Cancello ed Arnone News

Di Matilde Maisto

Archive for the ‘Sport’ Category

lunedì
Set 1,2014

1

 

(Antonio Luisè) – Al lavoro.  Alle dieci e trenta di quest’ oggi, lunedì primo settembre, è cominciata la nuova avventura per la formazione rosanero. Agli ordini di coach Monfreda e del suo vice Salvatore Albanese, la squadra si è ritrovata allo stadio Pinto per una prima seduta atletica. Mobilità articolare, corsa, stretching così giusto per cominciare a sciogliere la gamba. In serata poi al Palazzetto dove farà la sua comparsa anche il pallone.

Tutte presenti all’appello. Anche le due infortunate Torchia e Fiore. Se per la prima, però, oramai siamo ai dettagli della riabilitazione in quanto già in grado di correre e saltare, per la seconda occorre ancora pazientare. In campo non la si potrà rivedere prima di ottobre. Comunque il percorso procede spedito.

 

2

 

” Ci accingiamo a vivere una nuova esperienza che si prevede non meno esaltante di quelle già felicemente vissute – questo il caloroso saluto del presidente Agostino Barone fatto a squadra, tecnici e  dirigenti nel corso di una piacevole ed intima conviviale svoltasi domenica sera presso la pizzeria Viraf a Caserta –  Il team allestito dal ds Moschetti con l’ausilio del nostro direttore tecnico D’Aniello è certamente interessante. Abbiamo giocatrici di valore, atlete capace di far la differenza a queste latitudini. Siamo contenti ed entusiasti per questo nuovo cammino che ci accingiamo a compiere. Sappiamo che lunga è la strada da fare e dove le difficoltà sono disseminate ovunque. Noi lavoriamo quotidianamente per superarle con successo. Siamo convinti – ha concluso il massimo dirigente rosanero –  che l’entusiasmo, unito a competenze tecniche e alla nobile umiltà che da sempre ci contraddistingue, siano mezzi indispensabili per rendere anche questa nostra prima stagione in serie A l’ennesima esaltante pagina di storia da poter raccontare ai nostri nipoti tra qualche anno”.

lunedì
Set 1,2014

3

 

SAN NICOLA LA STRADA – I giovani sannicolesi che hanno sempre utilizzato il Centro Polisportivo D’Errico, sul galoppatoio Est chiedono di conoscere i tempi per il suo ripristino dopo che lo stesso impianto è rimasto seriamente danneggiato dal crollo di alcuni grossi fusti di alberi di pino dopo il nubifragio che colpì l’intera provincia casertana lo scorso mese di dicembre 2013. Il centro polisportivo D’Errico situato sul galoppatoio est era gestito ottimamente dalla protezione civile di cui è Coordinatore Ciro De Maio. Anche Orlando Felice Alfonso, responsabile ACR della Parrocchia Santa Maria Della Pietà sita alla Rotonda è tornato a chiedere notizie in proposito, attraverso un quotidiano on-line, considerato che e da molti anni, ogni giovedì e venerdì, usavano il campo di calcetto per i giovani iscritti e tutti i ragazzi che volevano giocare, con una piccola somma per chi poteva o giocava lo stesso anche senza soldi. Ciò era possibile grazie a diversi amici che li aiutavano, alla protezione civile ed al comune stesso. Dal 1° dicembre 2013 purtroppo ciò non è più possibile, l’ACR ha avuto incontri col sindaco, l’assessore e l’ingegnere Vallone ma la situazione resta la stessa. Il Sindaco Pasquale Delli Paoli, anche attraverso il web, aveva comunicato che “…. Comunque nei prossimi giorni sarà attivato l’altro campo, atteso che quello su cui prima si giocava è oggetto di pratica assicurativa con relativo rimborso. Mi dispiace per i ragazzi che vanno a giocare fuori, spero di recuperare il tempo perduto dovuto alla maledetta burocrazia che investe il pubblico”.

