda commenta l’amichevole di lusso sostenuta dalla sua squadra contro la nazionale argentina.

Una serata speciale quella vissuta dalle rosanero, accolte dal comitiva sudamericana con grande simpatia e rispetto. Accompagnata da un nutrito numero di supporter casertani che per niente al mondo si sarebbero persi si nobile ouverture stagionale, la Volalto ha vissuto da protagonista la sua notte speciale. Presentazione all’americana delle due squadre, scambio di gagliardetti, tricolore e bandiera argentina in campo, inni nazionali e poi in campo. Si sono giocati 4 set, tutti vinti dalle argentine (19-25;15-25;17-25;15-25). Caserta, soprattutto, nelle fasi iniziali dei parziali ha saputo ben tener testa alle blasonate rivali.La dura preparazione di questi giorni, l’amalgama ancora da costruire e il valore delle avversarie hanno però inciso negativamente sull’esito della sfida.

3

“ Il risultato- ha proseguito Monfreda- era l’ultima cosa che ci interessava. Alla vigilia c’era un po’ di timore. Ad inizio di preparazione e in un contesto quasi del tutto nuovo come il nostro non poche erano le perplessità delle ragazze. Ho detto loro di stare tranquille, di giocare, di provare ad eseguire in campo le prime nozioni apprese in allenamento. Devo dire che la squadra ha saputo onorare al massimo l’incontro. Ripeto, siamo in una situazione di working in progress. I numeri dello scout non sono stellari, ma in questa fase ci può stare. La sfida ci è servita per capire dove andare ad operare, in che cosa focalizzare i nostri allenamenti”.

Tanti i spunti positivi. Su tutti, i due set giocati dalla Torchia.

“Dopo una assenza così lunga, ritornare in campo con una dura preparazione nelle gambe e contro avversarie così solide, non era cosa molto agevole. Devo dire, invece che la risposta di Claudia è stata oltremodo convincente. Bene anche le nuove. Ripeto – conclude il coach – pur nelle normali negatività tecniche vissute ieri sera, sono moderatamente soddisfatto di tutte”.

4

Al presidente Agostino Barone il saluto finale a commento della serata di Anagni.

“E’ stata speciale. Non capita sempre di sfidare una nazionale in procinto di giocare per la Coppa del Mondo. Molto emozionante il momento degli inni, così come bello è stato vedere sugli spalti tanti casertani venuti a vederci. Quello che stiamo costruendo è davvero esaltante. Se mi fermo a pensare che pochi anni fa eravamo in C e oggi siamo invitati a sfidare una delle nazionali più forti al mondo rischio i giramenti di testa, ma questa è la testimonianza di quanto bene stiamo lavorando. Ora si ritorniamo ai nostri allenamenti”.

Oggi doppia seduta. In mattinata pesi, nel pomeriggio tecnica con Monfreda. La preparazione è in perfetto equilibrio con la tabella di marcia stilata dai tecnici. Le ragazze sono molto disponibili e certamente giocando quotidianamente si arriverà a breve anche a quella confidenza agonistica, chimica indispnesabile, per rendere questo gruppo, sulla carta già molto interessante, decisamente competitivo anche sul campo”.

mercoledì
Set 17,2014

4

 

Dal 25 al 28 settembre la Val di Fassa ospiterà la fiera del volo,
denominata Fassa Sky Expo, esattamente in località Ischia a Campitello di
Fassa (Trento).
L’evento nasce per iniziativa dell’associazione Icarus Flying Team, una
compagine di piloti praticanti il volo libero in deltaplano e parapendio.
Per “libero” s’intende il volo senza motore, sulle ali del vento,
un’attività molto diffusa sulle vette e nelle valli delle Dolomiti, tra
scenari spettacolari.
L’esposizione sarà ospitata nel vasto spazio ai piedi del Col Rodella (2360
metri), di fianco alla stazione della funivia che in cinque minuti porta in
vetta circa 120 passeggeri per volta. Hanno già confermato la presenza i
principali marchi di settore, dai produttori di parapendio e deltaplani, a
quelli di strumentazione tecnica in uso ai piloti. Gli appassionati in
visita alla fiera potranno provare i nuovi mezzi, salendo in funivia fino al
decollo vicino al rifugio Des Alpes e atterrando nella zona
dell’esposizione. Quindi, meteo permettendo, il cielo sopra Campitello sarà
affollato di parapendio in volo, uno spettacolo di colori e d’emozioni che
non mancherà di attrarre l’attenzione del pubblico. Nelle migliori giornate
autunnali in questa zona si può volare fino a 4000 metri di quota, grazie
alle masse d’aria ascensionali scaturite dall’irraggiamento solare del
suolo, il vero motore ecologico del volo in parapendio e deltaplano con
energia a costo zero.
Il programma prevede interventi di personaggi di rilevanza nel settore del
volo libero durante e dopo gli orari di apertura della fiera, a partire dal
pluricampione trentino Jimmy Pacher e dall’altoatesino Aaron Durogati che
nel 2012 vinse la coppa del mondo di parapendio. I piloti del Nucleo
elicotteri della Provincia autonoma di Trento presenteranno “For your Fun
and Safety”, una campagna di sicurezza dedicata a chi pratica la montagna e
non solo per volare. Si terminerà la domenica con la premiazione del
campionato XcTrentino.