Nunzio De Pinto

giovedì
Ago 7,2014

1

Cancello ed Arnone,li 7/8/2014

 

Di Mattia Branco

 

Dopo un’accanita selezione durata quasi un mese fra 16 squadre veramente ferrate, sul campo di calcetto della Villa Comunale si è svolta la finale per il primo e secondo posto tra le squadre di Stabile Costruzioni vs Carburanti Vasta. Osvaldo De Micco ed i suoi collaboratori del Club JUVE “Dario Branco” hanno dato il massimo affinchè questo torneo si svolgesse al massimo dello spettacolo e della serenità. La Famiglia Branco e Di Tella ringraziano di cuore gli organizzatori per voler ogni anno ricordare questi due angeli che hanno dedicato tutta la loro vita alla “Signora del Calcio la Juve” e che purtroppo il Signore li ha chiamati a se prematuramente.

Una serata con tanto pubblico che attento e con entusiasmo ha seguito lo svolgersi della partita ognuno incitando la sua squadra. Un bella partita con calciatori veramente all’altezza di una finale che ha visto vincitrice Stabile Costruzioni seguita da Vasta Carburanti, terzo posto assegnato a Club Juve, quarto posto Volturnia Marmi. Coppa Disciplina Merengues Planet Win, Coppa Capo Cannoniere Vincenzo Salvi del Club Juve .

Toccante la premiazione che oltre ad offrire delle bellissime coppe ai vincitori sono state offerte dagli organizzatori una targa ricordo alla famiglia Branco e Di Tella che ancora una volta sono riconoscenti a questo Club che per 21 anni ha avuto la costanza di ricordare i due amici inseparabili anche nel lasciarci. Osvaldo De Micco ha voluto anche ringraziare i due arbitri Cacciapuoti e Iovino che si sono dimostrati veramente all’altezza del loro compito anche in situazioni difficili.

giovedì
Ago 7,2014

1

(Antonio Luisè) – Colpo di coda della Volalto che ha deciso di regalarsi un ultimo acquisto in vista del suo primo campionato in serie A. La società rosanero rende, infatti, noto di aver ingaggiato il libero umbro Giulia Rocchi.

Nata a Macerata il 20 ottobre del 1992, la neo volaltina ha alle spalle importanti tornei in B1. Nelle ultime due stagioni ha difeso prima la bandiera del Primadonna Bari e l’anno scorso quella di Trevi. In entrambe le esperienze ha saputo assicurare qualità e sicurezza al reparto.

E’ all’esordio nella massima serie, il suo compito sarà quello di affiancare Federica Barone nel delicato ruolo di libero.

“ Adesso siamo al completo – spiega il ds Moschetti – il nostro intento era quello di avere valide alternative in ogni ruolo. Fermo restando i titolari, era opportuno mettere a disposizione del coach sostitute di primo livello si da consentirgli un ampio raggio di scelta durante le singole partite, far fronte alle varie emergenze che si potranno avere nel corso della stagione regolare e, più, in generale avere tanta intensità negli allenamenti”.

Con l’arrivo della Rocchi si chiude, quindi, ufficialmente la campagna rafforzamento della Volalto. Adesso la squadra si gode questi giorni di vacanza. L’appuntamento con tutte è per il primo settembre presso il Palafrassati di via Borsellino. Da li cominceremo a raccontarvi una nuova storia, da li cominceremo a scrivere nuovi esaltanti capitoli di questa squadra che non ha mi paura di volare…alto!

spalle già diverse stagioni di B1 in terra marchigiana prima e con la maglia della

martedì
Ago 5,2014

2

Sarà l’Obiettivo Rinascimento Vicenza la prima avversaria della Volalto nel  suo campionato d’esordio in serie A2. Ieri pomeriggio la Lega ha diramato i  calendari ufficiali e, bisogna dire, che al team rosanero non è che le cose  siano andate benissimo, almeno in avvio.  Si comincia, quindi, il 2 novembre in Veneto sfidando il club vicentino.  Sette  giorni dopo ci sarà l’atteso debutto interno. Al Palazzo dello sport di  Viale  Medaglie d’Oro, che nel frattempo si sarà rifatto il look con terreno di  gioco,  tribuna e sala stampa nuova, arriva Soverato, ovvero la semifinalista play  off  della passata stagione e pronta a ritentare la scalata in A1. Poi di nuovo  in  trasferta a Monza contro un’altra pretendente al salto di categoria. “ Speravamo in qualcosa di leggermente più morbido- afferma il coach della  formazione casertana Massimo Monfreda- ma sono discorsi relativi. Il nostro  campionato è composto da 14 squadre, tredici rivali da affrontare. Ci  saranno  sfide più ardue, altre meno improbe, ma, indipendentemente dall’avversario  che  ci troveremo di fronte, il nostro spirito dovrà sempre essere lo stesso.  Bisognerà avere sempre fame, essere sempre determinate e caricate a mille”.  Previsti tre turni infrasettimanali. Il 10 dicembre la Volalto sarà di scena  ad Ancona contro la Lardini Filottrano. L’undici marzo le due squadre si  ritroveranno a campi invertiti. Terzo turno infrasettimanale, poi, l’8  aprile  ad Olbia. Si giocherà anche durante le feste natalizie. Il 26 dicembre,  giorno  di Santo Stefano, è fissato il derby con la Corpora Aversa. Il 18 gennaio si  chiude il girone di andata con la sfida esterna al Club Italia. Il sipario  sulla regular season calerà il 12 aprile. Poi via a play off e play out. “ Sarà un lungo cammino che ci accingiamo a intraprendere con tanta  curiosità  e determinazione – afferma invece Michela Ricciardi – certo avere all’inizio  avversarie che ambiscono alla promozione finale potrebbe essere un handicap,  sarebbe stato meglio un avvio più agevole, ma – conclude la forte centrale-  questi sono solo discorsi relativi e di certo non ci fasciamo la testa prima  del dovuto. La società ha allestito un roster di assoluto livello in grado  di  farsi rispettare. Da qui a novembre ci sarà tempo per prepararsi al meglio  e,  certamente, sapremo essere all’altezza delle sfide che ci attendono”.

lunedì
Ago 4,2014

    1                                                                                

(Antonio Luisè) – “Quella che partirà tra poco meno di un mese con la preparazione al campionato sarà una stagione certamente difficile, ma che affrontiamo con la spensieratezza di sempre, con fiducia e la giusta serenità, consci di aver operato nel modo migliore e di aver allestito una squadra che certamente saprà farsi rispettare”.

Comincia così la nostra chiacchierata con il presidente volaltino, Agostino Barone. Il massimo dirigente rosanero traccia un mini bilancio di questi primi mesi “da serie A”.

“ Prima di tutto mi preme fare i complimenti a tutto lo staff dirigenziale per l’encomiabile lavoro svolto. In particolar modo a Pasquale Moschetti, Pasquale d’Aniello e Gaetano Cinque. I primi due hanno operato in maniera a dir poco perfetta sul mercato. Moschetti si è dimostrato un direttore sportivo di notevole qualità e perfettamente a suo agio anche nella massima serie. Riuscire a portare a Caserta, in una squadra neo promossa, giocatrici del calibro di Percan e Dos Santos è scuramente testimonianza di competenza. L’opera è stata poi completata con gli ingaggi della De Lellis da tutti ritenuta una delle migliori registe dello scorso campionato, della Martinuzzo fiore all’occhiello di Soverato, ma anche di Isabella Perata e della Gabbiadini, atlete giovani, il cui gran talento hanno deciso di mettere a disposizione del progetto Volalto. Non dimentichiamoci, poi, le conferme del nucleo storico rosanero. Insomma il quadro che ne è venuto fuori grazie alla perfetta sintonia tra Moschetti, d’Aniello e Monfreda appare molto intrigante”.

Parole di elogio anche per Gaetano Cinque. “ Ancora una volta si è dimostrato perfetto in tutte le questioni logistiche e burocratiche. La nostra domanda di iscrizione al campionato non aveva falle, perfetta in tutte le sue pagine e non a caso siamo stati subito ammessi. Non dico eresia nel ritenerlo tra i dirigenti sportivi più ferrati d’Italia nella sua materia”.