Gustavo Vitali
Ufficio Stampa FIVL (ASC – CONI) – il volo in deltaplano e parapendio
http://www.fivl.it – 335 5852431

Foto
http://www.gustavovitali.it/pagine/comfivl/fassa-16-09-14.html

Per ulteriori informazioni sulla Fassa Sky Expo contattare
Roberto e Gabriele – 347 2927083 – icarus.flying.team (AT) gmail.com
Sito ufficiale: http://www.icarusfassa.com/

Tutti i comunicati stampa FIVL all’indirizzo:
http://www.fivl.it/index.php?option=com_content&view=category&id=77&Itemid=1
384

mercoledì
Set 17,2014

1

 

di Elisa Cacciapuoti

 

Juventus – Malmo 2 – 0

Allegri record man: era dal 2008, infatti, che la Juventus non vinceva

la gara d’esordio nella fase a gironi della Champions League.

In quell’occasione i bianconeri sconfissero per 2 a 0 i russi dello Zenit.

Tevez si sblocca; dopo 1988 giorni, 1003 minuti l’Apache finalmente

ritrova il gol in Champions. L’ultimo suo gol nella massima competizione

europea 5 anni fa, il 7 aprile del 2009 quando aveva i capelli lunghi e

vestiva la maglia del Manchester United.

 

2

 

Dopo un primo tempo senza clamorose palle gol per la squadra di Allegri,

al 59’ minuto della ripresa Tevez, lanciato in area da uno straordinario colpo

di tacco di Asamoah, porta in vantaggio i bianconeri.

Al 90’ il raddoppio: l’argentino, su punizione, disegna una parabola che non fa

rimpiangere l’assenza dell’infortunato Andrea Pirlo e insacca la palla alle spalle

di Olsen per il definitivo 2 a 0.

Marchisio un po’ sottotono.

 

3

 

Bene “treno” Lichtsteiner instancabile sulla fascia.

Bene anche Buffon, quasi spettatore della partita; interviene solo in un’occasione

Quando al 18’ minuto del primo tempo respinge un tiro di Eriksonn con un’uscita coraggiosa.

Molto particolare l’esultanza di Tevez ai due gol: ripropone una robot-dance, balletto

che sua figlia fa quando lui è triste.

 

Borussia Dortmund – Arsenal 2 – 0

Immobile in campo dal primo minuto.

Il vecchio Westfalenstadion, stadio dove nel 2006 l’Italia divenne campione del mondo

contro la Germania, ha portato bene all’attaccante italiano.

Allo scadere del primo tempo, infatti, il gioiellino italiano parte in un azione solitaria da prima

di metà campo, supera la difesa dell’Arsenal e batte Szczesny realizzando il suo primo gol

in Champions.

Ad inizio ripresa Aubameyang sigla il definivo 2 a 0.

 

Liverpool – Ludogorets 2 – 1

Succede tutto negli ultimi 10 minuti.

All’82’ minuto il gol di Mario Balotelli, primo con la sua nuova squadra.

Al 91’ arriva il pareggio degli ospiti.

I reds, però, la spuntano in pieno recupero dopo un finale rocambolesco;

al 93’, infatti, il portiere bulgaro Borjan regala un rigore agli avversari che Gerrard non sbaglia

per il definitivo 2 a 1.

martedì
Set 16,2014

 1                                                                                   

 

(Antonio Luisè) – Volalto e PostaSi insieme. La giovane e dinamica società con sede in via Roma a Caserta ha deciso, infatti, di sponsorizzare la formazione rosanero militante nel campionato di serie D.

Dunque un riconoscimento importante per la squadra di coach Madonna che, dopo aver brillantemente vinto il campionato della passata stagione, si appresta a vivere con rinnovato entusiasmo anche questa nuova avventura nella categoria superiore. Squadra di gran talento, fresca ed ambiziosa quella rosanero che ben si sposa con i tratti distintivi della suo nuovo partner.

“ Accogliamo con gioia l’ingresso di PostaSi– spiega il presidente volaltino Agostino Barone – la formazione casertana, insieme al San Nicola e all’Aversa che militano invece in serie C, rappresentano il nostre inesauribile serbatoio. A loro dedichiamo massima attenzione, da loro riceviamo sempre enormi soddisfazioni. Le difficoltà logistiche ed economiche per portare avanti tali attività sono tante, ben vengano, allora, società come PostaSi- La reggia dei Servizi gestita così bene da due giovani casertani. La loro decisone ci onora e siamo contenti abbiano scelto proprio la Voallto Caserta per entrare nel mondo dello sport”.

La filiale casertana opera principalmente nel settore postale e di corrispondenza, ma grazie al lavoro proficuo e altamente professionale dei gestori, si è riusciti a creare in poco tempo, un vero marchio di successo, ad oggi chiamato “Reggia dei servizi” aggiungendo una vasta gamma appunto di servizi, con l’obiettivo di offrire a 360° un’assistenza alla clientela. Stampa e grafica, disbrigo pratiche, servizi finanziari ed assicurativi, per citarne solo alcuni.

“ Il motivo per cui è stato sposato l’accordo- spiega la titolare Floriana Andreozzi è prettamente legato alla linea giovanile che vogliono mantenere. Collaborare nel nostro piccolo con una società seria e tutta casertana non fa che onorarci. Vanno tutelate le realtà nostrane, perché solo in questo modo si potrà far risplendere il “sole” nella nostra città e si potrà crescere tutti insieme per un futuro migliore. Il campionato è alle porte e tutti insieme dovremo sostenere la squadra e la società. D’altronde anche il motto lo cita: con i giovani non dobbiamo mai aver paura di VOLARE IN ALTO.

 

 

 

 

 

Categories