Dove potrà arrivare la Volalto nella prossima stagione il presidente Barone non vuole dirlo.

“ Che senso ha fare proclami e fissare traguardi. Ovvio che la salvezza è il nostro principale obiettivo, ma osservando il roster a disposizione del coach, non è detto, non si possa strizzare l’occhio a qualcosa di ancor più nobile. Lo ripeto, però, partiamo a fari spenti. Siamo curiosi di vedere cosa ci aspetterà, siamo curiosi di vedere le potenzialità della squadra. Solo in corso d’opera potremo realmente capire dove Monfreda potrà condurre il galeone rosanero. Su tutti, l’obiettivo principale è, però, continuare a crescere. Dare sempre più forza al nostro progetto. Continuare a far divertire i nostri tantissimi tifosi”.

Tante le novità in programma per il prossimo torneo. Su tutte il presidente ci tiene a sottolinearne una.

“Considerando che gireremo lo stivale da nord a sud, si è pensato di esportare con il marchio Caserta anche i prodotti tipici della nostra provincia. Abbiamo concluso accordi con aziende produttrici della mela annurca, del vino, della mozzarella, del maialino nero casertano e via dicendo. Così, durante le partite casalinghe, all’ingresso del palazzetto saranno allestiti speciali stand enogastronomici per pubblicizzare questi prodotti, la loro storia e le nostre aziende partner. Speciali cesti verranno offerti agli arbitri ed alla squadra avversaria. Vorremmo nominare la nascente tribuna stampa proprio ad una di queste aziende. Insomma , proveremo in modo elegante a farci ambasciatori del made in terra di lavoro”.

venerdì
Ago 1,2014

1

 

LETOJANNI – Sabato 26 luglio, sulle spiagge letojannesi, ha avuto luogo la terza edizione dei “Cuori senza Frontiere”, suggestivi giochi popolari estivi volti a portare il messaggio del dono e della solidarietà.

 

Il Consiglio Provinciale Fratres Messina, con la collaborazione dei suoi Giovani Fratres, ha, infatti, organizzato questa manifestazione ottenendo riscontri più che positivi. Sono state ben 8 le squadre ad iscriversi e sfidarsi in nome della donazione del sangue, degli organi e del midollo osseo. Il pomeriggio e la serata sono stati animati dalla milazzese Dimensione Radio con il programma Sosta Vietata, condotto da Francesco Pellegrino e Stefano Freni.

2

L’evento ha visto l’apertura alle ore 18:00 con la coinvolgente esibizione della catanese “Sicania West” Country Line Dance, attirando grandi e piccini. I ballerini sono reduci dai campionati europei di ballo country tenutisi in Olanda dove sono riusciti ad ottenere parecchi riconoscimenti.

Non potevano certo mancare gli interventi – brevi, ma incisivi – di molte personalità del campo: il Presidente provinciale AIDO Prof. Guido Bellinghieri; il Presidente provinciale ADMO Salvatore Parrino; il Presidente dell’Avis comunale Val d’Agrò di S. Teresa di Riva Maurizio Crisafulli, il Presidente dell’Associazione Onlus Fabrizio Ripa di Villafranca Tirrena Sig. Giovanni Ripa, la Fratres con Carmela Micalizzi (Presidente del Consiglio provinciale Messina), Valeria Turelli (Referente nazionale della Consulta Giovani Fratres) e Pinuccio Nomefermo (attuale referente provinciale dei Giovani Fratres Messina) e, per ultima (non certo per importanza), la Dott.ssa Tuena Giovanna Puglia in rappresentanza dell’Associazione Dispari Onlus di S. Teresa di Riva in mancanza della Presidente Sig.ra Antonella Aliberti.

3

 

I giocatori si sono sfidati in 15 giochi in un clima di fratellanza e solidarietà. Tra questi si ricordano in particolare: il famigerato “Palo della cuccagna”, la “Frase Misteriosa”, lo “Spugna Spugna”, il “Gonfia il palloncino” e il classico “Tiro alla fune”.

A metà serata, il Gruppo Fratres ha offerto ai giocatori il dovuto ristoro, grazie alla gentile disponibilità dei locali gastronomici della zona a cui in questa occasione vogliamo rinnovare la nostra riconoscenza.

4

A fine evento, dopo i dovuti ringraziamenti, non poteva certo mancare la premiazione delle squadre partecipanti tramite appositi attestati e delle tre squadre finaliste tramite le targhe e i trofei gentilmente offerti dalla Pro Loco di Letojanni. Un simpatico momento è stato rappresentato dalla consegna di scherzose fasce ai giocatori che si sono particolarmente distinti tra cui quella di Miss e Mister Cuori 2014. Non è mancata quella ai giudici rappresentati da Allegra Edoardo, Curcuruto Mario, Frustieri Salvatore (da Palermo), Luchino Fabio, Riccobene Gioacchino, Ruggeri Giuseppe e Saglimbeni Antonio, quest’ultimo insignito della fascia di Mr Fischietto.

 

Di seguito la classifica finale:

  1. Loco’s Friends – 192 punti (unica squadra letojannese);
  2. Sicania West – 170 punti (gruppo catanese della Sicania West Country Line Dance);
  3. La Punta Team – 165 punti (squadra del Gruppo Fratres di San Giovanni La Punta);
  4. Goccia Rossa – 147 punti (squadra del Gruppo Fratres di Misterbianco);
  5. I Pazzeski – 126 punti (squadra formata dal Gruppo Giovani Fratres del Consiglio Provinciale Fratres Catania);
  6. Freedom – 124 punti (squadra proveniente da Santa Teresa di Riva);
  7. Avis – 122 punti (squadra composta dai gruppi comunali Avis di Alì Terme, Mascali e S. Teresa di Riva);
  8. I pazzi – 106 punti (squadra formata dai Volontari di Protezione Civile del Gruppo Interforce della Jonica).

 

L’evento, come si augurava il Consiglio Provinciale Fratres Messina, ha sicuramente raggiunto l’obiettivo sperato. Difatti, nella serata stessa, la Fratres di Letojanni ha registrato alcune nuove iscrizioni al Gruppo.

 

A conclusione, si auspica una maggiore risposta e consapevolezza della popolazione, specie quella più giovane, in favore dell’emergenza sangue che colpisce in particolare il periodo estivo.

 

 

Carmela Micalizzi

Presidente Consiglio Provinciale Fratres Messina

giovedì
Lug 31,2014

3

 

Brasile 2014 neanche un italiano nel dream team del Mondiale

Betclic lancia la dashboard interattiva per confrontare le performance dei giocatori

 

Finito il Mondiale 2014 con il trionfo della Germania è tempo di bilanci: nessun italiano tra i migliori dieci in campo, mentre Messi è stato premiato insieme a Neuer dalla Fifa come miglior giocatore del torneo.

Per dissipare i dubbi sulle performance dei giocatori Betclic ha realizzato una dashboard interattiva con la selezione dei migliori dieci difensori, centrocampisti e attaccanti, tutti confrontabili tra loro con i risultati raggiunti durante il Mondiale. I più forti tra questi entrano a far parte del Dream Team dei Top 11 Player di Brasile 2014.

La dashboard è basata sulle statistiche ufficiali della Fifa e nella formazione ideale conta ben quattro tedeschi (Neuer, Kroos, Ozil, Muller), due argentini (Messi, Garay) e un solo brasiliano (Neymar). Dalla classifica e dalla top 11 rimangono fuori gli italiani. Certo il torneo della nazionale azzurra è finito in fretta e il confronto delle statistiche conferma che nessuno ha meritato un posto nella selezione dei più forti.

Una novità invece rappresenta la presenza della Colombia, che conta due giocatori, uno al centrocampo e uno in attacco nel team ideale di Betclic: Juan Cuadrado e James Rodriguez, quest’ultimo molto più performante anche del premiato Messi, con una media di 1,2 tiri in porta un’ora di gioco contro gli 0,6 di Messi. Attraverso la dashboard è infatti possibile consultare i grafici del confronto diretto delle performance di due giocatori nello stesso ruolo, con una media quantitativa delle attività svolte.

La squadra messa in campo alla fine dell’illustrazione vede Neuer tra i pali, Neymar di punta e Muller a presidiare la fascia destra, una fonte di ispirazione in tempo di acquisti e di calciomercato.

 

 

giovedì
Lug 31,2014

                                                                                     1

(Antonio Luisè) – “Ringrazio il presidente Barone e la società per avermi ridato fiducia. Dopo il la meravigliosa stagione conclusasi con la vittoria dei play off e la promozione in B1, la conferma non era, comunque, un atto dovuto. Invece il club rosanero ha scelto ancora di affidarsi ai miei servigi e questa cosa non può che riempirmi di orgoglio”.

Comincia così la nostra chiacchierata con Pasquale Moschetti, direttore sportivo della Volalto e principale artefice, amabile e abile tessitore di quella che è stata una campagna di rafforzamento decisamente importante.

“Mi e’ stato chiesto di costruire una squadra per una salvezza tranquilla e  allo stesso modo di continuare a  divertire i tantissimi tifosi Volalto. Pertanto credo che l’obiettivo l’abbiamo raggiunto senza neanche sforare  dal budget messo a mia disposizione.

Partiamo dalle conferme

“ Sono rimaste Gagliardi Barone Ricciardi e Armonia. In accordo con Pasquale d’Aniello direttore tecnico del progetto rosanero ed i coach Monfreda e Albanese abbiamo deciso di confermare anche Claudia Torchia ed Emanuela Fiore. La prima, classe 95,  è atleta dalle enormi potenzialità che ben presto siamo certi esploderanno, la seconda che rivedremo in campo già ad ottobre, sarà fondamentale per il nostro gruppo grazie alla sua esperienza in questo campionato ( vanta una Coppa Italia ed una promozione in A1), la sua carica dentro e fuori dal campo, la sua innegabile classe”.

Ci sono poi i nuovi arrivi ed una strategia seguita ben precisa: ovvero potenziare la fase ricezione-difesa

 “ Esatto ed in questa ottica  si è ingaggiato Angela Gabbiadini che, nonostante i suoi 22 anni,  ha gia’ disputato diversi campionati di serie A. La bergamasca con i suoi colpi sapra’ dare un grandissimo contributo anche in attacco. Il reparto delle centrali dopo la riconferma di tutte le protagoniste della passata stagione vede  aggiungersi Linda Martinuzzo che con la sua ex squadra il Soverato ha raggiunto la semifinale per la promozione in A1  quindi nonostante la sua giovane eta’ sicuramente sara’ preziosissima”.

Volti nuovi anche in regia

“ Sara de Lellis e’ stata secondo gli addetti ai lavori la miglior palleggiatrice dello scorso campionato e perciò crediamo di aver sistemato in regia un elemento di grandi qualita’. A farle da supporto ci sarà Isabella Perata, ex Club Italia reduce dall’esperienza di Chieri in B1.

La collana già così abbastanza nobile, ha trovato, poi, nei colpi Dos Santos e Percan le due perle più preziose

“ Non sono certamente due giocatrici qualsiasi. Le abbiamo scelte per dare garanzie al nostro attacco. Entrambe  erano richiestissime da tantissime squadre anche all’estero. Soraja e’ stato il valore aggiunto  da meta’ campionato per la salvezza del Crovegli Reggio Emilia,  mentre la croata viene da due bellissime stagioni a Frosinone dove e’ stata la protagonista indiscussa per la vittoria del campionato di A2 e la coppa Italia di categoria. Con questa squadra siamo certi di poter conquistare una salvezza tranquilla e magari toglierci qualche piccola soddisfazione durante l’anno”.

Infine un pensiero per le compagne di viaggio del prossimo campionato e per le ex volaltine approdate in altri club

“ Auguro a loro di raggiungere sempre traguardi speciali. Non smetteremo di tenerle d’occhio.  Un in bocca al lupo va a tutte le squadre in particolar modo ai nostri cugini di  Gricignano con i quali speriamo di onorare in giro per l’Italia la provincia di Caserta”.

Si comincia lunedì 1 settembre . Appuntamento presso il Palafrassati di via Borsellino. L’ottima struttura sportiva di Emiliano Casale e Ottone Amore ha rinnovato l’accordo di partnership con il club casertano. Qui la squadra di coach Monfreda svolgerà la sua preparazione precampionato. Ancora da definire il programma delel amichevoli. Per ora è certa soltanto la partecipazione al prestigioso torneo internazionale di Carcare in Liguria dal 12 al 14 settembre.

lunedì
Lug 28,2014

IHF VOLLEY FROSINONE - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

(Antonio Luisè) – “ Ho sempre scelto d’istinto le squadre dove ho giocato e raramente mi sono sbagliata. Ho deciso di sposare il progetto Volalto perché è una neo promossa dai programmi concreti ed ambiziosi”. Conoscersi, piacersi e dirsi, senza esitazione, si.

Sonja Percan, ultimo acquisto in casa rosanero, ultima perla di un mercato di rafforzamento a dir poco prezioso ed in perfetta linea con i bilanci e obiettivi del club, così spiega i motivi della sua scelta. Dotata di un fisico importante al quale abbina tecnica e grinta inossidabile, la Percan è giocatrice in grado di fare la differenza in A2.

“Già conoscevo il club ed in parte la squadra. Grazie al supporto dei media e di internet ne ho seguito il cammino nei play off sino all’esaltante promozione in A2. Attraverso i racconti entusiasti della mia amica Emanuela Fiore ho avuto modo di respirare l’aria che tirava nello spogliatoio. Mi è piaciuta tantissimo l’atmosfera che circonda la squadra, l’entusiasmo dell’ambiente, il calore dei tifosi. Così ho deciso di farne parte”.

Dopo gli esordi nelle giovanili del Pola e l’esaltante esperienza del college americano presso l’università di Louisville, nell’autunno del 2004 ritorna in patria ed indossa la maglia dell’ Istarka Banka di Pula nella massima serie del suo paese. L’anno successivo arriva lo sbarco in Italia. Stagione 2005/06 la vuole Forli in serie A1. La Percan gioca un gran torneo e da li comincia la sua lunga storia d’amore con il nostro paese. Nove campionati consecutivi in serie A sino alle ultime due stagioni a difendere i colori di Frosinone con il quale nella primavera del 2013 ha conquistato sia la Coppa Italia di serie A2, sia la promozione in A1.

“ Due anni splendidi quelli trascorsi a Frosinone. Sono rimasta affezionata alla città, alla squadra ed al presidente Luigi Iacobucci al quale va il mio sentito ringraziamento per quanto datomi. La stagione appena conclusa è stata molto difficile sia per me che per la squadra. A campionato concluso avevo bisogno di ricaricare le batterie, avevo bisogno di nuova energia positiva, avevo bisogno che la voglia di pallavolo che mi scorre nelle vene si impossessasse nuovamente del mio corpo. Ho cominciato uno stage formativo presso il dipartimento commerciale della Iacobucci HF. Poi è arrivata la proposta di Caserta. A quel punto mi sono ritrovata in grande difficoltà. Dovevo scegliere tra lavoro e volley. Il mio istinto mi ha fatto scegliere Caserta”.

All’ombra della Reggia ritrova due amiche Soraya Dos Santos ed Emanuela Fiore. Alla ”romanista” il compito di fare gli onori di casa, di aprire le porte della famiglia rosanero a queste due campionesse.

“ Sono contenta di questa nuova sfida – conclude la Percan – il fatto che in rosa ci siano due mie amiche come la Dos Santos e Fiore è certamente un vantaggio per meglio ambientarsi nello spogliatoio. Io, però, non vedo l’ora di conoscere tutte le mia nuove compagne, dirigenti ed i tifosi che mi dicono essere così amabilmente caldi e molto affettuosi “.

 

 

 

Categories